GIORNATA MONDIALE FAMIGLIA: IL VIDEO CON I DISEGNI DEL PREMIO KIWANIS 2020


Il 15 maggio ricorre la Giornata Mondiale della Famiglia. In questa circostanza ecco in prima visione assoluta il video-antologia con alcuni dei disegni pervenuti a Kiwanis al Premio “Ti parlo della mia Famiglia 2020”, la cui premiazione si è volta a Bergamo il 22 febbraio scorso, a cura di Kiwanis Club S.Alessandro e Okay!

FAMIGLIA=CASA

ANTICIPAZIONI / PREMIO KIWANIS FAMIGLIA 2020: PREMIAZIONE IL 22 FEBBRAIO A BERGAMO


OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Ecco la data della premiazione di Ti parlo della mia Famiglia 2020.  La cerimonia si svolgerà, SABATO 22 FEBBRAIO 2020, alle ore 15:00, presso la Sala Viterbi, Palazzo della Provincia di Bergamo, in via Torquato Tasso 8, nel centro di Bergamo,  luogo facilmente  raggiungibile a piedi anche dalla Stazione FS. La premiazione vedrà il Patrocinio del Comune di Bergamo, della Provincia di Bergamo e della Regione Lombardia.      

Le scuole premiate sono invitate a partecipare, con una delegazione che, per motivi logistici non deve superare le 10 persone. A tale riguardo, la presenza alla manifestazione va confermata il più presto possibile a Kiwanis (329/1745776) o alla email della redazione di OKAY!: okayredazione@gmail.com .

Ad ogni singolo allievo presente verrà donato un kit con prodotti didattici. Alle scuole sarà inoltre assegnato il premio previsto dall’iniziativa: un assegno circolare con una somma che potrà essere spesa liberamente. Attenzione: nella conferma di partecipazione dovrà essere indicata l’esatta intestazione del conto corrente bancario dell’Istituto scolastico.  

La comunicazione ufficiale è inviata a tutti gli Istituti Comprensivi interessati all’evento. 

Ecco l’elenco dei premiati:

https://okayscuola.wordpress.com/2020/01/18/ti-parlo-della-mia-famiglia-2020-ecco-le-scuole-premiate-da-kiwanis/

 

INIZIATIVA KIWANIS SULLA FAMIGLIA: SCUOLE PREMIATE CON BUONI-ACQUISTO


SCADENZA INVIO LAVORI: LUNEDI 11 NOVEMBRE 

L’iniziativa “Ti parlo della mia famiglia”, promossa da Kiwanis, si sta avvicinando alla data di scadenza. Il termine per l’invio degli elaborati, anche in forma elettronica, è fissato per il 10 novembre 2019. Ma essendo domenica, sarà possibile inviare i lavori anche lunedì 11 novembre. Come anticipatoci da Kiwanis, dai Presidenti Anna Scarpellini e Carlo Bruno, i premi consisteranno in buoni-acquisto materiali per le scuole. Un’opportunità da cogliere al volo! Intanto, nelle foto qui sopra, alcuni dei lavori già pervenuti ad Okay! per “Ti parlo della mia famiglia”. Gli elaborati – giunti via email a okayredazione@gmail.com – sono stati realizzati dalle classi della Scuola Primaria di via Magreglio, Milano, con il coordinamento della docente Lucia Caricilli. Bella l’idea di fondo: raccontare le festività natalizie trascorse in famiglia. 

MODALITA’ DI PARTECIPAZIONE

Raccontare la propria famiglia, parlare dei propri genitori, dei propri fratelli e sorelle, narrare “come” si vive all’interno delle mura della propria casa, le proprie giornate, ricordando episodi e momenti lieti o tristi che si sono vissuti insieme, i piccoli e grandi gesti che si compiono quando si vive insieme e si sogna insieme…

E’ questo il senso della quarta edizione dell’iniziativa “Ti parlo della mia famiglia” che Kiwanis ed OKAY! dopo il grande successo delle precedenti tre edizioni, promuovono a livello nazionale tra le scuole materne, scuole primarie e secondarie di primo grado, statali e paritarie.

FINALITA’

La finalità è quella di dare spazio, visibilità e attenzione alle voci di ragazze e ragazzi, offrendo loro l’opportunità di pensare alla realtà della propria famiglia e raccontarla con semplicità e spontaneità, nelle sue scene e nei suoi momenti quotidiani, nelle giornate felici e anche in quelle più tristi. Ma anche di fissare – in un semplice commento, in un semplice pensiero, in un semplice disegno – il bello di vivere con i propri genitori, i propri fratelli e sorelle, con i nonni, e perché no?, zie e zii, cugini e cugine…

Dunque, l’iniziativa vuole proporsi come una opportunità per esprimere i propri sentimenti, le proprie sensazioni, le proprie emozioni, i propri ricordi per esperienze, fatti e realtà che costituiscono il mondo della famiglia e la bellezza di vivere insieme con mamma e papà e con quanti condividono con noi i giorni della nostra vita.

