FENOMENI / LA RIVOLUZIONE FRANCESE RACCONTATA DA “LADY OSCAR” E ALTRI CARTOONS


LA RIVOLUZIONE FRANCESE

Guest Writer: GIANNI SORU

LADY OSCAR

Andato in onda nel 1982 su Italia 1 ha riscosso un enorme successo. Francia del 1700, epoca della Rivoluzione Francese, la bellissima e ricca Oscar Francois De Jarjeas verrà cresciuta come un ragazzo, imparerà ad andare a cavallo ed ad usare la spada. Diverrà la guardia personale della regina Maria Antonietta, moglie del Re Luigi 16°. Fersen è il bellissimo uomo amante della regina di cui Oscar si innamora. Andrè è l’amico d’infanzia di Oscar da sempre innamorato di lei. Rosalie e Jean due sorelle dalle storie diverse. Poi le contesse Dubarry e Polignac amanti del lusso.

Come lineacollezione ha avuto: abito di carnevale, adesivi, album di figurine (è stato il più venduto del 1982), astucci, bambola, blocchetto, calendario, carta da gioco, carta da lettera, cartella, cartoline, chiudilettera, ciondolo, diario, disco (è stata la sigla più venduta del 1982), disegni da colorare, fibia per quaderni, formaggini, fumetto, gioco da tavolo, libri, magliette, patatine, portachiavi, portapenne, poster, puzzle, quaderni, rubrica telefonica, segnalibri, spille, vhs…

La splendida ed amatissima sigla è cantata da I Cavalieri del Re, è andata in top-ten vendendo 700.000 copie.

“Grande festa alla corte di Francia, c’è nel regno una bimba in più, biondi capelli e rosa di guancia, Oscar ti chiamerai tu. Il buon padre voleva un maschietto, ma haimè sei nata tu, nella culla ti ha messo un fioretto, lady dal fiocco blu. Oh Lady lady lady Oscar, tutti fanno festa quando passi tu. Oh Lady lady lady Oscar, come un moschettiere batterti sai tu. Oh Lady lady lady Oscar, le gran dame a corte t’invidiano perché. Oh Lady lady lady Oscar, anche nel duello eleganza c’è. Oh Lady lady lady lady. Oh lady lady lady la. Notte buia alla Corte di Francia, a palazzo si dorme già, tre briganti con spada e con lancia, agguato a sua Maestà. Lady Oscar s’è proprio nascosta, nella grande stanza del Re, con scatto felino ed abile mossa, colpirà tutti e tre. Oh Lady lady lady Oscar, la tua spada fischia non delude mai. Oh Lady lady lady Oscar, anche nella mischia vincere tua sai…”.

ISABELLE DE PARIS

Andato in onda nel 1982 su Retequattro non ha avuto molta fortuna. Francia 1871, Isabel, 15 anni, figlia di benestanti, s’innamora dell’ufficiale Victor, innamorato di sua sorella Geneviève, che però è già fidanzata con  Jules.  Scian è l’amico di infanzia di Isabelle, da sempre innamorato di lei. Isabelle indosserà abiti maschili per aiutare il popolo povero dalla rivoluzione e cercare suo fratello. La sigla è cantata dai Rocking Horse (2018)

IL TULIPANO NERO

Andato in onda nel 1984 su Italia 1 ha riscosso un grandissimo successo. La povera fioraia Simone Loraine vive nella Parigi del 17° secolo. Suo migliore amico il ragazzino Danton. Il paladino dei deboli è il Tulipano Nero, un uomo mascherato abile con la spada. Dietro a questi abiti si nasconde il nobile Robert Devrodel che prenderà sotto la sua cura Simone per addestrarla con la spada e farla diventare La Stella della Senna, altro idolo del popolo.

Come lineacollezione ha avuto: abito di carnevale, adesivi, album di figurine, carta da gioco, cartoline, disco, disegni da colorare, dvd, fumetto, libro, magliette, orologio, patatine, poster, puzzle, quaderno, segnalibro…

La sigla è cantata da Cristina D’Avena, è entrata in classifica vendendo 100.000 copie.

“Spade lucenti cavalli al galoppo, carri stridenti qua e la qualche schioppo, lungo la Senna c’è ormai chi combatte, il Re tentenna ma la gente si batte. Colpi di qua, colpi di la, cosa accadrà cosa accadrà. Colpi di qua, colpi di la, cosa accadrà cosa accadrà. Alla Bastiglia la gran folla si scaglia, è la vigilia di una nuova battaglia, lungo la Senna c’è un mal che combatte, il Re tentenna ma la gente si batte. Colpi di qua, colpi di la, cosa accadrà cosa accadrà. Colpi di qua, colpi di la, cosa accadrà cosa accadrà…”

BONJOUR MARIANNE

Andato in onda nel 1992 su Canale 5 è stato un grande flop. Marianne Flambelle ha 16 anni, vive in Francia, appartiene ad una nobile famiglia, dopo la decapitazione del Re e della Regina i nobili son dovuti fuggire e Marianne per 8 anni vivrà con lo zio senza poter vedere i suoi genitori. Vogliono salvare Marianne mandandola in Canada. La sigla è cantata da Cristina D’Avena.

GIANNI SORU

Annunci

FENOMENI / QUANDO IL FUMETTO DIVENTA UN “CARTONE”


fumetti e cartoni

GUEST WRITER: GIANNI SORU

I fumetti, a differenza dei libri, avevano già ben identificato il personaggio. Volto, abiti, già esistenti, mentre nel libro avviene solo una descrizione. Nei fumetti le scene sono un susseguirsi di vignette e disegni, nel libro solo testo e qualche disegno o foto. Nel fumetto i dialoghi si svolgono dentro a delle nuvolette.

ASTERIX (1974, Rai 1), tratto dal fumetto del 1959 di Albert Uderzo e Renè Goscinny, ha riscosso un enorme successo, tantissima la lineacollezione a lui dedicata come: abito di carnevale, accendini, adesivi, album di figurine, astucci, bagnoschiuma, bicchieri, calamite, calendari, card, cartoline, cicche, dama, diari, etichette, fazzoletti, fumetti, gioco da tavolo, gommine, gonfiabile, libri, magliette, orologi, patatine, portachiavi, portaocchiali, poster, pupazzi, puzzle, righelli, scatole, segnalibri, slip, quaderni, spille, tappetini mouse, toppe, tovaglioli, trasferelli, uova di Pasqua, videogioco, zucchero….

