FENOMENI /  PROTAGONISTI DELLE SIGLE IN TV: I PANDEMONIUM


PANDEMONIUM

Guest Writer: GIANNI SORU

Mauro Goldsand, è nato a Roma nel 1954, assieme a Fiammetta Flamini (già interprete di diverse canzoni e conduttrice di vari programmi TV), ed ad Antonello Baranta (che si occupava di radiofonia) forma il gruppo del Mago (lui), la fata (Fiammetta) e la Zucca Bacata (Antonello). Il nome Pandemonium è inventato dallo stesso Mauro. Però non erano sempre le stesse persone a cantare, c’è chi andava e chi veniva, nel gruppo è subentrata anche Patrizia Tapparelli, Roberta Pettoruti (futura corista per il Festival di Sanremo), Tamburelli, di conseguenza i discografici vollero cambiare il nome del gruppo, eccoli così chiamarsi anche Happy Gang o I Mostriciattoli.

Mauro ha realizzato anche diverse canzoni per altri artisti come “Blue Motel” per Lene Lovich, “Più di così” per Antonella Arancio, canzoni portate a Sanremo; con Tamburelli e Dossena ha realizzato dei pezzi per la Francia interpretati da Johnny Holliday e Dalida.  (Il primo a svelare ed ad intervistare Mauro Goldsand fu proprio Gianni Soru nei primissimi anni 2000 pubblicando diversi articoli su varie riviste: Manga Club… e sul sito Koji and Cutey. ndr).

1978: incidono “Qui lo dico e qui lo nego” (Rai, sigla di Buonasera con Franco Franchi, cantata assieme al pupazzo Saruzzo), firmata con il nome di Pandemonium.

1980: incidono “Quando la banda va” (Rai), sigla del telefilm Pronto Emergenza, che firmano con il nome di Pandemonium.  Incidono poi “La città della domenica” (Rai sigla del programma tv, sul lato B del disco cantano “Ciucciadito”) e “Fan Bernardo” (Rai), sigla del cartone animato made in Italy. Sul lato B del disco cantano “Minutino”. Queste 3 canzoni le firmano con il nome di Il Mago-La Fata-La Zucca Bacata.

Invece con lo pseudo di Galaxy Group canteranno “Mazinga Z” (Rai) che va in classifica con 300.000 copie e “Astro Ganga” (Telemontecarlo); con lo pseudo di I Sorrisi cantano “Piccola Lulù” (Telemontecarlo). Faranno da coro a Lino Toffolo per la sigla del telefilm “Lancillotto 008” (Rai)

1981: viene bocciata la loro sigla per il cartone animato di “Flash Gordon”.

1982: incidono la martellante “Chobin” (Italia 1, sigla di Chobin il principe stellare), canzone che entra in classifica con 80.000 copie; segue poi “Superboy Shadow” (Telereporter, sigla di La spada di luce), però non ha molta fortuna. Entrambe le sigle le firmano ancora con il nome di Il Mago-La Fata-La Zucca Bacata. Incidono con il nome de Il Piccolo Coro di Lilly, la dolcissima e tanto amata “I bom bom di Lilly” (Retequattro, sigla de I bom bom magici di Lilly).

1983: con lo pseudo di Happy Gang cantano “Mr baseball” (Telereporter) e quella del telefilm di “Ultralion” (Telereporter); incidono poi le divertenti “Carletto e i mostri” e “Che paura mi fa”, sigla di testa e di coda di Carletto il principe dei mostri (Italia 1, tradotte da quelle originali giapponesi) che cantano con lo pseudo de I Mostriciattoli. Mauro compone per Cristina Marongiu “Lettera” che sarà la sigla della telenovelas di “Gli Emigranti”; poi realizza il tormentone “Rocking Rolling” data da cantare a Scialpi, a fargli da coro sarà Mauro.

Causa crisi discografica il gruppo si scioglie.

1984: Goldsand realizza il celebre programma “Piccoli Fans” per Sandra Milo.

GIANNI SORU

Annunci

FENOMENI / TELEVISIONI E CARTOONS: VENT’ANNI DI PROGRAMMI…”SUPER 3″


SUPER 3

Ghost Writer: GIANNI SORU

Nella regione del Lazio nascerà nel 1994 un canale televisivo chiamato Super, qui debutterà nello stesso anno, un programma per ragazzi chiamato “SUPER 3”  ottenendo un grandissimo successo. Al timone del programma ci sta Sonia, che ne canta pure la sigla di testa “Quando vorresti un’amica” e quella di coda “L’ora della buonanotte”. Questo programma durerà per ben 20 anni, fino al 2014. Replicando tantissime vecchie serie di successo. E dal grande riscontro ottenuto, verranno ristampate dall’etichetta musicale BMG tutte le compilation sigle di “Tivulandia”, ben 5 volumi più altri cd dai vari titoli come “I Cartoonissimi”, “Fantastici Cartoons”, “Mega Cartoons”… comprendente tutte le sigle dei cartoni animati mandati in onda ed andranno tutte a ruba. I cartoni animati mandati in onda durante il programma sono stati:

 ‘Angie girl’ (Retequattro, sigla Kelli e Kelli), ‘Anna dai capelli rossi’ (Rai, sigla I Ragazzi dai capelli Rossi), ‘Arrivano i Superoboys’ (Canale 51), ‘Astro boy’ (Rai), ‘Astro robot contatto ypsilon’ (Rai, sigla Gli Ypsilon), ‘Avventure disavventure e amori di Nero cane di leva’ (Rai, sigla I Cavalieri del Re), ‘Babil Junior’ (Retequattro, sigla Superobots), ‘Baldios’ (Telereporter, sigla Il Coro di Baldios), ‘Belfy e Lillibit’ (Italia 1, sigla Le Mele Verdi), ‘Belle e Sebastien’ (Italia 1, sigla Fabiana), ‘Bem’ (Retequattro, sigla Nico Fidenco), ‘Bia la sfida della magia’ (Rai, sigla I Piccoli Stregoni), ‘Blue Noah mare spaziale’ (Canale 51, sigla Superobots), ‘Brygher’ (Italia 1, sigle Franco Martin), ‘Calendar men’ (Telereporter, sigla I Cavalieri del Re), ‘Capitan Futuro’ (Rai, sigla I Micronauti), ‘Capitan Harlock’ (Rai, sigla La banda dei Bucanieri), ‘Capitan Jet’ (Telereporter, sigla Sara Kappa), ‘Cari amici animali’ (Euro TV, sigla Bruno Lauzi), ‘Carletto il principe dei mostri’ (Italia 1, sigla I Mostriciattoli), ‘Chapppy’ (Italia 1, sigla I Cavalieri del Re), ‘Charlotte’ (Antenna Nord, sigla I Papaveri blu), ‘Chobin il principe stellare’ (Itala 1, sigla Il Mago-La Fata-La Zucca Bacata), ‘Coccinella’ (Euro TV, sigla I Cavalieri del Re), ‘Conan’ (Telereporter, sigla Georgia Lepore), ‘Cuore’ (Retequattro, sigla I Cavalieri del Re), ‘Cybernella’ (Antenna Nord, sigla I Vianella), ‘Cyborg i nove supermagnifici’ (Italia 1, sigla Nico Fidenco), ‘D’Artacan e i tre moschettieri’ (Rai, sigla Oliver Onions), ‘Daikengo’ (Telereporter, sigla Simba), ‘Daitarn 3’ (Milano TV, sigla I Micronauti), ‘Daltanious’ (Antenna Nord, sigla Superobots), ‘Danguard’ (Antenna Nord, sigla Veronica), ‘Devil man’ (Euro TV, sigla I Cavalieri del Re), ‘Don Chuck il castoro’ (Telemontecarlo, sigle Nico Fidenco), ‘Doraemon’ (Rai, sigle Oliver Onions e Coro dei Nostri Figli), ‘Dotakon’ (Telereporter), ‘Falco il superbolide’ (Antenna Nord, sigla Superobots), ‘Fantaman’ (Antenna 3, sigla Superbanda), ‘Flo la piccola Robinson’ (Retequattro, sigla I Cavalieri del Re), ‘Forza Sugar’ (Telereporter, sigla Rocking Horse), ‘Gackeen il robot magnetico’ (Telecity, sigla I Mini Robot), ‘Galaxy Express 999’ (Rai, sigla Oliver Onions), ‘Getta robot’ (Milano TV, sigla I Mini Robot), ‘Giatrus il primo uomo’ (Retequattro, sigla Sara e Co.), ‘Ginguiser’ (Telemontecarlo, sigla I Dragoni), ‘Gli gnomi delle montagne’ (Antenna 3, sigla Le Mele Verdi), ‘God Sigma’ (Telereporter, sigla I Monelli Spaziali), ‘Godam’ (Telereporter, sigla I Cavalieri del Re), ‘Gordian’ (Telecity, sigla Superobots), ‘Grand Prix e il campionissimo’ (Milano TV, sigla Superobots), ‘Gundam’ (Telemontecarlo, sigla Peter Rai), ‘Guyslugger’ (Telemontecarlo, sigla I Dragoni), ‘Heidi’ (Rai, sigla Elisabetta Viviani), ‘Hela supergirl’ (Antenna 3, sigla Nico Fidenco), ‘Hello Sandybell’ (Rai, sigla Le Mele Verdi), ‘Hurricane Polymar’ (Euro TV), ‘I bom bom magici di Lilly’ (Retequattro, sigla Il piccolo coro di Lilly), ‘I fantastici viaggi di Fiorellino’ (Italia 1 sigla I Cavalieri del Re), ‘I Predatori del tempo’ (Euro TV, sigla I Cavalieri del Re), ‘Il dottor Slump e Arale’ (Retequattro, sigla Rocking Horse), ‘Il fichissimo del baseball’ (Euro TV, sigla I Cavalieri del Re), ‘Il giro del mondo di Willy Fog’ (Italia 1, sigla Oliver Onions), ‘Il grande Mazinga’ (Antenna Nord, sigla Superobots), ‘Il mago Pancione Ecciù’ (Telereporter, sigla Andrea e Sabrina), ‘Il piccolo detective’ (Euro TV, sigla Lino Toffolo), ‘Il piccolo guerriero’ (Retequattro), ‘Isabelle de Paris’ (Retequattro), ‘Ikkiusan il piccolo bonzo’ (Euro TV, sigla Le Mele Verdi), ‘Il magico mondo di Gigi’ (Retequattro, sigla i Somrisi), ‘Io sono Teppei’ (Telereporter, sigla I fratelli Balestra), ‘Ippotommaso’ (Telemontecarlo, sigla Le Mele Verdi), ‘Jane e Micci’ (Telereporter, sigla Nico Fidenco), ‘Jeanie dai lunghi capelli’ (Retequattro), ‘Jeeg robot’ (Antenna Nord-Quinta Rete, sigla Fogus), ‘Jenny la tennista’ (Italia 1, sigla Nico Fidenco), ‘Judo boy’ (Milano TV, sigla Il Coro di Judo Boy), ‘July rosa di bosco’ (Retequattro), ‘Ken il guerriero’ (Euro TV, sigla gli Spectra), ‘Kyashan il ragazzo androide’ (Euro TV), ‘Kimba il leone bianco’ (Euro TV, sigla I Cavalieri del Re), ‘L’ape Maia’ (Rai, sigle Katia Svizzero e I Pungiglioni), ‘L’invincibile ninja Kamui’ (Telemontecarlo, sigla i Condors), ‘L’invincibile robot Trider G 7’ (Canale 51, sigla Superobots), ‘L’invincibile Shogun’ (Canale 5, sigla fratelli Balestra 2009), ‘L’isola del tesoro’ (Rai, sigla Lino Toffolo), ‘L’orsacchiotto Mysha’ (Telemontecarlo, sigla Rocking Horse), ‘L’uccellino azzurro’ (Italia 1, sigla Georgia Lepore), ‘L’Uomo Tigre il campione’ (Antenna 3, sigla I Cavalieri del Re), ‘La banda dei ranocchi’ (Antenna 3, sigla Le Mele Verdi), ‘La macchina del tempo’ (Telereporter, sigla I Cavalieri del Re 2007), ‘La piccola Nell’ (Telereporter, sigle I Cavalieri del Re 2006), ‘La principessa Zaffiro’ (Canale 51, sigla I Cavalieri di Silverland), ‘Superboy Shadow’ (Telereporter, sigla Il Mago-La Fata-La Zucca bacata), ‘La spada di King Arhtur’ (Antenna Nord, sigla I Cavalieri del Re), ‘Le avventure dell’ape Magà’, (Milano TV, sigla Coro dei Nostri Figli), ‘Le avventure di Huckleberry Finn’ (Rai, sigla Louisiana Group), ‘Le avventure di Marco Polo’ (Videodelta, sigle Oliver Onions), ‘Le nuove avventure di Lupin III’ (Euro TV, sigla Castellina Pasi), ‘Le nuove avventure di Pinocchio’ (Canale 51, sigla Luigi Lopez), ‘Lo scoiattolo Banner’ (Telemontecarlo, sigla Le Mele Verdi), ‘Lo specchio magico’ (Italia 1, sigla I Cavalieri del Re), ‘Lady Oscar’ (Italia 1, sigla I Cavalieri del Re), ‘Lalabel’ (Italia 1, sigla Rocking Horse), ‘Lamù la ragazza dello spazio’ (Euro TV, sigla Ataru), ‘Lulù l’angelo tra i fiori’ (Antenna Nord, sigla Rocking Horse), ’Machander robot’ (Telereporter, sigla fratelli Balestra 2009), ‘Mademoiselle Anne’ (Euro TV, sigla Le Mele Verdi), ‘Mazinga Z’, (Rai, sigla Galaxy Group), ‘Microsuperman’ (Italia 1, sigla Nico Fidenco), ‘Mimì e la nazionale di pallavolo’ (Italia 1, sigla Georgia Lepore), ‘Mimì e le ragazze della pallavolo’ (Italia 1, sigla Georgia Lepore), ‘Moby Dick 5’ (Italia 1, sigla I Cavalieri del Re), ‘Monkey’ (Milano TV, sigla i Coccodrilli), ‘Mr baseball’ (Telereporter, sigla Happy Gang), ‘Muteking’ (Telereporter, sigla I Condors), ‘Nino il mio amico ninja’ (Euro TV, sigla I Cavalieri del Re), ‘Pat la ragazza del baseball’ (Telereporter, sigla Le Mele Verdi), ‘Peline story’ (Antenna Nord, sigla Georgia Lepore), ‘Ransie la strega’ (Euro TV, sigla I Cavalieri del Re), ‘Robottino’ (Telereporter, sigla Le Mele Verdi 2009), ‘Rocky Joe’ (Retequattro, sigla Oliver Onions), ‘Ruy il piccolo Cid’ (Italia 1, sigla Oliver Onions), ‘Sally la maga’ (Antenna Nord, sigle The Witch e I Piccoli Cantori), ‘Sam ragazzo del West’ (Italia 1, sigla Nico Fidenco), ‘Sampei ragazzo pescatore’ (Telereporter, sigla Rocking Horse), ‘Sasuke il piccolo ninja’ (Telemontecarlo, sigla I Cavalieri del Re), ‘Space robot’ (Antenna Nord, sigla I Mini Robot), ‘Starblazers’ (Videodelta, sigla Gli Argonauti), ‘Starzinger’ (Telecity, sigla  Superobots), ‘Superauto mach 5 go! go! go!‘ (Italia 1, sigla I Cavalieri del Re), ‘Supercargattiger’ (Antenna Nord, sigla  Superobots), ‘Tekkaman il cavaliere dello spazio’ (Milano TV, sigla I Micronauti), ‘Temple e Tam Tam’ (Antenna Nord, sigla Temple e Tam Tam), ‘Tom story’ (Rai, sigla La banda di Tom), ‘Toriton’ (Antenna Nord, sigla Rocking Horse), ‘Ugo il re del judò’ (Telereporter, sigla I Cavalieri del Re), ‘Ufo Diapolon guerriero spaziale’ (Telereporter, sigla Superobots), ‘Vultus 5’ (Rete A, sigla Lory e Daniele), ‘Yattaman’ (Retequattro, sigla I Cavalieri del Re), ‘Zambot 3’ (Telereporter)…

