“FRANCESCO, UNA STORIA STRAORDINARIA”: EVENTO SPECIALE IL 1° LUGLIO ALLA “SETTIMANA AZZURRA” DEL CIRCOLO UNICREDIT BANCA DI ROMA (SIBARI GREEN VILLAGE, CALABRIA)


POSTER (Alborghetti) unicredit 

Tre opere editoriali su Papa Francesco, scritte da Roberto Alborghetti, saranno al centro di un singolare e speciale incontro che si terrà presso il “Sibari Green Village”, a Cassano allo Jonio (Cs), nell’ambito della “Settimana Azzurra” organizzata dal Circolo Unicredit Banca di Roma. Infatti, nel bellissimo centro di vacanza sulla costa ionica, venerdi 1° luglio, alle ore 17, si parlerà di “Francesco, un Papa, una storia straordinaria, tre grandi opere editoriali”, con la presentazione dei volumi “Francesco” (Editrice Velar), “Nessuno resti indietro” (Editrice Velar) e “Quando il giorno era una freccia” (Edizioni AGeSC). Oltre all’autore delle tre pubblicazioni, interverrà Pierluigi Todaro, Presidente del Circolo Unicredit Banca di Roma; coordinerà: Giampiero Tirocchi. L’evento – promosso da Circolo Unicredit Banca di Roma e Editrice Velar – si preannuncia davvero particolare, in quanto è raro, in un contesto di vacanza e di relax, invitare la gente, il pubblico, a sentire parlare e a riflettere su libri che parlano di Papa Francesco.

C’è da dire che l’idea è partita dallo stesso presidente Todaro il quale, lo scorso aprile, per un caso fortuito, incontrò Roberto Alborghetti in piazza San Pietro, a Roma, al termine dell’udienza che il Santo Padre aveva avuto con i soci, gli amici ed i simpatizzanti del Circolo Unicredit Banca di Roma. E così, anche con l’aiuto del socio Giampiero Tirocchi (tra l’altro componente anche del comitato esecutivo nazionale dell’AGeSC) l’idea dell’incontro al “Sibari Green Village” si è concretizzata sul piano organizzativo.

Le tre opere su Papa Francesco propongono, sotto diversi aspetti e profili, la vita e il pontificato del Pontefice “preso quasi alla fine del mondo”. “Francesco” è quella che, attualmente, è unanimente ritenuta la biografia storica illustrata e completa sul Papa argentino. E’ costituita da un testo – che ne ricostruisce la vita con notizie e documentazioni inedite – e da un eccezionale apparato fotografico, di grande impatto e bellezza. Emblematico, a questo proposito, quanto affermato da Orazio Coclite, “voce” di Radio Vaticana e commentatore del TG1 Rai : “E’ un’opera che fa rimanere a bocca aperta, come quando si entra nella Cappella Sistina”. Un volume che – come ha rivelato lo stesso Coclite, raccogliendo un’informazione da parte del Santo Padre – Papa Francesco ha voluto inviare espressamente alla sorella Maria Elena, in Argentina. Un gesto che dice tutto della considerazione che Papa Francesco ha per questa pubblicazione, che gli è stata consegnata personalmente dall’autore e dall’Editore in un incontro privato a Casa Santa Marta.   

“Quando il giorno era una freccia”, già alla terza edizione, è stato edito da AGeSC (Associazione Genitori Scuole Cattoliche) nel 40° di fondazione dell’Associazione come contributo di riflessione sulla straordinaria testimonianza in campo educativo di Papa Bergoglio. Per questo volume, spiccano le parole di mons. Cesare Nosiglia, arcivescovo di Torino: “Il pregio di questo libro è quello che sembra scritto dallo stesso personaggio di cui parla, quasi un’autobiografia di Jorge Mario Bergoglio nei diversi passaggi della sua vita di ragazzo e giovane”.