BATMAN (1983, Italia 1); la nuova serie di è stata trasmessa nel 1993 su Canale 5, la terza serie Batman of the future nel 2002 su Italia 1, sigla Giorgio Vanni; la quarta serie The barman nel 2007 su Cartoon Network. Sono tutti tratti dal fumetto del 1939 di Bob Kane e Bill Finger, iò cartone animato ha riscosso un buon successo. Tantissima la lineacollezione a lui dedicata come: abito di carnevale, adesivi, album di figurine, astucci, bagnoschiuma, bicchieri, borracce, boxer, braccialetti, bretelle, calamite, calendari, collane, calze, cappelli, caramelle, carta da regalo, cartoline, cartelle, chiavetta usb, cicche, cinture, copriletto, diari, etichette, fazzoletti, flipper, gelati, gioco da tavolo, giostra Luna Park, gommine, lego, lacci scarpe, libri, magliette, monopattino, occhiali, orologi, ovetti di cioccolato, palloncini, panettoni, patatine, piatti, portachiavi, pupazzi, quaderni, righello, scarpe, sciarpe, spille, telo mare, tazze, temperino, tessere telefoniche, timbrini, videogioco, zaini…

BETTY BOOP (1977, Telemontecarlo), Tratto dal fumetto del 1913 di Max Fleischer e Dave Fleischer, ha riscosso un grande successo. tanta la sua lineacollezione è stata: accendini, acqua, adesivi, album di figurine, astucci, babydoll, bambole, borse, calendari, calze, cappelli, caramelle, cartelle, cartoline, ciabatte, cinture, collane, costumi da bagno, diari, fumetti, gelati, gommine, guanti, magliette, palloni, penne, pigiami, portachiavi, poster, profumi, sciarpe, sacchetti, salvadanai, scarpe, segnalibri, shampoo, slip, specchi, spille, tazze, telo mare, tessere telefoniche, tovagliolo, trucchi, uovo di Pasqua, vhs, zaini…

BRACCIO DI FERRO (1973, Rai 1), tratto dal fumetto del 1919 di Elize Crisler Segar, ha riscosso un enorme successo.

CASPER (1977, Telemontecarlo), tratto dal fumetto del 1945 di Alex Raymond, ha riscosso un grande successo.

CHARLIE BROWN (1973, Rai 2), tratto dal fumetto “Peanuts” del 1950 di Charles Monroe Schultz, ha riscosso un enorme successo. Infinita è la lineacollezione a lui dedicata come: abito di carnevale, accappatoi, adesivi, astucci, caramelle, calendari, agente, album di figurine, asciugamani, attaccapanni, bagnoschiuma, bicchieri, biglietti augurali, biscotti, borse, boxer, caffettiere, calamite, calcolatrici, calendari, calze, calze della Befana, cappello, caramelle, carta da lettera, carta da regalo, cartoline, ciabatte, cioccolata, ciondoli, completi letto, cover cellulari, cubi, cuscini, diari, dischi, disegni da colorare, etichette, frigoriferi, fumetto, giochi da tavolo, gommine, grembiuli, guanti da cucina, impermeabile, lacci scarpe, lampade, lavagne, libri, racchette da tennis, macchina da cucire, macchina fotografica, magliette, manuale, matite, orecchini, orologi, ovetti di cioccolato, palline di Natale, pantaloncini, pendagli, penne, pettine, piatti, portabiscotti, portachiavi, portafogli, poster, pupazzi, quaderni, rubriche telefoniche, sacchetti, salvadanai, saponette, scarpe, scarpe, scotch, segnalibri, segnaposti, slip, spille, squadre, stivali, sveglie, tappetino mouse, tazze, telefoni, telo mare, tessere telefoniche, thermos, toppe, tovagliette, tovaglioli, uova di Pasqua, valigette, vhs, videogioco, zaini…

COCCOBILL (1978, Rai 2), tratto dal famoso fumetto del 1957 di Benito Jacovitti, il cartone animato ha ottenuto un discreto successo. Diversa la lineacollezione a lui dedicata: cartoline, ciondoli, diari, etichette, fumetto, diari, francobolli, libri, orologi, pupazzi, segnalibro, spille, tessera telefonica…

CORTO MALTESE (1977, Rai 1), tratto dal fumetto del 1967 da Hugo Pratt, il cartone animato ha ottenuto un discreto successo. Varia la sua lineacollezione: album di figurine, calendari, cartoline, dvd, francobolli, fumetti, libri, magliette, orologi, portachiavi, poster, pupazzi, segnalibro…

DENNY (1987, Italia 1), tratto dal fumetto “Dennis la minaccia” del 1951 di Hank Ketcham, il cartone animato ha ottenuto un discreto successo. la sigla è cantata da Cristina D’Avena. La sua lineacollezione è stata: cartolina, disco, fumetto, maglietta, pupazzo, vhs.

FELIX THE CAT (1974, Rai 2), tratto dal famoso fumetto del 1917 di Pat Sullivan, ha riscosso un grande successo. La sua lineacollezione è stata: abiti, asciugamani, bagnoschiuma, borse, calendari, cappelli, cartoline, chitarre, dvd, fumetto, grembiuli, lego, magliette, orologi, portachiavi, poster, pupazzi, quaderni, segnalibro, slip, spilla, tazza, tovagliolo, valigetta, videogioco, vhs…

FLASH GORDON (1981, Antenna 3), tratto dal fumetto del 1934 di Jim Davis, ha ottenuto un buon successo. La sigla è cantata dai Donno. La sua lineacollezione è stata: adesivo, album di figurine, cartolina, disco, dvd, fumetto, maschera di carnevale, pupazzo, quaderno, tessera telefonica…

GARFIELD (1998, Rai 1), tratto dal fumetto del 1978 di Jim Davis, ha riscosso un discreto successo. La sigla è cantata da Ermavilo.

I FANTASTICI 4 (1977, Rai 1), ha ottenuto un enorme successo. La nuova serie dal titolo I Nuovi Fantastici 4 è andata in onda nel 1997 su Rai 1 e a terza nuova serie The Fantastic Four è andata in onda nel 2007 su Rai 2. Sono tutti tratti dal fumetto del 1961 di Steve Ditko e Stan Lee, han ottenuto un enorme successo. La sigla è cantata dai Sorrisi. Diversa la loro lineacollezione: adesivi, album di figurine, disegni da colorare, vd, fumetto, gioco da tavolo, lego, libri, magliette, maschere di carnevale, poster, pupazzi, quaderno, segnalibro…

I PUFFI (1982, Canale 5), tratto dal fumetto del 1958 da Pierre Culliford, hanno ottenuto un enorme successo. La sigla è cantata da Cristina D’Avena.

ISIDORO (1985, Euro TV), tratto dal famosissimo fumetto del 1973 di George Gately, ha ottenuto un grande successo. Tanta la lineacollezione a lui dedicata: adesivi, album di figurine, astucci, bagnoschiuma, calcolatrice, calendari, calze, cartoline, cicche, das, disegni da colorare, dvd, fazzoletti, fumetto, gommine, lavagna, libri, magliette, orologi, penne, piatti, poster, pupazzi, puzzle, quaderni, righello, sacche, scarpe, tovaglioli, zaini…

IRON MAN (1981, Telenova), la nuova serie è andata in onda nel 1996 su Rai 1. Sono tratti dal fumetto del 1963  di: Stan Lee e Larry Lieber.