Gianni Soru

 

GIANNI SORU

FENOMENI / I TELE-CARTONI: ED ARRIVO’ ANCHE EURO TV


EURO TV

Guest Writer: GIANNI SORU

Nel 1981 ogni regione d’Italia aveva un canale che si chiamerà Telecity (in associazione con il canale radio Radiocity). Qui vi debutteranno alcuni cartoni animati come ‘Hurricane Polymar’ (un buon successo, sigla Cartoonmatti 2013), ‘Kyashan il ragazzo androide’ (un buon successo, sigla Cartoonmatti 2013), “Starzinger” (un grandissimo successo, sigla cantata dai Superobots), ‘Gordian’ (un grande successo, sigla cantata dai Superobots).

Alla fine dell’anno nascerà Euro TV, diventando nazionale, riscuoterà un enorme successo. Qui debutteranno tanti cartoni animati come: ‘Le nuove avventure di Lupin III’ (un enorme successo, sigla cantata da Castellina Pasi), ’10 magnifici eroi’ (sigla i Condors), ‘Le avventure di Gamba’ (sigla I Cavalieri del Re), ‘Emergency’, ‘Le favole di Hans Christian Andersen’ (un buon successo), ‘Cari amici animali’ (sigla Lino Toffolo 1983), ‘Il piccolo detective’ (sigla Bruno Lauzi 1983),  ‘Black Star’, ‘Mordillo’, ‘Lamù la ragazza dello spazio’ (un grandissimo successo, sigla cantata da Ataru), ‘Hero Hight’, ‘Zorro’ (un discreto successo), ‘Super robot 28’ (sigla Superobots), ‘Coccinella’ (un buon successo, sigla cantata da I Cavalieri del Re), ‘Mademoiselle Anne’ (un buon successo, sigla cantata da Le Mele Verdi), ‘Nino il mio amico ninja’ (sigla I Cavalieri del Re), ‘Ikkiusan il piccolo Bonzo’ (sigla Le Mele Verdi)…

Nel 1985 nasce il programma di “TIVULANDIA” (nome ispirato alle compilation sigle della R.C.A.), non ci saranno conduttori, ma solo cartoni animati, il programma riscuote un grandissimo successo e debutteranno tanti cartoni animati nuovi: ‘Isidoro’ (un grandissimo successo), ‘Sansone’, ‘Ransie la strega’ (un grandissimo successo, sigla cantata da I Cavalieri del Re), ‘Devil man’ (un grande successo, sigla cantata da I Cavalieri del Re), ‘Transformers’ (un enorme successo), ‘I Predatori del tempo’ (un buon successo, sigla cantata da I Cavalieri del Re), ‘Iridella’ (un grandissimo successo, sigla Cartoonmatti 2013), ‘Gli orsetti del cuore’ (un grandissimo successo,), ‘Gigi la trottola’ (un grandissimo successo, sigla cantata da I Cavalieri del Re), ‘Il fichissimo del baseball’ (sigla I Cavalieri del Re), ‘Voltron’ (un grandissimo successo, sigla I Pandemonium 2007), ‘Mask’ (un grande successo, sigla orchestra e Coro di Augusto Martelli 2009), ‘Ken il guerriero’ (un enorme successo, sigla cantata dagli Spectra), ‘Superkid’, ‘Ghostbusters’ (un grandissimo successo), ‘Gi Joe’ (un grande successo)…

Il successo del programma è tale che uscirà un album di figurine intitolato proprio Tivulandia che conterrà 6 storie a cartoni animati mandati in onda su Euro TV; tra quelle storiche come Peline story e L’Uomo Tigre e quelle nuove come Ransie la strega, Devil man, Gigi la trottola ed I Predatori del tempo.

Euro TV replicherà tantissimi vecchi cartoni animati famosissimi come: ‘Addio Giuseppina’ (Antenna 3, sigle Giampi Daldello), ‘Angie girl’ (Retequattro, sigla Kelli e Kelli), ‘Anna dai capelli rossi’ (Rai, sigla I Ragazzi dai capelli rossi), ‘Belle e Sebastien’ (Italia 1, sigla Fabiana), ‘Candy Candy’ (Antenna Nord, sigla Rocking Horse), ‘Capitan Futuro’ (Rai, sigla I Micronauti), ‘Calendar men’ (Telereporter, sigla I Cavalieri del Re), ‘Carletto il principe dei mostri’ (Italia 1, sigle I Mostriciattoli), ‘Charlotte’ (Antenna Nord, sigla I Papaveri blu), ‘Conan’ (Telereporter, sigla Georgia Lepore), ‘Cybernella’ (Antenna Nord, sigla I Vianella), ‘Cyborg i 9 supermagnifici’ (sigla Nico Fidenco), ‘Daitarn 3’ (Milano TV, sigla I Micronauti), ‘Daltanious’ (Antenna Nord, sigla Superobots), ‘Don Chuck il castoro’ (Telemontecarlo, sigle Nico Fidenco),  ‘Dotakon’ (Telereporter), ‘Falco il superbolide’ (Antenna Nord, sigla Superobots), ‘Fantaman’ (Antenna 3, sigla Superbanda), ‘Forza Sugar’ (Telereporter, sigla Rocking Horse), ‘Gackeen il robot magnetico’ (Telereporter, sigla I Mini Robot), ‘Gaiking il robot guerriero’ (Telemilano),  ‘Galaxy Express 999’ (Rai, sigla Oliver Onions), ‘Grand Prix e il campionissimo’ (Milano TV, sigla Superobots), ‘Guyslugger’ (Telemontecarlo, sigla I Dragoni), ‘Ginguiser’ (Telemontecarlo, sigla I Dragoni), ‘Il dottor Slump e Arale’ (Retequattro, sigla Rocking Horse), ‘Il fantastico mondo di Paul’ (Canale 51, sigla Patrizia Pradella), ‘Il mago Pancione Ecciù’ (Telereporter, sigla Andrea e Sabrina), ‘Io sono Teppei’ (Telereporter, sigla fratelli Balestra), ‘Iron man’ (Telenova),  ‘Ippotommaso’ (Telemontecarlo, sigla Le Mele Verdi), ‘Isabelle de Paris’ (Retequattro), ‘Jabber Jaw’ (Canale 51), ‘Jane e Micci’ (Telereporter, sigla Nico Fidenco), ‘Jeanie dai lunghi capelli’ (Retequattro), ‘July rosa di bosco’ (Telereporter), ‘Kimba il leone bianco’ (Antenna Nord, sigla I Cavalieri del Re 1981), ) ‘L’invincibile ninja Kamui’ (Telemontecarlo, sigla i Condors), ‘L’invincibile robot Trider G 7’ (Canale 51, sigla Superobots), ‘L’Uomo Tigre il campione’ (Antenna 3, sigla I Cavalieri del Re), ‘La banda dei ranocchi’ (Antenna 3, sigla Le Mele Verdi), ‘La macchina del tempo’ (Telereporter), ’La piccola Nell’ (Telereporter), ‘La principessa Zaffiro’ (Canale 51, sigla I Cavalieri di Silverland), ‘La spada di King Arthur’ (Antenna Nord, sigla I Cavalieri del Re), ‘Le avventure dell’ape Magà’ (Milano TV, sigla Coro I Nostri Figli),  ‘Le avventure di Huckleberry Finn’ (Rai, sigla Louisiana Group), ‘Le avventure di Marco Polo’ (Videodelta, sigle Oliver Onions), ‘Le nuove avventure di Pinocchio’ (Canale 51, sigla Luigi Lopez), ‘Lo scoiattolo Banner’ (Telemontecarlo, sigla Le Mele Verdi), ‘L’orsacchiotto Mysha’ (Telemontecarlo, sigla Rocking Horse), ‘Lulù  l’angelo tra i fiori’ (Antenna Nord, sigla Rocking Horse), ‘Mimì e le ragazze della pallavolo’ (Italia 1, sigla Georgia Lepore), ‘Moby Dick 5’ (Italia 1, sigla I Cavalieri del Re), ‘Monkey’ (Milano TV, sigla i Coccodrilli), ‘Pat la ragazza del baseball’ (Telereporter, sigla Le Mele Verdi),  ‘Peline story’ (Antenna Nord, sigla Georgia Lepore), ‘Robottino’ (Telereporter), ‘Ryù il ragazzo delle caverne’ (Antenna Nord, sigle Fogus e Georgia Lepore), ‘Sam ragazzo del west’ (Italia 1, sigla Nico Fidenco), ‘Sasuke il piccolo ninja’ (Telemontecarlo, sigla I Cavalieri del Re), ‘Superauto mach 5 go! go! go!’ (Italia 1, sigla I Cavalieri del Re), ‘Supercargattiger’ (Antenna Nord, sigla Superobots), ‘Tekkaman il cavaliere dello spazio’ (Canale 51, sigla I Micronauti), ‘Top cat’ (Telemontecarlo), ‘Toriton’ (Antenna Nord, sigla Rocking Horse), ‘Yattaman’ (Retequattro, sigla I Cavalieri del Re)