“Nessuno resti indietro”, uscito da poche settimane, sempre per l’Editrice Velar, presenta Papa Francesco e la sua sensibilità per i temi della dignità del lavoro e dell’inclusione sociale, offrendo una documentazione inedita su fatti ed esperienze vissute dal futuro Papa nel difficile contesto storico e sociale dell’Argentina. “Un testo che tutta la classe dirigente dovrebbe leggere”: così ha recentemente affermato l’avv. Vincenzo Massara, vice presidente nazionale e presidente regionale Calabria di MCL.

L’incontro del Circolo Unicredit Banca di Roma alla “Settimana Azzurra” di Cassano allo Ionio si propone dunque come una significativa opportunità per conoscere – attraverso tre grandi opere editoriali – la storia e la testimonianza di una guida che, come rilevano tutte le ricerche demoscopiche, è ritenuta a livello mondiale “la più affidabile e la più autorevole”.     

LA GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO: LA CRONACA DEL GRANDE EVENTO A BARLETTA PER LA PRESENTAZIONE DI “FRANCESCO”


LA GAZZETTA  MEZZOGIORNO 1 3 2016

Il grande spazio che La Gazzetta del Mezzogiorno ha dato all’evento di presentazione a Barletta della terza edizione aggiornata di “Francesco”, autore Roberto Alborghetti, pubblicata da Velar in una doppia edizione (volume singolo, cofanetto con 3 volumi). 

IL VOLUME “FRANCESCO” AL FESTIVAL INTERNAZIONALE DELLA LETTERATURA RELIGIOSA (MILANO, 20-23 GIUGNO 2014).


MILANO Sublimar 22.06.2014

Il volume “Francesco”, la prima grande biografia storica illustrata su Papa Bergoglio, scritta da Roberto Alborghetti ed edita da Velar-Elledici, avrà l’onore di essere presentato a Sublimar 2014, il primo Festival Internazionale di Letteratura Religiosa che si tiene a Milano presso la Società Umanitaria (via San Barnaba 38) dal 20 al 23 giugno. L’incontro di presentazione avrà luogo domenica 22 giugno, alle ore 16, nella Sala Auditorium, alla presenza dell’editore e dell’autore, che illustrerà momenti e restroscena della preparazione e della realizzazione di quello che è diventato un vero e proprio bestseller, oltre che un’opera unica e di particolare pregio nel panorama editoriale non solo italiano.Sublimar Milano

Pubblicato in un duplice formato (monovolume e cofanetto con due volumi) dall’Editrice Velar di Bergamo – che opera nel campo dell’editoria religiosa da 40 anni e vanta un catalogo di oltre 1.000 titoli – la monumentale biografia illustrata su Papa Francesco è già stata ristampata a soli pochi mesi dalla sua prima uscita. Oltre 550.000 battute di testo, quattordici capitoli e 340 fotografie che raccontano la vita di Papa Jorge Mario Bergoglio dalla sua nascita fino ai primi mesi di Pontificato: questi i dati sintetici sull’opera editoriale, la cui prefazione è a cura del Cardinale Giovanni Battista Re.

Il volume è stato presentato al Santo Padre durante un’udienza privata a Casa Santa Marta lo scorso gennaio ed è stato ampiamente pubblicizzato e discusso su numerose testate giornalistiche e blog (già circa settanta le recensioni uscite fino ad oggi) e anche una nutrita serie di incontri di presentazione svoltisi in varie città italiane. A Sublimar, Roberto Alborghetti incontrerà il pubblico durante l’evento dal titolo “Francesco: il racconto di una vita straordinaria” illustrando aneddoti sulla vita di Bergoglio, presentando le modalità della ricerca storica tra fonti ed archivi che hanno permesso di ricostruire notizie, dati e circostanze che, spesso, sono state diffusi in modo incompleto se non in modo errato. Una bellissima occasione per farsi autografare il libro, per conoscere l’autore di persona e conoscere un po’ più in profondità Papa Francesco. Vedi il clip:

FRANCESCO A SUBLIMAR 2014

*

LINK UTILI RIFERITI ALL’EVENTO:

http://www.sublimar.it/

http://www.velar.it/libro/biografia-su-papa-francesco/

https://www.facebook.com/EditriceVelar

*

Società dell'Umanitaria, Milano

Società dell’Umanitaria, Milano

“FRANCESCO” PRESENTATO ALLA RSA “BORSIERI” DI LECCO / ECCO COME E’ NATA LA PRIMA GRANDE BIOGRAFIA STORICA ILLUSTRATA SU PAPA BERGOGLIO


