“PENNE-BOOM” SULL’AMIATA CON L’AUTOBUS FANTASMA, L’ABITO VULCANO E UNA DELEGAZIONE DAL REGNO UNITO


Spettacoli, arte, moda, design e giornalismo scolastico con il “Ghost Bus” e l’Abito Vulcano, straordinaria creazione di alta moda che sta già facendo parlare la stampa internazionale. Davvero di grande successo la XVII edizione di “Penne e video Sconosciuti”, che ha visto nei giorni 24-25-26-27 di Ottobre la presenza a Piancastagnaio e sull’Amiata di oltre 550 partecipanti tra insegnanti, alunni e genitori provenienti dalle Scuole delle Marche, del Lazio, della Campania, della Puglia, della Lombardia, del Veneto e del Piemonte.

Le scolaresche hanno potuto usufruire delle visite guidate gratuite, grazie al contributo del comune di Piancastagnaio, alle miniere del Siele, al parco del Pigelleto, alla Rocca Aldobrandesca di Piancastagnaio, alle centrali geotermiche, all’orto botanico e serra del podere dei Venti.

Il clou della manifestazione si ha avuto la domenica 25 per la presentazione in prima nazionale del cortometraggio di Roberto Alborghetti “The ghost bus” e la presentazione dell’abito di alta moda dedicato all’Amiata “Volcano Amiata”, realizzato da Yarden Mitrani sulla base di un’immagine tratta dal video di Alborghetti dedicato al vecchio ed arrugginito autobus inglese custodito presso il garage Bartons PLC, nel Regno Unito.

Ed infatti, interessante è stata la presenza della delegazione da Nottingham guidata da Marysia Zipser, che ha auspicato una collaborazione duratura tra Piancastagnaio e Nottingham attraverso scambi culturali, simboleggiata dal reciproco scambio di doni, tra cui la riproduzione dell’autobus ispiratore del cortometraggio e della serie di opere visuali di Roberto Alborghetti. Il rappresentante del sindaco Samuele Bechini ha portato il saluto a tutti i partecipanti intrattenendosi e complimentandosi con i realizzatori del video, dell’abito, invitandoli a proseguire in queste iniziative culturali che danno la possibilità a Piancastagnaio di essere conosciuta nel mondo.

Presenti anche i delegati delle contrade di Borgo, Castello, Voltaia e Coro, degli Sbandieratori di Piancastagnaio coordianati da Enzo Piccini, il gruppo musicale Leggera Electric Folk Band coordinata da Nucciotti Gianmarco; sono stati premiati i partecipanti al concorso fotografico “Le terre di Nottingham e dell’Amiata Vald’orcia”: Keres Contorni, Luciano Forti, Francesco Spano, Francesco Picconi, Loretta Nutarelli, Cecilia Clayton e Linda Desmond.

E’ stato presentato il progetto e la realizzazione del sito http://www.emerotecapiancastagnaio.it ( http://www.emerotecapiancastagnaio.it ) curato con contributo volontario di Giovanni Santoni e delle ragazze del servizio civile, che è la prima emeroteca consultabile online d’Italia, che vedrà l’archiviazione di 6000 giornali scolastici.  L’iniziativa si è conlcusa con un forum con gli studenti tenuto da Roberto Alborghetti e Yarden Mitrani, tra cui una classe dell’ITI Avogadro di Abbadia S. Salvatore, dove è stata aperta da quest’anno la specializzazione in moda. Un ringraziamento va ai membri della giuria che hanno analizzato i lavori: Fabrizio Pinzuti, Barbara Romagnoli, Antonella Santioli, Franca Rossetti, Edgardo Cerretti, Edoardo Gonnella. La scadenza del concorso 2016 avrà le seguenti scadenze: 30 giugno 2016 per Penne e Video Sconosciuti, premiazioni per l’ultima decade di Ottobre 2016.

Ma l’eco degli eventi non è destinato a finire. Roberto Alborghetti e Yarden Mitrani, durante le giornate, hanno realizzato delle riprese fotografiche e televisive, con le quali verranno prodotti un documentario ed un e-book. Alla produzione ha partecipato la top model Ginevra Bertolani; hanno collaborato Natalia Scalacci (hair style and makeup), Patrizia Sapri, Nicola Cirocco e l’Agenzia Re Ratchis, che ha pure ospitato un improvvisato “fashion show” con l’Abito Volcano.