COME ADERIRE

Attraverso messaggi, scritti, disegni ed immagini (come fotografie e piccoli video) la scuola italiana è invitata a raccontare storie, fatti, emozioni e situazioni che costituiscono l’esperienza di vivere in famiglia, da cogliere e raccontare nei suoi vari componenti, nelle sue diverse situazioni, nelle difficoltà e nelle gioie di ogni giorno.

Attraverso le varie forme della creatività e della piena libertà espressiva, i partecipanti potranno eseguire lavori che illustrano le tematiche collegate alla famiglia, magari partendo da semplici “punti di osservazione”.

Ad esempio: da chi è composta la famiglia; descrivere mamma e papà, nel loro aspetto fisico e in quello che fanno (ad esempio: il lavoro e gli hobbies); parlare o disegna i fratellini e le sorelline, scrivere dei giochi che si fanno insieme, in casa e fuori, con gli amici.

E ancora: raccontare come si vivono le giornate (mattino, pomeriggio, sera) i giochi, le gite, le vacanze, i momenti che si vivono insieme (ad esempio, a tavola, una passeggiata, sul campetti di calcio, davanti alla tivù, all’oratorio, a scuola, in parrocchia, in un gruppo sportivo e ricreativo); parlare e disegnare i momenti allegri e felici e anche quelli in cui ci si sente magari un po’ giù….

Oppure, semplicemente, lanciare un messaggio a mamma e papà, raccontando loro quello che magari, per timidezza, non si è mai riusciti a dire… O narrare, con uno scritto od un disegno, un fatto particolare, che ha coinvolto tutta la famiglia.

Insomma, divertitevi a raccontare “tutti i colori” della famiglia, le sue persone, gli ambienti dove si vive, le esperienze e le storie vissute insieme.

PRESENTAZIONE DEGLI ELABORATI

Gli elaborati potranno essere presentati nelle forme e con i supporti più vari: album, opuscoli, fascicoli, giornali scolastici, dvd, cd-rom, pen-drive, siti web e così via.

Tutti i lavori dovranno essere inviati entro il 10 novembre 2019 al seguente indirizzo: OKAY!, presso I NUOVI QUINDICI, VIA T.TASSO 10, 24020 GORLE (BG). Si suggerisce di inviare i lavori anche in formato elettronico (foto, video, link a siti web) al seguente indirizzo email: okayredazione@gmail.com Si eviteranno così spese postali e dispendio di imballaggi e carta.

CERIMONIA DI PREMIAZIONE

Una commissione giudicatrice selezionerà i migliori lavori pervenuti. Le scuole saranno premiate con prodotti di utilità didattica nel corso di un evento pubblico, che verrà annunciato a suo tempo. Nella medesima manifestazione verrà organizzata una mostra dei migliori lavori pervenuti.

TI DISEGNO LA MIA FAMIGLIA: INVIO LAVORI ENTRO IL 10 NOVEMBRE 2019


L’iniziativa “Ti parlo della mia famiglia”, promossa da Kiwanis, a grande richiesta delle scuole, è stata prorogata. La scadenza per l’invio degli elaborati, anche in forma elettronica, è stata portata al 10 novembre 2019, offrendo così la possibilità di partecipare anche durante il periodo estivo e delle vacanze. I lavori già consegnati ed inviati sono ovviamente già tenuti in considerazione e partecipano già a pieno titolo all’iniziativa.

Intanto, nelle foto qui sopra, alcuni dei lavori già pervenuti ad Okay! per “Ti parlo della mia famiglia”, l’iniziativa di Kiwanis per le scuole. Gli elaborati – giunti via email a okayredazione@gmail.com – sono stati realizzati dalle classi della scuola dell’infanzia di San Giovanni Bianco (BG). Questo il messaggio che li accompagnava: “Siamo i bambini e le insegnanti della Scuola dell’infanzia Statale di San Giovanni Bianco. Avevamo già inviato le foto del quadretto dal titolo “La famiglia, che meraviglia” realizzato utilizzando carte stampate, das, tempere, lana e pennarelli… per la partecipazione al concorso. Successivamente con i “personaggi” rappresentati avevamo provato ad inventare una strana ricetta, che è diventata un piccolo e-book dal titolo “Ricetta del giorno: famiglia al sorriso”. Siamo felici di mostrarvelo:

https://www.storyjumper.com/book/index/68220975/5cb3462f30fe0

 

MODALITA’ DI PARTECIPAZIONE

Raccontare la propria famiglia, parlare dei propri genitori, dei propri fratelli e sorelle, narrare “come” si vive all’interno delle mura della propria casa, le proprie giornate, ricordando episodi e momenti lieti o tristi che si sono vissuti insieme, i piccoli e grandi gesti che si compiono quando si vive insieme e si sogna insieme…

E’ questo il senso della quarta edizione dell’iniziativa “Ti parlo della mia famiglia” che Kiwanis ed OKAY! dopo il grande successo delle precedenti tre edizioni, promuovono a livello nazionale tra le scuole materne, scuole primarie e secondarie di primo grado, statali e paritarie.