Guest Writer: Nicola Rossi

Foto:Marco Arosio

Un libro su Papa Francesco, un autore che racconta la sua esperienza e tanta emozione. Giovedi 13 marzo presso la prestigiosa residenza per anziani “Monsignor Borsieri” di Lecco è stata presentata “Francesco”, la prima grande biografia storica illustrata su Papa Bergoglio. È stato un pomeriggio molto particolare, riservato soprattutto agli anziani ospiti della RSA e dei Minialloggi protetti ed ai loro familiari, ma comunque aperto alla cittadinanza, con lo spirito di aprire la struttura  al territorio, come già da anni viene sperimentato con successo con “I pomeriggi della fondazione Borsieri”.

Per presentare il libro è intervenuto l’autore, Roberto Alborghetti, che proprio nelle scorse settimane, insieme agli Editori, i signori Serra della Velar, ha avuto la gioia di consegnare personalmente l’opera nelle mani di Papa Francesco, nel corso di una udienza privata svoltasi in Casa Santa Marta, nella Città del Vaticano. Presente all’incontro alla “Borsieri” anche Walter Serra, della Velar che – ha raccontato Roberto Alborghetti – aveva donato a Papa Bergoglio due opere importanti della propria produzione editoriale: un artistico Evangeliario e un’edizione speciale de “I Promessi Sposi” di Alessandro Manzoni, autore che Papa Francesco conosce ed apprezza. “Dunque, quel giorno, con il Papa, c’era anche Lecco, e la grande opera del Manzoni, che Papa Francesco ha già letto tre volte”: così ha rivelato Alborghetti.

Dopo le parole di accoglienza del dott. Marco Arosio, direttore della struttura, ad aprire il pomeriggio nell’auditorium della Borsieri, è stato il vicario Episcopale, monsignor Rolla, che ha portato il suo saluto, sottolineando come anche il Papa abbia a cuore chi soffre, ed inviti sempre a stare accanto agli anziani fragili. Inoltre in sala con gli ospiti della RSA Borsieri e dei Minialloggi c’erano anche il prevosto monsignor Cecchin, il Cappellano della residenza don Vittorio Baroni ed il Presidente della Fondazione Borsieri Dr. Domenico Colombo, che ha raccontato la sua esperienza di viaggio nel Paese natale del Papa, l’Argentina. A tutti gli ospiti presenti è stata regalata una bella fotografia di Papa Francesco.

Roberto Alborghetti ha parlato delle caratteristiche e dei contenuti dell’opera editoriale, frutto di un lavoro di ricerca e di documentazione durato quasi sei mesi. Il volume – di grande formato, disponibile anche in una edizione speciale in 2 volumi, corredato da un eccezionale apparato fotografico e prefato dal cardinale G.B. Re – ricostruisce nei dettagli, come finora non è stato fatto, la vita di Jorge Mario Bergoglio, le sue origini familiari, la sua vocazione, le sue esperienze pastorali.

Tante le notizie inedite, che vanno a smentire quelle in circolazione o addirittura riportate su altre pubblicazioni. La più clamorosa? Ha risposto Alborghetti: “Continuano ancora a scrivere che il Papa è figlio di un ferroviere. Non è vero. E insistono nel riferire date sbagliate relative all’emigrazione in Argentina della famiglia Bergoglio. Grazie agli archivi conservati a Genova, e verificando tra oltre 3 milioni di schede, sono arrivato a ricostruire quando i Bergoglio salpano da Genova e quando arrivano a Buenos Aires…”

GLI INCONTRI DI PRESENTAZIONE DEL VOLUME “FRANCESCO”: TAPPA AD INZAGO (MILANO) TRA GLI OSPITI DELLA FONDAZIONE SACRA FAMIGLIA – RDS SORGE


