“PRONTO? SONO IL LIBROFONINO”: LA RECENSIONE PUBBLICATA DAL PERIODICO “PRIMO PIANO”


Ecco la pagina che la rivista Primo Piano ha dedicato a “Pronto? Sono il librofonino”. L’articolo è firmato da Cristiana Francesca Toscano che nel suo pezzo affronta una delle tematiche proposte dal libro. Ossia: il fenomeno del bullismo e del cyber-bullismo. Il libro, anche nelle prossime settimane, sarà al centro di numerosi incontri in diversi istituti scolastici.

“NOI, DIPENDENTI DAL CELLULARE”: ARTICOLO SU “LA GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO” PARLA DEL #LIBROFONINO E DEGLI INCONTRI A MANDURIA (TA)


“Pronto?Sono il librofonino “: ecco il bell’ articolo di Nando Perrone su La Gazzetta del Mezzogiorno. Riferisce dell’incontro tenuto da Roberto Alborghetti presso l’IC Prudenzano di Manduria, dove oltre 400 ragazzi hanno dialogato con l’autore del libro. E oggi alle ore 17.00 , a Milano, presso lo Spazio Agorà Uelci della Fiera dell’Editoria Italiana / Tempo di libri , sveleremo in anteprima i risultati di una inchiesta che ha coinvolto 400 studenti sul tema dell’ uso e dell’abuso del cellulare. Sono dati molto interessanti raccolti presso l’IC Cassano-De Renzio di Bitonto sempre nell’ambito degli incontri di presentazione nelle scuole di “Pronto? Sono il librofonino”, scritto da Roberto Alborghetti e illustrato da Eleonora Moretti. Per contatti ed info sugli incontri nelle scuole: sandinipaolo@gmail.com  .

BITONTO (BA): NEL #LIBROFONINO SHOW VA IN SCENA LA STORIA DEL TELEFONO CON GLI ALLIEVI DELLA “CASSANO-DE RENZIO”


  • L’Istituto Comprensivo “Cassano – De Renzio” di Bitonto (Bari), diretto dalla prof.ssa Anna Teresa Bellezza, ha recentemente promosso una serie di iniziative nell’ambito della presentazione del libro “Pronto? Sono il librofonino”, di Roberto Alborghetti. Tra le varie attività – di cui parleremo anche prossimamente – da segnalare la drammatizzazione teatrale degli alunni della Classe 4a C, della Scuola Primaria “Cassano”. La rappresentazione – di cui vediamo alcune immagini nella fotogalleria – ha messo in scena il testo creato dall’insegnante Isabella Cassano. Lo proponiamo integralmente qui di seguito. 