FINALITA’

La finalità è quella di dare spazio, visibilità e attenzione alle voci di ragazze e ragazzi, offrendo loro l’opportunità di pensare alla realtà della propria famiglia e raccontarla con semplicità e spontaneità, nelle sue scene e nei suoi momenti quotidiani, nelle giornate felici e anche in quelle più tristi. Ma anche di fissare – in un semplice commento, in un semplice pensiero, in un semplice disegno – il bello di vivere con i propri genitori, i propri fratelli e sorelle, con i nonni, e perché no?, zie e zii, cugini e cugine…

Dunque, l’iniziativa vuole proporsi come una opportunità per esprimere i propri sentimenti, le proprie sensazioni, le proprie emozioni, i propri ricordi per esperienze, fatti e realtà che costituiscono il mondo della famiglia e la bellezza di vivere insieme con mamma e papà e con quanti condividono con noi i giorni della nostra vita.

COME ADERIRE

Attraverso messaggi, scritti, disegni ed immagini (come fotografie e piccoli video) la scuola italiana è invitata a raccontare storie, fatti, emozioni e situazioni che costituiscono l’esperienza di vivere in famiglia, da cogliere e raccontare nei suoi vari componenti, nelle sue diverse situazioni, nelle difficoltà e nelle gioie di ogni giorno.

Attraverso le varie forme della creatività e della piena libertà espressiva, i partecipanti potranno eseguire lavori che illustrano le tematiche collegate alla famiglia, magari partendo da semplici “punti di osservazione”.

Ad esempio: da chi è composta la famiglia; descrivere mamma e papà, nel loro aspetto fisico e in quello che fanno (ad esempio: il lavoro e gli hobbies); parlare o disegna i fratellini e le sorelline, scrivere dei giochi che si fanno insieme, in casa e fuori, con gli amici.

E ancora: raccontare come si vivono le giornate (mattino, pomeriggio, sera) i giochi, le gite, le vacanze, i momenti che si vivono insieme (ad esempio, a tavola, una passeggiata, sul campetti di calcio, davanti alla tivù, all’oratorio, a scuola, in parrocchia, in un gruppo sportivo e ricreativo); parlare e disegnare i momenti allegri e felici e anche quelli in cui ci si sente magari un po’ giù….

Oppure, semplicemente, lanciare un messaggio a mamma e papà, raccontando loro quello che magari, per timidezza, non si è mai riusciti a dire… O narrare, con uno scritto od un disegno, un fatto particolare, che ha coinvolto tutta la famiglia.

Insomma, divertitevi a raccontare “tutti i colori” della famiglia, le sue persone, gli ambienti dove si vive, le esperienze e le storie vissute insieme.

PRESENTAZIONE DEGLI ELABORATI

Gli elaborati potranno essere presentati nelle forme e con i supporti più vari: album, opuscoli, fascicoli, giornali scolastici, dvd, cd-rom, pen-drive, siti web e così via.

Tutti i lavori dovranno pervenire entro e non oltre il 10 novembre 2019 al seguente indirizzo: OKAY!, presso I NUOVI QUINDICI, VIA T.TASSO 10, 24020 GORLE (BG). Si suggerisce di inviare i lavori anche in formato elettronico (foto, video, link a siti web) al seguente indirizzo email: okayredazione@gmail.com Si eviteranno così spese postali e dispendio di imballaggi e carta.

CERIMONIA DI PREMIAZIONE

Una commissione giudicatrice selezionerà i migliori lavori pervenuti. Le scuole saranno premiate con prodotti di utilità didattica nel corso di un evento pubblico, che verrà annunciato a suo tempo. Nella medesima manifestazione verrà organizzata una mostra dei migliori lavori pervenuti.

I DISEGNI SULLA FAMIGLIA DELL’IC PASCOLI DI APRILIA (LT). SCADENZA IL 10 /11/ 2019


IMG_0837IMG_0838IMG_0839

L’iniziativa “Ti parlo della mia famiglia”, promossa da Kiwanis, a grande richiesta delle scuole, è stata prorogata. La scadenza per l’invio degli elaborati, anche in forma elettronica, è stata portata al 10 novembre 2019, offrendo così la possibilità di partecipare anche durante il periodo estivo e delle vacanze. I lavori già consegnati ed inviati sono ovviamente già tenuti in considerazione e partecipano già a pieno titolo all’iniziativa.

Intanto, nelle foto qui sopra, alcuni dei lavori già pervenuti ad Okay! per “Ti parlo della mia famiglia”, l’iniziativa di Kiwanis per le scuole. Gli elaborati – giunti via email a okayredazione@gmail.com – sono stati realizzati dalle classi della scuola secondaria di 1° dell’IC “Pascoli” di  Aprilia (Latina) con il coordinamento della docente prof.ssa Gledis Baravelli, che così ci ha scritto: ” Il lavorosi è svolto all’ interno di una unità didattica sulla famiglia ed è frutto della creatività , semplicità e spontaneità di tutti gli alunni. Grazie per le iniziative importanti che proponete ogni anno alle scuole!”.

MODALITA’ DI PARTECIPAZIONE

Raccontare la propria famiglia, parlare dei propri genitori, dei propri fratelli e sorelle, narrare “come” si vive all’interno delle mura della propria casa, le proprie giornate, ricordando episodi e momenti lieti o tristi che si sono vissuti insieme, i piccoli e grandi gesti che si compiono quando si vive insieme e si sogna insieme…

E’ questo il senso della quarta edizione dell’iniziativa “Ti parlo della mia famiglia” che Kiwanis ed OKAY! dopo il grande successo delle precedenti tre edizioni, promuovono a livello nazionale tra le scuole materne, scuole primarie e secondarie di primo grado, statali e paritarie.

