“FRANCESCO”: ORA E’ UNA VERA E PROPRIA ENCICLOPEDIA UNICA AL MONDO!


“Francesco”, la grande opera dedicata alla vita e al pontificato di Papa Bergoglio, autore Roberto Alborghetti, edita da Velar. In questi giorni, nel clima dell’attesa della storica visita di Papa Francesco a Milano, è uscito il quarto volume, con sette nuovi capitoli, che si aggiungono ai precedenti 21. In totale sono oltre 500 pagine, in grande formato, che presentano un apparato fotografico per certi aspetti unico, con ben 550 immagini.     www.velar.it

Annunci

CONTINUA IL GRANDE SUCCESSO DI “FRANCESCO”, LA PRIMA BIOGRAFIA ILLUSTRATA SU PAPA BERGOGLIO. SFOGLIA LE PRIME 20 PAGINE…


*

Continua il grande successo di pubblico per “Francesco”, la prima biografia storica illustrata su Papa Bergoglio, pubblicata un anno fa in un duplice formato (monovolume e cofanetto con due volumi) dall’Editrice Velar di Bergamo e da Elledici. La monumentale biografia su Papa Francesco, scritta da Roberto Alborghetti  è già stata ristampata. Oltre 550.000 battute di testo, quattordici capitoli e 340 fotografie che raccontano la vita di Papa Jorge Mario Bergoglio dalla sua nascita fino ai primi mesi di pontificato: questi i dati sintetici sull’opera editoriale, la cui prefazione è a cura del Cardinale Giovanni Battista Re.

Come noto, l’opera è stata presentata al Santo Padre durante un’udienza privata a Casa Santa Marta lo scorso gennaio ed è stata ampiamente pubblicizzata e diffusa attraverso numerose testate giornalistiche e blog (circa ottanta le recensioni uscite fino ad oggi) e in una nutrita serie di incontri di presentazione svoltisi in varie città italiane. Il volume, nella sola parte testuale, è ora disponibile anche come e-book nelle principali librerie on-line. Dunque, un’altra opportunità per conoscere la figura e la testimonianza di Papa Francesco presentati in un’opera realizzata attraverso una ricerca storica  che ha permesso di ricostruire notizie, dati e circostanze che, spesso, sono state diffusi in modo incompleto se non in modo errato.

schedaPromoFrancesco (573x800)

*

LINK UTILI :

http://www.velar.it/libro/biografia-su-papa-francesco/

https://www.facebook.com/EditriceVelar

IL VOLUME “FRANCESCO” AL FESTIVAL INTERNAZIONALE DELLA LETTERATURA RELIGIOSA (MILANO, 20-23 GIUGNO 2014).


MILANO Sublimar 22.06.2014

Il volume “Francesco”, la prima grande biografia storica illustrata su Papa Bergoglio, scritta da Roberto Alborghetti ed edita da Velar-Elledici, avrà l’onore di essere presentato a Sublimar 2014, il primo Festival Internazionale di Letteratura Religiosa che si tiene a Milano presso la Società Umanitaria (via San Barnaba 38) dal 20 al 23 giugno. L’incontro di presentazione avrà luogo domenica 22 giugno, alle ore 16, nella Sala Auditorium, alla presenza dell’editore e dell’autore, che illustrerà momenti e restroscena della preparazione e della realizzazione di quello che è diventato un vero e proprio bestseller, oltre che un’opera unica e di particolare pregio nel panorama editoriale non solo italiano.Sublimar Milano

Pubblicato in un duplice formato (monovolume e cofanetto con due volumi) dall’Editrice Velar di Bergamo – che opera nel campo dell’editoria religiosa da 40 anni e vanta un catalogo di oltre 1.000 titoli – la monumentale biografia illustrata su Papa Francesco è già stata ristampata a soli pochi mesi dalla sua prima uscita. Oltre 550.000 battute di testo, quattordici capitoli e 340 fotografie che raccontano la vita di Papa Jorge Mario Bergoglio dalla sua nascita fino ai primi mesi di Pontificato: questi i dati sintetici sull’opera editoriale, la cui prefazione è a cura del Cardinale Giovanni Battista Re.