L’INCREDIBILE HULK (1982, Canale 5), la nuova serie è andata in onda nel 1999 su Italia 1, sigla cantata da Giorgio Vanni. Hanno riscosso un discreto successo. Tratti dal fumetto del 1962 di Stan Lee. La loro lineacollezione è stata: abito di carnevale, adesivi, calamite, cartelle, cartoline, cioccolato, completo letto, disegni da colorare, flipper, frisbee, gioco da tavolo, magliette, lego, orologio, pistola, pupazzi, trottola…

LE AVVENTURE DI TIN TIN (1977, Rai 2), yratto dal fumetto del 1929 di Georges Rémi, ha ottenuto un buon successo. La sua lineacollezione è stata: adesivi, album di figurine, cartoline, libri, magliette, orologi, quaderni, pupazzi, spille, vhs, videogioco…

LUCKY LUKE (1974, Rai….), tratto dal fumetto del 1946 di Maurice De Bavère, ha ottenuto un enorme successo. Tanta la lineacollezione a lui dedicata: accendini, adesivi, album di figurine, cartoline, etichette, fumetti, lamincard, libri, patatine, pistola, pupazzi, quaderni, segnalibro, spille, timbrini, videogioco…

L’UOMO RAGNO (1977, Rai 1), ha ottenuto un enorme successo, sigla i Sorrisi. la seconda serie è andata in onda nel 1996 su Rai 1, Spiderman Unlimited nel 2001 su Italia 1, sigla Giorgio Vanni. Spectacular Spiderman nel 2009 su Nickelodeon. Tratti dal fumetto del 1962 di Steve Ditko e Stan Lee,Tantissima la lineacollezione a lui dedicata: abito di carnevale, adesivi, album di figurine, astucci, bagnoschiuma, bicchieri, biciclette, biglietti augurali, biscotti, bolle di sapone, borse, burrocacao, calamite, calze, calze della Befana, cappelli, cartelle, cartoline, cerotti, chitarre, copriletto, cuscini, dischi, flipper, frisbee, fumetto, gioco da tavolo, giostra Luna Park, gommine, lego, lbri, macchina fotografica, magliette, matite, ombrelli, orologi, ovetti d cioccolato, palloncini, palline, pendagli, pigiami, pistole, portachiavi, poster, pupazzi, puzzle, quaderni, righelli, salvadanai, scarpe, sciarpe, segnalibro, set da disegno, skateboard, slip, spille, tazze, telefoni, tessere telefoniche, timbrini, toppe, trottole, vhs, videogioco, zaini…

LUPO ALBERTO (1978, Rai 2), tratto da un fumetto del 1973 di Silver, il cartone animato ha ottenuto un discreto successo. La sigla è cantata da Gianna Nannini (1997). Tanta la lineacollezione a lui dedicata: adesivi, album di figurine, astucci, biglietti augurali, caramelle, card, carta da lettera, carta da regalo, cartoline, completo letto, cuscini, diari, francobollo, fumetto, libri, magliette, orologi, palloni, quaderni, scarpe, segnalibro…

MR MAGOO (1976, Rai 1), tratto dal fumetto del 1949 di Stephen Boustow, ha riscosso un  buon successo.

MORDILLO (1983, Euro TV), tratto dal famoso fumetto del 1966. di: Guillermo Mordillo, ha riscosso un discreto successo. La sua lineacollezione è stata: astucci, calendario, carta da regalo, cartelle, cartoline, completo letto, diari, fumetto, grissini, libri, orologi, poster, puzzle, quaderni, pupazzi, vassoi,…

PICCOLA LULU’ (1980, Telemontecarlo), tratto dal fumetto del 1935 di Marjorie Henderson Buell, ha ottenuto un buon successo. La sigla è cantata dai Sorrisi. La sua lineacollezione è stata: adesivo, cartolina, disco, fumetto, poster, quaderno, pupazzi, segnalibro, vhs…

PIMPA (1983, Rai 2), tratto dal famoso fumetto del 1975 di Francesco Tullio Altan, ha riscosso un grande successo. La sigla è cantata da Jasmine Trincali. Tanta la lineacollezione a lei dedicata: adesivi, bicchieri, biglietti augurali, borse, calendari, cappelli, carta da regalo, cartelle, cartoline, copriletto, cuscini, disegni da colorare, dvd, francobollo, fumetto, gioco da tavolo, grembiule, libri, magliette, slip, orologi, portafoto, portalibri, poster, pupazzi, quaderni, tazza, teatrino, trolley, uovo di Pasqua, vhs, zaini…

SUPERMAN (1978, Rai 2), la nuova serie è andata in onda nel 1988 su Retequattro. sigla cantata da Giorgio Vanni. Hanno ottenuto un discreto successo. Tratti dal fumetto del 1938 di Joe Shustere e Jerome Siegel. Tanta la sua lineacollezione è stata: abito di carnevale, accappatoio, adesivi, frisbee, album portafoto, astuccio, bandierine, salvadanaio, borse, calamite, calendari, calze, cappelli, card, cerotti, completo letto, diari, etichette, fumetto, gommine, guanti, lanciadischi, lego, libro, magliette, mouse, Nesquik, ombrelli, orologi, palloni, patatine, penne, poster, pupazzi, puzzle, scarpe, slip, spille, stivali, tessera telefonica, tuta, vhs, videogioco…

GIANNI SORU

 

FENOMENI / QUANDO UN PERSONAGGIO DELLA STORIA DIVENTA UN “CARTOON” (PRIMA PARTE)


STORIA PERSONAGGI E CARTONI

Guest writer: GIANNI SORU

 

Molti cartoni animati sono ispirati, sono dedicati a celebri personaggi del mondo dello spettacolo come attori o cantanti; o a personaggi storici realmente esistiti oppure a fatti o eventi  realmente accaduti. Alcuni sono stati ben accolti dal pubblico, altri meno. Vediamo i titoli più importanti.

ALEXANDERS (1999, MTV), ispirato alla storia di Alessandro Magno vissuto nell’anno 1000 A. C.. ha riscosso un discreto successo.

BARBAROSSA (1998, Rai 1), ispirato alla storia dell’imperatore del Sacro Romano impero del 1152. Non ha avuto molta fortuna. La sigla è cantata dagli Oliver Onions.

BEATLESMANIA (1981, Canale 5), ispirato al celebre gruppo musicale degli anni ’60, il cartone animato è stato un flop.

BENTORNATO TOPO GIGIO (1992, Canale 5), ispirato al pupazzo nato negli anni ’50 per la tv che ha condotto tanti programmi e inciso diverse canzoni, il cartone animato ha riscosso un grande successo, la sigla è cantata da Cristina D’Avena. Tanta la lineacollezione a lui dedicata: abito di carnevale, astuccio, carta da gioco, cartella, cartoline, ciondolo, diario, disegni da colorare, fumetti, lavagna, maglietta, orecchini, orologi, ovetti di cioccolato, pupazzi, pisolone, puzzle, quaderni, segnalibro, segnaposto, spazzolino, tappetini, timrbini, uovo di Pasqua, vhs, videogioco….

BONJOUR MARIANNE (1992, Canale 5), ispirato agli eventi accaduti dopo la Rivoluzione Francese, è stato un flop.

CALIMERO (1988, Rai), ispirato al personaggio nato negli anni ’60 per il carosello del detersivo Ava. Il cartone animato ha avuto un grande successo. La sigla è cantata da Marco Pavone ed Ignazio Colnaghi.