***

DALLA CABINA TELEFONICA AL…CELLULARE

Testo di Isabella Cassano

In una grande città, tra alti e maestosi palazzi di vetro, viveva una minuscola ed insignificante cabina telefonica. Erano ormai anni che era in disuso, era stata destituita dal suo ruolo e messa prematuramente “ in pensione”. Tuttavia era ancora là e Bina, così si chiamava, per questo motivo sperava di tornare a fare il suo dovere: essere utile come una volta.
Ricordava ancora il primo giorno di servizio: era di un rosso fiammante, i vetri tirati a lucido, l’apparecchio nuovo di zecca. Era davvero orgogliosa di sé! Era il lavoro che aveva sempre immaginato, sin da piccola.
Da quel momento non ci fu più pace, la cabina era presa d’assalto di giorno e di notte, soprattutto dai turisti ed anche se non capiva nulla di ciò che dicevano, Bina era felice.
Così passarono i giorni, le settimane, i mesi e gli anni. Bina era instancabile, lavorava con lodevole zelo, mai una negligenza!
Era la primavera del 1973, quando Bina sentì per la prima volta la parola “ cellulare”; questo aggeggio aveva invaso il mercato della telefonia. Mai la cabina avrebbe immaginato che quello sarebbe stato il suo acerrimo nemico. Lei, dopotutto, era un’istituzione! Chi mai avrebbe potuto sradicarla da quel luogo?
Una mattina come tante altre, con il sole che si rifletteva negli alti palazzi di vetro, arrivò un ragazzino che si pavoneggiava mostrando ai suoi amici un oggetto: era il cellulare. Fu così che Bina fece il suo incontro ravvicinato col telefonino. Il ragazzo lo mostrava a tutti spiegando le funzioni e la cabina ascoltò attentamente. Si teneva nel palmo di una mano, non aveva fili, c’erano dei tasti con tanti simboli diversi. Bastava pigiare i tasti, avvicinare all’orecchio il telefono mobile e parlare e ascoltare. “ Che strano!” pensò Bina “ Vuoi mettere da me a lui!”
Cellulare la guardò dall’alto in basso, la salutò con un cenno di antenna e le disse con tono saccente: “ Ehilà bella, è tempo di chiudere i battenti!”. Bina sembrava lanciare fuoco e fiamme, ma cercò di mantenere la calma e giustificò il nuovo arrivato in quanto inesperto e questa sua presunzione era frutto della tenera età.
Nei giorni che seguirono, l’afflusso di gente nella cabina iniziò a diminuire, Bina era allarmata. Cosa era successo? Forse il telefonino aveva preso il suo posto? E lei cosa avrebbe fatto ora? Pianse disperatamente, le lacrime appannarono i vetri. La gente per strada camminava con la testa bassa e le dita sui tasti. Le persone si strattonavano mentre chattavano ma nessuno aveva più il tempo di fermarsi, di chiedere scusa, di salutarsi. Bina vedeva una città diversa da quella che conosceva, sembrava abitata da tanti zombies. Che tristezza! Nessuno s’interessava più a lei. Anche con la pioggia, con la neve, col sole cocente, nessuno entrava nella cabina per ripararsi. Era sola e triste; erano lontani i bei tempi, quando sorrideva a tutti.
Solo un anziano signore si accorse del suo dolore, le si avvicinò dicendole: “ Sai! Mai nessun telefonino al mondo potrà sostituirti del tutto. Davi calore alle conversazioni, anche nei giorni freddi. Ora si telefona mentre si mangia o si cammina, nel tram e sul treno, non c’è più un momento in cui rinunciare a questo invadente compagno. Tu, dolce Bina, rispettavi la nostra salute senza onde magnetiche sparse nell’aria, cellulare no”.
La cabina si sentì rincuorata e capì che mai nessuno l’avrebbe dimenticata.

“FRANCESCO” E “PRONTO? SONO IL LIBROFONINO” ALLA FIERA DELL’EDITORIA ITALIANA A MILANO. PRESENTAZIONI IL 21 APRILE


Tempo di Libri MI - Copia
Il 21 APRILE 2017, Roberto Alborghetti, con I Quindici e la Velar, sarà alla FIERA DELL’EDITORIA ITALIANA / TEMPO DI LIBRI, presso la FIERA DI MILANO RHO, nello SPAZIO AGORA’, STAND UELCI. Alle ore 17, presenterà il best seller “Pronto? Sono il librofonino / Un cellulare racconta storie di smombies, smartphones e cyber-bulli”, edito da I Quindici, al centro di numerosi incontri nelle scuole di tutta Italia. Alle ore 18 verrà presentato “Francesco”, la prima “enciclopedia” illustrata su Papa Bergoglio. 4 volumi, 500 pagine ed oltre 550 grandi fotografie, edita da Velar.  il Padiglione dello Spazio Agorà è il n.2,  H 25 K 26.

I LIBRI SU PAPA FRANCESCO: NUOVI INCONTRI A MOLA DI BARI, BITONTO E CELLAMARE (BA)


“Nessuno resti indietro” e “Come chicchi in una spiga di grano”, libri di Roberto Alborghetti dedicati alla figura di Papa Francesco, editi da Velar, saranno presentati di nuovo al pubblico nel corso di tre incontri in programma in Puglia, a Mola di Bari, Bitonto e Cellamare (Bari). Ecco il programma dettagliato degli eventi, che vedranno la presenza dell’autore:

  • 4 APRILE 2017, MOLA DI BARI (BARI), ORE 19,00, Presentazione di “Come chicchi in una spiga di grano”, Edizioni Velar, presso Libreria Culture Club Cafè, che ha promosso l’evento, in Via N.Van Westerhout 71, Mola di Bari. Saluto introduttivo: prof.ssa Sabrina Linsalata. 

