FENOMENI / TELEVISIONI E CARTOONS: VENT’ANNI DI PROGRAMMI…”SUPER 3″


SUPER 3

Ghost Writer: GIANNI SORU

Nella regione del Lazio nascerà nel 1994 un canale televisivo chiamato Super, qui debutterà nello stesso anno, un programma per ragazzi chiamato “SUPER 3”  ottenendo un grandissimo successo. Al timone del programma ci sta Sonia, che ne canta pure la sigla di testa “Quando vorresti un’amica” e quella di coda “L’ora della buonanotte”. Questo programma durerà per ben 20 anni, fino al 2014. Replicando tantissime vecchie serie di successo. E dal grande riscontro ottenuto, verranno ristampate dall’etichetta musicale BMG tutte le compilation sigle di “Tivulandia”, ben 5 volumi più altri cd dai vari titoli come “I Cartoonissimi”, “Fantastici Cartoons”, “Mega Cartoons”… comprendente tutte le sigle dei cartoni animati mandati in onda ed andranno tutte a ruba. I cartoni animati mandati in onda durante il programma sono stati:

 ‘Angie girl’ (Retequattro, sigla Kelli e Kelli), ‘Anna dai capelli rossi’ (Rai, sigla I Ragazzi dai capelli Rossi), ‘Arrivano i Superoboys’ (Canale 51), ‘Astro boy’ (Rai), ‘Astro robot contatto ypsilon’ (Rai, sigla Gli Ypsilon), ‘Avventure disavventure e amori di Nero cane di leva’ (Rai, sigla I Cavalieri del Re), ‘Babil Junior’ (Retequattro, sigla Superobots), ‘Baldios’ (Telereporter, sigla Il Coro di Baldios), ‘Belfy e Lillibit’ (Italia 1, sigla Le Mele Verdi), ‘Belle e Sebastien’ (Italia 1, sigla Fabiana), ‘Bem’ (Retequattro, sigla Nico Fidenco), ‘Bia la sfida della magia’ (Rai, sigla I Piccoli Stregoni), ‘Blue Noah mare spaziale’ (Canale 51, sigla Superobots), ‘Brygher’ (Italia 1, sigle Franco Martin), ‘Calendar men’ (Telereporter, sigla I Cavalieri del Re), ‘Capitan Futuro’ (Rai, sigla I Micronauti), ‘Capitan Harlock’ (Rai, sigla La banda dei Bucanieri), ‘Capitan Jet’ (Telereporter, sigla Sara Kappa), ‘Cari amici animali’ (Euro TV, sigla Bruno Lauzi), ‘Carletto il principe dei mostri’ (Italia 1, sigla I Mostriciattoli), ‘Chapppy’ (Italia 1, sigla I Cavalieri del Re), ‘Charlotte’ (Antenna Nord, sigla I Papaveri blu), ‘Chobin il principe stellare’ (Itala 1, sigla Il Mago-La Fata-La Zucca Bacata), ‘Coccinella’ (Euro TV, sigla I Cavalieri del Re), ‘Conan’ (Telereporter, sigla Georgia Lepore), ‘Cuore’ (Retequattro, sigla I Cavalieri del Re), ‘Cybernella’ (Antenna Nord, sigla I Vianella), ‘Cyborg i nove supermagnifici’ (Italia 1, sigla Nico Fidenco), ‘D’Artacan e i tre moschettieri’ (Rai, sigla Oliver Onions), ‘Daikengo’ (Telereporter, sigla Simba), ‘Daitarn 3’ (Milano TV, sigla I Micronauti), ‘Daltanious’ (Antenna Nord, sigla Superobots), ‘Danguard’ (Antenna Nord, sigla Veronica), ‘Devil man’ (Euro TV, sigla I Cavalieri del Re), ‘Don Chuck il castoro’ (Telemontecarlo, sigle Nico Fidenco), ‘Doraemon’ (Rai, sigle Oliver Onions e Coro dei Nostri Figli), ‘Dotakon’ (Telereporter), ‘Falco il superbolide’ (Antenna Nord, sigla Superobots), ‘Fantaman’ (Antenna 3, sigla Superbanda), ‘Flo la