E’ stato davvero molto commovente ed intenso l’incontro avvenuto sabato scorso presso la Fondazione Sacra Famiglia Onlus di Inzago, dove è stato presentato il volume “Francesco”, la prima grande biografia storica illustrata su Papa Bergoglio, scritta da Roberto Alborghetti ed edita da Velar Elledici. Fortemente voluto da un gruppo di volontari ed ospiti della struttura, tra i quali Salvina, e dalla direzione della Fondazione, l’incontro ha visto la partecipazione dell’autore, degli ospiti, dei loro familiari, dei responsabili della “RDS Simona Sorge”, guidati da Roberta Grisetti e Silvia Barzanò, e dai volontari. Roberto Alborghetti ha parlato di come è nato il libro, delle fatiche e dei restroscena, raccontando anche l’esperienza del bellissimo incontro con Papa Francesco, al quale è stata consegnata l’opera editoriale nel corso di un incontro privato in Casa Santa Marta. Grande l’attenzione e la partecipazione degli ospiti accolti presso la Fondazione per la cura di disabilità gravi. Un momento davvero particolare ed una tappa indimenticabile nel “giro” delle presentazioni del volume, che prossimamente sarà al centro di incontri a Lecco, Crema, Piancastagnaio (Siena), Gandino (Bergamo), Firenze. Il volume – già in ristampa – è stato anche presentato al sindaco di Bergamo, Franco Tentorio, come documenta questo articolo de L’Eco di Bergamo.

l'eco17febbraio 

LA RESIDENZA SANITARIO-ASSISTENZIALE

PER DISABILI DI INZAGO (MI) 

La RSD Simona Sorge è una residenza sanitaria assistenziale per persone

adulte con disabilità, deputata all’accoglienza di soggetti affetti da Sclerosi

Multipla e patologie affini. E’ un servizio fortemente voluto dalla LISM (Lega

Italiana Sclerosi Multipla) per mettere a disposizione dei malati le cure,

l’assistenza, i servizi e le attenzioni di cui ciascuna persona ha bisogno per

poter affrontare i limiti imposti da una malattia irreversibile e degenerativa.

Il progetto ha potuto realizzarsi grazie al contributo di tutti i soggetti di seguito

presentati:

·

 la Fondazione LISM Simona Sorge, che è nata nel 2002 per volontà

dell’associazione LISM e del “Comitato Simona Sorge” costituito in

memoria della sig.ra Simona Sorge, malata di sclerosi multipla.

L’obiettivo della Fondazione è stato prioritariamente quello di garantire

la realizzazione della RSD, rendendo più concreta e incisiva l’attività

dell’Associazione LISM che da 25 anni si occupa di assistere,

sostenere e sviluppare attività per persone colpite dalla malattia.

Infatti, l’Associazione Lega Italiana Sclerosi Multipla, nasce nel

novembre del 1982 per dare sostegno ai malati e alle loro famiglie,

aiutandoli ed incentivandoli ad affrontare la vita con ottimismo anche

nei momenti più difficili. Congiuntamente alla propria Fondazione,

l’Associazione LISM sviluppa e sostiene l’attività di ricerca, favorisce la

concertazione tra i vari partner chiamati a contribuire alla realizzazione

del progetto, promuove e coordina l’attività di volontariato all’interno

della struttura;

·

la Fondazione Istituto Sacra Famiglia ONLUS con sede a Cesano

Boscone (MI), dopo oltre 100 anni di vita, è riconosciuta come gestore

unico di una rete molto variegata di servizi sanitari e assistenziali e

garantisce cure continuative alle disabilità cognitive di bambini, adulti e

anziani in regime residenziale, diurno, ambulatoriale e domiciliare.