Nel 1988 il canale TV verrà chiuso e nasceranno due nuove emittenti tv Italia 7 ed Odeon TV.

GIANNI SORU

 

GIANNI SORU

FENOMENI / I CARTONI IN TV: E NACQUE IL PUPAZZO FIVE DI CANALE 5


CANALE 5

Guest Writer: GIANNI SORU

Nel 1981 Canale 58 (una tv locale), diverrà Canale 5, una tv nazionale. “POMERIGGIO CON FIVE”: riscuote un grandissimo successo, andrà in onda dal 1981 al 1984  condotto da Augusto Martelli, Fabrizia Carminati ed il pupazzo Five un draghetto, mascotte delle 3 reti Fininvest (oggi Mediaset), Canale 5, Italia 1 e Retequattro. La sigla ‘Five’ è cantata da Five (voce Marco Columbro), con Orchestra e Coro di Augusto Martelli. La domenica il programma si intitolerà Domenica con Five, e la sigla ‘Ma che Five’ è cantata sempre da Five (voce Marco Columbro) e dall’Orchestra e Coro di Augusto Martelli. Per la nuova serie New Five Time (1983), la sigla “Five Time” verrà affidata a Cristina D’Avena sempre con il pupazzo Five (e sempre con voce di Marco Columbro).

In questo programma debuttano i cartoni animati di ‘Pepero’ (un discreto successo), ‘Pinocchio’ (un grandissimo successo, sigla cantata da Cristina D’Avena), ‘Sport Billy’, ‘Gatchaman la battaglia dei pianeti’ (un grandissimo successo, sigla cantata da Orchestra e Coro di Augusto Martelli), ‘Gloiser X’ (sigla Augusto Martelli), ‘L’incredibile Hulk’ (un discreto successo), ‘Laura’ (un buon successo, sigla cantata da Cristina D’Avena), ‘Tansor Five’ (sigla Orchestra e Coro di Augusto Martelli), ‘Monciccì’ (un grandissimo successo, sigla cantata da Cristina D’Avena), ‘Piccole donne’ (un grande successo, sigla cantata da Cristina D’Avena), ‘Gotriniton’, ‘Golion’ (sigla Rocco Reitano), ‘I Puffi’ (un enorme successo, sigla cantata da Cristina D’Avena), ‘La regina dei mille anni’ (un discreto successo, sigla cantata da Orchestra e Coro di Augusto Martelli)…

Fino al 1986 Canale 5 riproporrà anche vecchie serie tv come ‘Belle e Sebastien’ (Italia 1, sigla Fabiana), ‘Bugs Bunny’ (Rai), ‘C’era una volta Pollon’ (Italia 1, sigla Cristina D’Avena), ‘Candy Candy’ (Antenna Nord, sigla Rocking Horse), ‘Chappy’ (Italia 1, sigla I Cavalieri del Re), ‘Charlie Brown’ (Rai), ‘Duffy Duck’ (Rai), ‘Gatto Silvestro’ (Rai), ‘Hello! Spank’ (Italia 1, sigla I Cuccioli), ‘Il Tulipano nero’ (Italia 1, sigla Cristina D’Avena), ‘L’incantevole Creamy’ (Italia 1, sigla Cristina D’Avena), ‘Lady Oscar’ (Italia 1, sigla I Cavalieri del Re), ‘L’ape Maia’ (Rai, sigla Katia Svizzero e I Pungiglioni), ‘Magica magica Emi’ (Italia 1, sigla Cristina D’Avena), ‘Mila e Shiro due cuori nella pallavolo’ (Italia 1, sigla Cristina D’Avena), ‘Speedy Gonzales’ (Rai), ‘Wicky il vichingo’ (Rai, sigla Il Coro di Wicky), ‘Willy il coyote’ (Rai)…

Enorme è il successo del draghetto Five (operativo fino al 1984) che uscirà tantissimo merchand come: pupazzi, spille, adesivi, magliette, cartelle, quaderni, astucci, diari, cerchietti, orologi, poster, cinture, gioco da tavolo… Five avrà anche la sua rubrica sul Corriere dei Piccoli rispondendo alla posta dei lettori. Sarà Five ad ispirare il nome dell’etichetta discografica Five Record per l’incisione dei dischi Fininvest ed a dare il nome alle celebri compilation di Fivelandia. Infatti Five comparirà sulle copertine dei dischi assieme al pupazzo Uan e Four fino al 1993.

Dal 1991 al 1996 Canale 5 riprenderà a trasmettere cartoni animati però senza un programma contenitore. Qui debutteranno le serie di: ‘Scuola di polizia’ (un discreto successo, sigla cantata da Cristina D’Avena), ‘I favolosi Tiny’ (un grandissimo successo), ‘Dolce Luna’ (sigla Cristina D’Avena), ‘Ciao Sabrina’ (sigla Cristina D’Avena), ‘Diventeremo famose’ (sigla Cristina D’Avena), ‘Robin Hood’ (un discreto successo, sigla cantata da Cristina D’Avena), ‘Bentornato topo Gigio’ (un buon successo, sigla cantata da Cristina D’Avena), ‘Gemelli nel segno del destino’ (sigla Cristina D’Avena), ‘James Bond Junior’ (un discreto successo, sigla cantata da Cristina D’Avena), ‘Tazmania’ (un buon successo, sigla cantata da Cristina D’Avena), ‘Bat-man’ (un grande successo, sigla cantata da Cristina D’Avena), ‘Ecco Pippo’ (un buon successo, sigla cantata da Ermavilo), ‘Bonkers gatto combinaguai’ (un discreto successo, sigla cantata da Ermavilo), ‘Le voci della savana’ (sigla Cristina D’Avena), ‘Insuperabili X-Men’ (un buon successo, sigla cantata da Marco Destro), ‘Sailor Moon’ (un enorme successo, sigla cantata da Cristina D’Avena), ‘Sailor Moon la luna splende’ (un enorme successo, sigla cantata da Cristina D’Avena), ‘E’ un po’ magia per Terry e Maggie’ (un discreto successo, sigla cantata da Cristina D’Avena), ‘Lisa e Seya un solo cuore per lo stesso segreto’ (un discreto successo, sigla cantata da Cristina D’Avena), ‘Un fiocco per sognare un fiocco per cambiare’ (un buon successo, sigla cantata da Cristina D’Avena), ‘Sailor Moon e il cristallo del cuore’ (un enorme successo, sigla cantata da Cristina D’Avena)…

GIANNI SORU

FENOMENI / I CARTONI IN TV : C’ERANO UNA VOLTA ANTENNA NORD E QUINTA RETE (ORA ITALIA 1)


Guest Writer: GIANNI SORU

Alla fine degli anni ’70, nasce la tv ‘locale’ di Antenna Nord (vista al Nord d’Italia) e con il nome di Quinta Rete (è vista al Sud d’Italia). Tanti e famosissimi saranno i cartoni animati che debutteranno su questo canale: ‘Kimba il leone bianco’ (un grandissimo successo), ‘Il grande Mazinga’ (un enorme successo, sigla Superobots), ‘Ryù il ragazzo delle caverne’ (un grandissimo successo, sigle Fogus e Georgia Lepore), ‘Danguard’ (un grandissimo successo, sigle Veronica), ‘Lupin III’ (un grande successo), ‘Falco il superbolide’ (un grandissimo successo, sigla Superobots), ‘Temple e Tam Tam’ (un buon successo, sigla Coro Temple e Tam Tam)…

Nel 1980-1981 debutta il programma per ragazzi “TUTTI PER UNO” : riscuotendo un buon successo, a condurlo è da Marta Flavi. Qui conosceremo i cartoni animati di: ‘Candy Candy’ (un enorme successo, sigla cantata dai Rocking Horse), ‘Charlotte’ (un enorme successo, sigla cantata da I Papaveri blu), ‘Jabber Jaw’ (discreto successo), ‘Space robot’ (un grande successo, sigla cantata dai Mini Robot), ‘Peline story’ (un grandissimo successo, sigla cantata da Georgia Lepore), ‘Sally la maga’ (un grandissimo successo, sigle cantate dai The Witch e Piccoli Cantori), ‘Supercargattiger’ (un grandissimo successo, sigla cantata dai Superobots), ‘Daltanious’ (un grandissimo successo, sigla cantata dai Superobots), ‘Lulù l’angelo tra i fiori’ (un enorme successo, sigla cantata dai Rocking Horse), ‘La spada di King Arthur’ (un enorme successo, sigla cantata da I Cavalieri del Re), ‘Toriton’ (buon successo, sigla cantata dai Rocking Horse), ‘Cybernella’ (sigla I Vianella)…

Nel 1982 la rete diventa unificata e si chiamerà Italia 1 per tutta l’Italia.
Nasce il programma per ragazzi “BIM BUM BAM”: che riscuote un enorme successo. La prima edizione (1982-1983) è condotta da Sandro, Marina e Paolo Bonolis. La sigla di testa ‘Il cammello’ è cantata da Marinella, quella di coda ‘Io e te’ da Patrizia Pitti. Qui debutteranno i cartoni animati di: ‘I Superamici II’ (un buon successo), ‘Belfy e Lillibit’ (un grande successo, sigla cantata da Le Mele Verdi), ‘Jenny la tennista’ (un grandissimo successo, sigla cantata da Nico Fidenco), ‘Chobin il principe stellare’ (un grandissimo successo, sigla cantata da Il Mago-La Fata-La Zucca bacata), ‘Lady Oscar’ (un enorme successo, sigla cantata da I Cavalieri del Re), ‘Superauto mach 5 go! go! go!’ (un grande successo, sigla cantata da I Cavalieri del Re), ‘Belle e Sebastien’ (un grandissimo successo, sigla cantata da Fabiana), ‘Lalabel’ (un grandissimo successo, sigla cantata dai Rocking Horse), ‘Sam ragazzo del west’ (un grande successo, sigla cantata da Nico Fidenco), ‘Mimì e le ragazze della pallavolo’ (un enorme successo, sigla cantata da Georgia Lepore), ‘Cyborg i 9 supermagnifici’ (un buon successo, sigla cantata da Nico Fidenco), ‘Hello! Spank’ (un enorme successo, sigla cantata da I Cuccioli), ‘Moby Dick 5’ (un buon successo, sigla cantata da I Cavalieri del Re), ‘Ruy il piccolo Cid’ (un buon successo, sigla cantata dagli Oliver Onions), ‘Chappy’ (un grandissimo successo, sigla cantata da I Cavalieri del Re), ‘Mimì e la nazionale di pallavolo’ (un enorme successo, sigla cantata da Georgia Lepore), ‘Bat-man’ (un buon successo), ‘Carletto il principe dei mostri’ (un buon successo, sigla cantata da I Mostriciattoli).

