RILANCIARE CESENATICO ATTRAVERSO LA SUA STORIA LEGATA AL MARE / INTERVISTA AL SINDACO ROBERTO BUDA


 

Intervista a cura di Roberto Alborghetti

Conto alla rovescia per il gran finale dell’edizione 2011-2012 di “Un Fiore per Voi /Poesie per i Nonni”, promossa da Okay! ed Ufficio Olandese dei Fiori con il patrocinio e la collaborazione del Comune di Cesenatico e dell’Ufficio Turismo. Inserita idealmente quest’anno anche nelle iniziative di “Active Ageing” – la campagna europea per la promozione del dialogo tra le generazioni – l’iniziativa vedrà sul palco del suggestivo Teatro Comunale di Cesenatico (29 settembre, ore 21) i 10 mini poeti che, secondo le valutazioni della giuria, sono risultati meritevoli di figurare nell’Albo d’Oro della XIII edizione. Per tutti i premiati sarà anche un bellissimo modo per scoprire e conoscere Cesenatico, città che dalla primavera 2011 è guidata dal dottor Roberto Buda, sindaco che viene dal mondo della scuola, avendo insegnato matematica e fisica al Liceo scientifico “Da Vinci” di Cesenatico.

Abbiamo dunque intervistato il sindaco di Cesenatico, che ci parla della sua nuova esperienza di primo cittadino e dei  progetti legati allo sviluppo ed alla promozione della bella ed accogliente città romagnola.  

 

Signor Sindaco, è alla guida di Cesenatico da poco più di un anno. Come ha vissuto questa fase iniziale  del suo impegno amministrativo?

Il primo anno è stato entusiasmante. Nelle prime fasi ho avuto bisogno di orientarmi e di capire come mettere in piedi una squadra di collaboratori competente ed adeguata. Dopo aver costituto la Giunta ed individuato i dirigenti dei vari settori mi sono sentito più “tutelato” ed ho iniziato a lavorare con grande passione.

L’aspetto che mi ha più colpito di questa esperienza è stato il rapporto che sono andato costruendo con i miei concittadini, con la gente. Qui non siamo a Roma o in Regione, dove il rapporto con gli amministratori è vissuto come lontano e distante. Quando esci per la strada, la gente è pronta a fermarti, a confidarti i propri problemi e le proprie necessità. Dunque, in questo mio primo anno di sindaco, ho cercato questo contatto con i cittadini, avvicinandone le aspettative e le necessità. E’, quello del sindaco, un ruolo che richiede tutto se stesso, oltre che una  presenza continua e totale. Devo dire che anche la mia famiglia è entrata nell’ottica di essere “la famiglia del sindaco”: mia moglie Maeba e i miei due figli, Davide e Francesco, mi hanno sostenuto in questa fatica, condividendo come me questo percorso. 

Certo, l’impatto c’è stato, tenendo anche conto del fatto che la nostra non era una prosecuzione dell’amministrazione precedente, ma un cambio radicale di compagine, un avvicendamento storico che ci vedeva chiamati ad affrontare un’esperienza ed una fase davvero senza precedenti. Si, sono stati mesi faticosi. Ora la macchina amministrativa è ben rodata e sta già lavorando a pieno regime.

Gioca sicuramente a suo favore anche il fatto di conoscere molto bene Cesenatico. In quale zona è nato e vissuto?

Sono nato il 6 maggio 1973 nel quartiere di Ponente, una delle aree storiche della città. Ponente è il quartiere più legato alla tradizione della pesca, quello considerato storicamente più ai margini. Ma in tutti noi vi è sempre stato un grande orgoglio, oltre che un senso di appartenenza che si riversava anche in quelle fenomenali partite a calcio in cui noi ragazzi dei diversi quartieri trasferivamo anche una sorta di rivalità territoriale… Mi piace sottolineare questa mia origine. E Ponente è sicuramente una zona che merita di essere sviluppata e rilanciata.