Il volume è stato presentato al Santo Padre durante un’udienza privata a Casa Santa Marta lo scorso gennaio ed è stato ampiamente pubblicizzato e discusso su numerose testate giornalistiche e blog (già circa settanta le recensioni uscite fino ad oggi) e anche una nutrita serie di incontri di presentazione svoltisi in varie città italiane. A Sublimar, Roberto Alborghetti incontrerà il pubblico durante l’evento dal titolo “Francesco: il racconto di una vita straordinaria” illustrando aneddoti sulla vita di Bergoglio, presentando le modalità della ricerca storica tra fonti ed archivi che hanno permesso di ricostruire notizie, dati e circostanze che, spesso, sono state diffusi in modo incompleto se non in modo errato. Una bellissima occasione per farsi autografare il libro, per conoscere l’autore di persona e conoscere un po’ più in profondità Papa Francesco. Vedi il clip:

FRANCESCO A SUBLIMAR 2014

*

LINK UTILI RIFERITI ALL’EVENTO:

http://www.sublimar.it/

http://www.velar.it/libro/biografia-su-papa-francesco/

https://www.facebook.com/EditriceVelar

*

Società dell'Umanitaria, Milano

Società dell’Umanitaria, Milano

SERATA-EVENTO A FIRENZE: SETTE GIORNALISTI A CONFRONTO SUL VOLUME “FRANCESCO” (9 MAGGIO 2014, ORE 21)


Firenze: uno degli affreschi custoditi presso l'antica Officina Farmaceutica S.Maria Novella, sede dell'incontro del 9 maggio (ore 21) sul volume "Francesco" di Roberto Alborghetti, Edizioni Velar-Elledici

Firenze: uno degli affreschi custoditi presso l’antica Officina Farmaceutica S.Maria Novella, sede dell’incontro del 9 maggio (ore 21) sul volume “Francesco” di Roberto Alborghetti, Edizioni Velar-Elledici

***

Guest writer: STEFANO ALBERTI

Venerdì 9 maggio alle ore 21 gli storici locali dell’Officina Profumo Farmaceutica di Santa Maria Novella di via della Scala 16, Firenze, ospitano la presentazione del libro di Roberto Alborghetti, “Francesco”, edito da Velar-Elledici. Il volume ripercorre l’intera vita del Pontefice. Si tratta della prima biografia storica illustrata del Papa argentino, frutto di ricerche e testimonianze inedite che aiutano a conoscere un “figlio di emigrati” divenuto pastore della Chiesa universale.

Dalle notizie sulla famiglia di origine, ripercorrendo l’infanzia e l’adolescenza del giovane Jorge Mario fino alla sua vocazione religiosa e formazione culturale, includendo gli anni della sua vita pastorale in Argentina, l’opera di Alborghetti accompagna il lettore alla scoperta della personalità del futuro Papa, del suo impegno e della sua missione. Intervengono alla serata, oltre all’autore: Carmelina Rotundo giornalista, Andrea Fagioli direttore di Toscana Oggi, Riccardo Clementi giornalista e scrittore, Giuseppe Saponaro giornalista, Maurizio Martini direttore di Over the Sky, Giuseppe Piani ricercatore d.e.i.s.t.a.f. dell’ Università di Firenze. Inoltre il maestro Giuseppe Tocchetti espone la sua opera ispirata al libro.

Guarda il clip: FIRENZE, SERATA-EVENTO PER “FRANCESCO”

*

LE EMOZIONI DELL’ARTISTA TOCCHETTI

NEL LEGGERE IL LIBRO “FRANCESCO”

Argomentare sull’opera dell’Alborghetti è compito riservato a pochi eletti e quindi oserò esprimere ciò che e come la lettura abbia dato origine ad una serie di mie emozioni. Nasco da una cultura radicata nella parola del Vangelo ho trascorso la mia prima infanzia nelle difficoltà della guerra sempre accompagnato dal mio Angelo Custode,oggi scomparso, primi passi nell’AGESCI per poi terminare come magister nel MASCI. Ebbene l’Alborghetti nel descrivere la vita del Santo Padre ha riportato alla mia mente molti accadimenti vissuti o sentiti che hanno suscitato un grande senso di nostalgia.

In quei duri tempi due erano i punti di riferimento di noi ragazzi la Parrocchia e la Famiglia. Ricordo ,per merito dell’autore,l’affettuoso ma burbero don Cirillo che ha segnato la strada di molti di noi, ho risentito l’odore della mia vecchia parrocchia le penitenze per i cattivi pensieri (!) ed il premio per aver fatto la buona azione con una fetta di pane con un velo di nutella. Quanta strada ha fatto padre Bergoglio ma quanto deve alla sua famiglia quanto al suo incontro con il parroco della sua chiesa?