piccola Robinson’ (Retequattro, sigla I Cavalieri del Re), ‘Forza Sugar’ (Telereporter, sigla Rocking Horse), ‘Gackeen il robot magnetico’ (Telecity, sigla I Mini Robot), ‘Galaxy Express 999’ (Rai, sigla Oliver Onions), ‘Getta robot’ (Milano TV, sigla I Mini Robot), ‘Giatrus il primo uomo’ (Retequattro, sigla Sara e Co.), ‘Ginguiser’ (Telemontecarlo, sigla I Dragoni), ‘Gli gnomi delle montagne’ (Antenna 3, sigla Le Mele Verdi), ‘God Sigma’ (Telereporter, sigla I Monelli Spaziali), ‘Godam’ (Telereporter, sigla I Cavalieri del Re), ‘Gordian’ (Telecity, sigla Superobots), ‘Grand Prix e il campionissimo’ (Milano TV, sigla Superobots), ‘Gundam’ (Telemontecarlo, sigla Peter Rai), ‘Guyslugger’ (Telemontecarlo, sigla I Dragoni), ‘Heidi’ (Rai, sigla Elisabetta Viviani), ‘Hela supergirl’ (Antenna 3, sigla Nico Fidenco), ‘Hello Sandybell’ (Rai, sigla Le Mele Verdi), ‘Hurricane Polymar’ (Euro TV), ‘I bom bom magici di Lilly’ (Retequattro, sigla Il piccolo coro di Lilly), ‘I fantastici viaggi di Fiorellino’ (Italia 1 sigla I Cavalieri del Re), ‘I Predatori del tempo’ (Euro TV, sigla I Cavalieri del Re), ‘Il dottor Slump e Arale’ (Retequattro, sigla Rocking Horse), ‘Il fichissimo del baseball’ (Euro TV, sigla I Cavalieri del Re), ‘Il giro del mondo di Willy Fog’ (Italia 1, sigla Oliver Onions), ‘Il grande Mazinga’ (Antenna Nord, sigla Superobots), ‘Il mago Pancione Ecciù’ (Telereporter, sigla Andrea e Sabrina), ‘Il piccolo detective’ (Euro TV, sigla Lino Toffolo), ‘Il piccolo guerriero’ (Retequattro), ‘Isabelle de Paris’ (Retequattro), ‘Ikkiusan il piccolo bonzo’ (Euro TV, sigla Le Mele Verdi), ‘Il magico mondo di Gigi’ (Retequattro, sigla i Somrisi), ‘Io sono Teppei’ (Telereporter, sigla I fratelli Balestra), ‘Ippotommaso’ (Telemontecarlo, sigla Le Mele Verdi), ‘Jane e Micci’ (Telereporter, sigla Nico Fidenco), ‘Jeanie dai lunghi capelli’ (Retequattro), ‘Jeeg robot’ (Antenna Nord-Quinta Rete, sigla Fogus), ‘Jenny la tennista’ (Italia 1, sigla Nico Fidenco), ‘Judo boy’ (Milano TV, sigla Il Coro di Judo Boy), ‘July rosa di bosco’ (Retequattro), ‘Ken il guerriero’ (Euro TV, sigla gli Spectra), ‘Kyashan il ragazzo androide’ (Euro TV), ‘Kimba il leone bianco’ (Euro TV, sigla I Cavalieri del Re), ‘L’ape Maia’ (Rai, sigle Katia Svizzero e I Pungiglioni), ‘L’invincibile ninja Kamui’ (Telemontecarlo, sigla i Condors), ‘L’invincibile robot Trider G 7’ (Canale 51, sigla Superobots), ‘L’invincibile Shogun’ (Canale 5, sigla fratelli Balestra 2009), ‘L’isola del tesoro’ (Rai, sigla Lino Toffolo), ‘L’orsacchiotto Mysha’ (Telemontecarlo, sigla Rocking Horse), ‘L’uccellino azzurro’ (Italia 1, sigla Georgia Lepore), ‘L’Uomo Tigre il campione’ (Antenna 3, sigla I Cavalieri del Re), ‘La banda dei ranocchi’ (Antenna 3, sigla Le Mele Verdi), ‘La macchina del tempo’ (Telereporter, sigla I Cavalieri del Re 2007), ‘La piccola Nell’ (Telereporter, sigle I Cavalieri del Re 2006), ‘La principessa Zaffiro’ (Canale 51, sigla I Cavalieri di