CALIMERO E IL PAPERO PIERO (1996 Retequattor), è la seconda serie dedicata al celebre pulcino nero, la sigla è cantata da Cristina D’Avena.

CALIMERO (2014 Rai Yo Yo), è la serie in 3D dedicata al pulcino, ha riscosso un buon successo. La sigla è cantata dal Coro dei Monelli. Tantissima la lineacollezione a lui dedicata: abito di carnevale, adesivi, album di figurine, biglietti augurali, borse, calamite, calze, cartoline, ciabatte, cicche, diari, disco, disegni da colorare, etichette, fazzoletti, fumetto, gioco da tavolo, libri, magliette, ovetti di cioccolato, patatine, pupazzi, piscina, portachiavi, portafoto, poster, pupazzi, quaderni, segnalibro, tatuaggi, timbrini, tostapane, uova di Pasqua, vhs…

C’ERA UNA VOLTA L’ UOMO (1980, Rai), ispirato agli eventi storici che hanno creato il mondo, al medioevo, fino ai giorni nostri, non ha avuto molta fortuna. La sigla è cantata da Lino Toffolo.

COM’ E’ GRANDE L’ AMERICA (1992, Italia 1), è la storia dell’America, si parla dei Maya al lago Titicaca, dalle praterie agli eschimesi… il cartone animato è stato un grande flop.

CRISTOFORO COLOMBO (1992, Canale 5), racconta della scoperta dell’America grazie al suo navigatore ed alle sue tre caravelle, è stato un grande flop. La sigla è cantata da Cristina D’Avena.

DAVY CROCKET (1997, Telemontecarlo), è la storia del giovane e mitico personaggio forte e buono che viveva nel West in difesa dei più deboli. Non ha avuto fortuna. La sigla è cantata dai Cartoon Kids.

EUREKA (2002, Rai), racconta delle invenzioni e scoperte dell’uomo come la luce, la lampadina, la radio, i francobolli, gli orologi, i pattini a rotelle, il forno a microonde, la mongolfiera etc… Non ha avuto fortuna.

FIOCCHI DI COTONE PER JEANIE (1994, Italia 1), ispirato alla guerra di Secessione americana del 1800, la lotta tra i bianchi ed i neri, non ha avuto molta fortuna. La sigla è cantata da Cristina D’Avena.

GIANNI E PINOTTO (1980, Rai), ispirato alla celebre coppia di attori americani, il cartone non ha avuto fortuna. La sigla è cantata dai Sorrisi.

GRANDI UOMINI PER GRANDI IDEE (1995, Italia 1), ispirato alle invenzioni dei grandi uomini che hanno cambiato il mondo come Galileo Galilei, Isaac Newton, Guglielmo Marconi… è stato un flop. La sigla è cantata da Cristina D’Avena.

HI HI PUFFY AMI YUMI (2005, Cartoon Network), ispirato ad un gruppo musicale giapponese, non ha avuto molta fortuna.

I CAMPIONI DEL WRESTLING (1988, Italia 7), ispirato ai campioni di lotta libera, è stato un flop.

I FANTASTICI VIAGGI DI GIULIO VERNE (2007, Rai Sat), ispirato al celebre scrittore di libri, non ha avuto molta fortuna.

I RAGAZZI DEL MUNDIAL (1994, Rai), ispirato ai mondiali di calcio degli anni ’90 non ha avuto molta fortuna.

I SUPERGLOBETROTTERS (1982, Retequattro), ispirato alla celebre squadra di pallacanestro, ha avuto un buon successo.

IL PICCOLO MOZART (2006, Rai), ispirato al celebre musicista del 1700 Wolfgang Amadeus Mozart, non ha avuto fortuna.

IL TULIPANO NERO (1984, Italia 1), ispirato sempre alla Rivoluzione Francse, ha ottenuto un grandissimo successo. La sigla è cantata da Cristina D’Avena. Ha avuto tanta lineacollezione: abito di carnevale, adesivo, album di figurine, cartoline, disco, disegni da colorare, dvd, fumetto, libro, maglietta, orologio, patatine, quaderno, poster, puzzle, quaderno, segnalibro…

ISABELLE DE PARIS (1982, Retequattro), ispirato all’evento storico della Rivoluzione Francese, non ha avuto molta fortuna. La sigla è cantata dai Rocking Horse.

JEANIE DAI LUNGHI CAPELLI (1982, Retequattro), racconta della guerra di Secessione Americana del 1800, non ha avuto molta fortuna. La sigla è cantata dai Rocking Horse.

JERRY LEWIS SHOW (1978, Rai), ispirato al celebre attore comico americano, il cartoons non ha avuto fortuna.

JULY ROSA DI BOSCO (1983, Telereporter), racconta la seconda guerra mondiale e gli eventi avvenuti nel Tirolo, non ha avuto molta fortuna.

KIDD VIDEO (1986, Retequattro), ispirato ad un gruppo musicale, non ha avuto fortuna.

L’ ALBERO DELLA VITA (1993, Rai), racconta come avviene la nascita di una vita attraverso la riproduzione sessuale, non ha avuto molta fortuna. La sigla è cantata dai Piccoli Cantori di Milano.

L’ UOMO TIGRE IL CAMPIONE (1982, Antenna 3), ispirato al celebre lottatore di Lotta Libero Uomo Tigre, ha riscosso un enorme successo. La sigla è cantata da I  Cavalieri del Re. Ha avuto tanta lineacollezione: adesivo, album di figurine, calamita, cartolina, disco, disegni da colorare, fascia, fumetto, maglietta, maschera di carnevale, orologio, patatine, polsini, portachiavi, pupazzo, segnalibro, spilla, vhs…

 LA PRINCIPESSA SISSI (1997, Rai), racconta la storia della principessa Elisabetta D’Austria di Baviera, ha ottenuto un grande successo. La sigla è cantata da Lighea. Tantissima la lineacollezione a lei dedicata: abito di carnevale, adesivi, album di figurine, astucci, bagnoschiuma, bambola, borsa, caffettiera, calendario, card, cartoline, cd, cicche, diari, fumetto, disegni da colorare, dvd, etichette, gioco da tavolo, gommine, orecchini, macchina fotografica, pallina di Natale, patatine, portafoglio, portafoto, porta gioie, poster, profumo, puzzle, quaderni, salvadanaio, scarpe, segnalibro, sottobicchieri, specchio, tatuaggi, tazzine, trasferelli, trucchi, vhs, zaini….

LA VERA STORIA DI… (1995, Junior TV), racconta di come sono nate tante elebre canzoncine che ancora si tramandano come “Tanti auguri”, “La bella Lavanderina”, “Madamadorè”, “Oh che bel castello”, “Ambarabà cicì cocò”… non ha avuto fortuna.

LE AVVENTURE DI JACKIE CHAN (2003, Rai), ispirato al celebre attore cinese esperto in arti  marziali, non ha avuto fortuna.

LEONARDO (2008, Rai), ispirato alla vita del geniale inventore Leonardo Da Vinci, non ha avuto fortuna. La sigla è cantata da Dario Vergassola.