Oggi molte cose sono mutate ,non esprimo alcun giudizio sulla loro validità ,ma sono molto addolorato nel vedere molti ragazzi privi di punti di riferimento certi e che si sentono soli e prede. L’autore con maestria mostra la necessità da parte di un fanciullo di crescere e svilupparsi in un ambito armonico che solo l’affetto familiare può offrire come condizione necessaria ma non sufficiente se non affiancata dalla presenza di ideali che il Vangelo ci propone.

Ringrazio con vero e sincero affetto l’Alborghetti per quanto ha realizzato e auspico che quanto egli ha fatto intendere, con l’opera in oggetto, Papa FRANCESCO riesca a porre rimedio ai mali esistenti corrosivi della vita coniugale, dei rapporti tra figli e genitori e tra le genti.

GIUSEPPE TOCCHETTI

*

UN’OPERA PITTORICA DI TOCCHETTI

ISPIRATA DALLE PAGINE DEL VOLUME

L'opera pittorica che il maestro Tocchetti ha dedicato al volume "Francesco", biografia storica illustrata su Papa Bergoglio.

L’opera pittorica che il maestro Tocchetti ha dedicato al volume “Francesco”, biografia storica illustrata su Papa Bergoglio.

Il maestro Giuseppe Tocchetti ha creato, per la serata-evento del 9 maggio, un’opera ispirata al volume “Francesco” di Roberto Alborghetti (Edizioni Velar-Elledici). Ecco come lo stesso artista illustra il suo lavoro: “Le due mani rappresentano le due personalità del Santo Padre, l’esuberante speranza della Rinascita e la Misericordia francescana. Su queste giunge la luce divina e da queste riparte per fornire alle genti la speranza di una vita futura degna della Grazia che ci fu offerta in sintonia con il libero arbitrio. Il motto in alto a destra è tratto dal testo ed ha ispirato la composizione. Il motto a sinistra è quello del Papa, sul suo stemma pontificio. Il motto sul lato destro è quanto di più simbolico possa essere immaginato su uno scudo trasparente: una croce piena di auspici da cui possa sorgere una nuova comunità. Un vecchio Isacco indica agli esseri umani di buona volontà il cammino della salvezza. Il simbolo del Tau caro a S. Francesco offre un momento di riflessione all’osservatore sul proprio modus vivendi. L’opera è su supporto ligneo di diametro 60cm. e realizzata con tecniche molteplici”.

FIRENZE: UN LUOGO D’ARTE CHE “PROFUMA” DI STORIA OSPITERA’ LA PRESENTAZIONE DI “FRANCESCO” (9 MAGGIO 2014)



E’ una meta irrinunciabile nel visitare Firenze. E’ la Officina Profumo Farmaceutica di Santa Maria Novella, in via della Scala n.16. Irrinunciabile per quella ” magia di Profumi” che Messer tempo gli ha conferito;laboriosità di frati che alla preghiera hanno unito la coltivazione di campi, per trarne erbe a beneficio della salute ed ad abbellimento del corpo: una magia dei profumi irresistibile ancor oggi che qui rimane nel solco di una secolare tradizione e di un grande rinnovamento sempre in atto grazie alla sapiente attenta operadella proprietà

Ogni prodotto dell’Officina potrebbe raccontare la propria storia, come ad esempio “l’Acqua della Regina”, essenza studiata e realizzata appositamente per Caterina de’Medici che, incoronata Regina di Francia, fece conoscere ed apprezzare anche in quel paese il suo prezioso profumo. Non si possono tralasciare altre antiche ricette, quali il Liquore Mediceo, l’Alkermes, l’Elisir diChina, l’Aceto dei Sette Ladri e l’Acqua di Santa Maria Novella.

Tra le tante erbe medicinali coltivate ed utilizzate dai frati domenicani, la più importate è la balsamite o erba di Santa Maria, tuttora utilizzata per la preparazione delle pasticche e dell’Acqua di Santa Maria Novella.

La pianta di balsamite era coltivata nell’orto monastico e veniva raccolta nel periodo di San Giovanni, patrono della città di Firenze che si celebra il 24 giugno. L’Erba veniva poi distillata in alambicchi, per poi ottenere l’Acqua Aromatica e l’olio essenziale, ingredienti fondamentali dei 2 antichi medicamenti. L’Acqua di Santa Maria Novella, conosciuta all’epoca come Acqua Antisterica, ha proprietà antispasmodiche, digestive, dissetanti. Ancora oggi il procedimento di coltivazione, raccolta e distillazione segue l’antica tradizione.