  • 5 APRILE 2017, BITONTO (BARI), ORE 18,30 Centro Studi Salotto Letterario De Gennaro, Largo Teatro 7, Presentazione di “Come Chicchi in una Spiga di Grano”, Edizioni Velar, Evento promosso da Libreria del Teatro.

  • 6 APRILE 2017, CELLAMARE (BA), Presentazione di “Nessuno resti indietro / Papa Francesco, la dignità del lavoro e l’inclusione sociale”, Incontro presso il Castello Caracciolo, organizzato dal Comune di Cellamare con ProLoco e Associazione “Sentieri della Legalità”. Con l’autore intervengono: MICHELE DE SANTIS, Sindaco di Cellamare; FIORENZA CARBONARA, Assessora alla Cultura e alle Pari Opportunità; Sarà presente l’avv. MARIA GRAZIA D’ECCLESIIS, Presidente Associazione “Sentieri della Legalità”. Conduce l’incontro: ELVIRA ZAMMARANO, Teologa e Giornalista de “Il Quotidiano Italiano”. 

Agli incontri sarà presente Paolo Sandini, dell’Editrice Velar, che sarà a disposizione del pubblico per quanto concerne l’acquisizione dei libri ed informazioni editoriali.

BITONTO (BARI): GRANDE ATTESA PER LE DUE GIORNATE SUL #LIBROFONINO ALL’IC CASSANO-DE RENZIO (4-5 APRILE)


All’IC Cassano-De Renzio di Bitonto studenti al lavoro sul #librofonino durante le attività coordinate dalla prof.ssa Angela Ciocia. Foto Paolo Sandini

Due giornate sul #librofonino. Accadrà la prossima settimana, il 4 ed il 5 aprile 2017, a BITONTO (Bari), presso l’Istituto Comprensivo Cassano- De Renzio. Gli incontri, su iniziativa della Dirigente scolastica dott.ssa Anna Teresa Bellezza e del gruppo docenti, coinvolgeranno gli allievi della scuola primaria, della secondaria e gli stessi genitori. Va detto che già da settimane gli allievi stanno lavorando attivamente nelle tematiche sollevate dal libro di Roberto Alborghetti, al centro di questionari e confronti, nella scia dei progetti che l’IC dedica ai temi della sicurezza in Internet. Le attività ruotano attorno al tema “Smombies, smartphones e cyber-bulli”, sottotilo del libro. Questo il programma:

4 APRILE 2017, SCUOLA PRIMARIA “V.F. CASSANO”
ORE 9,30
Incontro laboratorio con gli alunni
delle classi quarte
Via Salvemini

ORE 17,00
Incontro con i genitori
presso la Scuola Secondaria di 1° grado
“A. de Renzio”, Via Berlinguer.

5 APRILE 2017, SCUOLA SECONDARIA DI 1° GRADO
“A. de RENZIO”
Via Berlinguer

ORE 9,30
Incontro laboratorio con gli alunni delle classi prime.
Gli incontri saranno introdotti dal saluto della Dirigente Scolastica Dott.ssa Anna Teresa Bellezza

Dunque, anche a Bitonto verrà proposto un vero e proprio “spettacolo didattico” che sta già appassionando migliaia di studenti. Con l’autore sarà presente Paolo Sandini, de I Quindici. L’incontro sulle realtà proposte da “Pronto? Sono il librofonino” rientra a pieno titolo nelle attività e nei progetti che l’IC Cassano – De Renzio ormai da anni dedica ai temi della legalità, della sicurezza e della lettura creativa. Le due giornate sono state peraltro preparate, con gli stessi studenti ed i docenti.