LITTLE AMADEUS (2009, Rai), ispirato al giovane musicista Amadeus, è stato un flop.

GIANNI SORU

( 1 – CONTINUA)

 

FENOMENI / BENVENUTI NEL MONDO DI “PIÙPAZZA”…


il-mondo-di-piupazza

Il personaggio di Piùpazza, la mucca pupazzo più buffa, simpatica, divertente, allegra e… chic che esista, creata da Gianni Soru – che partecipa a questo Blog con i suoi post sui “fenomeni” dei cartoons – sta conquistando grandi e piccoli con la sua sit-com e con le sue barzellette.
Per Natale è uscito il suo calendario, 12 mesi con 24 spassose foto tutte… muccose. Vedremo Piùpazza in cucina che usa le presine a forma di mucca, ed un timer a forma di mucca, i bicchieri, la bottiglia e la tazza sono ovviamente di mucca; la tovaglietta che usa per mangiare, i tovaglioli che usa per pulirsi e il loro portatovaglioli non potevano che essere di mucca; anche il suo portabiscotti, il portauovo e il portacellulare sono a forma di mucca; i soldi li conserva in un salvadanaio a forma di mucca; quando va a fare la spesa adopera un portafoglio con il pelo e il disegno di una mucca; i suoi portachiavi e le calamite sono sempre a forma di mucca; quando è in casa ovviamente adopera delle pantofole di mucca; naturalmente dorme su di un cuscino con la faccia di mucca e si copre con una coperta con su le mucche; è logico che la sua lucina notturna sia a forma di mucca; anche quando fuori fa freddo si copre bene con un cappello ed una sciarpa di mucca; e dopo il bagno, come tutti, si asciuga con un accappatoio… però di mucca. E dove tiene tutta la cancelleria? Per forza in un astuccio a forma di… mucca. E dove mette le sue foto? In un bel portafoto anche questo a forma di… mucca. E pensate un po’, quali biglietti augurali usa? Ma quelli con le mucche no? Quando poi ha voglia di fare musica eccola con un bel fischietto a forma di mucca ed una campanella e un tamburello con disegnati sopra una mucca.
Ovviamente i mesi non potevano che essere in disordine… proprio come lei.
Il calendario contiene anche due bei disegni da colorare in tema natalizio, e il testo con lo spartito della sua sigla ‘Piùpazza song’ che canta assieme ai Cartoonmatti (ha girato anche un video della sigla).

“Perle e diamanti,
rubini e smeraldi,
piacciono a te.
bracciali ed anelli,
collane e orecchini
sono per te.
Piùpazza più matta mu mu mu
Più forte più grande sei.
Piùpazza più buffa mu mu mu
Più strana più chic sei tu. Bau!”

Ma altro merchand uscirà di Piùpazza, come il quaderno, le deliziose cartoline con tanti bei messaggi; i simpatici segnalibri con dediche, e i divertenti adesivi con simpatiche frasi. Presto Piùpazza avrà su di un giornale, una rubrica tutta sua dal titolo Email-Pazze dove risponderà ai suoi fans.

FENOMENI / RIVISTE DI CARTOONS E FUMETTI NEGLI ANNI 2000: DA “POKEMON” A “PEPPA PIG”


fumetti anni 2000

Guest writer: GIANNI SORU

 

Negli anni 2000 verranno pubblicate tante riviste monotematiche ai cartoni animati, sia di successo che non; e molti avranno vita breve.

 

2000:

“Pokemon”: ha avuto 2 riviste, un successo enorme, una in formato A5 a colori, ed una in formato A4 a colori ed entrambe regalavano ogni tanto i loro poster.

“Rossana”: ha avuto 2 riviste, un grande successo, una in formato A5 in bianco e nero con il titolo “Il giocattolo dei bambini – Rossana” e l’altro in formato A4 a colori con il titolo “Lo spettacolare mondo di Rossana”.

“Digimon”: formato A4 a colori, è stato un grandissimo successo, ogni tanto regalava i loro poster.

“Trigun“: formato A5 in bianco e nero.

“Slam Dunk“: formato A5 in bianco e nero.

 

2001:

“Ufo baby“: formato A5 in bianco e nero.

“Inuyasha”: formato A5 in bianco e nero.

“All’arrembaggio”: formato A5 in bianco e nero con il titolo di “One Piece”; ha avuto un enorme successo, è stata la rivista più venduta degli anni 2000.

 

2002:

“Magica Doremì”: formato A4 a colori con il titolo “Doremì”.

“Le situazioni di lui e lei”: formato A5 in bianco e nero.

“Detective Conan”: formato A5 in bianco e nero; un grande successo.

 

2003:

“G.T.O.”: formato A5 in bianco e nero.

“Kim Possibile”: formato A4 a colori.

“Che magnifiche spie”: formato A5 a colori con il titolo di “Totally Spies”.

“Beyblade”: formato A4 a colori.

“Yu Gi Oh”: formato A5 in bianco e nero.

 

2004:

“Winx club”: formato A5 a colori, un enorme successo, la rivista citava tutto il merchand che usciva sulle Winx.

“Yui ragazza virtuale”: formato A4 a colori.

“Mew Mew amiche vincenti”: formato A4 a colori.

“Nadja Applefields“: formato A4 a colori; la rivista regalava alcuni poster di Nadja.

 

2005:

“Dora l’esploratrice”: formato A4 a colori.

“Mirmo”: ha avuto 2 fumetti, uno in formato A5 in bianco e nero, ed un altro in formato A5 a colori, dove regalava i suoi poster.

“Shaman King“: ha avuto 2 riviste, una in formato A5 in bianco e nero, ed una in formato A4 a colori.

“Witch”: formato A5 a colori; ha ottenuto un enorme successo, la rivista trattava anche tutto il merchand che usciva sulle Witch.

 

2006:

“Monster allergy”: formato A4 a colori.

“Naruto”: formato A5 in bianco e nero; ha ottenuto un enorme successo.

“Fragolina Dolcecuore”: formato A4 a colori, in ogni numero in regalo un poster di Fragolina e la rivista trattava tutto il mechand che usciva e lei dedicato.

“Ben 10”: formato A4 a colori.

 

2007:

“Mermaid melody principesse sirene”: formato A4 a colori; il giornalino ha regalato i poster, la carta da lettera, il segnalibro, le etichette e la sagoma da ritagliare delle Mermaid melody.

 

2008:

“Phineas e Ferb”: formato A4 a colori. Il giornalino ha regalato gli occhiali di Phines e Ferb, i poster e il segnaporta da ritagliare.

“Sugar Sugar”: formato A4 a colori. La rivista regalava i poster, le cartoline, la carta da lettera, i segnalibri, i segnaporta, le sagome, le etichette, il portafoto da ritagliare delle Sugar Sugar.

“Peppa Pig”: la sua rivista uscirà nel 2013, ottenendo un grandissimo successo; in ogni numero in regalo gli adesivi di Peppa, le sagome da ritagliare ed un gadget di peppa come gli occhiali, il cannocchiale, la lavagnetta, il salvadanaio, il pupazzetto…

 

2009:

“Geronimo Stilton”: formato A4 a colori.