L’Aceto dei Sette Ladri è in realtà un aceto aromatico e la leggenda racconta che durante il periodo della pestilenza  fosse impiegato da sette predoni, ognuno dei quali conosceva un componente ed ignorava gli altri sei. Questo rimedio permetteva loro di saccheggiare i malati senza essere contaminati. Veniva passato sulle mani e sul viso oppure fatto bruciare nelle case per preservarsi dalle malattie contagiose in genere. Fa ancora parte delle farmacopea tradizionale ed è usato, come stimolante e per purificare l’aria.

La Officina Profumo Farmaceutica di Santa Maria Novella Meta è meta irrinunciabile per il ” fascino dell’ eleganza” dei suoi ambienti testimonianza di antiche storiche. I locali di via della Scala tutt’oggi adibiti alla vendita e fino a pochi anni fa anche cuore della produzione della Santa Maria Novella, sono vere e proprie sale museali: l’Antica Spezieria, oggi erboristeria, riservata alla vendita ed all’esposizione dei prodotti dal 1612 al 1848; la storica Sala di Vendita, ristrutturata nel 1848, quando la sempre crescente notorietà della Farmacia rese necessario un idoneo salone per accogliere i clienti; la Sala Verde, fin dal 1700 sala di ricevimento, nella quale venivano servite le specialità della Farmacia, come l’Alkermes o la China, ma soprattutto la cioccolata, bevanda allora di gran moda. Il percorso museale si sviluppa in quelli che un tempo erano gli antichi laboratori e magazzini dell’Officina.


Anche le stanze ” recuperate” spingono il visitatore a godere di scoperte sensazionali come la Sacrestia dell’ex cappella di San Niccolò, affrescata con scene raffiguranti le “Storie della Passione di Cristo” dal pittore Mariotto di Nardo di Cione intorno al 400, che ha visto negli anni numerosi interventi di restauro. Senza dubbio l’intervento ottocentesco è stato il piu` impattante, infatti, la volta fu interamente ridipinta e su uno sfondo di cielo stellato furono rappresentati i quattro evangelisti. In occasione dei festeggiamenti dei 400 anni di ininterrotta attività dell’Officina Profumo-Farmaceutica di Santa Maria Novella, sono state intraprese importanti opere di restauro. La volta è stata completamente liberata dalla pittura ottocentesca e riportata all’originale dipintodi Mariotto di Nardo. I quattro evangelisti ottocenteschi hanno dato posto a tre santi ed un vescovo: un francescano (San Bernardo di Quintavalle), un benedettino (San Benedetto), un domenicano (San Tommaso) ed un vescovo (San Niccolò o San Zanobi).

La Officina Profumo Farmaceutica di Santa Maria Novella è meta irrinunciabile per regalarci eventi: concerti,  presentazioni di libri, mostre….  che arricchiranno la mente e condurranno il cuore sui sentieri dell’ emozione. Oggi proiettata nel futuro, l’Officina Profumo – Farmaceutica di Santa Maria Novella, commercializza i suoi prodotti non solo a Firenze, ma nelle principali città italiane. Esistono negozi monomarca anche in Francia, Spagna, Inghilterra. Varcando l’oceano negli Stati Uniti, Brasile e Panama e in Estremo Oriente in Giappone, Taiwan, Corea, Thailandia, Hong Kong e Sudafrica.La rinnovata sala – dove anticamente si trovavano i laboratori dell’Officina Profumo-Farmaceutica di Santa Maria Novella,oggi siti in via Reginaldo Giuliani – il 9 maggio prossimo, alle ore 21, accoglierà l’ evento della presentazione di “Francesco”, la prima grande biografia storica illustrata su Papa Bergoglio, scritta da Roberto Alborghetti ed edita da Velar-Elledici. Un evento da non mancare.


