“CON IL CIBO NON SI SCHERZA!”: SERATA AL CASTELLO DI PONTEBOSIO (MS) SUL LIBRO DEL “PAPA CHEF”


Guest Writer: STEFANO ALBERTI

Serata particolare e speciale, quella di sabato 29 giugno, presso il seicentesco Castello di Pontebosio, in Lunigiana, dove è stato presentato “A tavola con Papa Francesco”, edito da Mondadori, già uscito in 15 Paesi, scritto da Roberto Alborghetti. Una cornice unica, nella quale l’autore ha raccontato retroscena ed aneddoti inediti della vita di un Papa che è ancora tutto da conoscere.

L’incontro, organizzato da Enrico Ghizolfi, è stato condotto dal giornalista e scrittore Egidio Banti (componente dell’Accademia della Cucina), che ha evidenziato le particolarità di un testo che non è un ricettario, ma una singolare biografia che permette di conoscere da vicino un pontefice che era un cuoco provetto ed aveva studiato chimica dell’alimentazione. “Con il cibo non si scherza!”: sono parole di Papa Bergoglio, riportate nel libro, dove sono frequenti i messaggi a favore della sostenibilità, contro lo spreco del cibo, per la salvaguardia delle colture e delle risorse della terra. Temi  che – ha detto Alborghetti – si radicano nel senso del libro, che è un invito a riflettere sul valore del trovarsi a tavola come tempo da vivere, per se e per gli altri.

Prima della cena, ispirata ad alcune ricette argentine illustrate nel libro, Francesco Corsi di ArtinGenio ha mostrato al pubblico un dipinto realizzato dall’artista Alfonso Mangone, che ha ritratto Papa Francesco nel simpatico gesto del pollice che indica “va tutto bene. La serata si è conclusa con un convivio che, ispirato nel menu dalle pagine del libro, è stato un omaggio all’Argentina, patria del pontefice. Dunque: empanadas (fagottini di pasta a forma di mezzaluna con un ripieno saporito e speziato); calamari ripieni; paella, in grado di unire tutti i popoli di lingua spagnola (e non); asado , arrosto con verdure gratinate; mousse al pistacchio.

Si ringrazia Francesco Corsi, Editore, per le foto.

Per informazioni:

https://www.castellodipontebosio.it/en/

info@castellodipontebosio.it

Annunci

NOTTINGHAM (UK): COSTRUENDO PONTI (E CREATIVITA’) ATTORNO AD UN VECCHIO AUTOBUS


SUCCESSO PER ROBERTO ALBORGHETTI NEL REGNO UNITO DOVE E’ STATO PROTAGONISTA DI UNA SERIE DI EVENTI NEL SEGNO DI CULTURA, ARTE E TURISMO.

 

 

Guest Writer: MARYSIA ZIPSER, Fondatrice ACT Group

Foto: Tracey Whitefoot, Inna Schutts, William Ranieri

La scorsa settimana, Beeston ha accolto il ritorno dell’amico speciale di ACT , l’italiano Roberto Alborghetti, biografo di Papa Francesco, autore di best-seller e pluripremiato giornalista ambientale, fotografo-artista visuale.

Durante un programma organizzato di 4 giorni, si è svolto un evento speciale presso The Garage / Gallery a Bartons Chilwell: “The Ghost Bus 2019 – In Conversation with … Roberto Alborghetti”. È stata una serata affascinante e coinvolgente, condotta dal giornalista e regista di origine italiana William Ranieri di TheLatestTV di Brighton.

Come appassionato di fotografia e giornalismo visuale, Roberto aveva già avviato, quasi 20 anni fa, un progetto chiamato “Lacer/Azioni” incentrato su immagini di crepe e graffi naturali, segni e materiali urbani e industriali.

Roberto ha spiegato come,durante la sua prima visita nel 2014,era incappato nel garage della famiglia Barton, a Chilwell, scoprendo il “Ghost Bus”, un pullman URR 865 Reliance del 1956, che aveva trascorso 20 anni “addormentato” in un campo aperto del Suffolk.

Iniziò a scattare fotografie macro di ciò che “vedeva” nel vecchio veicolo: terre, orizzonti, mari, cieli. Scene incredibili! Ha realizzato un cortometraggio sul Ghost Bus, presentato in anteprima al Bartons nel Marzo 2015, quando il vecchio autobus venne “illuminato” come una vera e propria installazione d’arte.