 

2010:

“Cuccioli cercamici”: formato A4 a colori.

 

2011:

“Pop Pixie”: formato A4 a colori.

 

2013:

“Littlest Pet Shop”: formato A4 a colori.

 

GIANNI SORU

 

FENOMENI / E NEGLI ANNI NOVANTA L’ESPLOSIONE DEI “MANGA”


FUMETTI ANNI '90

Guest Writer: Gianni Soru

 

A metà degli anni 90 scoppia la mania dei manga, ovvero dei fumetti giapponesi, i giornalini propongono i fumetti in bianco e nero, sempre disegnati a mano ma nelle versioni originali.

 

 

1990:

“Cara dolce Kioko”: formato A5 in bianco e nero con il titolo “Maison Ikkoku – Cara dolce Kioko”.

“I cavalieri dello zodiaco”: formato A5 in bianco e nero con il titolo “Saint Seya – I Cavalieri dello zodiaco”.

“Kate and July”: formato A5 in bianco e nero con il titolo “Dirty Pair”.

 

1991:

“Hello Kitty” il giornale ogni tanto regalava qualche cosa da ritagliare di Hello Kitty come le etichette, cartoline, il sensor dell’umore, i segnaposto…

“I favolosi Tiny”: formato A4 a colori con il titoloBunny Band” ed otterrà un buon successo, pubblicherà oltre alle storie dei Tiny Toon, anche quelle dei Looney Tunes e quelle degli “Animaniacs”. In allegato spesso si potevano trovare dei bei poster dei Favolosi Tiny, poi ha regalato la battaglia navale dei Tiny Toons, il gioco dell’oca dei Tiny Toons, le card e il portafoto da ritagliare dei Tiny Toons. La pubblicazione andrà avanti fino al 1998.

“I Simpson”: formato A4 a colori.

 

1992:

“Winny the Pooh”: formato A4 a colori, ha ottenuto un enorme successo, ancora oggi è esistente, ogni tanto regalava dei bei poster di Winny, il gioco dell’oca e il portafoto da ritagliare di Winny.

“Bentornato topo Gigio”: ha avuto 2 testate formato A4 a colori ed un formato A4 a colori con il titolo “Topo Gigio”. Questo giornalino regalava la carta da gioco di topo Gigio, le cartoline di topo Gigio e il cubo da costruire di topo Gigio.

 

1993:

“Batman”: formato A4 a colori con il titolo “The Barman Adventure”.

“La sirenetta”: formato A4 a colori, regalava dei suoi bei poster.

 

1995:

“Biker Mice da Marte”: formato A4 a colori, regalava i loro poster.

“Sailor Moon”: avrà 2 fumetti, uno in formato A5 in bianco e nero, l’altro in formato A4 a colori dal titolo “Il grande fumetto Sailor Moon”. La rivista dedicherà qualche servizio pure ai cartoni animati.

“Gargoyles”: formato A4 a colori.

 

1996:

“Ranma mezzo”: formato A5 in bianco e nero.

 

1997:

“City Hunter”: formato A5 in bianco e nero.

“Piccoli problemi di cuore”: formato A5 in bianco e nero dal titolo “Marmalade Boy”.

“Street Sharks quattro pinne all’orizzonte”: formato A4 a colori con il titolo “Street Sharks”.

“Una porta socchiusa ai confini del sole”: formato A5 in bianco e nero con il titolo “Una porta socchiusa ai confini del sole – Rayearth”.

“Un incantesimo dischiuso tra i petali del tempo per Rina”: formato A5 in bianco e nero con il titolo “Un incantesimo dischiuso tra i petali del tempo  – The Slayers”.

“La principessa Sissi”: formato A5 a colori, otterrà un grandissimo successo, avrà vita molto longeva, fino al 2005. Il giornalino regalerà i poster, il copriquaderno, le palline di Natale da ritagliare, il gioco del domino, il gioco dell’oca, le etichette, il portafoto, il raccoglitore delle lettere, il salvadanaio, i sottobicchieri, le sagome… di Sissi. E sponsorizzerà tutto il merchand che usciva dedicato a Sissi come cartelle, astucci, diari, bagnoschiuma, bambola, la teiera, le tazzine, la macchina fotografica, il portagioie, le scarpe…

“Tre gemelle e una strega”: formato A4 a colori. La rivista ha regalato il portafoto da ritagliare delle Tre gemelle e una strega.

 

1998:

“Mummies alive quattro mummie in metropolitana”: formato A4 a colori.

“Curiosando nei cortili del cuore”. Formato A5 in bianco e nero con il titolo “Cortili del cuore”.

“Garfield”: formato A4 a colori con il titolo “Il giornale di Garfield”. La rivista regalava dei bei poster di Garfield, ed ogni tanto anche dei giochi di Garfield come il canestro, il flipper…

 

1999:

“Pesca la tua carta Sakura”: ha avuto 2 riviste una in formato A5 in bianco e nero dal titolo “Card Captor Sakura” e l’altra in formato A4 a colori dal titolo “Card Captor Sakura Pesca la tua carta”.

“Tommy e Oscar”: formato A4 a colori. Questa rivista regalava diversi bei loro poster; il box porta lettere da costruire e il cubo di Tommy e Oscar.

“Golden boy”,

“Cowboy Beebop”.

 

GIANNI SORU

 

 

 

 

FENOMENI / FUMETTI-BOOM NEGLI ANNI ’80: DA “L’APE MAIA” A “DRAGON BALL”


FUMETTI ANNI '80

Guest Writer: GIANNI SORU

 

Vendutissimi i fumetti negli anni ’80, tantissime serie di successo come ‘Tekkaman’, ‘Le nuove avventure di Pinocchio’, ‘Charlotte’, ‘Judo boy’, ‘Daitarn 3’, ‘Gackeen’, ‘Monkey’, ‘Grand Prix’, ‘Astro robot’, ‘Peline story’, ‘Sally la maga’, ‘Dustardly e Muttley’, ‘Daltanious’, ‘Trider G 7’, ‘Polymar’, ‘Kyashan’, ‘Zambot 3’, ‘King Arhtur’, ‘Fantaman’, ‘Starzinger’, ‘Tom story’, ‘Gordian’, ‘God Sigma’, ‘Galaxy Express 999’, ‘Chobin’, ‘Astroboy’, ‘Monciccì’, ‘Doraemon’, ‘Flo la piccola Robinson’, ‘Nils Holgersson’, ‘Hello Spank!’, ‘Il tulipano nero’, ‘Isidoro’, ‘Evelyn e la magia di un sogno d’amore’, ‘Iridella’, ‘I predatori del tempo’, ‘Mask’, ‘Magica Emi’, ‘Popples’, ‘Sandy dai mille colori’, ‘Ghostbusters’, ‘Pollyanna’, ‘Tutti in campo con Lotti’, ‘Maple Town’, ‘Sibert’, ‘Una per tutte tutte per una’, ‘Milly’, ‘D’Artagnan’, ‘Denver’…. verranno pubblicate all’interno di varie riviste come La Banda, Cartoni in Tivù, Noi Supereroi, Telefumetto, TV Junior, Corriere dei Piccoli, Il Giornalino, Più, Storie e Cartoni in TV….. Sarà negli anni ’90 che a molte serie degli anni ‘80 verrà dedicato il fumetto personale riscuotendo sempre un grande successo.