FINALITA’

La finalità è quella di dare spazio, visibilità e attenzione alle voci di ragazze e ragazzi, offrendo loro l’opportunità di pensare alla realtà della propria famiglia e raccontarla con semplicità e spontaneità, nelle sue scene e nei suoi momenti quotidiani, nelle giornate felici e anche in quelle più tristi. Ma anche di fissare – in un semplice commento, in un semplice pensiero, in un semplice disegno – il bello di vivere con i propri genitori, i propri fratelli e sorelle, con i nonni, e perché no?, zie e zii, cugini e cugine…

Dunque, l’iniziativa vuole proporsi come una opportunità per esprimere i propri sentimenti, le proprie sensazioni, le proprie emozioni, i propri ricordi per esperienze, fatti e realtà che costituiscono il mondo della famiglia e la bellezza di vivere insieme con mamma e papà e con quanti condividono con noi i giorni della nostra vita.

COME ADERIRE

Attraverso messaggi, scritti, disegni ed immagini (come fotografie e piccoli video) la scuola italiana è invitata a raccontare storie, fatti, emozioni e situazioni che costituiscono l’esperienza di vivere in famiglia, da cogliere e raccontare nei suoi vari componenti, nelle sue diverse situazioni, nelle difficoltà e nelle gioie di ogni giorno.

Attraverso le varie forme della creatività e della piena libertà espressiva, i partecipanti potranno eseguire lavori che illustrano le tematiche collegate alla famiglia, magari partendo da semplici “punti di osservazione”.

Ad esempio: da chi è composta la famiglia; descrivere mamma e papà, nel loro aspetto fisico e in quello che fanno (ad esempio: il lavoro e gli hobbies); parlare o disegna i fratellini e le sorelline, scrivere dei giochi che si fanno insieme, in casa e fuori, con gli amici.

E ancora: raccontare come si vivono le giornate (mattino, pomeriggio, sera) i giochi, le gite, le vacanze, i momenti che si vivono insieme (ad esempio, a tavola, una passeggiata, sul campetti di calcio, davanti alla tivù, all’oratorio, a scuola, in parrocchia, in un gruppo sportivo e ricreativo); parlare e disegnare i momenti allegri e felici e anche quelli in cui ci si sente magari un po’ giù….

Oppure, semplicemente, lanciare un messaggio a mamma e papà, raccontando loro quello che magari, per timidezza, non si è mai riusciti a dire… O narrare, con uno scritto od un disegno, un fatto particolare, che ha coinvolto tutta la famiglia.

Insomma, divertitevi a raccontare “tutti i colori” della famiglia, le sue persone, gli ambienti dove si vive, le esperienze e le storie vissute insieme.

PRESENTAZIONE DEGLI ELABORATI

Gli elaborati potranno essere presentati nelle forme e con i supporti più vari: album, opuscoli, fascicoli, giornali scolastici, dvd, cd-rom, pen-drive, siti web e così via.

Tutti i lavori dovranno pervenire entro e non oltre il 10 novembre 2019 al seguente indirizzo: OKAY!, presso I NUOVI QUINDICI, VIA T.TASSO 10, 24020 GORLE (BG). Si suggerisce di inviare i lavori anche in formato elettronico (foto, video, link a siti web) al seguente indirizzo email: okayredazione@gmail.com Si eviteranno così spese postali e dispendio di imballaggi e carta.

CERIMONIA DI PREMIAZIONE

Una commissione giudicatrice selezionerà i migliori lavori pervenuti. Le scuole saranno premiate con prodotti di utilità didattica nel corso di un evento pubblico, che verrà annunciato a suo tempo. Nella medesima manifestazione verrà organizzata una mostra dei migliori lavori pervenuti.

 

INIZIATIVA KIWANIS / I COLORI DELLA FAMIGLIA: I DISEGNI DELL’ IC “VIALE LIGURIA” DI ROZZANO (MI)


L’iniziativa “Ti parlo della mia famiglia”, promossa da Kiwanis, a grande richiesta delle scuole, è stata prorogata. La scadenza per l’invio degli elaborati, anche in forma elettronica, è stata portata al 10 novembre 2019, offrendo così la possibilità di partecipare anche durante il periodo estivo. I lavori già consegnati ed inviati sono ovviamente già tenuti in considerazione e partecipano già a pieno titolo all’iniziativa.

Intanto, nelle foto qui sopra, alcuni dei lavori già pervenuti ad Okay! per “Ti parlo della mia famiglia”, l’iniziativa di Kiwanis per le scuole. Gli elaborati – giunti via email a okayredazione@gmail.com – sono stati realizzati dalle classi della scuola secondaria di 1° dell’ICS di Viale Liguria, Rozzano, Milano, con il coordinamento della docente prof.ssa Saccaggi.