“Pronto? Sono il librofonino” suggerisce una storia, per prendere coscienza che la tecnologia non va usata “per mentire, deridere o ingannare un altro essere umano” o per farsi coinvolgere in conversazioni che possono fare del male agli altri. Animato dalle bellissime illustrazioni di Eleonora Moretti, caratterizzato dalla grafica colorata e innovativa di Emilia Penati, il #librofonino – come ormai è popolarmente chiamato – è un fanta-racconto su un cellulare che “racconta storie di smombies, smartphones e cyber-bulli. Uscito da poche settimane, sta già suscitando grande interesse tra gli studenti, le famiglie e le istituzioni, come dimostrato dai recenti (e partecipatissimi) incontri svoltisi a Milano, nelle Marche, in Puglia, a Bianchi e Colosimi (Calabria). Anche l’evento di Bitonto darà l’opportunità a ragazzi e ragazze di riflettere su uno dei fenomeni che ci tocca tutti: quello della comunicazione tramite i telefonini, realtà che ci sta cambiando (e condizionando) la vita quotidiana. Come noto, tra i temi centrali del libro, anche quelli del bullismo e del cyber-bullismo.

*

VOLETE ANCHE VOI ORGANIZZARE UN INCONTRO SUL “LIBROFONINO” CON LA PARTECIPAZIONE DEL SUO AUTORE? ECCO I RIFERIMENTI DA CONTATTARE

sandinipaolo@gmail.com, 329 4128260

All’IC Cassano-De Renzio di Bitonto studenti al lavoro sul #librofonino durante le attività coordinate dalla prof.ssa Angela Ciocia.

 

 

BARLETTA: ALL’IC D’AZEGLIO-DE NITTIS PRESENTAZIONE DI “PRONTO? SONO IL LIBROFONINO” (LUNEDI 3 APRILE 2017)


 

Conto alla rovescia a Barletta, all’Istituto Comprensivo D’Azeglio-De Nittis, in via Libertà 20, per gli incontri su “Pronto? Sono il librofonino”. Su iniziativa del Dirigente scolastico prof. Alfredo Basile, della referente del Progetto Lettura prof.ssa Campese e del gruppo docenti, è stata organizzata una mattinata nel corso della quale, allievi e insegnanti, saranno attivamente coinvolti nelle tematiche sollevate dal libro di Roberto Alborghetti. L’incontro è in programma lunedi 3 aprile 2017, presso la sede di Viale Mancini 3 e ruoterà attorno al tema “Smombies, smartphones e cyber-bulli”. Questo il programma:
ORE 10,05 – Incontro con le Classi Prime A, H, G, Scuola Secondaria 1°
ORE 11,30 – Incontro Classi Prime C,E, I
Scuola Secondaria 1°. Gli incontri saranno introdotti dal saluto del Dirigente Scolastico Prof. Alfredo Basile
Dunque, anche a Barletta, verrà proposto un vero e proprio “spettacolo didattico” che sta già appassionando migliaia di studenti. Con l’autore sarà presente Paolo Sandini, de I Quindici. L’incontro sulle realtà proposte da “Pronto? Sono il librofonino” rientra nelle attività e nei progetti che l’IC “D’Azeglio-De Nittis dedica ai temi della legalità, della sicurezza e della lettura.

“Pronto? Sono il librofonino” suggerisce una storia, per prendere coscienza che la tecnologia non va usata “per mentire, deridere o ingannare un altro essere umano” o per farsi coinvolgere in conversazioni che possono fare del male agli altri. Animato dalle bellissime illustrazioni di Eleonora Moretti, caratterizzato dalla grafica colorata e innovativa di Emilia Penati, il #librofonino – come ormai è popolarmente chiamato – è un fanta-racconto su un cellulare che “racconta storie di smombies, smartphones e cyber-bulli.

Uscito da poche settimane, sta già suscitando grande interesse tra gli studenti, le famiglie e le istituzioni, come dimostrato dai recenti (e partecipatissimi) incontri svoltisi a Milano, nelle Marche, in Puglia, a Bianchi e Colosimi (Calabria). Anche l’evento di Barletta darà l’opportunità a ragazzi e ragazze di riflettere su uno dei fenomeni che ci tocca tutti: quello della comunicazione tramite i telefonini, realtà che ci sta cambiando (e condizionando) la vita quotidiana. Come noto, tra i temi centrali del libro, anche quelli del bullismo e del cyber-bullismo.