La Fondazione Sacra Famiglia è accreditata in 3 Regioni (Lombardia,

Piemonte, Liguria), nelle sue diverse sedi; la storia della Fondazione,

infatti, è caratterizzata da una diversificazione e un decentramento

graduale dei servizi. La Sacra Famiglia accoglie quotidianamente circa

4000 utenti – bambini, giovani, adulti e anziani – nelle forme di degenza

piena, diurna, ambulatoriale e di assistenza domiciliare. Riguardo alla

RSD Simona Sorge la Fondazione ISF è l’ente gestore e titolare degli

accreditamenti Regionali;

·

 la Cooperativa Sociale Punto d’Incontro è attiva dal 1984 a favore delle

persone disabili sul territorio dell’ASL MI 2, dove è ubicata la RSD

Simona Sorge. Nel corso degli anni Punto d’Incontro ha realizzato

servizi residenziali e diurni che ad oggi accolgono oltre 230 persone

disabili. La rete locale dei centri e dei servizi impiantati e le numerose

iniziative promosse a favore dei disabili e delle loro famiglie con il

riconoscimento e la collaborazione delle istituzioni territoriali, ASL,

Comuni, Enti, fanno di questo soggetto un interlocutore significativo

per integrare l’attività della RSD a livello territoriale, nella logica della

rete dei servizi. Punto d’Incontro è stata individuata dalla LISM e da

Fondazione ISF come partner locale qualificato per collaborare nella

gestione della RSD.

“FRANCESCO”: ECCO LA PRIMA GRANDE BIOGRAFIA ILLUSTRATA SU PAPA JORGE MARIO BERGOGLIO, “PERSONAGGIO DELL’ANNO” (TIME)


SCHEDA A CURA DELL’UFFICIO COMUNICAZIONE VELAR-ELLEDICI

  FRANCESCO di Roberto Alborghetti, Ed. Velar-Elledici - Copia (2)

FRANCESCO

Autore:

ROBERTO ALBORGHETTI

Prefazione:

Card. GIOVANNI BATTISTA RE

EDIZIONI VELAR-ELLEDICI

EDIZIONE SPECIALE 2 VOLUMI + COFANETTO

EDIZIONE VOLUME UNICO

GRANDE FORMATO (23 x 29,5)

264 PAGINE, 14 CAPITOLI,

TESTIMONIANZE INEDITE

UN ECCEZIONALE APPARATO FOTOGRAFICO

IL GRANDE EVENTO EDITORIALE DELL’ANNO

***

FRANCESCO: IL CONTENUTO DELL’OPERA

Oltre 550.000 battute di testo, quattordici capitoli, 340 fotografie: questi i numeri che definiscono la “prima grande biografia illustrata” dedicata a Papa Jorge Mario Bergoglio, il 266° Pontefice della storia, il primo ad assumere il nome di Francesco, il primo Papa sudamericano, il primo Papa appartenente alla Compagnia di Gesù.

Francesco” ci aiuta a conoscere un “figlio di emigranti” diventato pastore della Chiesa universale. E lo fa andando “oltre gli istant books” e scavando in profondità nella documentazione storica a partire dalle notizie sulla famiglia di origine, della quale vengono ricostruiti momenti riguardanti anche l’emigrazione dall’Italia all’Argentina, precisando date, tempi e modalità. L’opera definisce i passaggi fondamentali dell’infanzia del futuro Papa Francesco, a partire dalle circostanze legate al suo battesimo (momento fondamentale, ignorato dai testi finora usciti) fino ai progressivi stadi del percorso scolastico.

Sempre sulla base di testimonianze e documenti, racconta anche l’episodio legato alla malattia polmonare del giovane Jorge Mario, alla sua vocazione religiosa, sullo sfondo degli scenari storici e sociali dell’Argentina degli anni Quaranta e Cinquanta. “Francesco” si addentra anche negli elementi distintivi della formazione culturale del futuro Papa Francesco, i suoi rapporti con il mondo dei pensatori e dei saggisti latinoamericani (Methol Ferrè, Gera, Scannone) che vanno disegnando nuove prospettive del Continente sudamericano, anche in relazione alla stessa azione della Chiesa.

Sempre contestualizzate da dati e notizie relative all’evoluzione storico-sociale dei vari periodi, testimonianze inedite contribuiscono a raccontare gli anni di padre Jorge Mario Bergoglio alla guida dei Gesuiti in Argentina, le sue intuizioni pastorali, il ruolo avuto nel salvare vite umane durante il periodo buio della dittatura militare (1976-1983), le sue esperienze come rettore presso il Collegio Massimo a San Miguel, l’opera di evangelizzazione e di promozione umana nei barrios, tra i poveri e le emergenze di Buenos Aires, la guida dell’episcopato Latinoamericano, la condivisione delle difficoltà della popolazione negli anni della grave crisi economica che colpì l’Argentina all’inizio degli anni Duemila.