MODALITA’ DI PARTECIPAZIONE

Raccontare la propria famiglia, parlare dei propri genitori, dei propri fratelli e sorelle, narrare “come” si vive all’interno delle mura della propria casa, le proprie giornate, ricordando episodi e momenti lieti o tristi che si sono vissuti insieme, i piccoli e grandi gesti che si compiono quando si vive insieme e si sogna insieme…

E’ questo il senso della quarta edizione dell’iniziativa “Ti parlo della mia famiglia” che Kiwanis ed OKAY! dopo il grande successo delle precedenti tre edizioni, promuovono a livello nazionale tra le scuole materne, scuole primarie e secondarie di primo grado, statali e paritarie.

FINALITA’

La finalità è quella di dare spazio, visibilità e attenzione alle voci di ragazze e ragazzi, offrendo loro l’opportunità di pensare alla realtà della propria famiglia e raccontarla con semplicità e spontaneità, nelle sue scene e nei suoi momenti quotidiani, nelle giornate felici e anche in quelle più tristi. Ma anche di fissare – in un semplice commento, in un semplice pensiero, in un semplice disegno – il bello di vivere con i propri genitori, i propri fratelli e sorelle, con i nonni, e perché no?, zie e zii, cugini e cugine…

Dunque, l’iniziativa vuole proporsi come una opportunità per esprimere i propri sentimenti, le proprie sensazioni, le proprie emozioni, i propri ricordi per esperienze, fatti e realtà che costituiscono il mondo della famiglia e la bellezza di vivere insieme con mamma e papà e con quanti condividono con noi i giorni della nostra vita.

COME ADERIRE

Attraverso messaggi, scritti, disegni ed immagini (come fotografie e piccoli video) la scuola italiana è invitata a raccontare storie, fatti, emozioni e situazioni che costituiscono l’esperienza di vivere in famiglia, da cogliere e raccontare nei suoi vari componenti, nelle sue diverse situazioni, nelle difficoltà e nelle gioie di ogni giorno.

Attraverso le varie forme della creatività e della piena libertà espressiva, i partecipanti potranno eseguire lavori che illustrano le tematiche collegate alla famiglia, magari partendo da semplici “punti di osservazione”.

Ad esempio: da chi è composta la famiglia; descrivere mamma e papà, nel loro aspetto fisico e in quello che fanno (ad esempio: il lavoro e gli hobbies); parlare o disegna i fratellini e le sorelline, scrivere dei giochi che si fanno insieme, in casa e fuori, con gli amici.

E ancora: raccontare come si vivono le giornate (mattino, pomeriggio, sera) i giochi, le gite, le vacanze, i momenti che si vivono insieme (ad esempio, a tavola, una passeggiata, sul campetti di calcio, davanti alla tivù, all’oratorio, a scuola, in parrocchia, in un gruppo sportivo e ricreativo); parlare e disegnare i momenti allegri e felici e anche quelli in cui ci si sente magari un po’ giù….

Oppure, semplicemente, lanciare un messaggio a mamma e papà, raccontando loro quello che magari, per timidezza, non si è mai riusciti a dire… O narrare, con uno scritto od un disegno, un fatto particolare, che ha coinvolto tutta la famiglia.

Insomma, divertitevi a raccontare “tutti i colori” della famiglia, le sue persone, gli ambienti dove si vive, le esperienze e le storie vissute insieme.

PRESENTAZIONE DEGLI ELABORATI

Gli elaborati potranno essere presentati nelle forme e con i supporti più vari: album, opuscoli, fascicoli, giornali scolastici, dvd, cd-rom, pen-drive, siti web e così via.

Tutti i lavori dovranno pervenire entro e non oltre il 10 novembre 2019 al seguente indirizzo: OKAY!, presso I NUOVI QUINDICI, VIA T.TASSO 10, 24020 GORLE (BG). Si suggerisce di inviare i lavori anche in formato elettronico (foto, video, link a siti web) al seguente indirizzo email: okayredazione@gmail.com Si eviteranno così spese postali e dispendio di imballaggi e carta.

CERIMONIA DI PREMIAZIONE

Una commissione giudicatrice selezionerà i migliori lavori pervenuti. Le scuole saranno premiate con prodotti di utilità didattica nel corso di un evento pubblico, che verrà annunciato a suo tempo. Nella medesima manifestazione verrà organizzata una mostra dei migliori lavori pervenuti.

“TI PARLO DELLA MIA FAMIGLIA”: SCADENZA IL 10 NOVEMBRE 2019. ALTRI DISEGNI DALL’ICS DI ROZZANO (MI)


L’iniziativa “Ti parlo della mia famiglia”, promossa da Kiwanis, a grande richiesta delle scuole, è stata prorogata. La scadenza per l’invio degli elaborati, anche in forma elettronica, è stata portata al 10 novembre 2019, offrendo così la possibilità di partecipare anche durante il periodo estivo e delle vacanze. I lavori già consegnati ed inviati sono ovviamente già tenuti in considerazione e partecipano già a pieno titolo all’iniziativa.