 

 

1980:

“L’ape Maia”: formato A4 a colori è stato un grandissimo successo; è riproposto anche negli anni 2000 in formato A5 a colori.

“Mazinga Z”: formato A5 a colori, è un grandissimo successo; è stato riproposto negli anni ’90 in formato A5 in bianco e nero.

“Gundam”: pubblicato negli anni ’90 in formato A5 in bianco e nero.

“Candy Candy”: formato A5 a colori; ha ottenuto un enorme successo, è stato il giornalino più venduto e con vita più longeva negli anni ’80. E’ andato avanti fino al 1986. Successo dovuto anche ai fumetti che pubblicava ed alle diverse iniziative. Nel 1983 si chiamerà Candy Candy Tv Junior, e nel 1985 Candyssima. Ha pubblicato anche i fumetti di “Lady Oscar”, “Lo specchio magico” e “Georgie”. Ogni tanto allegava bellissimi regali come i poster, gli adesivi, le cartoline o le gommine di Candy Candy,  gli adesivi di Lady Oscar o l’album di figurine di Georgie.

“Le avventure di Huckleberry Finn”: formato A4 a colori.

“Getta robot”:  pubblicato negli anni ’90 in formato A5 in bianco e nero con il titolo “Getter Robot G”.

“Space robot”:  pubblicato negli anni ’90 in formato A5 in bianco e nero con il titolo “Getter Robot”.

“Starblazers”: formato A5 a colori; è stato ripubblicato negli anni ’90 in formato A5 in bianco e nero con il titolo “La corazzata Yamato”.

“La principessa Zaffiro”:  pubblicato negli anni 2000 in formato A5 in bianco e nero.

“Anna dai capelli rossi”: formato A4 a colori fu un grandissimo successo.

 

1981:

“Capitan Futuro”: formato A4 a colori.

“Bia la sfida della magia”: formato A4 a colori, è stato un grandissimo successo.

“Gatchaman la battaglia dei pianeti”: formato A4 a colori.

“Pinocchio”: formato A5 a colori su libretti cartonati.

 

1982:

“L’Uomo Tigre il campione”: pubblicato negli anni ’90 in formato A5 in bianco e nero con il titolo “L’Uomo Tigre”.

“Marco”: formato A5 a colori.

“Jenny la tennista”: è stato pubblicato negli anni ’90 in formato A5 in bianco e nero con il titolo “Jenny la tennista – Punta al massimo”.

“Lady Oscar”: formato A5 a colori è stato un grandissimo successo; è stato ripubblicato in bianco e nero negli anni ’90 in formato A5.

“I Puffi”: pubblicato negli anni ’90 in formato A4 a colori con il titolo “Il Corrierino de I Puffi”.

“Sampei ragazzo pescatore” è stato pubblicato negli anni ’90 in formato A5 in bianco e nero con il titolo “Sanpei” con la lettera N, non con la lettera M.

 

1983:

“Pimpa”: formato A4 a colori, rivista nata nel 1987, ha riscosso un enorme successo, ancora oggi è esistente. La copertina e l’ultima di pagina formano sempre un poster. La rivista sponsorizza molto il merchand che esce riguardante la Pimpa come le cartelle, quaderni, astucci, cartellette, puzzle, giornalini da colorare, libri, dvd, pupazzi… Il suo fumetto è stato pubblicato anche sul Corriere dei Piccoli e 44 Gatti.

“Il dottor Slump e Arale”: pubblicato negli anni ’90 in formato A5 in bianco e nero.

“D’Artacan e i tre moschettieri”: formato A5 a colori.

“Lamù la ragazza dello spazio”: pubblicato negli anni ’90 in formato A5 in bianco e nero con il titolo “Lamù”.

 

1984:

“Masters i dominatori dell’universo”: formato A4 a colori il giornalino si chiamerà “Masters of the Universe”, uscirà nel 1986, ed andrà avanti fino al 1988, otterrà un grandissimo successo. Pubblicherà i fumetti di altri due eroi della TV: “Voltron” e “Bravestarr”. Questo giornale regalerà i poster di He-Man, Voltron e Bravestarr.

“C’era una volta Pollon”: pubblicato negli anni ’90 in formato A5 in bianco e nero con il titolo “Pollon”.

“Georgie”: pubblicato negli anni ’90 in formato A5 in bianco e nero con il titolo.

“Mademoiselle Anne”  pubblicato negli anni 2000 in formato A5 in bianco e nero.

“Il fiuto di Sherlock Holmes”: formato A4 a colori su libretti cartonati.

 

1985:

“L’incantevole Creamy”:  formato A4 a colori su libretti cartonati; è stato ripubblicato in bianco e nero negli anni ’90.

“Il grande sogno di Maya”: pubblicato negli anni ’90 in formato A5 in bianco e nero con il titolo “Il grande sogno di Maya – La maschera di vetro”.

“Gli Snorky”: formato A4 a colori.

“Kiss me Licia”: pubblicato negli anni ’90 in formato A5 in bianco e nero con il titolo “Love me Knight – Kiss me Licia”.

“Ransie la strega”: pubblicato negli anni ’90 in formato A5 in bianco e nero con il titolo “Batticuore notturno”.

“Occhi di gatto”: pubblicato negli anni ’90 in formato A5 in bianco e nero con il titolo “Cat’s Eye – Occhi di gatto”.

“Devil man”: pubblicato negli anni ’90 in formato A5 in bianco e nero.

“Transformers”: formato A4 a colori.

“Gli orsetti del cuore”: formato A4 a colori;  riproposto anche negli anni 2000 sempre in formato A4 a colori.

“Gigi la trottola”: pubblicato negli anni ’90 in formato A5 in bianco e nero con il titolo “Dash Kappei – Gigi la trottola”.

 

1986:

“Memole dolce Memole”: formato A6 a colori.

“Mila e Shiro due cuori nella pallavolo” pubblicato negli anni ’90 in formato A5 in bianco e nero con il titolo “Mila e Shiro – Attacker You!”.

“Holly e Benji due fuoriclasse”: pubblicato negli anni ’90 in formato A5 in bianco e nero con il titolo “Capitan Tsubasa”.

“Ken il guerriero”: pubblicato negli anni ’90 in formato A5 in bianco e nero.

 

1987:

“Vola mio Miniponi”: formato A5 a colori con il titolo “My Little Pony” ha ottenuto un grande successo, regalava ogni tanto dei loro poster e delle loro cartoline; viene riproposto negli anni 2000 con lo stesso titolo ma in formato A4 a colori, dove regalava sempre dei poster e delle cartoline.

“Gi Joe”: formato A4 a colori.

 

1988:

“Hilary”: pubblicato negli anni ’90 in formato A5 in bianco e nero con il titolo “Hilary – Hikari”.

“Calimero”: formato A5 a colori, negli anni ’90 avrà un nuovo formato in A4 a colori con il titolo “Il Corrierino di Calimero” dove regalava dei suoi poster.