Discorsi, omelie ed interventi pronunciati dall’arcivescovo Bergoglio durante il suo ministero episcopale occupano un singolare spazio tra le pagine di “Francesco” accompagnando il lettore alla scoperta della personalità del futuro Papa, le sue giornate all’insegna della sobrietà e della semplicità, la sua “pastorale della strada” vissuta sempre ed instancabilmente dalla parte della gente.

Gli ultimi tre capitoli sono dedicati ai mesi iniziali del pontificato, alle prime scelte del magistero e ai viaggi apostolici (Lampedusa, Rio de Janeiro, Cagliari, Assisi) dai quali emerge la grande passione di Francesco: “Annunciare Cristo a questo nostro mondo” e rimettere il cammino della Chiesa nel solco del Vangelo, dalla parte dei poveri, come presenza viva e sale dell’umanità, nella scia della testimonianza di San Francesco d’Assisi, del quale il Papa porta il nome.

FRANCESCO

DALLA PREFAZIONE DEL CARDINALE

GIOVANNI BATTISTA RE

In questo momento di crisi economica e di rabbia contro i privilegi di alcuni pochi che hanno stipendi e pensioni da capogiro, mentre molti lottano contro la disoccupazione o hanno stipendi e pensioni da fame, un Papa che rifiuta privilegi e sceglie uno stile vita umile e sobrio è in sintonia con ciò che il mondo odierno chiede; è in linea col “mainstream” dominante. I primi passi da lui compiuti come Papa hanno suscitato simpatia nel mondo intero, fra credenti e non credenti”.

Semplici nel linguaggio, ma incisivi e ricchi di contenuto, sono stati i primi discorsi, nei quali ha ben illustrato che il volto di Dio è quello di un Padre misericordioso, che ha grande pazienza con noi e che è sempre disposto a perdonarci, purché ci pentiamo. Ci ha detto inoltre che “esercitare il potere” significa “servire” ed ha additato a tutti l’orizzonte della fraternità e della solidarietà, come impegno di vita di ogni uomo e di ogni donna, perché tutti apparteniamo alla medesima famiglia umana. In questa prospettiva, più volte ha messo l’accento sul tema della fraternità. Ha invitato a non cedere mai al pessimismo e allo scoraggiamento, ma a guardare avanti con fiducia e coraggio. Ha avuto parole forti contro la corruzione, come pure contro l’autonomia assoluta dei mercati e la sfrenata speculazione finanziaria. Riferendosi in concreto alla presente crisi mondiale, ha auspicato un ordine sociale ed economico più umano e che non lasci fuori dalla porta l’etica”.

Col suo stile francescano il nuovo Papa porterà non poche novità, e col suo insegnamento, accompagnato dal suo esempio, guiderà non soltanto i cattolici, ma anche tante persone aperte ai valori dello spirito, ad incamminarsi sulle vie della fraternità, della solidarietà, della fiducia e dell’impegno per il bene comune. Una riforma silenziosa Papa Francesco l’ha già avviata col suo stile e con la testimonianza eloquente della sua vita quotidiana”.

Auguro ampia diffusione a questa pubblicazione che riporta accurate informazioni circa la famiglia di provenienza, la formazione e la giovinezza del futuro Papa e che ne illustra la personalità ed i primi mesi di pontificato. Di Papa Francesco si può dire che ha la testa di gesuita e il corpo e il comportamento di francescano”.