Dal 1983 al 1988 Bim Bum Bam è condotto da Paolo Bonolis, Manuela Blanchard e il pupazzo Uan, un cane rosa. La sigla “Bim Bum Bam” e ‘Paolo e Uan Bim Bum Bam’, sono cantate dal Piccolo Coro dell’Antoniano, le altre ‘Che avventure a Bim Bum Bam con il nostro amico Uan’, ‘Tutti insieme noi guardiam Bim Bum Bam’ sono cantate dai conduttori, Uan e I Piccoli Cantori di Niny Comolli. I cartoni animati che conosceremo saranno: ‘Lucy May’ (un grandissimo successo, sigla cantata da Cristina D’Avena), ‘L’uccellino azzurro’ (un buon successo, sigla cantata da Georgia Lepore), ‘I fantastici viaggi di Fiorellino’ (un grandissimo successo, sigla cantata da I Cavalieri del Re), ‘Il Tulipano nero’ (un grandissimo successo, sigla cantata da Cristina D’Avena), ‘Lo specchio magico’ (un grandissimo successo, sigla cantata da I Cavalieri del Re), ‘C’era una volta Pollon’ (un grandissimo successo, sigla cantata da Cristina D’Avena), ‘Georgie’ (un enorme successo, sigla cantata da Cristina D’Avena), ‘Nanà supergirl’ (un discreto successo, sigla cantata da Cristina D’Avena), ‘I Puffi’ (3-4-5-6-7-8-9-10 serie, un enorme successo, sigla Cristina D’Avena), ‘Là sui monti con Annette’ (un buon successo, sigla cantata da Cristina D’Avena), ‘L’incantevole Creamy’ (un enorme successo, sigla cantata da Cristina D’Avena), ”Il grande sogno di Maya’ (un discreto successo, sigla cantata da Cristina D’Avena), ‘Gli Snorky’ (un grandissimo successo, sigla cantata da Cristina D’Avena), ‘Kiss me Licia’ (un enorme successo, sigla cantata da Cristina D’Avena), ‘Occhi di gatto’ (un grandissimo successo, sigla cantata da Cristina D’Avena), ‘The Chipmunks’ (un discreto successo), ‘Memole dolce Memole’ (un grandissimo successo, sigla cantata da Cristina D’Avena), ‘Lovely Sara’ (un discreto successo, sigla cantata da Cristina D’Avena), ‘Mila e Shiro due cuori nella pallavolo’ (un enorme successo, sigla cantata da Cristina D’Avena), ‘Muppet Babies’ (un buon successo, sigla cantata dai Muppet Babies), ‘Holly e Benji due fuoriclasse’ (un enorme successo, sigla cantata da Paolo), ‘Magica Magica Emi” (un grandissimo successo, sigla cantata da Cristina D’Avena), ‘David gnomo amico mio’ (un grande successo, sigla cantata da Cristina D’Avena), ‘Popples’ (un grande successo), ‘Lupin l’incorreggibile Lupin’ (un enorme successo, sigla cantata da Gli Amici di Luipin), ‘Sandy dai mille colori’ (un buon successo, sigla cantata da Cristina D’Avena), ‘Vola mio Miniponi’ (un grandissimo successo, sigla cantata da Cristina D’Avena), ‘Jem’ (un buon successo, sigla cantata da Cristina D’Avena), ‘Juny peperina inventatutto’ (un discreto successo, sigla cantata da Cristina D’Avena), ‘Pollyanna’ (un buon successo, sigla cantata da Cristina D’Avena), ‘Tutti in campo con Lotti’ (un buon successo, sigla cantata da Manuel De Peppe), ‘Gli amici Cercafamiglia’ (un discreto successo, sigla cantata da Cristina D’Avena), ‘Denny’ (un discreto successo, sigla cantata da Cristina D’Avena), ‘Piccola bianca Sibert’ (un discreto successo, sigla cantata da Cristina D’Avena), ‘Maple Town un nido di simpatia’ (un buon successo, sigla cantata da Cristina D’Avena), ‘Hilary’ (un discreto successo, sigla cantata da Cristina D’Avena), ‘The real Ghostbusters’ (un grande successo), ‘Lady Lovey’ (un discreto successo, sigla cantata da Cristina D’Avena), ‘Una per tutte tutte per una’ (un discreto successo, sigla cantata da Cristina D’Avena)…

Dal 1988 al 1996 con Uan si alterneranno vari conduttori come Licia Colò, Carlotta Pisoni, Marco Bellavia, Carlo Sacchetti, Roberto Ceriotti, Alessandro Gobbi, e si aggiunge un nuovo pupazzo di nome Ragù, un leoncino. Tutte le nuove sigle verranno cantate dai conduttori del programma assieme a Uan ed ai Piccoli Cantori di Niny Comolli: ‘Dai vieni a Bim Bum Bam’, ‘Bim Bum Bam siamo qui tutti e tre’, ‘Viva Bim Bum Bam’, ‘Bim Bum Bam che magia’… Conosceremo i cartoni animati di ‘Palla al centro per Rudy’ (un discreto successo, sigla cantata da Cristina D’Avena), ‘Prendi il mondo e vai’ (un discreto successo, sigla cantata da Cristina D’Avena), ‘Milly un giorno dopo l’altro’ (un buon successo, sigla cantata da Cristina D’Avena), ‘D’Artagnan e i moschettieri del re’ (un buon successo, sigla cantata da Cristina D’Avena), ‘E’ quasi magia Johnny’ (un buon successo, sigla cantata da Cristina D’Avena), ‘Siamo fatti così’ (un grandissimo successo, sigla cantata da Cristina D’Avena), ‘Conte Dracula’ (un discreto successo, sigla cantata da Cristina D’Avena), ‘Ti voglio bene Denver’ (un buon successo, sigla cantata da Cristina D’Avena), ‘Nienta paura c’è Alfred’ (un discreto successo, sigla cantata da Cristina D’Avena), ‘Papà gambalunga’ (un discreto successo, sigla cantata da Cristina D’Avena), ‘Il mistero della pietra azzurra’ (un buon successo, sigla cantata da Cristina D’Avena), ‘I favolosi Tiny’ (un grandissimo successo), ‘I Simpson’ (un enorme successo), ‘Gemelli nel segno del destino’, (sigla Cristina D’Avena), ‘Mary e il giardino dei misteri’ (un discreto successo, sigla cantata da Cristina D’Avena), ‘Cantiamo insieme’ (sigla Cristina D’Avena), ‘Fiocchi di cotone per Jeanie’ (sigla Cristina D’Avena), ‘Conan the adventures’ (un discreto successo, sigla cantata da Marco Destro), ‘E’ un po’ magia per Terry e Maggie’ (un discreto successo, sigla cantata da Cristina D’Avena), ‘Un fiocco per sognare un fiocco per cambiare’ (un discreto successo, sigla cantata da Cristina D’Avena), ‘Action man’ (un discreto successo, sigla cantata da Marco Destro), ‘Piccoli problemi di cuore’ (un buon successo, sigla cantata da Cristina D’Avena), ‘Lisa e Seya un solo cuore per lo stesso segreto’ (un discreto successo, sigla cantata da Cristina D’Avena), ‘Street sharks quattro pinne all’orizzonte’ (un discreto successo, sigla cantata da Vincenzo Draghi), ‘Una porta socchiusa ai confini del sole’ (un buon successo, sigla cantata da Cristina D’Avena), ‘Un incantesimo dischiuso tra i petali del tempo per Rina’ (un buon successo, sigla cantata da Cristina D’Avena), ‘Mummies alive quattro mummie in metropolitana’ (sigla Vincenzo Draghi), ‘Extreme Dinosaucers quattro dinosauri scatenati’ (un discreto successo, sigla cantata da Vincenzo Draghi), ‘Curiosando nei cortili del cuore’ (sigla cantata da Cristina D’Avena)…
Bim Bum Bam cesserà nel 1998.

Il programma di Bim Bum Bam replicherà anche tantissimi cartoni animati che hanno debuttato su altri canali come ‘Anna dai capelli rossi’ (Rai, sigla I Ragazzi dai capelli rossi), ‘Angie girl’ (Retequattro, sigla Kelli e Kelli), ‘Arrivano i Superboys’ (Canale 51), ‘Bird man’ (Canale 51), ‘Braccio di Ferro’ (Rai), ‘Braccobaldo’ (Rai), ‘Capitan Cavie’ (Canale 51), ‘Casper’, (Telemontecarlo), ‘Charlie Brown’ (Rai), ‘Cuore’ (Retequattro, sigla I Cavalieri del Re), ‘Dastardly e Mattley’ (Canale 51), ‘Doraemon’, (Rai), ‘Dragon Ball’ (Junior TV), ‘Ernesto sparalesto’ (Rai), ‘Evelyn e la magia di un sogno d’amore’ (Retequattro, sigla Cristina D’Avena), ‘Flo la piccola Robinson’ (Retequattro, sigla I Cavalieri del Re), ‘Galaxy Trio’ (Canale 51), ‘Gatchaman la battaglia dei pianeti’, (Canale 5, sigla orchestra e Coro di Augusto Martelli), ‘Gli antenati’ (Rai), ‘Heidi’ (Rai, sigla Elisabetta Viviani), ‘Hello Sandybell’ (Rai, sigla Le Mele Verdi), ‘I Cavalieri dello Zodiaco’ (Odeon TV, sigla Odeon Boys), ‘I Pronipoti’ (Telemontecarlo), ‘I Superglobetrotters’ (Canale 51), ‘Il fantastico mondo di Paul’ (Canale 51, sigla Patrizia Pradella), ‘Il leone Svicolone’ (Rai), ‘Isidoro’ (Euro TV), ‘L’ape Maia’ (Rai, sigla Katia Svizzero), ‘L’orso Yoghi’, (Rai), ‘La famiglia Mezil’ (Rai, sigla Fantomatic Band), ‘La principessa Zaffiro’ (Canale 51, sigla I Cavalieri di Silverland), ‘Le avventure dell’ape Magà’ (Milano TV, sigla Coro I Nostri Figli), ‘Le avventure di Huckleberry Finn’ (Rai, sigla Louisiana Group), ‘Le avventure di Marco Polo’ (Canale 51, sigle Oliver Onions), ‘Le nuove avventure di Lupin III’ (Euro TV, sigla Castellina Pasi), ‘Laura’ (Canale 5, sigla Cristina D’Avena), ‘Lupo de Lupis’ (Rai), ‘Magilla gorilla’ (Rai), ‘Marco’ (Rai, Gli amici di Marco), ‘Mr. Maggo’ (Rai), ‘Napo orso capo’ (Telemontecarlo), ‘Pepero’ (Canale 5, sigla Pepero), ‘Piccole donne’ (Canale 5, sigla Cristina D’Avena), ‘Pixie e Dixie’ (Rai), ‘Remì le sue avventure’ (Rai, sigla I Ragazzi di Remì), ‘Rocky Joe’ (Retequattro, sigla Oliver Onions), ‘Scoby Doo’ (Rai), ‘Space Ghost’ (Canale 51), ‘Shazzan’ (Canale 51), ‘Tartarughe ninja alla riscossa’ (Italia 7, sigla Giampi Daldello), ‘Tati e Tatone’ (Telemontecarlo), ‘Tom and Jerry’ (Rai), ‘Wally gator’ (Rai), ‘Wicky il vichingo’ (Rai, sigla Il Coro di Wicky), ‘Woody Woodpepcher’ (Telemontecarlo)…

Enorme è stato il successo di Bim Bum Bam che i conduttori del programma negli anni ‘80 avranno una rubrica sul giornale del TV Sorrisi e Canzoni e negli anni ’90 risponderanno alla posta dei lettori sulla rivista Telepiù. Al pupazzo Uan amatissimo, verrà dedicato diverso merchand come cartelle, astucci, poster, pupazzi, uova di Pasqua, Didò, portafogli, salvadanai, magliette… Uan comparirà sulle compilation di Fivelandia fino al 1996 e negli anni 2000 sarà la copertina della compilation di Bim Bum Bam.