Nell’ottobre dello stesso anno, il film venne proiettato a Piancastagnaio Toscana durante un tour ACT di una settimana in Toscana da parte di una comitiva di Beeston. Le sue immagini di Ghost Bus hanno dato vita a diversi progetti, compresi The Volcano Dress e una etichetta per il vino di Pinzi Pinzuti, sull’Amiata. Applausi per il video girato nella Rocca Aldobrandesca di Piancastagnaio, una delle mete del tour toscano della comitiva inglese.

Il progetto Ghost Bus “Roads” è ora in tour. Dal 2016 Roberto collabora con la cantante e compositrice jazz di Beeston, Jeanie Barton, per creare opere visuali e musicali tra cui i brani  “Can I Think of Love?” e “Soon”, pubblicato sul nuovo album di Jeanie, intitolato ” Moments of clarity”.

Nel corso dell’evento, Roberto Alborghetti è stato intervistato su Papa Francesco e sull’ultimo best seller “A tavola con Papa Francesco” tradotto in 15 lingue, sui temi del cibo e degli sprechi alimentari. Ha parlato dei suoi libri per i ragazzi e del boom in Italia  del testo “Social o Dis-Social?”, sull’uso degli smartphone e del fenomeno del cyberbullismo. Roberto ha incontrato quest’anno quasi 20.000 studenti. Un problema, quello della tecnologia, che tocca anche i ragazzi del Regno Unito e in molti hanno chiesto la pubblicazione del libro anche in inglese. Alla domanda su cosa Robin Hood significhi per lui oggi, Roberto ha risposto “… ribellione positiva e coraggio”.

Il Sindaco di Broxtowe, Consigliere Michael Brown, ha dichiarato: “Sono stato contento di essere stato invitato a questo evento e sono rimasto affascinato dall’ottimo lavoro svolto. È delizioso vedere la comunità creativa portare eventi come questo nel nostro Comune “.

L’intera conversazione con film / clip musicali e immagini fisse è stata trasmessa in diretta e può essere vista tramite https://www.facebook.com/artculturetourism/

Per ulteriori informazioni sugli eventi di Roberto Alborghetti e The Ghost Bus, visita http://www.artculturetourism.co.uk Email: events@artculturetourism.co.uk.

https://robertoalborghetti.wordpress.com/

 

 

SERATA-EVENTO AL CASTELLO DI PONTEBOSIO (MS) PER “A TAVOLA CON PAPA FRANCESCO” (29 GIUGNO 2019)


 

 

“A tavola con Papa Francesco” di Roberto Alborghetti (Mondadori) è presentato in una sede suggestiva nel cuore della Lunigiana: il Castello di Pontebosio, Luxury Resort, (MS) il 29 Giugno 2019, alle ore 19,30; seguirà cena. Una location storica, di grande interesse architettonico, per un libro pubblicato già in 15 Paesi. Una sorprendente biografia su tematiche di grande attualità. Un volume di 208 pagine, con oltre 250 fotografie e 36 ricette inedite.
* Castello di Pontebosio, Luxury Resort, 54016 Pontebosio MS, 0187 472050

PONTECORVO (FR): GRANDE PARTECIPAZIONE DI GENTE ALL’EVENTO “A TAVOLA CON PAPA FRANCESCO”


 

 

FOTO DI PAOLO SANDINI E VITTORIA CERRO

Grande partecipazione all’evento della presentazione del volume di Roberto Alborghetti, “A tavola con Papa Francesco” (Mondadori), presso l’Aula Magna dell’IC Pontecorvo 2, voluto dal Dirigente Scolastico Dott.ssa Rita Cavallo in collaborazione con l’Amministrazione comunale di Pontecorvo, l’I.I.S. S. Benedetto-Righi Cassino, l’ASM Pontecorvo e l’Associazione Faracommando sport estremi.

Una grande festa attorno ad un libro, con la presenza di docenti, studenti, genitori ed istituzioni del territorio. Il libro, già pubblicato in 15 Paesi, espone tematiche di grande attualità: alimentazione, lotta allo spreco, sostenibilità. Nelle 208 pagine sono presenti anche 36 ricette inedite, ispirate a momenti della vita di Papa Bergoglio e approfondisce anche momenti della vita del giovane Jeorge Mario. Il libro è un racconto di quanto conti e rappresenti il cibo nella vita di ognuno di noi. Moderatore dell’evento il giornalista e poeta Massimo De Santis.