EVENTI SULL’AMIATA / ECCO L’ABITO VULCANO: CREATO UN CAPO DI ALTA MODA DALL’ IMMAGINE DI UN VECCHIO BUS INGLESE


 

Foto Roberto Alborghetti - Mitrani Yarden 4

Guest Writer: Stefano Alberti

Questo è il bellissimo Abito Vulcano, presentato per la prima volta in Toscana (Monte Amiata, Piancastagnaio, Siena) il 25 ottobre, durante gli eventi per la prima italiana di “The Ghost Bus” cortometraggio prodotto da Roberto Alborghetti con Bartons PLC e ACT Group (Nottingham, Regno Unito).

L’immagine che ammiriamo è una speciale anteprima dal prossimo video e e-book : “La Principessa, il Fuoco e il Castello”. L’abito è un capo di alta moda, creazione HotCouture di Mitrani Yarden, basato sull’immagine originale che Roberto Alborghetti (Lacer/ azioni) ha realizzato  per il progetto “The Ghost Bus”. Infatti, lo “scatto” fotografico, preso dalla superficie arrugginita e polverosa di un vecchio autobus abbandonato,  è stato magnificamente stampato e modellato sul tessuto da Yarden, fino a creare un abito, unico e non riproducibile.

La creazione di alta moda, insieme al cortometraggio del “Ghost Bus” sono stati presentati nell’ambito della 17a edizione di “Penne e Video Sconosciuti”, organizzata da Osa Onlus con il Comune di Piancastagnaio. Nel corso delle giornate sono state anche realizzate riprese fotografiche e video, a cura sempre di Roberto Alborghetti e Mitrani Yarden, con la partecipazione della modella Ginevra Bertolani, dell’Agenzia Casting di Firenze, e con la collaborazione (hair style e make up) di Natalia Scalacci ( Free Style, Abbadia San Salvatore, Siena). Il video dell’Abito Vulcano conterrà la colonna sonora musicata e composta da Eylon Malhi, musicista di Tel Aviv (Istraele).  

Le riprese sono avvenute nella suggestiva Rocca Aldobrandesca, sempre a Piancastagnaio, dove era in corso una bellissima mostra dello scultore Paolo Borghi. Grande l’interesse del pubblico, tra cui anche oltre 500 studenti che hanno partecipato agli incontri tenuti da Roberto Alborghetti e Mitrani Yarden,fashion designer originario di Tel Aviv (ora vive a Firenze, dopo un periodo di studio e di attività a Parigi presso importanti case di moda). Presente anche una delegazione dal Regno Unito, guidata dalla signora Marysia Zipser (ACT Group), che ha prospettato l’ipotesi di una collaborazione stabile tra i territori dell’Amiata (celebri anche per un’antica scultura che presenta un arciere) e la terra di Robin Hood, arciere di Nottingham.

Un evento davvero riuscito, per il quale è d’obbligo un “grazie” per la collaborazione al Comune di Piancastagnaio, al Sindaco Luigi Vagaggini, al consigliere comunale Samuele Bechini, a Nicola Cirocco (Osa Onlus), alla docente Patrizia Sapri, a Marysia Zipser (ACT Group, Beeston), all’Agenzia Re Ratchis, al Gruppo folk guidato da Gianmarco Nucciotti e ai rappresentanti del Palio delle Contrade.  

L’ABITO VULCANO: L’ALTA MODA…OSA E VA SULL’AMIATA PER I GRANDI EVENTI DI OTTOBRE… GUARDA IL VIDEO



*

Un capo di alta moda dedicato al “Vulcano Amiata”, un cortometraggio di arte visuale costruito attorno ad un vecchio autobus inglese degli anni ’50 ed una serie di eventi che, nella prossima settimana, vedranno anche la presenza di una delegazione proveniente da Nottingham.  C’è viva attesa nelle località amiatine per le iniziative di “Penne e Video Sconosciuti 2015” dedicate al progetto “The Ghost Bus” (L’Autobus Fantasma), un’attività di ricerca visuale che  Roberto Alborghetti (giornalista, scrittore, artista visuale e cittadino onorario di Piancastagnaio) ha prodotto nel Regno Unito in collaborazione con Bartons Plc e Act Group.