“IL CIRCO DI SBIRULINO”, ottiene un grande successo, nasce nel 1982-1983 ed è condotto dal clown Sbirulino (Sandra Mondaini), la sigla ‘Tagallo’ è cantata da Sbirulino e Le Mele Verdi.

“CAFFELATTE”: condotto dal 1987 al 1990 da Carlotta, Carlo e dal pupazzo Vitamina, che ne canta anche la sigla ‘Caffèlatte’.

GIANNI SORU

FENOMENI / GLI AUTORI DELLE SIGLE TV: MASSIMO DORATI & ODEON BOYS


massimo-dorati

 

Guest Writer: GIANNI SORU

Massimo Dorati, nato a Milano il 16 settembre del 1953 (il primo a intervistarlo fu proprio Gianni Soru all’inizio degli anni 2000 pubblicando diversi articoli su varie riviste: Manga Club… e il sito di Koji and Cutei ndr).  A metà degli anni ’80 comincia a comporre jingle pubblicitari per diversi prodotti come:  “The infrè”, “Ice tea Lipton”, “Nivea solare”, “Bonciock”, “Standa”, “Idee golose Colussi”, “Olio Dante”, “Counturella”, “Dietorelle”, “Gelato Lulù”, “Pasta tosta”…

1988: nasce il canale televisivo di Odeon TV, cercano qualcuno che si occupi delle musiche degli spot tv, contattano Massimo che realizza “Odeon”, “Odeon la mia amica sei tu”, “Odeon è una tele esagerata”, ogni tanto presterà anche la sua voce per cantare i jingle pubblicitari come “Una notte all’ Odeon”, “Sete di vittoria”, “Forza Italia”, “Caffè Italia”, “Telemeno”, “Kappa 0”, “Cowboy band”…

1989: realizza la musica per il programma per ragazzi “Slurp la fantastica redazione” (Odeon TV). “La vita di un vitello” (Odeon TV, sigla di Fantazoo), la sigla viene bocciata perché si sente troppo il dialetto romano ed è poco comprensibile. Forma poi il suo gruppo musicale per le sigle dei cartoons e decide di chiamarlo Odeon Boys (composto da Chicco Santulli del Gruppo Italiano e da Massimo Crespini), nome scelto in onore al canale per il quale lavoreranno. Incidono “L’allegro mondo di Talpilandia” (Odeon TV), “L’inno dei Gi Joe” (Odeon TV, sigla di Gi Joe), che riscuote un buon successo; “Il mio amico Guz” (Odeon TV). Viene bocciata da Italia 7 la sua versione di “Tartarughe ninja” (per Tartarughe ninja alla riscossa).

1990: incide “Gorilla Force” (Odeon TV, sigla di Capitan Gorilla), “Lo scrigno magico” (qui la voce solista è Erika Papa), canterà la celebre a amatissima “I Cavalieri dello zodiaco” (Odeon TV), un tormentone cantato da tutti. Il 45 giri purtroppo non viene stampato (avrebbe di sicuro scalato le classifiche), segue poi “Robocop” (Odeon TV), altro successo, “Kate and July” (Odoen TV). Era in programma l’uscita in un cd che raccogliesse tutte le sigle degli Odeon Boys, ma a causa della grande crisi discografica, si teme che il cd non vendesse nulla.

Massimo Dorati viene chiamato da Italia 7 per incidere 3 nuove sigle: “Rocky Joe il campione” (Italia 7, sigla della seconda serie di Rocky Joe) che riscuoterà un buon successo; “Tommy la stella dei Giants” (Italia 7), altro grande successo e “Il ritorno dei Cavalieri dello Zodiaco” (Italia 7, sigla della seconda serie della celeberrima sigla) e riscuote un enorme successo. Neanche queste 3 sigle verranno mai pubblicato, viene messa in commercio solo Il Ritorno dei Cavalieri dello Zodiaco, pubblicata nella compilation di Fivelandia 9 che la farà entrare in classifica con oltre 100.000 copie. Queste 3 sigle le firmerà con il suo nome, e non con quello di Odeon Boys perché non avevano nulla a che vedere con quel canale TV.

1997: realizza la sigla di “Virtua Fighter” (Junior TV), anche se la serie tv riscuote un buon successo anche questa sigla non verrà mai pubblicata.

Massimo comincia poi a comporre per le reti Fininvest diverse musiche (ogni tanto anche cantate da lui) per diversi spot tv come “Buon compleanno canale 5”, “Buona Natale Canale 5”, “Italia 1”, “Retequattro Natale con te”… Dalla musica Massimo è passato ai testi per la realizzazione di molti programmi tv per la Fininvest. Suoi sono stati “Azzurro”, “Festivalbar”, “Buona Domenica”, “Sabato al circo”, “Il circo delle stelle”, “L’ Odissea”, “Sei meno meno”, “Karaoke”, “Il gioco dei 9”, “Canzoni spericolate”, “Gran galà della musica”, “Perdonami”, “Canzoni sotto l’albero”, “Scherzi a parte”, “La sai l’ultima?” etc…

GIANNI SORU

 

FENOMENI / LE SIGLE DEI “CARTOONS” FIRMATE DA NICO FIDENCO. E C’E’ANCHE “FANTASUPERMEGA”…


 

nico-fidenco

 

Guest Writer: GIANNI SORU

 

Nato a Roma il 24 gennaio del 1943 sotto il segno dell’ acquario, vero nome Domenico Calorossi, ha studiato legge all’università, per lui la musica era solo un hobby; nel 1960 a 17 anni realizza “The sky”, fu la sigla per il telefilm I delfini; vendendo 600 mila copie, nel 1961 a 28’ anni incide un grande pezzo “Legato a un granello di sabbia” vendendo 1 milione e 600 mila copie (brano divenuto un classico), da qui comincia a dedicarsi seriamente alla musica. Gli anni 60 furono per Nico anni d’oro, imperversava anche nelle discoteche assieme al grande Little Tony.

Nico diverrà un cantante amatissimo e famosissimo negli anni ’60, inciderà tante canzoni di successo come “La voglia di ballare”, “Lasciami il tuo sorriso”, “Se mi perderai”, “Con te sulla spiaggia”, “A casa di Irene”, “Ciò che rimane alla fine di un amore”, “Tra le piume di una rondine”, “La mia mania” …., nel 1967 partecipa al Festival di Sanremo con il brano: “Ma piano, per non svegliarti”.

Le sue canzoni vennero esportate con successo anche all’ estero, assieme a Teddy Reno fondò il Sindacato dei Cantanti Italiani (all’inizio degli anni ’90 Gianni Soru intervista e svela tante altre cose su Nico Fidenco, pubblicando alcuni articoli su varie riviste: Di Tutti i Colori, Japan Magazine, WooW, Colori…e il sito di Koji and Cutei ndr).

Negli anni 70 Nico Fidenco realizzerà tante colonne sonore per film come: “Il mondo di Suzie Wong”, “Just that same old line” (da La ragazza con la valigia), “Trust me” (da l’avventura), “Moon river” (da colazione da Tiffany), “Come nasce un amore” (da Exodus), “La donna nel mondo”, “Cleopatra”, “Hud il selvaggio”, “Luna malinconica (da L’uomo che non sapeva amare), “Celestina” (da Jean Harlow, la donna che non sapeva amare), “Una stagione all’inferno” “E venne la notte”, “Celestina”, “El Cue Ghuevara”, “Le inibizioni del dottor Gaudenzi”, “Lord Jim”, “Lo voglio morto”, “Uno di più all’inferno”, “Emmannuelle nera”, “Boys and girls”, “John il bastardo”, “All’ombra di un cult” e “Finché il mondo sarà” sono tratti dal telefilm Spaghetti western…

Quando Nico diventa papà della piccola Guendalina, decide di voler fare qualcosa per lei, sapeva che in giro circolavano tanti cartoni animati, chiese quindi ai discografici di fargli realizzare qualche sigla. Propose un pezzo ed era piaciuto, così verrà contattato dalle case discografiche della Meeting, CBS, Wea ed R.C.A. per la realizzazione di molte sigle. E dato che lavorerà nel campo dei bambini, Nico coinvolgerà nelle sue sigle due gruppi vocali di bimbi, Il Coro dei Nostri Figli di Nora Orlandi ed Il Coro di Torre Spaccata di Renata Cortiglioni. Se però Nico non trovava l’ispirazione per comporre una sigla allora lasciava stare. Nico in 4 anni, con le sigle per ragazzi, ha venduto quasi 2 milioni di dischi.

1979: incide “Don Chuck castoro” (Telemontecarlo), un enorme successo, una sigla tormentone che arriva in top-ten con 400.000 copie vendute. Incide anche “Pierino a quadretti”, doveva essere la sigla di un cartone animato italiano dedicato a Pierino, il cartone animato non viene più prodotto ma la sigla viene ugualmente pubblicata. Per queste due canzoni Nico coinvolge anche il Coro dei Nostri Figli di Nora Orlandi.

1980: incide “Godzilla Godzuki Godzilla” (Antenna Nord, sigla di Godzilla), e “Fantasupermega” (Antenna Nord), sigla dei cartoni animati per Hanna e Barbera di Jabber Jaw, Bird Man, Galaxy Trio, Top Cat, Casper, Scooby Doo, la Cosa… lo scioglilingua “Fantasupermegafavoipermeramagicutairresistibili” lo ha inventato Nico Fidenco per fa concorrenza al Supercalifragilistichespiralidoso di Mary Poppino.

1981: va in top-ten con 500.000 copie, con la martellante “Arnold” (Canale 58, sigla di Harlem contro Manhattam), divenuta un classico; incide poi un altro successo, la bella “Don Chuck story” (Telelombardia), per le nuove puntate, e torna in classifica con 200.000 copie. Entrambe le sigle le canterà assieme al Coro dei Nostri Figli di Nora Orlandi.

1982: incide la bellissima “Bem” (Retequattro, incisa nel 1981), la cantatissima “Jenny and Jeremy destra sinistra” (Italia 1, sigla di Jenny la tennista), che va in classifica con 180.000 copie (incisa nel 1981), cantate assieme al Coro di Torre Spaccata, la splendida “Sam ragazzo del West” (Italia 1) e torna in classifica con 100.000 copie, questa sigla era nata per un film western, ma non fu più utilizzata, così la ripesca per il cartone animato, come coro sceglierà quello di Nora Orlandi; l’amatissima “Cyborg i nove supermagnifici” (Italia 1) e “Microsuperman” (Italia 1), con i cori sempre di quelli di Torre Spaccata.