Carmelina ROTUNDO

INCONTRO-EVENTO SUL MONTE AMIATA (22 MARZO) PER LA PRESENTAZIONE DI “FRANCESCO”, IL PRIMO GRANDE LIBRO ILLUSTRATO SU PAPA BERGOGLIO


 22 MARZO 2014 MONTE AMIATA

Francesco” – la prima grande biografia storica illustrata su Papa Bergoglio – sarà presentata anche in provincia di Siena, precisamente a Piancastagnaio, nella stupenda cornice del Monte Amiata. La manifestazione avrà luogo sabato 22 marzo 2014, con inizio alle ore 16.30 presso il Teatro Comunale di Piancastagnaio. Interverrà l’autore dell’opera, Roberto Alborghetti, che è cittadino onorario di Piancastagnaio, avendo negli ultimi dieci anni partecipato alle attività di “Penne Sconosciute” (lo scorso anno ha pure tenuto una mostra presso la Rocca Aldobrandesca).  L’incontro, che si preannuncia ricco di stimoli e di interesse, vedrà la partecipazione del cardinale Giovanni Battista Re (Prefetto emerito della Congregazione dei Vescovi e presidente emerito Commissione Pontificia per l’America Latina), di mons.Guglielmo Borghetti (Vescovo di Pitigliano-Sovana-Orbetello), di Fabrizio Agnorelli (Sindaco di Piancastagnaio); presenta e coordina Nicola Cirocco, Presidente Osa Onlus, che con il Comune di Piancastagnaio ha promosso la manifestazione. Durante l’incontro – che si svolge ad un anno dalla elezione di Papa Francesco – verranno anche proiettate immagini inedite dell’incontro di Alborghetti e degli Editori con Papa Bergoglio, al quale è stata consegnata l’opera editoriale nel corso di una udienza privata svoltasi in Casa Santa Marta, nella Città del Vaticano.

L’opera, anche nelle prossimi settimane, sarà al centro di incontri che avranno luogo secondo il seguente calendario:

  • Giovedì 10 aprile 2014, alle ore 20.45, presso il Circolo della Stampa, Via Marcolini 4, Forlì (FC); presenta e coordina l’incontro: dott. Roberto Zoli, giornalista, presidente Circolo Stampa Forlì-Cesena.  

  • Martedì 22 aprile 2014, alle ore 20.45 presso l’auditorium delle Suore Orsoline, via del Castello, Gandino (Bergamo). Introduce don Innocente Chiodi. Relatore:   Roberto Alborghetti, autore del libro. Incontro promosso dal Museo della Basilica nel contesto dei programmi per la Canonizzazione di Papa Giovanni XXIII e Papa Giovanni Paolo II.

  • Venerdì 9 maggio 2014 alle ore 21.00 presso l’Officina Profumo-Farmaceutica di Santa Maria Novella, Via della Scala, 16 – Firenze. Con l’autore Roberto Alborghetti interverranno: la giornalista Carmelina Rotundo, Andrea Fagioli, Direttore Toscana Oggi, Riccardo Clementi, giornalista e scrittore, Giuseppe Saponaro, giornalista, Giuseppe Piani ricercatore all’Università di Firenze, Maurizio Martini di overthesky.it e l’artista Giuseppe Tocchetti con un quadro ispirato all’opera editoriale.

La lunga serie di incontri, in giro per l’Italia, per la presentazione di “Francesco”, conferma la grande attenzione del pubblico dei lettori e dei media per questo volume che, come testualmente affermato dal cardinale Giovanni Battista Re, “non è una delle tante pubblicazioni dedicate a Papa Francesco, ma è davvero unico nel suo genere, per la ricchezza dei contenuto, per la precisione delle cose affermate, per le splendide fotografie. Delinea molto bene la figura di questo Papa: le sue radici, la sua storia, il suo mondo interiore, la sua spiritualità, il valore e la forza delle sue idee, espresse prima di essere Papa e in questi mesi di pontificato. E’ un libro che farà del bene…”.