*

VOLETE ANCHE VOI ORGANIZZARE UN INCONTRO SUL “LIBROFONINO” CON LA PARTECIPAZIONE DEL SUO AUTORE? ECCO I RIFERIMENTI DA CONTATTARE

sandinipaolo@gmail.com, 329 4128260

IL 7 APRILE APPUNTAMENTO ALL’IC “PRUDENZANO” DI MANDURIA (TA) PER UNA MATTINATA SUL #LIBROFONINO


 

 Manduria

Gli incontri di presentazione dedicati al testo “Pronto? Sono il librofonino” hanno in calendario un’altra tappa molto attesa, a Manduria, in provincia di Taranto. Qui, l’Istituto Comprensivo “Prudenzano”, su iniziativa della Dirigente scolastica prof.ssa Anna Laguardia e del gruppo docenti, ha organizzato una mattinata nel corso della quale, allievi e insegnanti, saranno attivamente coinvolti nelle tematiche sollevate dal libro di Roberto Alborghetti.

L’incontro – reso possibile anche grazie agli sponsor – si terrà venerdi 7 aprile 2017, presso la sede di Viale Mancini 3 e ruoterà attorno al tema “Smombies, smartphones e cyber-bulli”. Questo il programma: Ore 9,15 Incontro con le Classi Quinte della Scuola Primaria e Classi Prime della Scuola Secondaria 1°; Ore 11,00 Incontro Classi Seconde e Terze della Scuola Secondaria 1°. La Dirigente Scolastica Prof.ssa Laguardia porterà il saluto a nome dell’Istituto Comprensivo.

Come accade in questi incontri, l’autore condurrà delle vere e proprie animazioni, ricorrendo anche a filmati, foto, musiche. Un vero “spettacolo didattico” che sta già appassionando gli studenti. Con l’autore sarà presente Paolo Sandini, de I Quindici. L’incontro sulle realtà proposte da “Pronto? Sono il librofonino” rientra nelle attività e nei progetti che l’IC “Prudenzano” sta promuovendo sui temi della legalità e della sicurezza. Tra l’altro, come spesso abbiamo riferito anche sul sito di Okay!, l’IC di Manduria si è reso protagonista di importanti affermazioni in concorsi ed iniziative. Da segnalare, ad esempio, l’impegno nella realizzazione del giornale scolastico, premiato in rassegne e gare giornalistiche.   

“Pronto? Sono il librofonino” suggerisce una storia, per prendere coscienza che la tecnologia non va usata “per mentire, deridere o ingannare un altro essere umano” o per farsi coinvolgere in conversazioni che possono fare del male agli altri.

Animato dalle bellissime illustrazioni di Eleonora Moretti, è un fanta-racconto su un cellulare che “racconta storie di smombies, smartphones e cyber-bulli. Uscito da poche settimane, sta già suscitando grande interesse tra gli studenti, le famiglie e le istituzioni, come dimostrato dai recenti (e partecipatissimi) incontri svoltisi a Milano, nelle Marche, in Puglia, a Bianchi e Colosimi (Calabria). Anche l’evento di Manduria darà l’opportunità di riflettere su uno dei fenomeni che ci tocca tutti: quello della comunicazione tramite i telefonini, realtà che ci sta cambiando (e condizionando) la vita quotidiana.

 

*

VOLETE ANCHE VOI ORGANIZZARE UN INCONTRO SUL  “LIBROFONINO” CON LA PARTECIPAZIONE DEL SUO AUTORE? ECCO I RIFERIMENTI DA CONTATTARE

sandinipaolo@gmail.com, 329 4128260

“PRONTO? SONO IL LIBROFONINO”: DUE GIORNATE A MILANO E POI IL “GIRO” CONTINUA IN PUGLIA CON ALTRI INCONTRI


Uno dei tanti incontri che si stanno tenendo in giro per l’Italia sui temi sollevati dal libro “Pronto? Sono il librofonino – Un cellulare racconta storie di smombies, smartphones e cyber-bulli”, di Roberto Alborghetti, Illustrazioni di Eleonora Moretti, Edizioni I Quindici