Sono intervenuti l’autore, Roberto Alborghetti, l’On. Pasquale Ciacciarelli, il Sindaco di Pontecorvo Dott. Anselmo Rotondo, il presidente del Parco dei Monti Aurunci Marco Delle Cese, gli assessori alla cultura e agli eventi Moira Rotondo e Katiuscia Mulattieri, il vice sindaco Nadia Belli, il capitano dei Carabinieri Tamara Nicolai, il presidente e il vicepresidente dell’ASM Gino Trotto e Gaetano Spiridigliozzi ed altri graditi ospiti come il neo Sindaco di Rocca D’Arce Rita Colafrancesco, il sindaco di Pico dottoressa Ornella Carnevale, i dirigenti in pensione Nanda Carbone e Sabatino Ianniello.

Tutti hanno avuto parole d’entusiasmo per le tematiche affrontate nel libro. Ma soprattutto hanno affascinato le parole dell’autore, Roberto Alborghetti che con serenità e calma ha parlato di un Papa che si pone come umile tra gli umili, che insegna con l’esempio l’amore e il rispetto per l’ambiente e per la vita. L’orchestra dell’Istituto, costituita dagli allievi e dai docenti dell’indirizzo musicale, ha curato l’intrattenimento musicale nel corso della presentazione.

Dopo il momento di riflessione è seguita una cena solidale, realizzata con il contributo e la collaborazione dell’Amministrazione comunale, del sindaco Dott. Anselmo Rotondo e dell’assessore alla Pubblica Istruzione Avv.Armando Satini, dell’ASM e dell’Associazione Fara Commando Sport estremi di Alberto Farletti.

Sono state preparate alcune delle ricette contenute nel libro, con la collaborazione del personale di cucina, messo a disposizione dalla Multiservizi, e dell’Istituto Alberghiero di Cassino con i ragazzi che hanno curato il servizio accompagnati dai loro docenti i professori Pirolli, Mattia e Di Criscia. I docenti dell’Istituto Comprensivo 2 Nicola Staffieri, Simone Giovannone, Luigi Bartolini, Marco Farina, Alberto Cresci, Maria Antonietta Del Padre e la maestra di canto Arianna Garganella hanno allietato la serata con esibizioni musicali e vocali.

DOMENICA 12 MAGGIO: “A TAVOLA CON PAPA FRANCESCO” A VILLA RONCUZZI (RUSSI, RA)


2 MAGGIO ’19: A CHIETI UNA SERATA “A TAVOLA CON PAPA FRANCESCO” (CON CENA ARGENTINA)


Chieti 2 maggio 19

Domani, 2 maggio, evento speciale a Chieti per la presentazione del libro “A tavola con Papa Francesco / Il cibo nella vita di Jorge Mario Bergoglio”, di Roberto Alborghetti, Mondadori. Si terrà  presso la Sala Conferenze dell’Hotel Iacone (Viale Abruzzo 372), alle ore 19,  promosso dall’Arcidiocesi di Chieti-Vasto, dall’Ufficio diocesano per la Pastorale del Turismo, del Tempo libero e Pellegrinaggi, e dall’Istituto Comprensivo n3 Chieti. L’evento prevede anche una esperienza conviviale:  una “cena argentina”, a base di piatti del Paese che ha dato i natali a Papa Francesco, con un menu preparata dagli chef dell’Hotel Iacone.

Il programma prevede in apertura il saluto della dott.ssa Maria A. Michelangeli, Ds dell’IC Chieti n.3; l’incontro sarà moderato e coordinato da don Emiliano Straccini, docente e Direttore dell’Ufficio diocesano per la Pastorale Turismo, Tempo libero e Pellegrinaggi. L’intervento dell’autore Roberto Alborghetti, riguarderà il contenuto, inedito e sorprendente, di un volume per certi aspetti singolare, in quanto è una sorta di innovativa biografia gastronomica su un Papa che, come pochi sanno, da giovane si era diplomato in Chimica dell’alimentazione. Il libro sarà disponibile durante l’incontro con dedica dell’autore. La cena argentina può essere prenotata ai numeri telefonici 0871 071591, 339 2110518. L’evento è coordinato da don Emiliano Straccini e dall’Hotel Iacone.