Edito in una doppia versione tipografica, è “il primo grande libro illustrato” sul Papa argentino, del quale viene ricostruita la biografia proponendo particolari e testimonianze inediti che aiutano a conoscere un “figlio di emigranti” diventato pastore della Chiesa universale. La pubblicazione, come è stata già ampiamente riconosciuto da chi ha già potuto leggere il volume, scava nella documentazione storica, a partire dalle notizie sulla famiglia di origine, della quale vengono ricostruiti momenti riguardanti anche l’emigrazione dall’Italia all’Argentina, precisando date, tempi e modalità. Definisce i passaggi fondamentali dell’infanzia del futuro Papa Francesco, le circostanze legate al suo battesimo, i progressivi stadi del percorso scolastico e formativo, l’episodio legato alla malattia polmonare, la vocazione religiosa, sullo sfondo degli scenari storici e sociali dell’Argentina. “Francesco” si addentra anche negli elementi distintivi della formazione culturale di Jorge Mario Bergoglio, i suoi rapporti con il mondo dei pensatori e dei saggisti latinoamericani (Luis Borges, Methol Ferrè, Gera, Scannone). Testimonianze inedite contribuiscono a raccontare gli anni di padre Jorge Mario Bergoglio alla guida dei Gesuiti in Argentina, le sue intuizioni pastorali, il ruolo avuto nel salvare vite umane durante il periodo della dittatura militare (1976-1983), le sue esperienze come rettore presso il Collegio Massimo a San Miguel, l’opera di evangelizzazione e di promozione umana nei barrios, tra i poveri e le emergenze di Buenos Aires, la guida dell’episcopato Latinoamericano, la condivisione delle difficoltà della popolazione negli anni della grave crisi economica che colpì l’Argentina all’inizio degli anni Duemila, la sua “pastorale della strada” vissuta sempre ed instancabilmente dalla parte della gente.

Gli ultimi capitoli sono dedicati ai mesi iniziali del pontificato, alle prime scelte del magistero e ai viaggi apostolici (Lampedusa, Rio de Janeiro, Cagliari, Assisi). Il volume – aperto da una riflessione del cardinale Giovanni Battista Re – presenta un eccezionale apparato fotografico (ben 340 le immagini, molte delle quali inedite), è di grande formato (23×29,5), disponibile anche in una speciale edizione (cofanetto + due volumi).

NOVITA’ EDITORIALE: “SANTI INSIEME”. GIOVANNI XXIII “RACCONTATO” DA GIOVANNI PAOLO II


Santi-insieme_COP-240x342“Santi insieme, Giovanni XXIII raccontato da Giovanni Paolo II” è una pubblicazione, firmata da Roberto Alborghetti (già autore di “Francesco”, la biografia completa su Papa Bergoglio), edita da Velar-Elledici, uscita in vista della canonizzazione dei due Papi (27 aprile). Da un singolare “punto di osservazione” quali sono i discorsi di Papa Wojtyla su Papa Giovanni, l’autore ricostruisce un coinvolgente percorso utile a capire l’attualità del messaggio di due grandi Papi dei nostri tempi. La presentazione della pubblicazione è di mons. Claudio Dolcini, parroco di Sotto il Monte. La riproduciamo integralmente.   

Non sono affatto stupito della scelta di Papa Francesco di canonizzare insieme i Papi Giovanni XXIII e Giovanni Paolo II. Vi leggo l’intenzione di mettere in evidenza i molti tratti comuni di questi due grandi santi. Essi non condivisero unicamente l’eredità della cattedra di Pietro, ma – pur in contesti diversi – vissero il pontificato lavorando per il rinnovamento della Chiesa: il primo avviando la grande esperienza del Concilio Vaticano II, il secondo per attuarlo. Entrambi dotati di forte carica empatica, stavano a loro agio sia con i semplici che con i capi di stato, trattando i primi con predilezione e i secondi con amabile fraternità.

La povertà che li ha contraddistinti nella rispettiva umile origine li ha accompagnati per tutta la vita; e proprio perché corredati di questa povertà di spirito, sono stati capaci di grande fiducia nella Provvidenza e di grandi passi nel cammino di conversione della Chiesa.

Ringrazio l’autore per questo lavoro capace di mettere in evidenza, come uno luminoso florilegio, i passaggi più interessanti ed appassionanti di Karol Wojtyla riguardanti il suo predecessore. Rileggendoli, vi ho trovato tutta la freschezza e l’attualità del pensiero e della santità del Papa della bontà. E sapendo che sono considerazioni di un santo verso un altro santo mi sono soffermato con molta più attenzione, per meditare con maggiore cura e altrettanto gusto, sicuro di poggiare su giudizi e considerazioni ispirati dallo Spirito santo.