1983: incide “Hela supergirl” (Antenna 3, incisa nel 1982), qui si sentirà anche la voce di sua figlia Guendalina, segue poi la bellissima “Jane e Micci” (Telereporter), la serie purtroppo non ha successo, e il 45 giri non verrò stampato, ma la sigla viene pubblicata in una compilation; in entrambe le sigle sempre il Coro di Torre Spaccata. Dopodiché Nico lascia il giro delle sigle.

Nico riprende a fare musica nazionale ed internazionale. Negli anni ’90 Nico Fidenco è ospite fisso di Domenica in… assieme a Jimmi Fontana, Riccardo del Turci e a Gianni Meccia, dove ricanteranno i loro successi degli anni 60, ed insieme hanno fatto anche diverse tournè.

GIANNI SORU

 

 

 

FENOMENI / AUTORI E SIGLE TV: LUIGI ALBERTELLI… E CHI SI SCORDA “FURIA IL CAVALLO DELL’WEST?”  


 

luigi albertelli dischi

 

Guest Writer: GIANNI SORU

 

Luigi Albertelli è nato a Tortona  il 21 giugno del 1934 sotto il segno dei gemelli. Se non è il più grande è uno dei più grandi parolieri della musica leggera italiana (il primo a svelare ed ad intervistare Luigi Albertelli (ed anche Vince Tempera) fu proprio Gianni Soru all’inizio degli anni ‘90 pubblicando diversi articoli su varie riviste: Di Tutti i Colori, Cudowny, Japan Magazine, Manga Club, Colori..… ed il sito Koji and Cutei ndr).

 

Luigi Albertelli negli anni 60-70-80 ha scritto migliaia di bellissime canzoni per tanti big della musica leggera italiana: Adriano Pappalardo: l’intramontabile “Ricominciamo”; Bobby Solo e Iva Zanicchi: un classico “Zingara” (vincitrice del Festival di Sanremo del 1969); Dik Dik: la famosa “Io mi fermo qui”; Donatello: Malattia d’ amore”; Dori Grezzi: “La sola cosa che ho”; Drupi: le bellissime “Piccola e fragile” (divenuta nel 1990 sigla per la telenovelas Topazio), “Vado via”, “Sambariò”, “Rimini”, “Sereno è”, “Due”, “Regalami un sorriso” (divenuta poi nel 1989 la sigla della telenovelas Azucenia)); Equipe 84: la bella “Casa mia”; Fiordaliso: la splendida “Non voglio mica la luna”, “Libellula”, “Fatti miei”, “Il mio angelo”…; Fred Buongusto: “La mia estate con te”;  I Nomadi: Quasi quasi”; Latte e Miele: “Ritagli di sole”; Marisa Sannia: “Com’è dolce la sera”; Mia Martini: “Libera”, “Sabato”, “Donna sola”, “Dimmelo”…;  Michele Zarrillo: la bella “La notte dei pensieri”; Milva: “Da troppo tempo”, “Mediterraneo”, “Non pianger più Argentina”; Mina: “Uomo”, “Fiume azzurro”, “Lamento d’amore”…; Ornella Vanoni: “Superfluo”, “Fammi andar via”; Ricchi e Poveri: la bella “Primo sole, primo fiore”…; Rossana Fratello: “Stasera tu ed io”, “Il mulino”; Zucchero: “Non aver paura”, “Sandra”, “Tempo ne avrai”… Verso la fine degli anni ’70 fino a metà degli anni ’80, Luigi Albertelli, si dedicherà anche alle sigle tv per telefilm, cartoni animati e programmi (scritte per la Fonit Cetra, la CBS, la Five Records), affiancato da diversi grandi musicisti come il suo grande amico Vince Tempera o Augusto Martelli, con risultati ottimi (una decina di sigle arrivate ai primi posti delle classifiche). Le sue sigle sono dei classici ancora oggi cantanti, e che gli han venduto ben 10 milioni di copie.

 

1977: “Furia” (Rai, sigla di Furia cavallo del west), un brano tormentone che arriva in cima alle classifiche con 1.200.000 copie vendute, a cantarla è Mal.

 

1978: “Furia soldato” (Rai, sigla di Furia cavallo del West), vuole ripetere il successo della prima sigla, anche questa arriverà in top-ten ma vendendo 300.000 copie.

Nel 1978 assieme al suo amico Vince Tempera, fanno una scommessa, in circolazione ci sono troppe canzoncine per bambini, ma un po’ troppo… infantili, come se i bambini venissero considerati degli stupidotti. Così decidono di provarci anche loro a fare canzoni per i più piccoli, ma che potessero piacere anche ai più grandi. Quando sanno che la Fonit Cetra aveva acquistato alcune puntate di un cartone animato dal titolo Atlas ufo robot, gli chiedono di commissionargli la sigla. Non vogliono però tradurla da quella originale giapponese, volevano fare un prodotto made in Italy. Per questa sigla e per le future pensano di utilizzare dei cori, così le sigle rimangono impresse di più nella testa delle persone, e scelgono dei professionisti. Contattano Paola Orlandi e il suo coro (qui ci sono Michael Tadini, Fabio Concato, fratelli Balestra, Lalla Francia, Silvio Pozzuoli, Marco Ferradini…) o I Piccoli Cantori di Niny Comolli. Invece, per i nomi da dare agli interpreti decidono di sceglierlo in base o al titolo del cartone animato o alla trama del cartone animato.

1978: “Ufo robot” (Rai 1, sigla di testa di Atlas ufo robot), un classico amatissimo, va in top-ten con 650.000 copie. “Shooting star” (sigla di coda di Atlas ufo robot), scritta in inglese volutamente per dimostrare che anche in lingua straniera si potevano proporre sigle belle. “Goldrake” (Rai 2, sigla della seconda serie di Atlas ufo robot), un brano tormentone amatissimo, va in top-ten con 600.000 copie. Il nome scelto per catare queste sigle è Actarus.

Il successo è tale che verrà chiesto di preparare un intero album dal titolo Atlas ufo robot con canzoni nuove come “Rigel”, “Venusia”, “Alcor”, “Vega”, “Procton”… Un disco che entra subito in classifica con 300.000 copie.

 

1979: scrive la bellissima “Capitan Harlock” (Rai 2), una hit da 400.000 copie. (Sul lato B del disco scrive “I corsari delle stelle”). Nome scelto per far cantare questa sigla è La Banda dei Bucanieri.

“Na-no, Na-no” (Rai, sigla di Mork e Mindy), brano martellante cantata da Bruno D’Andrea e va in top-ten con 300.000 copie. (Sul lato B del disco scrive “Mork e Mindy”).

“George e Mildred” (Rai) invece è la sigla del telefilm omonimo cantata da Gin e Tonic, sigla che va in classifica con 80.000 copie.

“Arizona” (Rai, sigla del programma Sceriffi e banditi), va in classifica con 80.000 copie, a cantarla è Ewa Aulin.

“Veramente amore” (Rai, sigla di Domenica in…) è cantata dai Trans Europa Express.

“Dai Dai Dai” (Rai, sigla di Gran Varietà), è cantata da Gino Bramieri.

“La valigia” (Rai, sigla di Una valigia blu), è cantata da Iva Zanicchi.

“Lo dice la mamma” (Rai, sigla del programma Arrivano i Vostri. Sul lato B del disco un pezzo nuovo dal titolo “T come TV”). Nome scelto per questa sigla è La Famiglia Rossi.

“Remì le sue avventure” (Rai), un classico amatissimo, una hit tormentone da 1.400.000 copie. Nome scelto per cantare questa sigla è I Ragazzi di Remì.

Per il cinema scrive la sigla per il film di “Pussy la balena buona”, cantata da Arianna e Loretta.

 

1980: “Tekkaman” (Canale 51, sigla di Tekkaman il cavaliere dello spazio) è un grande successo, nome scelto per cantarla da I Micronauti.

“Daitarn 3” (Milano TV), un enorme successo, sigla amatissima e cantatissima, il nome scelto è sempre quello de I Micronauti, che entra in classifica con 300.000 copie. (Sul lato B del disco scrive “Futuromania”).

“Ty Uan” (Rai, sigla di 3, 2, 1, contatto!) è cantata da Gli Atomi.

“Huck e Jim” (Rai 1, sigla di Le avventure di Huckleberry Finn) un grande successo per la bella sigla cantata dai Louisiana Group e che entra in classifica con 150.000 copie.

“Monkey” (Milano TV), viene affidata ai Coccodrilli.

“Amico Misha” (sigla ufficiale delle Olimpiadi 1980), è cantata da Il Coro di Misha.

“Astro robot contatto ypsilon” (Rai 2), grande successo, il nome scelto per cantarla è Gli Yspilon, ed entra in classifica con 200.000 copie. (sul lato B del disco scrive “Quattro super eroi”).

“La principessa Zaffiro” (Canale 51), un successo cantato da I Cavalieri di Silverland.

“Anna dai capelli rossi” (Rai 1) un classico amatissimo, cantato da tutti, va in top-ten con 1.200.000 copie, nome scelto per cantarla I Ragazzi dai capelli rossi. (Sul lato B del disco scrive “Come le piume dei pettirossi”).

 

1981: “L’ape Maia va” (Rai 2, sigla di L’ape Maia, scritta nel 1980), la bella sigla diventa la nuova classifica di Katia Svizzero con 300.000 copie vendute.

“Capitan Futuro” (Rai 2, scritta nel 1980), è la cantatissima sigla che va in classifica con 200.000 copie. Nome scelto per cantarla ancora I Micronauti. (Sul lato B del disco ha scritto “Gran Capitano”).

“Aria di casa” (Rai, sigla di Happy Circus), è la bellissima sigla del programma cantata da Sammy Barbot, che va in top-ten con 700.000 copie.

“Dallas” (Canale 5), sigla tormentone della strafamosa telenovelas, cantata dall’Orchestra e Coro di Augusto Martelli che entra subito in classifica con 300.000 copie.

“La ballata di Bo e Duke” (Canale 5, sigla di Hazzard), la bella sigla del telefilm ed è cantata sempre dall’Orchestra e Coro di Augusto Martelli che non poteva mancare nelle classifiche con 200.000 copie.

Le simpatiche sigle dei programmi per ragazzi “Five” (Canale 5, sigla di Pomeriggio con Five) e “Ma che Five” (Canale 5, sigla di Domenica con Five), sono cantate dall’Orchestra e Coro di Augusto Martelli con il draghetto Five che ha la voce di Marco Columbro. Il disco va in classifica con 100.000 copie.

“Gatchaman la battaglia dei pianeti” (Canale 5), la bella sigla va in classifica con 200.000 copie, a cantarla è l’Orchestra e Coro di Augusto Martelli. (Sul lato B del disco ha scritto “7 Zark 7”).

“Ape ape ape Maia” (Rai 2, sigla di L’ape Maia), va in classifica con 300.000 copie. Nome scelto per cantarla I Pungiglioni.

 

1982: “Marco” (Rai 1), grandissimo successo per questa sigla cantatissima che va in classifica con 200.000 copie. Nome scelto per cantarla Gli Amici di Marco.

“Tansor Five” (Canale 5), non ottiene molta fortuna, a cantarla è l’Orchestra e Coro di Augusto Martelli.

“Nils Holgersson” (Rai 1), la bella sigla è cantata da I Fratelli Grimm.

 

1983: “Hello Spank” (Italia 1, scritta nel 1982), l’amatissima sigla tormentone va in classifica con 200.000 copie. Nome scelto per cantarla I Cuccioli.