GRANDE ATTENZIONE DEI MEDIA ALL’INCONTRO DI CHIETI

MARCELLINA E LA SUA BOTTEGA SULL’AMIATA: UN ARTICOLO PER “CRONISTI IN CLASSE”


Marcellina e la sua magica bottega – raccontati nel libro di Roberto Alborghetti edito da Funtasy Editrice, con la grafica di Eleonora Moretti – hanno dato lo spunto agli studenti della Classe 3 B della Scuola secondaria “Da Vinci” di Abbadia S. Salvatore di redigere un articolo e partecipare al concorso “Cronisti in classe” indetto dal quotidiano  La Nazione. Tra l’altro, il libro era stato presentato, sempre nelle scuole di Abbadia SS., lo scorso dicembre, in collaborazione con OSA e Nicola Cirocco, suscitando l’interesse degli allievi, che conoscono molto bene Marcellina e la considerano, come tanti, un vero e proprio personaggio del Monte Amiata. L’attività giornalistica è stata coordinata dalla prof.ssa Roberta Mammolotti.

Ricordiamo che il libro “Marcellina e la Bottega del tempo sospeso” – in cui si racconta in modo fantastico di questo negozio meta di tanti visitatori – è sempre disponibile presso la stessa bottega di Marcellina, ad Abbadia SS. in via Cavour.

Qui presentiamo l’articolo realizzato dagli studenti di Abbadia. Sopra la versione pubblicata sull’edizione cartacea de La Nazione e qui sotto il link alla versione on line. Buona lettura.

Link all’articolo on line:

http://lanazione.campionatodigiornalismo.it/2019/04/03/il-mondo-sospeso-di-marcellina/

Annunci

ALBUMONE: MA CHE SUCCESSONE! DINO CONTADINO E LA MUCCA DOSOLINA SONO ORMAI SUPERSTARS!


La magia irresistibile di AlbumOne! Ecco come il fascicolo n.2, intitolato “Dino Contadino e la Mucca Dosolina” è stato ri-creato dalla Scuola dell’Infanzia di Pico, dell’IC Pontecorvo 2 (FR). Il video fa riferimento all’AlbumOne realizzato come lavoro di gruppo da bambini e bambine di 4 anni. Poi, ogni singolo allievo, ha lavorato in piena libertà sulla propria singola copia, realizzando il proprio libro personale.

AlbumOne è l’idea innovativa per fare scuola (dell’infanzia e primaria) in modo divertente, alternativo e fuori dai soliti schemi. AlbumOne – testi di Roberto Alborghetti, illustrazioni di Eleonora Moretti, edito da Funtasy – sta conquistando sempre più scuole in tutta Italia.

  • Per info, contatti, incontri e corsi di formazione docenti (Unità didattica di 25 ore): funtasyeditrice@gmail.com  

DAI “SOCIAL” ALLA COMUNITÀ UMANA: DOMANI CONVEGNO A ROMA SUL MESSAGGIO DI PAPA FRANCESCO


1025

Papa Francesco riceve una delle pubblicazioni di Roberto Alborghetti dedicate al magistero e alla vita di Papa Bergoglio. Si tratta della biografia “Francesco”, edita da Velar, pubblicata ora in 4 volumi con aggiornamenti.

“Se internet rappresenta una possibilità straordinaria di accesso al sapere, è vero anche che si è rivelato come uno dei luoghi più esposti alla disinformazione e alla distorsione consapevole e mirata dei fatti e delle relazioni interpersonali, che spesso assumono la forma del discredito”.

Sono, queste, parole chiare ed incontestabili. Le ha scritte Papa Francesco nel messaggio per la 53a Giornata mondiale delle comunicazioni, che si terrà il 2 giugno 2019. Attorno a questo evento, e al contenuto del documento di Papa Bergoglio, è stato promosso un convegno-seminario, che avrà luogo domani lunedi 18 marzo a Roma.

Tra i relatori invitati a portare un proprio contributo di idee c’è anche Roberto Alborghetti, amministratore di questo Blog ed autore di testi che – come il recente “Social o dis-social?” – sono indirizzati alle nuove generazioni ed affrontano i temi indicati da Papa Francesco nel suo messaggio. Qui sotto pubblichiamo il comunicato stampa diffuso dai promotori dell’evento:  Corecom Lazio, Società Generale S.Paolo, Ordine dei giornalisti del Lazio e UCSI Lazio.