Ponente di Cesenatico vuol dire anche la grande realtà delle colonie estive marine – ora in parte dismesse – dove migliaia di ragazzi italiani hanno vissuto e continuano a vivere le proprie vacanze, oltre che il primo incontro con la realtà del mare…

Sì, e proprio il tema della riqualificazione della grande area delle ex colonie marine mi ha già preso tempo ed energie. C’è infatti in cantiere un progetto legato allo sviluppo ed alla valorizzazione di questa parte della città, dove erano stati costruiti grandi complessi architettonici, tra i più numerosi ed estesi di tutta la costa romagnola. Ora, queste vecchie e fatiscenti strutture possono rappresentare una grande opportunità per investire sul territorio. Una tendenza peraltro già in atto grazie anche all’attenzione da parte di  alcuni imprenditori, anche del Nord Italia, che hanno deciso di investire e riqualificare l’area. Ora si tratta davvero di inserire queste azioni in un progetto più ampio e articolato destinato a dare grande vitalità e sviluppo a Ponente, dove peraltro esistono già realtà interessanti come Atlantica, come Eurocamp e dove è in funzione anche un palazzetto dello sport.

 

Dunque “Ponente” come immagine, non solo simbolica, per dare nuovo impulso all’intera città di Cesenatico ed alla sua vocazione turistica?

Sicuramente. L’area di Ponente si presta in modo eccellente per creare una sorta di “città nuova” nella quale vivere un’esperienza di turismo vicino alle caratteristiche della famiglia, legato all’ambiente, alla cura ed al  benessere. Un’area aperta tutto l’anno, nella quale c’è turismo anche nei periodi autunnali ed invernali. Ho già  conosciuto ed approfondito, a questo proposito, progetti ed esperienze a livello internazionale le quali, pur essendo dislocate in luoghi non soleggiati o di mare, ospitano visitatori tutto l’anno, offrendo servizi e strutture dodici mesi su dodici. Ecco, mi piacerebbe portare queste realtà a Cesenatico. Per la nostra riviera sarebbe una novità. Con un valore aggiunto: il mare d’inverno è una delle più belle attrattive naturali. E se corredato ed integrato da un’offerta turistica orientata al relax, al benessere e ad opportunità culturali e del tempo libero, può davvero fare la differenza. Insomma, una bomba che farebbe fragore…

Accanto a questo “sogno”, ve ne sono altri nei suoi pensieri di sindaco?

Sì, e sono legati ad un doppio desiderio di Tonino Guerra, recentemente scomparso. Il primo – la “Cattedrale delle foglie”, recentemente inaugurata ai Giardini del Mare – è stato già tradotto nella realtà. Si tratta di un originale ed artistico tributo alla natura espresso con 7 grandi foglie che si articolano a forma di cattedrale: una scultura suggerita a Tonino Guerra dalla moglie, originaria dell’Armenia, dove nei muri delle chiese venivano incise delle croci, veri e propri ex-voto con i quali la povera gente esprimeva la propria gratitudine per le  “grazie” ricevute. L’altro sogno, sempre suggerito da Tonino Guerra, è collegato alla realizzazione della “Torre di Leonardo Da Vinci”, in omaggio al grande Genio italiano che giunse a Cesenatico il 6 settembre 1502, chiamato da Cesare Borgia per progettare -dopo un periodo buio di guerra- quello che è l’attuale Porto Canale, il “cuore” della nostra città.

Ebbene, Leonardo salì sulla torre che si elevava alle porte di Cesenatico e stese quel famoso progetto – che fa parte del celebre Codice L, conservato al Louvre di Parigi – che diede nuova vita al Porto Canale, grande opera di ingegneria. Come consigliato da Tonino Guerra, la ricostruzione di una moderna torre dedicata a Leonardo – da erigere nel parco archeologico vicino ai resti dell’antico monumento, distrutto durante la guerra – sarebbe un modo per valorizzare Leonardo e la sua storica presenza a Cesenatico. Vedrei bene un concorso di idee sull’argomento per poi scegliere il progetto migliore, quello che riassume anche la nostra idea di ampliare la stessa sezione a terra del Museo della Marineria, dilatandola fino alla zona del parco archeologico, includendo cosi anche la nuova e moderna torre dedicata a Leonardo. Sarebbe un modo significativo per sottolineare anche la nostra cultura marinara e per rilanciare sempre più lo stesso Museo della Marineria, ormai diventato, un punto di riferimento nazionale per quanto concerne lo studio e la storia delle attività e realtà collegate al mare.

