ANTEPRIMA / DIETRO LE QUINTE DELLA PREPARAZIONE DEL PRIMO GRANDE LIBRO ILLUSTRATO SU PAPA FRANCESCO… COME NASCE UNA BIOGRAFIA


GUEST WRITER: EDIZIONI VELAR

Ci siamo quasi… Sono mesi e mesi che stiamo lavorando per ricostruire la vita di Jorge Mario Bergoglio, per fornirvi le più accurate informazioni possibili, i dettagli… per ricomporre il suo passato così lontano dall’Italia, ma così vicino al cuore del mondo.

Il seguente breve racconto del backstage vi spiegherà il perché di tanto lavoro…

La ricerca e selezione della foto di copertina è durata a lungo: è stato davvero difficile trovare una foto in cui il volto di Francesco guardasse l’obiettivo; Francesco ha sempre lo sguardo rivolto verso il popolo… in ogni immagine è in movimento… perché lui è sempre pronto ad abbracciare chiunque… Alla fine, dopo diversi confronti anche con altri editori, abbiamo confermato le due copertine che vedete ora: quella in cui Francesco trattiene a sé la colomba, capace di stringerci il cuore e allo stesso tempo di farci sorridere, con il risultato di essere una fotografia di forte impatto; l’altra, invece, mentre cammina tra la folla alternando abbracci e saluti, esprimendo tutta la tenerezza che lo caratterizza.

Abbiamo poi dovuto pensare al titolo e, dopo tante riflessioni, abbiamo deciso di abbreviarlo: eliminare “Papa” davanti al nome “Francesco” ci avrebbe permesso di trasmettere meglio la sua essenza, la sua vera persona. Francesco è semplice, trasparente e non ama fronzoli e ricami… proprio come il Poverello di Assisi da cui ha ereditato il nome. Per lo stesso motivo, abbiamo incluso il sottotitolo “Vescovo di Roma e del Mondo” solo all’interno del libro. In questo modo il suo nome in copertina: “Francesco” ha accumulato più forza e si è caricato di significato… Fino all’ultimo, siamo stati indecisi se abbellire

il titolo “Francesco” stampandolo in oro a caldo… ma poi ci siamo accorti che, decorando l’edizione, la sua volontà e la sua persona sarebbero state in qualche modo intaccate… Abbiamo, dunque, optato per una colorazione più sobria, semplice… come è lui.

Per quanto riguarda le fotografie interne al libro, a completamento dei capitoli, abbiamo contattato dei cari amici argentini di Buenos Aires che, muniti di macchina fotografica e tanta buona volontà, hanno speso l’intero mese di Agosto a ripercorrere i luoghi d’infanzia dove è stato il Papa. Anche a loro, che subito hanno accettato entusiasti questo incarico, diciamo un grazie di cuore. Ci hanno consegnato significative immagini di strade, chiese, edifici e piazze dove, l’ancora giovane Francesco, ha vissuto ed è cresciuto.

Abbiamo poi dovuto pensare alla veste del volume: grande, di pregio, come non è mai stato pubblicato prima… Qualcosa che spicchi nella nostra libreria e da leggere e sfogliare tra le mura di casa, in un momento diverso da quello dedicato alla televisione… quando hai voglia anche di farti guidare dalle immagini: abbiamo realizzato un volume maxi formato (con maxi illustrazioni!) e davvero resistente nel tempo…

Ed ora confessiamo l’ultimo dilemma che ancora ci rallenta nella pubblicazione di questo libro: è davvero ma davvero difficile mettere il punto all’ultimo capitolo: la vita di Papa Francesco è così piena e intensa che ogni giorno siamo spinti dal desiderio di aggiornare l’edizione (convinti di migliorarla) includendo quello che di straordinario compie in continuazione, nella quotidianità… L’impresa impossibile è dunque riuscire a fermare la sua vita, fotografarla e raccontarla senza correre il rischio di esserci persi qualcosa… qualcosa di caritatevole che egli sta compiendo proprio mentre parliamo di lui…

Noi abbiamo provato a mettere il “faticoso punto” a questa avvincente e coinvolgente narrazione, proprio nel giorno in cui il Papa ha fatto visita ai ragazzi disabili dell’Istituto Serafico di Assisi.

E poi un grazie di cuore e davvero i migliori complimenti (che gli sono già arrivati dal nostro correttore di bozze che mai e poi mai si sbilancia!) al nostro meraviglioso autore Roberto Alborghetti che ha passato tutta l’estate (giorno e notte) a leggere blog in lingua, a consultare fonti online, a scovare archivi introvabili, a scambiare mail per verificare l’accuratezza delle informazioni… dandoci la possibilità di pubblicare un’edizione unica, non solo nella sua veste grafica, ma anche e soprattutto contenutistica nel suo valore storico. E sono parecchie le notizie nuove, che arrivano anche a smentire quelle finora circolate, come ad esempio quella che il padre del Papa facesse il ferroviere!

Ora non ci rimane che aspettare l’uscita, con la piena consapevolezza che nessun libro, nessuna edizione potrà mai essere all’altezza di tanto amore, di tanta grandezza d’animo… Con la speranza, soprattutto, di farvi cosa gradita e di regalarvi un pizzico di emozioni e, sicuramente, la narrazione incalzante del reale percorso di vita compiuto da Francesco… che ci permette una sua più profonda conoscenza e da cui possiamo prendere spunti importanti per la nostra vita.

***

LEGGI QUESTO ARTICOLO ANCHE SUL SITO DELLA VELAR:

http://www.velar.it/il-primo-grande-libro-illustrato-papa-francesco/