Intanto, nelle foto qui sopra, alcuni dei lavori già pervenuti ad Okay! per “Ti parlo della mia famiglia”, l’iniziativa di Kiwanis per le scuole. Gli elaborati – giunti via email a okayredazione@gmail.com – sono stati realizzati dalle classi della scuola secondaria di 1° dell’ICS di Viale Liguria, Rozzano, Milano, con il coordinamento della docente prof.ssa Saccaggi.

MODALITA’ DI PARTECIPAZIONE

Raccontare la propria famiglia, parlare dei propri genitori, dei propri fratelli e sorelle, narrare “come” si vive all’interno delle mura della propria casa, le proprie giornate, ricordando episodi e momenti lieti o tristi che si sono vissuti insieme, i piccoli e grandi gesti che si compiono quando si vive insieme e si sogna insieme…

E’ questo il senso della quarta edizione dell’iniziativa “Ti parlo della mia famiglia” che Kiwanis ed OKAY! dopo il grande successo delle precedenti tre edizioni, promuovono a livello nazionale tra le scuole materne, scuole primarie e secondarie di primo grado, statali e paritarie.

FINALITA’

La finalità è quella di dare spazio, visibilità e attenzione alle voci di ragazze e ragazzi, offrendo loro l’opportunità di pensare alla realtà della propria famiglia e raccontarla con semplicità e spontaneità, nelle sue scene e nei suoi momenti quotidiani, nelle giornate felici e anche in quelle più tristi. Ma anche di fissare – in un semplice commento, in un semplice pensiero, in un semplice disegno – il bello di vivere con i propri genitori, i propri fratelli e sorelle, con i nonni, e perché no?, zie e zii, cugini e cugine…

Dunque, l’iniziativa vuole proporsi come una opportunità per esprimere i propri sentimenti, le proprie sensazioni, le proprie emozioni, i propri ricordi per esperienze, fatti e realtà che costituiscono il mondo della famiglia e la bellezza di vivere insieme con mamma e papà e con quanti condividono con noi i giorni della nostra vita.

COME ADERIRE

Attraverso messaggi, scritti, disegni ed immagini (come fotografie e piccoli video) la scuola italiana è invitata a raccontare storie, fatti, emozioni e situazioni che costituiscono l’esperienza di vivere in famiglia, da cogliere e raccontare nei suoi vari componenti, nelle sue diverse situazioni, nelle difficoltà e nelle gioie di ogni giorno.

Attraverso le varie forme della creatività e della piena libertà espressiva, i partecipanti potranno eseguire lavori che illustrano le tematiche collegate alla famiglia, magari partendo da semplici “punti di osservazione”.

Ad esempio: da chi è composta la famiglia; descrivere mamma e papà, nel loro aspetto fisico e in quello che fanno (ad esempio: il lavoro e gli hobbies); parlare o disegna i fratellini e le sorelline, scrivere dei giochi che si fanno insieme, in casa e fuori, con gli amici.

E ancora: raccontare come si vivono le giornate (mattino, pomeriggio, sera) i giochi, le gite, le vacanze, i momenti che si vivono insieme (ad esempio, a tavola, una passeggiata, sul campetti di calcio, davanti alla tivù, all’oratorio, a scuola, in parrocchia, in un gruppo sportivo e ricreativo); parlare e disegnare i momenti allegri e felici e anche quelli in cui ci si sente magari un po’ giù….

Oppure, semplicemente, lanciare un messaggio a mamma e papà, raccontando loro quello che magari, per timidezza, non si è mai riusciti a dire… O narrare, con uno scritto od un disegno, un fatto particolare, che ha coinvolto tutta la famiglia.

Insomma, divertitevi a raccontare “tutti i colori” della famiglia, le sue persone, gli ambienti dove si vive, le esperienze e le storie vissute insieme.

PRESENTAZIONE DEGLI ELABORATI

Gli elaborati potranno essere presentati nelle forme e con i supporti più vari: album, opuscoli, fascicoli, giornali scolastici, dvd, cd-rom, pen-drive, siti web e così via.

Tutti i lavori dovranno pervenire entro e non oltre il 10 novembre 2019 al seguente indirizzo: OKAY!, presso I NUOVI QUINDICI, VIA T.TASSO 10, 24020 GORLE (BG). Si suggerisce di inviare i lavori anche in formato elettronico (foto, video, link a siti web) al seguente indirizzo email: okayredazione@gmail.com Si eviteranno così spese postali e dispendio di imballaggi e carta.

CERIMONIA DI PREMIAZIONE

Una commissione giudicatrice selezionerà i migliori lavori pervenuti. Le scuole saranno premiate con prodotti di utilità didattica nel corso di un evento pubblico, che verrà annunciato a suo tempo. Nella medesima manifestazione verrà organizzata una mostra dei migliori lavori pervenuti.

“TI PARLO DELLA MIA FAMIGLIA”: I LAVORI FINO AL 10 NOVEMBRE 2019


Come già comunicato, l’iniziativa “Ti parlo della mia famiglia”, promossa da Kiwanis, a grande richiesta delle scuole, è stata prorogata. La scadenza per l’invio degli elaborati, anche in forma elettronica, è stata portata al 10 novembre 2019, offrendo così la possibilità di partecipare anche durante il periodo estivo e delle vacanze. I lavori già consegnati ed inviati sono ovviamente già tenuti in considerazione e partecipano già a pieno titolo all’iniziativa.