“The real Ghostbusters”: formato A4 a colori.

“Prendi il mondo e vai”: pubblicato negli anni ’90 in formato A5 in bianco e nero con il titolo “Touch”.

 

1989:

“E’ quasi magia Johnny”: pubblicato negli anni ’90 in formato A5 in bianco e nero con il titolo “Orange Road”.

“Motori in pista”: pubblicato negli anni ’90 in formato A5 in bianco e nero.

“Dragon ball”: pubblicato negli anni ’90 in formato A5 in bianco e nero.

“Tartarughe ninja alla riscossa”: formato A5 a colori, ha ottenuto un grandissimo successo.

 

GIANNI SORU

FENOMENI / IL “BOOM” DEI FUMETTI DEI “CARTOONS”: DA “BARBAPAPA’” A “GATTO SILVESTRO”  


 

FUMETTI ANNI 70

 

Guest Writer: GIANNI SORU

 

Negli anni 70 i giornalini monotematici dedicati al fumetto di un singolo personaggio erano vendutissimi. Saranno riviste settimanali o mensili. Negli anni ’70 le pagine dei fumetti si alternavano tra quelle a colori e quelle in bianco e nero ed i fumetti erano tutti disegnati a mano. Alcuni fumetti degli anni ’70 verranno riproposti negli anni ’90, e molti fumetti non proposti negli anni ’70 verranno invece proposti negli anni ’90. Ecco alcuni titoli dei fumetti più belli, letti e venduti.

 

“Alan Ford”: formato A4 a colori.

“Barbapapà”: formato A4 a colori, sarà settimanale e mensile, andrà avanti fino agli anni ’80. Verrà riproposto anche negli anni 2000 regalando sempre dei bei poster.

“Braccio di Ferro”: formato A5 e formato A4, a colori e in bianco e nero, andrà avanti fino agli anni ’90. Negli anni 2000 nasce “Olivia” giornalino dedicato alla sua celebre fidanzata.

“Braccobaldo”: formato A4 e formato A5 a colori e in bianco e nero, ha pubblicato diversi fumetti come “L’orso Yoghi”, “Gli antenati”, “Il leone Svicolane”, “Ernesto sparalesto”, “Top cat”, “Pixie e Dixie”…

Bugs Bunny”: formato A 5, con pagine a colori e pagine in bianco e nero.

“Capitan America”: formato A4 a colori, ancora oggi è esistente.

“Casper”: formato A5 in bianco e nero e a colori.

“Charlie Brown”: la rivista si chiamerà “Linus”, formato A4 e formato A5 in bianco e nero, ancora oggi è esistente, ha pubblicato tanti fumetti inediti italiani. Nel 1986 nasce la rivista “Snoopy” in formato A4 a colori, dedicata al celebre cane bracchetto amico di Charlie Brown, ottenendo un grande successo fino al 1991. Ha pubblicato i fumetti di “La pantera rosa” e “Sansone”, più diversi inediti. Questa rivista ha regalato i segnaposto, i poster, i segnalibri, le palline di Natale da ritagliare di Charlie Brown e co.

“Capitan Harlock”: pubblicato negli anni ’90 in formato A5 in bianco e nero.

“Cip e Ciop”: rivista nata alla fine degli anni ‘80, formato A4 a colori, ancora oggi è esistente. Ha pubblicato i fumetti di “La carica dei 101” e “Winny the Pooh”. Il giornale allega quasi sempre giochi di Cip e Ciop come l’armonica, la barchetta, i birilli, la chitarra, il fischietto, il flipper, la macchinina, la penna, il tamburello, i timbrini, il tiro al bersaglio…; e dei bellissimi maxi poster. Di Cip e Ciop ha regalato anche le sagome da ritagliare, le palline di Natale da ritagliare, le cartoline, i biglietti d’invito, il gioco dell’oca, e il calendario.

“Danguard”: pubblicato negli anni ’90 in formato A5 in bianco e nero.

“Duffy Duck”: formato A 5, con pagine a colori e pagine in bianco e nero.

“Felix the cat”: formato A5 con pagine in bianco e nero e a colori.

“Gatto Silvestro”: formato A 5, con pagine a colori e pagine in bianco e nero.

“Gli antenati”: formato A5 a colori.

“Atlas ufo robot”: enorme successo, aveva 2 riviste una chiamata “Actarus”, formato A5 a colori, regalavano dei bei suoi poster e dei bei suoi adesivi. Verrà riproposta negli anni ’90 in formato A5 in bianco e nero.

“Grisù il traghetto”: formato A4 a colori.

“Heidi”: formato A5 a colori; verrà riproposto negli anni ’90 (in formato A4) e nel 2000 (in formato A5) a colori. In regalo si potevano trovare i suoi poster e le sue belle cartoline.

“I fantastici 4”: formato A4 a colori, ancora oggi è esistente.

“Il grande Mazinga”: formato A5 a colori, viene riproposto negli anni ’90, in formato A5 in bianco e nero.

“Jeeg robot”: pubblicato negli anni ’90 in formato A5 in bianco e nero.

“Kimba il leone bianco”: pubblicato negli anni ’90, formato A5 a colori.

“La pantera rosa”: formato A4 e formato A4 in bianco e nero e a colori, andrà avanti fino agli anni ’80.

“L’orso Yoghi”: formato A5 a colori.

“L’Uomo Ragno”: formato A4 a colori, ancora oggi è esistente, ha regalato tanti bei suoi poster.

“Lupin III”: pubblicato negli anni ’90 in formato A5 in bianco e nero.

“Lupo Alberto”: rivista nata negli anni ’90, in formato A4 a colori.

“Paperino”: la sua rivista ufficiale nasce negli anni ’80, in formato A4 a colori. Ha pubblicato i fumetti di “Topolino”, “La banda Bassotti”, “Archimede” e “Winny the Pooh”; regalerà anche qualche poster di Topolino.

“Remì le sue avventure”: formato A4 a colori.

“Speedy Gonzales”: formato A 5, con pagine a colori e pagine in bianco e nero.

“Sturmtruppen“: formato A4 con pagine in bianco e nero.

“Superman”: formato A4 a colori, ancora oggi è esistente.

“Tom and Jerry”: avrà formato A5 d formato A4, sarà a colori e in bianco e nero andrà avanti anche negli anni ’80-’90 e 2000, regalando dei loro bei poster.

“Topolino” formato A5 a colori, ancora oggi è esistente. Ha regalato tante macchinine e aerei da montare di Topolino o di Paperino. Ha pubblicato i fumetti di Paperino”, “Pippo”, “Cip e Ciop”, “Gummi”, “Wuzzles”, “Aladino”. Negli anni ’90 è nato “Minni” giornalino dedicato alla fidanzata di Topolino, in formato A5 a colori. Ogni tanto regalava qualche bel segnalibro su Topolino, Paperino, La Sirenetta, Aladino, Timon e Pumbaa, Hercules…

“Willy coyote”: formato A 5, con pagine a colori e pagine in bianco e nero.

“Woody Woodpecker”: formato A5 a colori.

GIANNI SORU