A cura del Servizio Comunicazione
de “I Quindici”

Gli incontri di presentazione dedicati al testo “Pronto? Sono il librofonino” hanno in calendario (domani e dopodomani) l’attesissimo appuntamento a Milano, presso l’Istituto Comprensivo “Gino Capponi”, popolarmente denominata come la “Scuola dei Navigli”, sorgendo appunto nella caratteristica e storica zona della metropoli ambrosiana. Su iniziativa della Dirigente scolastica prof.ssa Gabriella Conte e del gruppo docenti è stata organizzata una “due giorni” che coinvolgerà allievi, insegnanti e genitori nelle tematiche sollevate dal libro di Roberto Alborghetti, illustrato da Eleonora Moretti, edito da I Quindici. I #librofoninodays a Milano, sul tema “Smombies, smartphones e cyber-bulli”, si svolgeranno mercoledi 15 e giovedi 16 marzo, su diverse sedi dell’IC. Successivi incontri si svolgeranno di nuovo in Puglia, come specificato nel programma qui sotto indicato.

  • 15 MARZO 2017, MILANO, ISTITUTO COMPRENSIVO “G.CAPPONI” , SCUOLA PRIMARIA “DOMENICO MORO”: ORE 9,30-11,00 Incontro Laboratorio con le Classi Quinte. SCUOLA SECONDARIA 1° “AGOSTINO GEMELLI”: ORE 11,30-13,00 Incontro Laboratorio Classi Prime e Seconde. ORE 18,00 / 20,30: INCONTRO CON I GENITORI, Incontro Laboratorio sul libro “Pronto? Sono il librofonino”.
  • 16 MARZO 2017 MILANO, ISTITUTO COMPRENSIVO “G.CAPPONI”, SCUOLA PRIMARIA: ORE 9,30-11,00 Incontro Laboratorio Classi Quinte, presso Aula Teatro della Scuola Secondaria di 1° “Antonio Gramsci”, Incontro Laboratorio su “Pronto? Sono il librofonino”.
  • 3 APRILE 2017, BARLETTA (BT), IC “M. D’AZEGLIO – G. DE NITTIS”, VIA LIBERTA’ 20/A,Incontro Laboratorio sul libro “Pronto? Sono il librofonino”. ORE 10,05 Incontro con le Classi Prime A, H, G Scuola Secondaria 1°; ORE 11,30 Incontro Classi Prime C,E, I Scuola Secondaria 1°.
  • 4 APRILE 2017, BITONTO (BARI), IC CASSANO – DE RENZIO, Incontro Laboratorio sul libro “Pronto? Sono il librofonino”. ORE 9.00 Incontro con le Classi della Scuola Primaria “Cassano”; nel pomeriggio: incontro con i genitori degli alunni.
  • 4 APRILE 2017, MOLA DI BARI, Presentazione di “Come chicchi in una spiga di grano”, Edizioni Velar.
  • 5 APRILE 2017, BITONTO (BARI), IC CASSANO – DE RENZIO, Incontro Laboratorio sul libro “Pronto? Sono il librofonino”.ORE 9 Incontro con le Classi della Scuola Secondaria 1° “De Renzio”; nel pomeriggio: incontro con i genitori degli allievi.
  • 6 APRILE 2017, TREPUZZI (LECCE), IC “PROF. GIUSEPPE COSTANTINO SOZ”, POLO UNO, Incontro Laboratorio sul libro “Pronto? Sono il librofonino”. ORE 9,00 Incontro con le Classi Quarte Scuola Primaria; ORE 11,00 Incontro Laboratorio con Classi Quinte Scuola Primaria e Classi Prime Scuola Secondaria 1°. Gli incontri si terranno presso il Plesso di Via Pepe.

*

ALTRE DATE SARANNO COMUNICATE PROSSIMAMENTE.

Volete anche voi organizzare un incontro sul “librofonino” con la partecipazione del suo autore? ecco i riferimenti da contattare: sandinipaolo@gmail.com, 329 4128260