Intanto, nelle foto qui sopra, alcuni dei lavori già pervenuti ad Okay! per “Ti parlo della mia famiglia”, l’iniziativa di Kiwanis per le scuole. Gli elaborati – giunti via email a okayredazione@gmail.com – sono stati realizzati dalle classi della scuola secondaria di 1° dell’ICS di Viale Liguria, Rozzano, Milano, con il coordinamento della docente prof.ssa Saccaggi.

MODALITA’ DI PARTECIPAZIONE

Raccontare la propria famiglia, parlare dei propri genitori, dei propri fratelli e sorelle, narrare “come” si vive all’interno delle mura della propria casa, le proprie giornate, ricordando episodi e momenti lieti o tristi che si sono vissuti insieme, i piccoli e grandi gesti che si compiono quando si vive insieme e si sogna insieme…

E’ questo il senso della quarta edizione dell’iniziativa “Ti parlo della mia famiglia” che Kiwanis ed OKAY! dopo il grande successo delle precedenti tre edizioni, promuovono a livello nazionale tra le scuole materne, scuole primarie e secondarie di primo grado, statali e paritarie.

FINALITA’

La finalità è quella di dare spazio, visibilità e attenzione alle voci di ragazze e ragazzi, offrendo loro l’opportunità di pensare alla realtà della propria famiglia e raccontarla con semplicità e spontaneità, nelle sue scene e nei suoi momenti quotidiani, nelle giornate felici e anche in quelle più tristi. Ma anche di fissare – in un semplice commento, in un semplice pensiero, in un semplice disegno – il bello di vivere con i propri genitori, i propri fratelli e sorelle, con i nonni, e perché no?, zie e zii, cugini e cugine…

Dunque, l’iniziativa vuole proporsi come una opportunità per esprimere i propri sentimenti, le proprie sensazioni, le proprie emozioni, i propri ricordi per esperienze, fatti e realtà che costituiscono il mondo della famiglia e la bellezza di vivere insieme con mamma e papà e con quanti condividono con noi i giorni della nostra vita.

COME ADERIRE

Attraverso messaggi, scritti, disegni ed immagini (come fotografie e piccoli video) la scuola italiana è invitata a raccontare storie, fatti, emozioni e situazioni che costituiscono l’esperienza di vivere in famiglia, da cogliere e raccontare nei suoi vari componenti, nelle sue diverse situazioni, nelle difficoltà e nelle gioie di ogni giorno.

Attraverso le varie forme della creatività e della piena libertà espressiva, i partecipanti potranno eseguire lavori che illustrano le tematiche collegate alla famiglia, magari partendo da semplici “punti di osservazione”.

Ad esempio: da chi è composta la famiglia; descrivere mamma e papà, nel loro aspetto fisico e in quello che fanno (ad esempio: il lavoro e gli hobbies); parlare o disegna i fratellini e le sorelline, scrivere dei giochi che si fanno insieme, in casa e fuori, con gli amici.

E ancora: raccontare come si vivono le giornate (mattino, pomeriggio, sera) i giochi, le gite, le vacanze, i momenti che si vivono insieme (ad esempio, a tavola, una passeggiata, sul campetti di calcio, davanti alla tivù, all’oratorio, a scuola, in parrocchia, in un gruppo sportivo e ricreativo); parlare e disegnare i momenti allegri e felici e anche quelli in cui ci si sente magari un po’ giù….

Oppure, semplicemente, lanciare un messaggio a mamma e papà, raccontando loro quello che magari, per timidezza, non si è mai riusciti a dire… O narrare, con uno scritto od un disegno, un fatto particolare, che ha coinvolto tutta la famiglia.

Insomma, divertitevi a raccontare “tutti i colori” della famiglia, le sue persone, gli ambienti dove si vive, le esperienze e le storie vissute insieme.

PRESENTAZIONE DEGLI ELABORATI

Gli elaborati potranno essere presentati nelle forme e con i supporti più vari: album, opuscoli, fascicoli, giornali scolastici, dvd, cd-rom, pen-drive, siti web e così via.

Tutti i lavori dovranno pervenire entro e non oltre il 10 novembre 2019 al seguente indirizzo: OKAY!, presso I NUOVI QUINDICI, VIA T.TASSO 10, 24020 GORLE (BG). Si suggerisce di inviare i lavori anche in formato elettronico (foto, video, link a siti web) al seguente indirizzo email: okayredazione@gmail.com Si eviteranno così spese postali e dispendio di imballaggi e carta.

CERIMONIA DI PREMIAZIONE

Una commissione giudicatrice selezionerà i migliori lavori pervenuti. Le scuole saranno premiate con prodotti di utilità didattica nel corso di un evento pubblico, che verrà annunciato a suo tempo. Nella medesima manifestazione verrà organizzata una mostra dei migliori lavori pervenuti.