Il 3 settembre 2000, nell’omelia pronunciata in occasione della Beatificazione di Papa Giovanni, Karol Wojtyla si espresse in questo modo: di Papa Giovanni rimangono l’immagine di “un volto sorridente e di due braccia spalancate in un abbraccio al mondo intero”. Ecco, l’abbraccio di Papa Giovanni, ormai santo, continua nella Chiesa che egli ha amato e servito, la Chiesa del Concilio, la Chiesa della misericordia e del perdono, la Chiesa aperta al mondo per annunciare la gioia del Vangelo. E dal cielo, sono convinto, assieme all’abbraccio della Chiesa, Papa Giovanni continua, come quella sera di ottobre, a donare a tutti la sua tenera carezza: per consolare, per sorreggere, per incoraggiare.

Mons. Claudio Dolcini

Parroco di Sotto il Monte Giovanni XXIII

GLI INCONTRI DI PRESENTAZIONE DEL VOLUME “FRANCESCO”: TAPPA AD INZAGO (MILANO) TRA GLI OSPITI DELLA FONDAZIONE SACRA FAMIGLIA – RDS SORGE


E’ stato davvero molto commovente ed intenso l’incontro avvenuto sabato scorso presso la Fondazione Sacra Famiglia Onlus di Inzago, dove è stato presentato il volume “Francesco”, la prima grande biografia storica illustrata su Papa Bergoglio, scritta da Roberto Alborghetti ed edita da Velar Elledici. Fortemente voluto da un gruppo di volontari ed ospiti della struttura, tra i quali Salvina, e dalla direzione della Fondazione, l’incontro ha visto la partecipazione dell’autore, degli ospiti, dei loro familiari, dei responsabili della “RDS Simona Sorge”, guidati da Roberta Grisetti e Silvia Barzanò, e dai volontari. Roberto Alborghetti ha parlato di come è nato il libro, delle fatiche e dei restroscena, raccontando anche l’esperienza del bellissimo incontro con Papa Francesco, al quale è stata consegnata l’opera editoriale nel corso di un incontro privato in Casa Santa Marta. Grande l’attenzione e la partecipazione degli ospiti accolti presso la Fondazione per la cura di disabilità gravi. Un momento davvero particolare ed una tappa indimenticabile nel “giro” delle presentazioni del volume, che prossimamente sarà al centro di incontri a Lecco, Crema, Piancastagnaio (Siena), Gandino (Bergamo), Firenze. Il volume – già in ristampa – è stato anche presentato al sindaco di Bergamo, Franco Tentorio, come documenta questo articolo de L’Eco di Bergamo.

l'eco17febbraio 

LA RESIDENZA SANITARIO-ASSISTENZIALE

PER DISABILI DI INZAGO (MI) 

La RSD Simona Sorge è una residenza sanitaria assistenziale per persone

adulte con disabilità, deputata all’accoglienza di soggetti affetti da Sclerosi

Multipla e patologie affini. E’ un servizio fortemente voluto dalla LISM (Lega

Italiana Sclerosi Multipla) per mettere a disposizione dei malati le cure,

l’assistenza, i servizi e le attenzioni di cui ciascuna persona ha bisogno per

poter affrontare i limiti imposti da una malattia irreversibile e degenerativa.

Il progetto ha potuto realizzarsi grazie al contributo di tutti i soggetti di seguito

presentati:

·

 la Fondazione LISM Simona Sorge, che è nata nel 2002 per volontà

dell’associazione LISM e del “Comitato Simona Sorge” costituito in

memoria della sig.ra Simona Sorge, malata di sclerosi multipla.

L’obiettivo della Fondazione è stato prioritariamente quello di garantire

la realizzazione della RSD, rendendo più concreta e incisiva l’attività

dell’Associazione LISM che da 25 anni si occupa di assistere,

sostenere e sviluppare attività per persone colpite dalla malattia.

Infatti, l’Associazione Lega Italiana Sclerosi Multipla, nasce nel

novembre del 1982 per dare sostegno ai malati e alle loro famiglie,

aiutandoli ed incentivandoli ad affrontare la vita con ottimismo anche

nei momenti più difficili. Congiuntamente alla propria Fondazione,

l’Associazione LISM sviluppa e sostiene l’attività di ricerca, favorisce la

concertazione tra i vari partner chiamati a contribuire alla realizzazione

del progetto, promuove e coordina l’attività di volontariato all’interno

della struttura;

·

la Fondazione Istituto Sacra Famiglia ONLUS con sede a Cesano

Boscone (MI), dopo oltre 100 anni di vita, è riconosciuta come gestore

unico di una rete molto variegata di servizi sanitari e assistenziali e

garantisce cure continuative alle disabilità cognitive di bambini, adulti e

anziani in regime residenziale, diurno, ambulatoriale e domiciliare.