53ma GIORNATA MONDIALE DELLE COMUNICAZIONI SOCIALI
Dalle social network communities alla comunità umana
RIFLESSIONE SUL MESSAGGIO DEL SANTO PADRE FRANCESCO
Il messaggio di Papa Francesco per la 53esima Giornata mondiale delle comunicazioni sociali “Siamo membra gli uni degli altri (Ef 4,25). Dalle social network communities alla comunità umana” rappresenta una  sollecitazione centrale per tutti gli operatori dell’informazione e,se possibile, ancora più sfidante dei precedenti sotto il profilo etico, per il mondo della comunicazione e della dell’informazione che stanno affrontando, non solo in Italia, complesse scelte culturali, sociali, lavorative. 
Per discutere e approfondire il senso complessivo di questo messaggio dedicato a rete, web e social media,a partire dalle sollecitazioni provenienti dal Santo Padre in occasione della 53a Giornata Mondiale delle Comunicazioni Sociali, Corecom Lazio, Società generale S.Paolo, Ordine dei giornalisti del Lazio e UCSI Lazio, organizzano un convegno-seminario programmato per il 18 marzo 2019 con al centro la riflessione, insieme ai protagonisti e i testimoni della comunicazione, sui cambiamenti in atto nel giornalismo e nel mondo dell’informazione, e sulle prospettive nel mondo della comunicazione in seguito all’affermarsi delle comunità digitali. Il programma dell’incontro consentirà , oltre agli interventi di approfondimento su tematiche complesse come “fake news”, algoritmi, manipolazione della notizia e dunque delle persone anche un panel con alcuni dei principali protagonisti del settore, delle comunità digitali e delle nuove forme di relazioni virtuali.
Una importante occasione di confronto che rientra nel programma di formazione professionale continua. I giornalisti che desiderano partecipare possono iscriversi tramite la piattaforma Sigef. La partecipazione è aperta agli operatori della comunicazione, giornalisti, studenti universitari, sacerdoti, religiosi, religiose e laici impegnati nella pastorale della comunicazione sociale.
  • 18 marzo 2019 – ore 9.30- 13.30, WeGil – Sala Auditorium, Largo Ascianghi, 5 ROMA
PROGRAMMA
Ore 9.00 REGISTRAZIONE e ACCREDITAMENTO
Ore 9.30 BENVENUTO e APERTURA LAVORI – Saverio Simonelli, Presidente UCSI Lazio – Paola Spadari, Presidente OdG Lazio – Don Valdir José De Castro, Superiore generale della Società San Paolo – Michele Petrucci, Presidente Co.re.Com.Lazio
Ore 10.00 INTERVENTI INTRODUTTIVI – Gianpiero Gamaleri, Università Telematica Internazionale Uninettuno – Antonella Cecora, Youtuber – Paolo Di Paolo, scrittore
Ore 11.00 COFFEE BREAK
Ore 11. 20 PANEL Coordina: Andrea Monda – Interventi di:
– Roberto Alborghetti, giornalista, biografo di Papa Francesco
– Vania De Luca, Presidente Naz. UCSI
– Darlei Zanon, esperto di comunicazione-
Ore 12.30. D&R
Ore 12.50 INTERVENTO CONCLUSIVO – Mario Morcellini, Commissario Agcom
Per info: eventi@corecomlazio.it

NOVITA’ / ALBUMONE: QUANDO UN LIBRO PORTA IL BAMBINO DENTRO LA REALTA’


AlbumOne 2 copertina

La protesta dei pastori sardi, il latte versato per le strade, mucche portate in piazza, perfino sotto i palazzi del potere… Sono, queste, notizie che rimbalzano continuamente, in questi giorni, sui telegiornali, su web e sulla carta stampata. Notizie che appartengono al mondo dei grandi, scaraventate spesso sotto gli occhi dei bambini, che seguono e guardano, cercando un senso a quelle scene in cui è mostrato che il latte è buttato…Quel latte che la mamma, o la maestra, ti fanno bere, a casa e a scuola. E allora sorgono tante domande, a cui – in modo distratto – non si dà alcuna risposta… Perchè il latte? Perchè i contadini? Perchè le mucche… 