FRANCESCO

NOTE SULL’AUTORE ROBERTO ALBORGHETTI

Roberto Alborghetti, giornalista professionista ed autore di saggi e biografie, ha lavorato nel gruppo Sesaab-L’Eco di Bergamo, dove è stato uno degli ultimi cronisti a formarsi alla scuola di mons. Andrea Spada, ritenuto tra i grandi del giornalismo italiano e per ben 51 anni direttore del quotidiano bergamasco. A L’Eco di Bergamo si è occupato di attività editoriali per la scuola ed i giovani, ricoprendo anche il ruolo di inviato. E’ autore di una quarantina tra saggi e  biografie, tra cui “Nessuno è cretino”, l’ultima conversazione-intervista del grande pedagogista Aldo Agazzi. Ha curato i due volumi dell’epistolario di Santa Paola Elisabetta Cerioli (“Lettere di una Madre”) ed ha coordinato l’opera “Lombardia / Introduzione ad una didattica dei territori”).

Per la popolare “Collana blu” di Velar-Elledici ha pubblicato testi dedicati soprattutto a protagonisti del cattolicesimo sociale tra Ottocento e Novecento, tra i quali Leonardo Murialdo, Leone Dehon, Antonio Maria Gianelli, Annibale Maria di Francia, Francesco Spinelli, Maria Elisabetta Mazza. Blogger convinto, autore di documentari, si occupa di editoria “educational” (è direttore di Atempopieno – periodico dell’Associazione Genitori Scuole Cattoliche – e di Okay!). Ha ricevuto diversi riconoscimenti giornalistici, tra cui l’European Award for Environmental Reporting (il cosiddetto “Pulitzer europeo” per l’informazione sull’ambiente, 1992-1993). Ha creato “LaceR/Azioni”, un innovativo progetto-ricerca basato sull’osservazione della realtà urbana percepita nei cromatismi dei “segni di  strada”, con mostre in Italia ed all’estero.

FRANCESCO

LE FRASI INIZIALI E FINALI DEL LIBRO

L’incipit

Il primo sbuffo di fumo è grigiastro, accompagnato dal brusio incerto di migliaia di persone. Poi, il grigio si fa tendente al chiaro, sorretto dal graduale aumento delle voci, che si fanno sempre più forti, come a dare ulteriore fiato e potenza a quel flusso tanto atteso. E finalmente è un bianco deciso ed inequivocabile quello che fuoriesce dal comignolo, e sale sale – scomposto dalla brezza – per annunciare al mondo che c’è un nuovo Papa”.

Il finale

…È bello pensare a queste parole come ad un prodigioso sussulto di profezia. Come ad un percettibile segno di speranza inviato ad un mondo smarrito ed impaurito. Come ad un misterioso “messaggio di accompagnamento” da parte di un Padre che, ancora una volta, chinandosi sull’umanità, le annunciava l’imminente arrivo di un dono e di una guida: Francesco”.

FRANCESCO

NOTE SULL’EDITRICE VELAR

Velar è una Casa Editrice Cattolica che opera nel campo dell’Editoria da 40 anni e vanta un catalogo di oltre 1000 titoli, tradotti anche in diverse lingue. Velar offre servizi editoriali con possibilità di personalizzazioni; fa parte dell’UELCI (l’Unione Editori e Librai Cattolici Italiani) e collabora attivamente con Rebeccalibri, il primo portale online dell’editoria religiosa. Da oltre 30 anni, grazie alla vendita delle sue pubblicazioni, sostiene importanti progetti umanitari dell’Istituto Serafico di Assisi.

NOTE SULL’EDITRICE ELLEDICI

L’Editrice Elledici opera da oltre settant’anni nel campo della catechesi e dell’insegnamento della religione, dell’educazione e dell’evangelizzazione, rivolgendosi con particolare riguardo ai giovani e ai loro educatori. Gli oltre 3000 titoli che compongono il suo ampio catalogo comprendono testi scientifici e culturali per le persone impegnate nel campo della crescita umana, ecclesiale e sociale in tutte le sue dimensioni. Il tema dell’educazione rivolta al mondo giovanile, oggi fra i più attuali e richiesti, occupa buona parte del suo catalogo.

ACQUISTO DELL’OPERA ON LINE – VELAR.IT

SCHEDA BIBLIOGRAFICA DELL’OPERA – ELLEDICI.ORG

FRANCESCO, IL VIDEOCLIP