La Fondazione Sacra Famiglia è accreditata in 3 Regioni (Lombardia,

Piemonte, Liguria), nelle sue diverse sedi; la storia della Fondazione,

infatti, è caratterizzata da una diversificazione e un decentramento

graduale dei servizi. La Sacra Famiglia accoglie quotidianamente circa

4000 utenti – bambini, giovani, adulti e anziani – nelle forme di degenza

piena, diurna, ambulatoriale e di assistenza domiciliare. Riguardo alla

RSD Simona Sorge la Fondazione ISF è l’ente gestore e titolare degli

accreditamenti Regionali;

·

 la Cooperativa Sociale Punto d’Incontro è attiva dal 1984 a favore delle

persone disabili sul territorio dell’ASL MI 2, dove è ubicata la RSD

Simona Sorge. Nel corso degli anni Punto d’Incontro ha realizzato

servizi residenziali e diurni che ad oggi accolgono oltre 230 persone

disabili. La rete locale dei centri e dei servizi impiantati e le numerose

iniziative promosse a favore dei disabili e delle loro famiglie con il

riconoscimento e la collaborazione delle istituzioni territoriali, ASL,

Comuni, Enti, fanno di questo soggetto un interlocutore significativo

per integrare l’attività della RSD a livello territoriale, nella logica della

rete dei servizi. Punto d’Incontro è stata individuata dalla LISM e da

Fondazione ISF come partner locale qualificato per collaborare nella

gestione della RSD.

SU “BLOGO”: “FRANCESCO”, BEST-SELLER DI ROBERTO ALBORGHETTI, PROSSIMA TAPPA A TRANI-BARLETTA-BISCEGLIE


SU “BLOGO” (IL PIU’ CLICCATO SITO DI RECENSIONI LIBRARIE) UN ARTICOLO DEDICATO A “FRANCESCO”, DI ROBERTO ALBORGHETTI, EDITO DA VELAR-ELLEDICI, IL PRIMO GRANDE LIBRO ILLUSTRATO SU PAPA JORGE MARIO BERGOGLIO, DI CUI ORA E’ DISPONIBILE LA TERZA EDIZIONE AGGIORNATA, CON 7 NUOVI CAPITOLI. PRESENTAZIONE PER LA DIOCESI TRANI-BARLETTA-BISCEGLIE IL PROSSIMO 26 FEBBRAIO (BARLETTA).

http://www.booksblog.it/post/96265/la-prima-grande-biografia-illustrata-su-papa-francesco-di-roberto-alborghetti

 

 

CZbQ08WWIAU6kS_

Recentemente l’opera editoriale “Francesco” è stata presentata anche in Inghilterra (Foto di Christopher Frost, The Beestonian magazine).

 

UN GIORNO STRAORDINARIO: L’INCONTRO CON PAPA FRANCESCO. PRESENTATA LA PRIMA BIOGRAFIA STORICA ILLUSTRATA A LUI DEDICATA…


IL SERVIZIO SPECIALE, FIRMATO DA CARMELO EPIS, DEDICATO DAL QUOTIDIANO "L'ECO DI BERGAMO" ALL'INCONTRO CON PAPA FRANCESCO AL QUALE E' STATA PRESENTATA E DONATA L'OPERA "FRANCESCO", LA PRIMA BIOGRAFIA STORICA ILLUSTRATA, AUTORE ROBERTO ALBORGHETTI, EDITA DA VELAR-ELLEDICI

IL SERVIZIO SPECIALE, FIRMATO DA CARMELO EPIS, DEDICATO DAL QUOTIDIANO “L’ECO DI BERGAMO” ALL’INCONTRO CON PAPA FRANCESCO AL QUALE E’ STATA PRESENTATA E DONATA L’OPERA “FRANCESCO”, LA PRIMA BIOGRAFIA STORICA ILLUSTRATA, AUTORE ROBERTO ALBORGHETTI, EDITA DA VELAR-ELLEDICI

*

PER SAPERNE DI PIU’ SU “FRANCESCO”, LA PRIMA BIOGRAFIA STORICA ILLUSTRATA SU PAPA JORGE MARIO BERGOGLIO: 

https://okayscuola.wordpress.com/2013/12/07/francesco-ecco-la-prima-grande-biografia-illustrata-su-papa-jorge-mario-bergoglio-unopera-imperdibile/