E qui penso si innesti anche il discorso sulla promozione del turismo scolastico, che vede anche il mensile Okay! stabilmente proporre alla scuola italiana iniziative ed attività…

Vengo dal mondo della scuola – ho insegnato fino allo scorso anno presso il Liceo scientifico “Leonardo Da Vinci” di Cesenatico – e conosco quanto siano fondamentali oggi i temi dell’educazione e della formazione delle nuove generazioni. Ringrazio innanzitutto per l’attenzione che il vostro mensile dà a tutte queste iniziative per la promozione del turismo scolastico. Effettivamente qui a Cesenatico si possono trascorrere interessanti giornate a contatto con realtà che parlano di mare, storia, scienza, ambiente, letteratura. Ad esempio, a Cesenatico c’è il Museo della Marineria – nelle sue sezioni a terra e a mare – con la storia della marineria dell’Adriatico vissuta attraverso un percorso suggestivo. C’è la casa-museo del poeta Marino Moretti, c’è il centro storico, con la piazzetta delle Conserve, che offre spunti per capire la vita del borgo marinaro, anche attraverso gli aspetti dell’alimentazione e della conservazione dei cibi. A Cesenatico c’è il Centro di Biologia Marina, una realtà regionale che si occupa della vita del mare, monitorando l’andamento biologico dell’Adriatico. Si possono vivere bellissime esperienze di  pesca turismo – insieme ai nostri pescatori – e conoscere la  pesca e la filiera della pesca, ossia come il pesce determini una economia che va dalla raccolta alla sua trasformazione e distribuzione. C’è poi il percorso storico, religioso ed artistico, con la visita alla chiesa parrocchiale di San Giacomo, sul Porto Canale, che custodisce dipinti del  Cagnacci, discepolo del Caravaggio. E senza dimenticare che Cesenatico è inserito in un contesto di eccezionale valore storico e turistico: basti pensare alla vicina Ravenna, all’entroterra, alle rete dei castelli e musei ed ai numerosi parchi tematici che i ragazzi ben conoscono. Insomma, qui davvero si può fare turismo scolastico e scoprire quanto il mare abbia da raccontare.

Signor Sindaco, il prossimo 29 settembre si rinnoverà l’evento di “Un Fiore per Voi, Poesie per i Nonni”, che da anni trasforma Cesenatico in una sorta di “capitale” della poesia giovanile. A lei la parola per un saluto ai mini poeti che saranno sul palco del Teatro Comunale… 

Cesenatico non è solo una città di mare e turismo, ma è anche una città che vive un  forte legame con la poesia. Qui è nato un grande poeta, Marino Moretti, la cui dimora sul Porto Canale è ora un museo vivente della storia della poesia italiana. Uno dei nostri obiettivi è di rendere Casa Moretti un luogo sempre vivo, collegandola a tutta quella voglia di raccontare espressa dalle iniziative del nostro territorio. La poesia è uno di quegli strumenti letterari che permette nel modo più intimo di esprimere se stessi, le proprie emozioni, le proprie esperienze e passioni. L’iniziativa “Un Fiore per Voi”, diventata per Cesenatico un appuntamento tradizionale, va nella direzione della valorizzazione della poesia e del tessuto culturale di Cesenatico. Rivolgo dunque il mio caloroso saluto a tutte le scuole che anche quest’anno hanno partecipato all’iniziativa. Un “benvenuto” particolare va poi ai ragazzi premiati, che saranno ospiti di Cesenatico. Ad essi va il mio auspicio di conservare sempre questo interesse per la poesia, in modo da saper raccontare la propria vita, in tutti i suoi aspetti, nella maniera più bella e genuina possibile.