 Dopo il successo degli  eventi speciali del marzo 2015 a Nottingham (Regno Unito), ecco in Italia la “prima” del cortometraggio “The Ghost Bus” che Alborghetti ha creato sulla base di centinaia di fotografie  astratte scattate attorno ad un vetusto e accidentato bus inglese custodito presso un deposito di auto d’epoca. Il filmato – della durata di 14 minuti – è un singolare documento visuale e musicale che porta lo spettatore dentro la dimensione ed il senso della ricerca visuale di Alborghetti, che da anni raccoglie in giro per il mondo immagini realistiche della decomposizione dei manifesti pubblicitari, crepe e graffi naturali, corrosioni di superfici che fanno parte dell’ambiente urbano ed industriale.   

Una di queste immagini astratte ha poi fornito la base per la creazione del “Volcano Dress”, capo di alta moda ideato dal fashion designer Mitrani Yarden, artista originario di Tel Aviv, ora residente a Firenze dopo avere lavorato presso importanti case di moda parigine (da Chanel a Vivienne Westwood).

VOLCANO DRESS FP + LOGOS

Per la realizzazione dell’abito, Yarden ha impiegato sei metri di pregiato tessuto in crèpe, producendo un disegno dai colori suggestivi (la gamma allinea ben venti tonalità), modellando una forma dagli ampi volumi, che si pone tra il classico e il futuristico, caratterizzata dall’incontro tra linee simmetriche e asimmetriche. L’abito – un vero e proprio omaggio al Monte Amiata e alla terra di Siena – vuole anche essere un messaggio che invita alla salvaguardia delle bellezze naturali e al rispetto dell’ambiente. E’ anche accompagnato da una sorta di “sinfonia” (“Amore #1”) scritta ed eseguita dal musicista e compositore israeliano Eylon Malhi.

Anche l’abito “Vulcano” sarà presentato in anteprima mondiale nell’ambito dell’edizione 2015 di “Penne e Video Sconosciuti” promossa da OSA Onlus e dal Comune di Piancastagnaio (Siena). Nel corso degli eventi – che si svolgeranno da sabato 24 a martedi 27 ottobre – sarà presente anche una delegazione proveniente dal Regno Unito. Formato da operatori della comunicazione, fotografi e addetti culturali, il gruppo sarà guidato da Marysia Zipser, fondatrice di Act Group, partecipante al progetto “The Ghost Bus”. E’ in programma un giro turistico attraverso le principali città della Toscana anche per verificare possibilità ed ipotesi di cooperazione tra la terra di Robin Hood ed i territori amiatini.  

PIANCASTAGNAIO: LA ROCCA ALDOBRANDESCA

1 IMGP2938 (640x480)

DALL’AUTOBUS FANTASMA ALL’ABITO “VULCANO”: SUL MONTE AMIATA EVENTI DI ARTE, MODA, DESIGN E COMUNICAZIONE


IL

IL “VOLCANO DRESS”, IL CAPO DI ALTA MODA CHE MITRANI YARDEN HA REALIZZATO CON IL DESIGN BASATO SU UNA IMMAGINE ASTRATTA CATTURATA DA ROBERTO ALBORGHETTI ATTORNO AL “GHOST BUS”.

 

Un capo di alta moda dedicato al “Vulcano Amiata”, un cortometraggio di arte visuale costruito attorno ad un vecchio autobus inglese degli anni ’50 ed una serie di eventi che, nella prossima settimana, vedranno anche la presenza di una delegazione proveniente da Nottingham.  C’è viva attesa nelle località amiatine per le iniziative di “Penne e Video Sconosciuti 2015” dedicate al progetto “The Ghost Bus” (L’Autobus Fantasma), un’attività di ricerca visuale che  Roberto Alborghetti (giornalista, scrittore, artista visuale e cittadino onorario di Piancastagnaio) ha prodotto nel Regno Unito in collaborazione con Bartons Plc e Act Group.