 

1984: “Il fedele Patrash” (Rai 1), non ottiene molta fortuna, a cantarla sono ancora I Cuccioli.

 

1986: “Io nascerò” (sigla di apertura del Festival di Sanremo), è una hit da 300.000 copie cantata da Loretta Goggi.

 

1987: “Dolce Lassie” (Rai, sigla di Lassie), la bella sigla è cantata dalla piccola Giorgia.

 

2001: Albertelli assieme al suo amico Tempera, torna a grande richiesta e pressione dai numerosissimi fan, per la realizzazione di una sigla nuova per un cartone animato, si tratta di “Ufo baby” (Rai 2).

 

 

GIANNI SORU

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

FENOMENI /  NORA ORLANDI,“STORICA” VOCE DELLE SIGLE TV (E DELLA CANZONE ITALIANA)


 

coro i nostri figli

Guest Writer: GIANNI SORU

Nata a Voghera il 28 giugno del 1933. NORA ORLANDI sa suonare il pianoforte, il violino e l’organo, è colei che ha formato, nel 1953,  lo storico e primo gruppo vocale italiano, dei 2+2 e poi dei 4+4. Facendo da coro ai più grandi cantanti italiani, incidendo migliaia di canzoni, gruppo che Nora ha tenuto fino agli anni ’80.

(Il primo a svelare ed ad intervistare Nora Orlandi fu proprio Gianni Soru alla fine degli anni ‘90 pubblicando diversi articoli su varie riviste: Manga Club, Otaku, Woow, Colori… ed il sito Koji and Cutei ndr).

Nora Orlandi ha firmato anche una quarantina di colonne sonore per film come “Johnny Uma”, “L’affare Becket”, “La signora Word”, “Per 100 mila dollari t’ammazzo”, “Altri 100 mila dollari per un massacro”, “Funny e Michel”, “Adesso che hai vent’anni”…

 

Nora Orlandi e il suo coro hanno cantato con Adriano Celentano in “24 mila baci”, “Il ragazzo della via Gluck”, “La coppia più bella del mondo”, “Azzurro”, “Una carezza in un pugno”, “Chi non lavora non fa l’amore”, “Soli”, “Il tempo se ne va”, “Yuppi du”…; per Betty Curtis: “Buongiorno amore…; per Bobby Solo: “Una lacrima sul viso”, “Se piangi se ridi”…; per Caterina Caselli: “Nessuno mi può giudicare”, “Perdono”…; per Domenico Modugno: “Nel blu dipinto di blu”, “Piove”, “Addio addio”…; per Edoardo Vianello: “Pinne fucile e occhiali”, “Guarda come dondolo”, “Abbronzantissima”, “I Watussi”, “Sul cucuzzolo”…; per Gianni Morandi: “Andavo a cento all’ora”, “In ginocchio da te”, “Non son degno di te”, “Chimera”…; per Iva Zanicchi: “Zingara”, “Ciao cara come stai”….; per I Ricchi e Poveri: “La prima cosa bella”, “Che sarà”…; per Johnny Dorelli: “Fermate il mondo”, “L’immensità”…; per Gino Paoli: “Sapore di sale”…; per Little Tony: “Riderà”, “Cuore matto”…; per Lucio Battisti: “Balla Linda”, “Un’avventura”, “Acqua azzurra acqua chiara”, “Il mio canto libero”…; per Lucio Dalla: “4 marzo 1943”…;  per Mia Martini: “Minuetto”…; per Milva: “Monica delle bambole”…; per Mina: “Insieme”, “Grande grande grande”, “Amor mio”, “E poi”…; per Nada: “Ma che freddo fa”, “Il cuore è uno zingaro”…; per Nicola Di Bari: “Il matto del villaggio”…; per Orietta Berti: “Io ti darò di più”, “Io, tu e le rose”, “Tipitipitì”…; per Ornella Vanoni: “Le colline sono in fiore”, “La musica è finita”…; per Patty Pravo: “La spada nel cuore”…; per Paul Anka: “Ogni volta”…; per Peppino Di Capri: “Un grande amore e niente più”, “Non lo faccio più”…; per Raffaella Carrà: “Rumore”…; Renato Rascel “Padre Brown”…; per Sergio Endrigo: “Canzone per te”…; per Tony Renis: “Quando quando quando”, “Buongiorno amore”…;  per Wilma Goich: “Le colline sono in fiore”…

 

Ma il coro di Nora è stato anche legato a celeberrime sigle sempre con grandi artisti:

1964: la scatenatissima “Viva la pappa col pomodoro” (sigla de Il giornalino di Gian Burrasca) con Rita Pavone.

1966: la cantatissima “Geghegè” (sigla di Studio 1), la bellissima “Fortissimo” (sigla di coda di Studio 1) cantate con Rita Pavone; la splendida “Se telefonando” (sigla di Aria condizionata) assieme a Mina.

1967: la divertente “Pippo non lo sa” (sigla di La TV dei ragazzi chissà chi lo sa) con Rita Pavone, la bella “Sono bugiarda” (sigla di Diamoci del tu) con Caterina Caselli, la simpatica “Arriva la bomba” (sigla di Dorellik) assieme a Johnny Dorelli.

1968: la bella “Vorrei che fosse amore” (sigla di Canzonissima 1968) con Mina.

1970: il tormentone di “Ma che musica” (sigla di Canzonissima ’70) con Raffaella Carrà.

1971: l’allegra “Chissà se va” (sigla di Canzonissima ’71) con Raffaella Carrà.

1974: le euforiche “Felicità tà tà” e “Ma che sera” (sigle di testa e di coda di Canzonissima ’74) con Raffaella Carrà; lo scioglilingua di “Tiritiriterra” (sigla di Tante scuse) con Sandra Mondaini.

1975: la bellissima “Pirù Pirulì” (sigla di Di nuovo tante scuse) con Sandra Mondaini; la simpaticissima “Boccaccia mia statti zitta” con il celebre pupazzo di Provolino.

1976: la ballatissima “A far l’amore comincia tu” (sigla di Canzonissima ’74) o la romanticissima “Forte forte forte” (sigla di Gran Varietà)  con Raffaella Carrà.

1977: la bella “Cerco un uomo” e la simpaticissima “Ma quant’è forte Tarzan” (sigle di testa e di coda di Noi no) con Sandra Mondaini; come coro “Un giorno in…” (sigla di Domenica in…).

1978: la scatenatissima “Tanti auguri” (sigla di Ma che sera) con Raffaella Carrà, “Rabarbaro Rabarbaro” (sigla di Io e la Befana) con Sandra Mondaini.

1979: la dolce “E salutala per me” (sigla di Mille milioni) con Raffaella Carrà; con l’amatissimo Sbirulino incideranno diverse canzoncine come “Il circo di Sbirulino”, “Spingio”, “Il nonno birichino”; la caotica “In confidenza” (sigla di Domenica in…) con Corrado.

1980: “Mi spendo tutto” (sigla di Millemilioni), con Raffaella Carrà; cantano anche la bellissima “Sapore di mare” (Canale 58, sigla del telefilm di Love Boat) con Little Tony, una hit da 700.000 copie.

1982: il super tormentone “Ballo Ballo” (sigla di Fantastico 3) con Raffaella Carrà; “Uh Uh” (sigla di Discoring) con Adriano Celentano; la bellissima “Solo un sogno” (sigla di Attenti a  noi due) con Sandra Mondaini.

1983: la ballatissima “Fatalità” (sigla di testa di Pronto Raffaella?) e la scatenata “Che dolor” (sigla di coda di Pronto Raffaella) con Raffaella Carrà.

1984: “Dolce far niente” e “Amico” (nuove sigle di Pronto Raffaella) con Raffaella Carrà.

1985: “Fidati” (sigla di Buonasera con Raffaella) con Raffaella Carrà.

 

Nel 1974 i discografici avevano bisogno di un coro per bambini da far cantare assieme a grandi artisti, soprattutto per sigle legate a programmi tv, perché i discografici miravano a conquistare il pubblico dei più piccoli. Così Nora raggruppa tutti i figli di cantanti e attori (dai 6 ai 12 anni) e forma IL CORO DEI NOSTRI FIGLI. Insegnerà loro a cantare e li seguirà nelle incisioni di un quasi un centinaio di canzoncine, ogni tanto mischierà il suo coro di adulti con quello dei bambini, canzoni ancora oggi più che celeberrime, con 15 milioni di dischi venduti.

1974: “Ci vuole un fiore” con Sergio Endrigo, ancora oggi un classico, che venderà oltre 1 milione di copie.

 

1976: il tormentone di “Johnny il bassotto” (sigla di Anteprima di chi?) un classico, cantata con Lino Toffolo, che arriverà in cima alle classifiche vendendo 2 milioni di copie; questa canzone nel 1983 diverrà sigla per il cartone animato ‘Il piccolo detective’ (Telereporter); la delicata “Sei forte papà” (sigla di Rete Tre) con Gianni Morandi, una hit da 1 milione di copie; “Susanna verso il sole” invece è la sigla di un famoso jingle pubblicitario per un detersivo, cantato assieme ad Elisabetta Viviani.

 

1977: la fantasiosa “Isotta” (sigla di Anteprima di secondo voi) con Pippo Franco, cantatissima top-ten con oltre 1 milione di copie vendute; “Basta, prendo, parto, volo via” (sigla di A modo mio) con Memo Remigi, che entra in classifica con 200.000 copie; la buffa “Viva Ditone” (sigla di Domenica in…). Come coro incidono la canzoncina “Scuola”.

 

1978: l’allegrissima “Sbirulino” (sigla di Io e la Befana) con Sbirulino, che va in top-ten con 700.000 copie; la sempre attuale “Sì buonasera” (sigla di Buonasera con…) con Renato Rascel, che va in top-ten con 600.000 copie; la simpatica “Il leone” (sigla di Domenica in…) con Corrado, una hit da 400.000 copie; con Cristian De Sica invece cantano la trascinante “Il trenino” (sigla del programma omonimo) e vanno in classifica con 300.000 copie e “Guardando Lassie in TV” (Rai 1, sigla del telefilm Lassie); “C’era una volta anzi domani” (sigla di Uffa domani è lunedì) con Sergio Endrigo che va in classifica con 150.000 copie; la scoppiettante “Skateboard” (sigla di Buonasera con Franco Franchi) con Franco Franchi. e “Sesamo Apriti” (Rai) sigla del programma a pupazzi; e con Francesca Guadagno cantano “Heidi principessa” sigla del lungometraggio animato per il cinema.

 

1979: sono in gara al Festival di Sanremo sul palco dell’Ariston con la stra-cantata “Mi scappa la pipì papà”, ancora oggi un classico, cantata con Pippo Franco con oltre 1 milione di copie vendute; sempre con Pippo Franco incidono anche “Dai Lupone dai” (sigla di Buonasera con… Alberto Lupo), e tornano in classifica con 200.000 copie; la buffissima “Cicciotella” (sigla di Bis) con Loretta Goggi, una top-ten da 400.000 copie; la divertente “Charlie è una lenza” (sigla di Domenica in…) con Corrado, una hit da 400.000 copie; con Enrico Montesano invece incideranno diverse sigle come “Il pulcino”, “La marcia della frutta” (in classifica con 80.000 copie), “Ufo ufetto”, ““La storia di una caramella”, “Il Re della Polonia”… (tutte legate al programma Le favole di Luna Park); “Tiki Tiki” (sigla di Con un colpo di bacchetta) cantata assieme a Fiammetta Flamini; con Nico Fidenco cantano un classico amatissimo, si tratta del cartone animato di “Don Chuck il castoro” (Telemontecarlo), una hit da 400.000 copie e la buffa “Pierino a quadretti”; invece con la show girl Elisabetta Viviani cantano la bellissima “La banda dei 5” (Rai 1), sigla del telefilm che va in top-ten con 500.000 copie; il piccolo coro incide poi la cantatissima “L’ape Magà” (Milano TV, sigla di Le avventure dell’ape Magà) che entra in classifica con 350.000 copie; e “Guappati Guappatù” (sigla di Arrivano i mostri); per il cinema invece cantano con Memo Remigi “Piccolo Remì” (sigla del lungometraggio Remì in senza famiglia).