 

Annunci

DALLA “NOTTE ROSA” AI TORNEI INTERNAZIONALI: A CESENATICO UN’ESTATE PIENA DI SORPRESE…E C’E’ ANCHE LA FESTA DI “UN FIORE PER VOI”


Cesenatico – www.cesenatico.it – si appresta ad affrontare la prossima stagione estiva con un calendario eventi particolarmente nutrito ed accattivante, in grado di soddisfare le esigenze di un pubblico estremamente variegato. Alle manifestazioni ormai consolidate, come la Notte Rosa, la Festa di Garibaldi, i Concerti all’Alba, i Notturni alle Conserve e la rassegna teatrale Ribalta Marea, si aggiungeranno alcune interessanti novità, come “I love city – il Festival degli anni ’80”, la “Notte Gialla” dedicata a Marco Pantani, la rassegna di comici “Cesenatico Insieme” ed i tornei internazionali di beach tennis e beach volley.

Il sipario sugli eventi dell’estate 2012 si alza domenica 24 giugno quando alle ore 21.00 sul palcoscenico allestito nella suggestiva Piazza Spose dei Marinai, sfileranno le finaliste del concorso “Miss Mamma Italiana”, che si concluderà con la proclamazione della mamma più bella e più simpatica d’Italia.

Fino al 24 giugno il settimanale Donna Moderna sarà ospite di Cesenatico con l’iniziativa denominata “Experience Store”: si potranno seguire corsi di make-up, cucina e fai da te, rilassarsi, scambiare opinioni, partecipare ai casting e alle sfilate di Donna Moderna, incontrare la redazione della rivista e acquistare prodotti delle migliori marche selezionate appositamente dal magazine. Quest’anno inoltre all'”Experience Store” sarà presente Fondazione Pangea Onlus con un laboratorio ludico-creativo dove i bambini e i genitori potranno giocare e sostenere il progetto Casa Pangea Piccoli Ospiti.

Tutte le iniziative sono aperte al pubblico: l’appuntamento è in Piazza Andrea Costa, dal 20 al 24 giugno, dalle ore 16 alle ore 22.30. 

Dal 20 giugno al 3 luglio i quartieri di Cesenatico ospiteranno una nuova edizione di “Burattini in riva al mare”, rassegna itinerante dedicata a tutti i bambini, che vedrà alternarsi alcune tra le più importanti compagnie nazionali di teatro d’animazione.

Il jazz di qualità tornerà ad animare le serate estive di Cesenatico con due appuntamenti che vedranno esibirsi alcuni fra i migliori interpreti italiani di questo genere musicale caratterizzato da grande virtuosismo e improvvisazione: domenica 1 luglio alle ore 19.30, al Museo della Marineria, toccherà al celebre trombettista Paolo Fresu, accompagnato per l’occasione dalleletture di Umberto Fiorelli che proporrà Marino Moretti e altri autori; sabato 18 agosto, alle ore 21.00, sarà la volta di Fabrizio Bosso che, insieme alla Colours Jazz Orchestra, sarà protagonista di un concerto nella splendida Piazza Spose dei Marinai, affacciata direttamente sul mare.

Nei mesi di luglio e agosto, come tradizione, verrà dato ampio spazio alle iniziative teatrali e culturali, con la mostra a cielo aperto di tele dipinte “Tende al Mare”, allestita sull’arenile libero di Piazza Costa e dedicata quest’anno al grande artista cesenate recentemente scomparso Ilario Fioravanti, i “Concerti all’alba”, risveglio in musica nella magica atmosfera del sorgere del sole in riva al mare, i “Notturni alle Conserve”, concerti di musica da camera nella suggestiva cornice di Piazza delle Conserve, “Ribalta Marea”, rassegna di teatro e musica presso il Teatro all’Aperto di Largo Cappuccini e “Cesenatico Incanto”, spettacoli di operetta con la partecipazione degli artisti della Compagnia Magia d’Operetta.