 

Dopo il successo degli  eventi speciali del marzo 2015 a Nottingham (Regno Unito), ecco in Italia la “prima” del cortometraggio “The Ghost Bus” che Alborghetti ha creato sulla base di centinaia di fotografie  astratte scattate attorno ad un vetusto e accidentato bus inglese custodito presso un deposito di auto d’epoca. Il filmato – della durata di 14 minuti – è un singolare documento visuale e musicale che porta lo spettatore dentro la dimensione ed il senso della ricerca visuale di Alborghetti, che da anni raccoglie in giro per il mondo immagini realistiche della decomposizione dei manifesti pubblicitari, crepe e graffi naturali, corrosioni di superfici che fanno parte dell’ambiente urbano ed industriale.   

Una di queste immagini astratte ha poi fornito la base per la creazione del “Volcano Dress”, capo di alta moda ideato dal fashion designer Mitrani Yarden, artista originario di Tel Aviv, ora residente a Firenze dopo avere lavorato presso importanti case di moda parigine (da Chanel a Vivienne Westwood).

Per la realizzazione dell’abito, Yarden ha impiegato sei metri di pregiato tessuto in crèpe, producendo un disegno dai colori suggestivi (la gamma allinea ben venti tonalità), modellando una forma dagli ampi volumi, che si pone tra il classico e il futuristico, caratterizzata dall’incontro tra linee simmetriche e asimmetriche. L’abito – un vero e proprio omaggio al Monte Amiata e alla terra di Siena – vuole anche essere un messaggio che invita alla salvaguardia delle bellezze naturali e al rispetto dell’ambiente. E’ anche accompagnato da una sorta di “sinfonia” (“Amore #1”) scritta ed eseguita dal musicista e compositore israeliano Eylon Malhi.

Guarda il video: 

Anche l’abito “Vulcano” sarà presentato in anteprima mondiale nell’ambito dell’edizione 2015 di “Penne e Video Sconosciuti” promossa da OSA Onlus e dal Comune di Piancastagnaio (Siena). Nel corso degli eventi – che si svolgeranno da sabato 24 a martedi 27 ottobre – sarà presente anche una delegazione proveniente dal Regno Unito. Formato da operatori della comunicazione, fotografi e addetti culturali, il gruppo sarà guidato da Marysia Zipser, fondatrice di Act Group, partecipante al progetto “The Ghost Bus”. E’ in programma un giro turistico attraverso le principali città della Toscana anche per verificare possibilità ed ipotesi di cooperazione tra la terra di Robin Hood ed i territori dell’Amiata. 

LA ROCCA ALDOBRANDESCA DI PIANCASTAGNAIO, MONTE AMIATA, SIENA.

LA ROCCA ALDOBRANDESCA DI PIANCASTAGNAIO, MONTE AMIATA, SIENA.

Il programma degli eventi principali:

Piancastagnaio, Teatro Comunale

Domenica 25 ottobre 2015

Ore 10.30 Saluto di Luigi Vagaggini Sindaco di Piancastagnaio; intervento di Marysia Zipser, Presidente e Fondatrice di ACT (Art, Culture, Tourism) Group, Beeston-Nottingham (Regno Unito); illustrazione dell’ipotesi di collaborazione e gemellaggio tra Nottingham e l’Amiata.

Ore 11.00 Prima nazionale italiana del cortometraggio “THE GHOST BUS (l’Autobus Fantasma)” presentato con successo a Nottingham da Roberto Alborghetti (cittadino onorario di Piancastagnaio).

Ore 11.45 Presentazione in prima mondiale dell’abito di alta moda “Vulcano” ispirato alle immagini del video “The Ghost Bus”. Il capo di haute couture è stato creato dallo stilista internazionale Mitrani Yarden, originario di Tel Aviv, come omaggio alla terra dell’Amiata. L’attrice Silvia Mazzieri, protagonista delle serie televisive RAI “Braccialetti Rossi” e “Provaci ancora prof”, è stata invitata ad indossarlo.