!cid_04BF8431-F84C-4BE9-8B2F-378F4DC1853E - Copia - CopiaOra, come segnalato da diversi docenti, c’è un testo che può aiutare la famiglia e la scuola a portare alla conoscenza dei bambini il mondo dell’agricoltura e della terra. Si tratta della seconda storia “giallorossoblu” di  AlbumOne, l’innovativa serie di Funtasy Editrice. E in questi giorni di proteste, il grande album delle Edizioni del Divertimente è di grande utilità. Vediamo perchè… 

Un contadino di nome Dino, una mucca che fa il latte “più buono del mondo”, una fattoria costruita sulla collina del sole. Sono, questi, alcuni degli elementi attorno ai quali appunto ruota il secondo titolo di AlbumOne, intitolato “Dino contadino e la mucca Dosolina”. Dopo il primo fascicolo – “Avventure in mongolfiera” – accolto da grandi consensi nelle scuole dell’infanzia e nelle scuole primarie, ecco il secondo numero delle storie giallorossoblu, ideali per essere al centro di attività scolastiche – età suggerita: dai 4 ai 7 anni – o di una lettura in famiglia. Scritte da Roberto Alborghetti, e accompagnate da illustrazioni create da Eleonora Moretti, le storie sono state concepite e presentate come uno strumento da “mettere nelle mani” dei docenti e dei piccoli allievi.

AlbumOne non è semplicemente un libro, ma un vero e proprio strumento di lavoro, da costruire settimana dopo settimana, insieme ai bambini. Lo hanno del resto dimostrato le numerose scuole che l’hanno adottato: hanno dato vita a bellissime esperienze di gioco e di scoperta, documentate in elaborati e materiali didattici di grande fantasia. 

ALBUMONE: UNA STORIA CHE DA’ VITA ALLE STORIE

Anche “Dino contadino e la mucca Dosolina” è costruito in modo semplice e al tempo stesso innovativo. Innanzitutto è quadrato! . Ossia ha una forma che – è scientificamente provato – favorisce nel bambino una migliore postura, una maggiore concentrazione, un’armonia di gesti ed un utilizzo migliore e razionale dello spazio-foglio. 

In “Dino Contadino e la mucca Dosolina” si va alla scoperta dell’atmosfera vissuta in campagna, della vita all’aria aperta, del mondo degli animali e del tema dell’alimentazione.  Appunto: una storia per capire che anche la vita di un contadino e quella della sua unica mucca, hanno un senso. Che il latte è importante, nella storia dell’umanità. Che il lavoro della terra è fondamentale. La storia è presentata a puntate, nell’arco delle varie pagine. E ogni puntata suggerisce domande, percorsi, prospettive, disegni da realizzare sui fogli bianchi, spazi da riempire in piena libertà, rivivendo e re-interpretando le varie scene della storia. Sperimentando sempre la scoperta di parole nuove, in un arricchimento lessicale coinvolgente e divertente. 

Così, di pagina in pagina, di mese in mese, la storia giallorossoblu di Dino Contadino e della sua bellissima fattoria, produrrà e suggerirà altre storie, che rimarranno  “scolpite” nelle pagine di AlbumOne, che diventerà documento imperdibile e diario dei primi anni di vita. Un documento da conservare, da donare ai genitori, al termine dell’anno scolastico. E gli stessi genitori, potranno anche essere coinvolti nella realizzazione delle varie pagine, da fare, creare e elaborare a casa insieme ai propri figli.

AlbumOne è accompagnato da una speciale “Guida per il Docente” con notizie, informazioni per le attività di classe, piano generale dell’opera e schede per le competenze europee e i campi di esperienza. La Guida è in omaggio per i docenti ed è disponibile in versione pdf. 

ALBUMONE #2: INFO e CARATTERISTICHE

Titolo: Dino Contadino e la mucca Dosolina

Autore: Roberto Alborghetti

Illustrazioni : Eleonora Moretti

Numero pagine: 28

Formato quadrato: 28 x 28 cm 

Confezione: Punto metallico

Prezzo al pubblico: Euro 5,50

Pubblicato da Funtasy – Le edizioni del divertimente

Per info, incontri, pubbliche letture e corsi di formazione: contattare dott.Paolo Sandini, funtasyeditrice@gmail.com