Venerdì 6 luglio andrà in scena la settima edizione della “Notte Rosa”, l’evento clou dell’estate italiana che coinvolge i Comuni disseminati lungo i 110 chilometri della Riviera Adriatica, da Comacchio a Cattolica.

Dopo il grande successo riscosso nelle ultime edizioni, prosegue anche quest’anno la collaborazione fra Cesenatico e Radio Bruno: Piazza Costa sarà il palcoscenico dello show, organizzato dal network radiofonico e dal Comune di Cesenatico con il contributo finanziario di Gesturist Spa e della Cooperativa Esercenti Stabilimenti Balneari Cesenatico, che vedrà la partecipazione di alcuni big della canzone italiana, come Nomadi, Emma, Irene Fornaciari,Sonohra,Pierdavide Carone che si esibiranno dalle ore 22.00 fino a notte fonda. A mezzanotte, come di consueto, la musica si fermerà per qualche minuto per lasciare spazio al meraviglioso spettacolo dei fuochi artificiali, Le vetrine dei negozi, gli alberghi e gli stabilimenti balneari, rigorosamente addobbati di rosa, renderanno ancora più suggestiva l’atmosfera che si respirerà nel corso di questa notte indimenticabile. 

E ci risveglieremo da questo lungo sogno “tinto di rosa” solo dopo aver ascoltato sulla battigia, con la splendida immagine del sole che sorge dal mare come scenografia, le dolci note del primo Concerto all’Alba della stagione: sulla spiaggia del Molo di Levante, sabato mattina alle ore 6.00, si esibirà il “GanEdenEnsemble”, quartetto composto da Karsten Braghittoni al flauto traverso, Andrea Cassano al pianoforte, Diego Tininini alle percussioni e batteria, e Francesco Barezzi al fagotto. Il concerto, intitolato “Mediterranea”, rappresenta un autentico viaggio multietnico attraverso la musica di diverse tradizioni popolari, mescolate in un mix di atmosfere e ritmi coinvolgenti ed imprevedibili.

La Notte Rosa a Cesenatico continuerà anche sabato 7 luglio con un grande evento musicale completamente dedicato alla canzone italiana. Alle ore 21.30, sul palco allestito in Piazza Costa, gli artisti della Compagnia NDO di Ivan Boschi presenteranno “Le note di un sogno”, spettacolo che celebra in musica i 150 anni dell’Unità d’Italia con i brani più belli dagli anni Cinquanta ad oggi.

Sabato 14 e domenica 15 luglio, Piazza Spose dei Marinai ospiterà “Street Fighters European Tour 2012 – The Final” – e “Give it up 2012”, i due eventi di punta di “The Week”, uno dei più prestigiosi festival di hip hop e street dance al mondo.

Venerdì 13 luglio, in Piazza Costa sarà protagonista la comicità surreale e fuori dagli schemi di Gene Gnocchi, che accompagnato dalla sua band, porterà in scena lo spettacolo dal titolo “Sconcerto rock”. L’evento rientra nel programma della rassegna di comici “Cesenatico Insieme”, che proseguirà il 12 agosto in Piazza Volta a Villamarina con l’esibizione di Giancarlo Kalabrugovich e si concluderà il 26 agosto  in Piazza Kennedy a Zadina con le perfomances di Simone Barbato e del Grande Mago, personaggi usciti sempre da quel grande laboratorio di comicità che è Zelig. Tutti gli spettacoli, con inizio alle ore 21.00, sono gratuiti.

Mercoledì 18 luglio alle ore 21.00 in Piazza Spose dei Marinai, Pier Foschi, noto batterista di Cesenatico che vanta prestigiose collaborazioni con musicisti del calibro di Jovanotti, Ligabue, Adriano Celentano, Laura Pausini, Eros Ramazzotti e Pino Daniele, solo per citarne alcuni, presenterà al pubblico il nuovo album, supportato dalla sua band.