Ore 12.15 Presentazione dell’Emeroteca on-line del Giornalismo Scolastico

Saranno presenti gli Sbandieratori e i Figuranti delle contrade Borgo, Castello, Coro, Voltaia; Concerto folk con Giammarco Nucciotti.

Gli eventi continueranno lunedì 26 e martedi 27 ottobre con “Penne e Video Sconosciuti”, l’iniziativa di OSA Onlus che richiamerà sull’Amiata rappresentanze scolastiche da tutta Italia. Da segnalare, alle ore 10 di lunedi 26 ottobre, il “Forum” per gli studenti sul tema della bellezza, della moda e del design con la partecipazione di Mitrani Yarden, che parlerà e dialogherà con gli studenti sulla sua esperienza nel campo della moda internazionale.

Per informazioni:

OSA ONLUS

osaonlus@virgilio.it – cironic@alice.it

tel. 329 4740282 – tel. 338 3120422

www.osaonlus.it

 

INFO SU WEB

 

ROBERTO ALBORGHETTI

https://robertoalborghetti.wordpress.com/about/

 

MITRANI YARDEN

www.mitraniyarden.com

 

BARTON PLC

 http://www.bartonsplc.co.uk/

 

ABOUT ACT GROUP

http://www.a-c-tgroup.com/ 

 

 

L’AUTOBUS FANTASMA SUL MONTE AMIATA A “PENNE E VIDEO SCONOSCIUTI”. GIORNALISMO, ARTE VISUALE E LO SPETTACOLARE “VOLCANO DRESS”


*

“The Ghost Bus” (L’Autobus Fantasma) di ROBERTO ALBORGHETTI, BARTONS PLC, ACT GROUP arriva anche in Italia. Dopo il grande successo degli  eventi speciali del Marzo 2015 a Nottingham (Regno Unito), ecco in Italia la “prima” nazionale del cortometraggio, il 25 ottobre, sul Monte Amiata, a Piancastagnaio, Siena, in collaborazione con OSA Onlus e Comune di Piancastagnaio (Siena).

L’evento si svolge nell’ambito dell’edizione 2015 di “Penne e Video Sconosciuti”. Tra gli eventi, anche il progetto Hopes con la presentazione mondiale del “Volcano Dress” creato dal fashion designer MITRANI YARDEN sulla base di una delle immagini che ROBERTO ALBORGHETTI ha prodotto per il film “The Ghost Bus”. L’abito – un capo di alta moda – sarà accompagnato da un video realizzato con musica originale del musicista e compositore israeliano EYLON MALHI. Un vero e proprio omaggio al Monte Amiata, alla Toscana e all’Italia!   In occasione di questi eventi, sarà presente anche una delegazione proveniente dal Regno Unito. Il gruppo – formato da operatori della comunicazione, fotografi, designer – sarà guidato da MARYSIA ZIPSER, fondatrice di Act Group, partecipante al progetto “The Ghost Bus”. Un evento imperdibile!

E per le scuole, previsto un Forum su moda e bellezza, guidato da Roberto Alborghetti, con la partecipazione del fashion designer Mitrani Yarden, che parlerà e dialogherà con gli studenti sulla sua esperienza nel campo della moda internazionale.  

“Ci credi che quest’arte è su un vecchio auto bus?” Soundtrack: J.S. Bach, from Toccata in D minore (J.Brown).

http://www.osaonlus.it

The Ghost Bus : Nove immagini tratte dal lungometraggio di Roberto Alborghetti

The Ghost Bus : Nove immagini tratte dal lungometraggio di Roberto Alborghetti

“PENNE E VIDEO SCONOSCIUTI 2015”: GRANDI EVENTI SULL’AMIATA TRA “THE GHOST BUS” ED UN FORUM SU ARTE, MODA E BELLEZZA…ECCO COME PARTECIPARE


comunicato-stampa-pv-15

 

SCARICA I PDF OSA ONLUS CON LE NOTIZIE  

BOZZA PROGRAMMA PENNE E VIDEO

COMUNICATO STAMPA Robin Hood e Ghino di Tacco Comunicato stampa manifestazione 2015

Convegno 17ottobre Dieta Televisiva Nonni

Bando concorso foto video Robin Hood e Ghino di Tacco