“TI PARLO DELLA MIA FAMIGLIA”: INIZIATIVA PROROGATA FINO AL 10 NOVEMBRE 2019


Una comunicazione importante: l’iniziativa “Ti parlo della mia famiglia”, promossa da Kiwanis, a grande richiesta delle scuole, è stata prorogata. La scadenza per l’invio degli elaborati, anche in forma elettronica, è stata portata al 10 novembre 2019, offrendo così la possibilità di partecipare anche durante il periodo estivo e delle vacanze. I lavori già consegnati ed inviati sono ovviamente già tenuti in considerazione e partecipano già a pieno titolo all’iniziativa.  

Intanto, nelle foto qui sopra, alcuni dei lavori già pervenuti ad Okay! per  “Ti parlo della mia famiglia”, l’iniziativa di Kiwanis per le scuole. Gli elaborati – giunti via email a okayredazione@gmail.com – sono stati realizzati dalle classi 1/2 H della scuola secondaria di 1° dell’IC Pascoli di Aprilia, con il coordinamento della docente Gledis Baravelli.

MODALITA’ DI PARTECIPAZIONE

Raccontare la propria famiglia, parlare dei propri genitori, dei propri fratelli e sorelle, narrare “come” si vive all’interno delle mura della propria casa, le proprie giornate, ricordando episodi e momenti lieti o tristi che si sono vissuti insieme, i piccoli e grandi gesti che si compiono quando si vive insieme e si sogna insieme…

E’ questo il senso della quarta edizione dell’iniziativa “Ti parlo della mia famiglia” che Kiwanis ed OKAY! dopo il grande successo delle precedenti tre edizioni, promuovono a livello nazionale tra le scuole materne, scuole primarie e secondarie di primo grado, statali e paritarie.

FINALITA’

La finalità è quella di dare spazio, visibilità e attenzione alle voci di ragazze e ragazzi, offrendo loro l’opportunità di pensare alla realtà della propria famiglia e raccontarla con semplicità e spontaneità, nelle sue scene e nei suoi momenti quotidiani, nelle giornate felici e anche in quelle più tristi. Ma anche di fissare – in  un semplice commento, in un semplice pensiero, in un semplice disegno – il bello di vivere con i propri genitori, i propri fratelli e sorelle, con i nonni, e perché no?, zie e zii, cugini e cugine…

Dunque, l’iniziativa vuole proporsi come una opportunità per esprimere i propri sentimenti, le proprie sensazioni, le proprie emozioni, i propri ricordi per esperienze, fatti e realtà che costituiscono il mondo della famiglia e la bellezza di vivere insieme con mamma e papà e con quanti condividono con noi i giorni della nostra vita.

COME ADERIRE

Attraverso messaggi, scritti, disegni ed immagini (come fotografie e piccoli video) la scuola italiana è invitata a raccontare storie, fatti, emozioni e situazioni che costituiscono l’esperienza di vivere in famiglia, da cogliere e raccontare nei suoi vari componenti, nelle sue diverse situazioni, nelle difficoltà e nelle gioie di ogni giorno.

Attraverso le varie forme della creatività e della piena libertà  espressiva, i partecipanti potranno eseguire lavori che illustrano le tematiche collegate alla famiglia, magari partendo da semplici “punti di osservazione”.

Ad esempio: da chi è composta la famiglia;  descrivere mamma e papà, nel loro aspetto fisico e in quello che fanno (ad esempio: il lavoro e gli hobbies); parlare o disegna i fratellini e le sorelline, scrivere dei giochi che si fanno insieme, in casa e fuori, con gli amici.

E ancora: raccontare come si vivono le giornate (mattino, pomeriggio, sera)  i giochi, le gite, le vacanze, i momenti che si vivono insieme (ad esempio, a tavola, una passeggiata, sul campetti di calcio, davanti alla tivù, all’oratorio, a scuola, in parrocchia, in un gruppo sportivo e ricreativo); parlare e disegnare i momenti allegri e felici e anche quelli in cui ci si sente magari un po’ giù….

Oppure, semplicemente, lanciare un messaggio a mamma e papà, raccontando loro quello che magari, per timidezza, non si è mai riusciti a dire… O narrare, con uno scritto od un disegno, un fatto particolare, che ha coinvolto tutta la famiglia.

Insomma, divertitevi a raccontare “tutti i colori” della famiglia, le sue persone, gli ambienti dove si vive, le esperienze e le storie vissute insieme.

PRESENTAZIONE DEGLI ELABORATI

Gli elaborati potranno essere presentati nelle forme e con i supporti più vari: album, opuscoli, fascicoli, giornali scolastici, dvd, cd-rom, pen-drive, siti web e così via.

Tutti i lavori dovranno pervenire entro e non oltre il 10 novembre 2019 al seguente indirizzo: OKAY!, presso I NUOVI QUINDICI, VIA T.TASSO 10, 24020 GORLE (BG). Si suggerisce di inviare i lavori anche in formato elettronico (foto, video, link a siti web) al seguente indirizzo email: okayredazione@gmail.com Si eviteranno così spese postali e dispendio di imballaggi e carta.

CERIMONIA DI PREMIAZIONE

Una commissione giudicatrice selezionerà i migliori lavori pervenuti. Le scuole saranno premiate con prodotti di utilità didattica nel corso di un evento pubblico, che verrà annunciato a suo tempo. Nella medesima manifestazione verrà organizzata una mostra dei migliori lavori pervenuti.