Sabato 21 luglio in serata, nella zona del vecchio squero, avrà luogo la 21^ edizione della “Cuccagna dell’Adriatico”,spettacolare gara fra 8 località dell’Adriatico che si sfideranno per raggiungere la cima del palo cosparso di grasso posto obliquo sulle acque del porto canale leonardesco.

Venerdì 27 luglio in Piazza Spose dei Marinai, appuntamento da non perdere, per tutti gli amanti del buon bere, con “Tramonto di Vino”, degustazione guidata di vini di qualità a cura dell’Associazione Italiana Sommelier.

Venerdì 3 agosto Piazza Costa sarà il palcoscenico  della “Notte Gialla” (La Festa del Pirata), una manifestazione con la quale l’Amministrazione Comunale intende ricordare il grande campione di Cesenatico Marco Pantani e che prevede gli interventi di atleti, giornalisti sportivi ed amici del Pirata, oltre a momenti di svago, proiezioni di filmati, immagini di repertorio e spazi dedicati alla musica. L’evento, organizzato in collaborazione con la famiglia di Marco e con la Fondazione Pantani, ha lo scopo di raccogliere fondi da devolvere in beneficenza.

Nel primo week-end di agosto, per tradizione, a Cesenatico si celebra un personaggio storico che qui a lasciato il segno, Giuseppe Garibaldi: sabato 4 alle ore 21.00, sulle acque del porto canale, si disputerà il Palio della Cuccagna fra i Quartieri di Cesenatico, mentre domenica 5, in mattinata sempre lungo il porto, sfilerà il corteo di garibaldini e autorità che poi si imbarcheranno per effettuare l’escursione in mare con lancio di corona in memoria dei Caduti. La Festa di Garibaldi si concluderà alle ore22.00 sull’arenile libero di Piazza Costa, con il grande spettacolo dei fuochi d’artificio musicali in spiaggia.

Martedì 14 agosto nella zona del Mercato Ittico, la serata sarà all’insegna della gastronomia di qualità, con la “Grande Rustida dei Pescatori”, degustazione di pesce fresco di stagione organizzata dalla Cooperativa Casa del Pescatore di Cesenatico.

Giovedì 16 agosto si svolgerà un evento interamente dedicato ai meravigliosi anni 80. “I love city – Il Festival degli anni 80” avrà come protagonisti alcuni dei più grandi interpreti della musica di quel periodo, come Alan Sorrenti, Sandy Marton e Den Harrow, che si esibiranno gratuitamente nello splendido scenario di Piazza Costa.

In un calendario così ricco ed interessante non potevano di certo mancare le manifestazioni sportive. D’estate le discipline per eccellenza sono senza dubbio i cosiddetti “sport da spiaggia” ed anche quest’anno Cesenatico, sui campi allestiti nell’arenile libero di Piazza Costa, ospiterà due importantissime iniziative: dal 10 al 12 agosto si disputerà un torneo nazionale di beach volley 2×2 maschile e femminile a cura di FIPAV – Federazione Italiana Pallavolo e di Beach Volley University, mentre dal 17 al 19 agosto si svolgerà la prima edizione del torneo internazionale categoria Open di beach tennis “Città di Cesenatico”,organizzato dall’ Associazione Sportiva Centro Romagna Beach.

E poi ancora concerti, spettacoli di intrattenimento, mercatini, sagre, feste, gare di ballo lungo tutti i 7 chilometri di litorale da Zadina a Villamarina, con il coinvolgimento delle associazioni di categoria e dei comitati di quartiere, per un’estate che si preannuncia frizzante e divertente come non mai! E poi, prima di chiudere, la grande Festa di UN FIORE PER VOI-POESIE PER I NONNI, promossa da Okay!, Ufficio Olandese dei Fiori e Comune di Cesenatico.