 

1980: ancora a Sanremo con Pippo Franco e la sua cantatissima “La puntura” che sale in cima alle classifiche vendendo più di 1 milione di copie; la simpaticissima “La balena” (sigla di Domenica in…) cono Orietta Berti, una hit da 400.000 copie; con Luigi Lopez invece faranno furore con la bellissima “Pinocchio perché no?” (Canale 51, sigla di Le nuove avventure di Pinocchio), una hit da 400.000 copie; e con la piccola Patrizia Pradella cantano un altro successo, si tratta di “La canzone di Paul” (Canale 51, sigla de Il fantastico mondo di Paul); e con Lino Toffolo “E io di più” (Rai 2, sigla del cartone animato C’era una volta l’uomo).

 

1981: “Si chiama Zorro” (sigla di Stasera niente di nuovo) e la hit da 400.000 copie “Lo Stellone”  (sigla di Fantastico Bis) cantate assieme a Sbirulino; e con Nico Fidenco cantano la sigla del telefilm tormentone di “Arnold” (Canale 5) che va in top-ten con 500.000 copie e la nuova amata sigla di “Don Chuck story” (telelombardia) che torna in classifica con 200.000 copie.

 

1982: la stuzzicante “Che fico” (sigla di apertura del Festival di Sanremo) con Pippo Franco, una hit da 400.000 copie; con la piccola Fabiana cantano l’allegrissima e amatissima “Belle e Sebastien” (Italia 1) che va in classifica con 120.000 copie; e come coretto cantano con successo “La canzone di Doraemon” (Rai 2, sigla di coda di Doraemon, tradotta dall’originale giapponese).

 

1983: tornano a Sanremo con Pippo Franco e la sua martellante “Chi chi chi, co co co”, una hit da 500.000 copie; ancora con la piccola Sara Kappa cantano la sigla del cartone animato “Capitan Jet” (Telereporter, tradotta dall’originale giapponese).

 

1984: la divertente “Pinocchio chiò” (sigla di Apertura del Festival di Sanremo) con Pippo Franco, che va in classifica con 100.000 copie; “Come si fa” e “Il mondo è tutta una canzone” (sigle di testa e di coda di Piccoli Fans) cantata assieme a Sandra Milo.

 

1986: “Pepè” (sigla di Ottantasei) con Pippo Franco.

 

Nora decide poi di sciogliere anche il gruppo vocale dei bambini, perché dice che ‘le cose belle devono durare poco. Altrimenti annoiano’. Si dedica così al teatro, scriverà una 50’ina di spettacoli ed apre una scuola di canto, dove insegnerà a cantare a tantissimi vip della tv. Diventata poi nonna di tanti nipotini decide di dedicarsi a loro.

 

GIANNI SORU

 

FENOMENI / SIGLE E CARTOONS: LE INCONFONDIBILI VOCI DEI FRATELLI BALESTRA


 

FRATELLI BALESTRA

Guest Writer: GIANNI SORU

 

Claudio Balestra è nato a Roma il 1 giugno del 1952, Mauro Balestra è nato a Roma il 20 novembre del 1953, Gian Carlo Balestra è nato a Roma l’ 11 gennaio del 1957. Claudio suona la chitarra, Mauro la chitarra e Gian Carlo, suona chitarra e pianoforte. Le sigle per i ragazzi dove vi han preso parte i fratelli Balestra han venduto più di 4 milioni di dischi in 7 anni. Un vero botto! (il primo a svelare ed ad intervistare i Fratelli Balestra fu proprio Gianni Soru all’inizio degli anni 2000 pubblicando diversi articoli su varie riviste: Manga Club, WooW, Colori… e il sito Koji and Kutei ndr).

All’ inizio degli anni 70 entrano a far parte del gruppo dei Pandemonium (qui ci stava pure Amedeo Minghi), incidono il 45 giri dal titolo “La strada”; ma i fratelli Balestra vogliono lavorare da soli. Suoneranno nelle canzoni di diversi artisti come Gianni Moranti, Renato Zero, Patty Pravo, Ornella Vanoni, Rita Pavone… faranno anche i cori per diverse canzoni come “Pensiero stupendo” per Patty Pravo, “Maledetta Primavera” per Loretta Goggi, “Grazie Roma” per Antonello Venditti, “Il cielo è sempre più blu” per Rino Gaetano…

1977: saranno i cori in “Orzowei” (Rai) per gli Oliver Onions, una sigla amatissima che arriverà in top-ten con 600.000 copie vendute.

1978: incidono “Mirror”, sigla del film Un insolito destino, e del telefilm “Amori miei”; compongono poi “Sesamo apriti” (Rai), sigla del programma condotto dai pupazzi, i fratelli Balestra canteranno tutte le canzoni di questo programma.

1979: sono i cori per Roberto Fogu e la sua martellante “Jeeg robot” (Quinta Rete, tradotta dall’originale giapponese) che va in top-ten con 600.000 copie vendute, un classico amatissimo; assieme ad altri saranno i cori per un altro classico amatissimo “Il grande Mazinga” (Antenna Nord), firmata con il nome di Superobots, una hit stra-cantata da altre 600.000 copie. Saranno i cori per Heather Parisi e la sua hit, la bella “Disco bambina” da oltre 1 milione di copie vendute (sigla di testa di Fantastico) e per Loretta Goggi e la sua “L’aria del sabato sera”, hit da 1 milione di copie (sigla di coda di Fantastico).

1980: rifiutano di cantare la sigla di “Candy Candy” (Antenna Nord), ma faranno i cori al cantante Douglas Meakin dei Rocking Horse, un classico intramontabile che va in top-ten con 550.000 copie. Invece con il coro di Paola Orlandi cantano un altro classico da top-ten, si tratta dai “Anna dai capelli rossi” (Rai 1), un tormentone da 1.200.000 copie vendute firmate con lo pseudo de I Ragazzi dai capelli rossi. Sul lato B del disco i fratelli Balestra cantano con lo stesso pseudo “Come le piume dei pettirossi”. Sempre con il coro di Paola cantano la martellante e amatissima “Daitarn 3” (Milano TV) firmata con lo pseudo di I Micronauti, un classico che va in classifica con  300.000 copie. Incidono poi il 45 giri “Angela” e “Ancora e sempre tu”.

1981: ancora coro con gli altri dei Superobots per la bellissima “Daltanious” (Antenna Nord) che va in classifica con 200.000 copie. Finalmente riescono a cantare delle sigle da soli, senza fare da sostengo ad altri, useranno il nome della R.C.A., quello di Superobots, e incidono “Supercargattiger” (Antenna Nord) che li porta in classifica con 150.000 copie e “Starzinger” (Telecity, sigla tradotta dall’originale giapponese), che li riporta in classifica con 100.000 copie, segue poi la bella sigla per il telefilm di “Koseidon” (Telecity). Invece con il loro nome di Fratelli Balestra, incidono la sigla della serie a pupazzi “X-Bomber” (Telecity). Vengono bocciate le loro sigle di “Flash Gordon” e del telefilm  “La donna bionica”. Segue un loro 45 giri di musica leggera “Parigi” e “Salvami”. Sono i cori per il tormentone di Heather Parisi “Cicale” (una hit da oltre 1 milione di copie, sigla di Fantastico 2) e “Ti rockerò” (una hit da mezzo milione di copie, sigla di Stasera niente di nuovo). Sono ospiti fissi dei programmi Fantastico e Direttissima con la tua Antenna.

1982: inventando il nome di Condors, incidono “Ninja Kamui” (Telemontecarlo, sigla di L’invincibile ninja Kamui). Vengono bocciate le loro sigle di “L’isola del tesoro” e di  “Sam ragazzo del West”. Incidono poi “Annamaria” sigla del programma radiofonico Sereno variabile e “Carta bianca” sigla di Radio 1. Saranno i cori per Raffaella Carrà e la sua hit tormentone di “Ballo Ballo” (da più di 1 milione di copie vendute, sigla di Fantastico 3). Segue anche “Vieni avanti cretino” sigla del film con Lino Banfi.

Sono ospiti fissi del programma Discoring.

1983: con il nome di Condors incidono la sigla per il programma “Catch” e del cartone animato di “10 magnifici eroi” (Telereporter); invece utilizzando il loro nome di Fratelli Balestra cantano le sigle di “Teppei” (Telereporter, sigla di Io sono Teppei) e del telefilm “Monjiro” (Telereporter, sigla di Monjiro cavaliere solitario), realizzano anche l’album  per il programma “La porta magica” incidendo canzoni nuove come “Skeleton rock”, “Il vampiro Casimiro”, “Acqua, acqua, fuoco, fuoco”, “Belzebù”, “Il fantasma Gedeone”… Incidono poi il 45 giri “Gente” e “Baraka”. Sono i cori per Raffaella Carrà e la sua bella hit “Fatalità” (da oltre mezzo milione di copie vendute, sigla di Pronto Raffaella?) ed Heather Parisi e la sua hit “Ceralacca” (sigla di Fantastico 4, da 300.000 copie vendute).

Sono ospiti fissi dei programmi Pronto Raffaella? e de La Porta Magica.

1984: ancora con il nome di Condors incidono “Muteking” (Telereporter, il 45 giri non verrà stampato ma la sigla viene pubblicata in una compilation), poi utilizzando ancora il nome di Superobtos, assieme a Douglas Meakin ed alla piccola Sara, e cantano “Super robot 28” (Telecity) ed “All’età della pietra” (Retequattro, sigla di Giatrus il primo uomo). Incidono poi il 45 giri “Judy” e “Sogno d’arcobaleno” sigla di Week-end. Pubblicano l’album “Balla Bimbo Balla” dove ricantano mixate, le loro sigle dei cartoni animati e quelle di altri più delle canzoncine inedite come “Disco volante”, “Il triciclo a motore”… Sono ancora i cori per Heather Parisi e la sua nuova hit “Grilù” (con 300.000 copie vendute, sigla di Fantastico 5) e per Raffaella Carrà che va in top-ten con “Dolce far niente” (sigla di Pronto Raffaella?).

1985: viene bocciata la loro sigla di “Lo strano mondo di Minù”. Sono i cori per Lorella Cuccarini e la sua hit “Sugar Sugar” (sigla di Fantastico 6), e per Raffaella Carrà e la sua “Fidati” (sigla di Buonasera Raffaella, una hit da 300.000 copie).

1986: incidono“Alassio in azzurro” sigla per i mondiali di calcio. Pubblicano l’album “Balla Bimbo Balla 2” dove ricantano mixate, canzoni di altri più delle canzoncine inedite come “La casa del pupazzo di neve”, “Figurine figurine”…

Sono poi i cori per Lorella Cuccarini e le sue hit famosissima “L’amore è” e poi “Tutto matto” (sigla di testa e di coda di Fantastico 7). Sono ospiti fissi del programma Il Sistemane e Giro Festival.

1987: Pubblicano l’album “Balla Bimbo Balla 3” dove ricantano mixate, canzoni di altri. Sono i cori per Lorella Cuccarini e la sua hit “Io ballerò” (sigla di Festival).

Negli anni 2000 fanno qualche concerto in giro per l’Italia.

2008: incidono 2 nuove sigle “L’invincibile Shogun” e “Machander robot”.

GIANNI SORU