Silverland), ‘Superboy Shadow’ (Telereporter, sigla Il Mago-La Fata-La Zucca bacata), ‘La spada di King Arhtur’ (Antenna Nord, sigla I Cavalieri del Re), ‘Le avventure dell’ape Magà’, (Milano TV, sigla Coro dei Nostri Figli), ‘Le avventure di Huckleberry Finn’ (Rai, sigla Louisiana Group), ‘Le avventure di Marco Polo’ (Videodelta, sigle Oliver Onions), ‘Le nuove avventure di Lupin III’ (Euro TV, sigla Castellina Pasi), ‘Le nuove avventure di Pinocchio’ (Canale 51, sigla Luigi Lopez), ‘Lo scoiattolo Banner’ (Telemontecarlo, sigla Le Mele Verdi), ‘Lo specchio magico’ (Italia 1, sigla I Cavalieri del Re), ‘Lady Oscar’ (Italia 1, sigla I Cavalieri del Re), ‘Lalabel’ (Italia 1, sigla Rocking Horse), ‘Lamù la ragazza dello spazio’ (Euro TV, sigla Ataru), ‘Lulù l’angelo tra i fiori’ (Antenna Nord, sigla Rocking Horse), ’Machander robot’ (Telereporter, sigla fratelli Balestra 2009), ‘Mademoiselle Anne’ (Euro TV, sigla Le Mele Verdi), ‘Mazinga Z’, (Rai, sigla Galaxy Group), ‘Microsuperman’ (Italia 1, sigla Nico Fidenco), ‘Mimì e la nazionale di pallavolo’ (Italia 1, sigla Georgia Lepore), ‘Mimì e le ragazze della pallavolo’ (Italia 1, sigla Georgia Lepore), ‘Moby Dick 5’ (Italia 1, sigla I Cavalieri del Re), ‘Monkey’ (Milano TV, sigla i Coccodrilli), ‘Mr baseball’ (Telereporter, sigla Happy Gang), ‘Muteking’ (Telereporter, sigla I Condors), ‘Nino il mio amico ninja’ (Euro TV, sigla I Cavalieri del Re), ‘Pat la ragazza del baseball’ (Telereporter, sigla Le Mele Verdi), ‘Peline story’ (Antenna Nord, sigla Georgia Lepore), ‘Ransie la strega’ (Euro TV, sigla I Cavalieri del Re), ‘Robottino’ (Telereporter, sigla Le Mele Verdi 2009), ‘Rocky Joe’ (Retequattro, sigla Oliver Onions), ‘Ruy il piccolo Cid’ (Italia 1, sigla Oliver Onions), ‘Sally la maga’ (Antenna Nord, sigle The Witch e I Piccoli Cantori), ‘Sam ragazzo del West’ (Italia 1, sigla Nico Fidenco), ‘Sampei ragazzo pescatore’ (Telereporter, sigla Rocking Horse), ‘Sasuke il piccolo ninja’ (Telemontecarlo, sigla I Cavalieri del Re), ‘Space robot’ (Antenna Nord, sigla I Mini Robot), ‘Starblazers’ (Videodelta, sigla Gli Argonauti), ‘Starzinger’ (Telecity, sigla  Superobots), ‘Superauto mach 5 go! go! go!‘ (Italia 1, sigla I Cavalieri del Re), ‘Supercargattiger’ (Antenna Nord, sigla  Superobots), ‘Tekkaman il cavaliere dello spazio’ (Milano TV, sigla I Micronauti), ‘Temple e Tam Tam’ (Antenna Nord, sigla Temple e Tam Tam), ‘Tom story’ (Rai, sigla La banda di Tom), ‘Toriton’ (Antenna Nord, sigla Rocking Horse), ‘Ugo il re del judò’ (Telereporter, sigla I Cavalieri del Re), ‘Ufo Diapolon guerriero spaziale’ (Telereporter, sigla Superobots), ‘Vultus 5’ (Rete A, sigla Lory e Daniele), ‘Yattaman’ (Retequattro, sigla I Cavalieri del Re), ‘Zambot 3’ (Telereporter)…

Gianni Soru

 

GIANNI SORU

Annunci

FENOMENI / I PROTAGONISTI DELLE SIGLE IN TV: I PICCOLI CANTORI DI NINY COMOLLI


 

i-piccoli-cantori

Guest Writer: GIANNI SORU

Antigone Vaginè, più nota come Niny Comolli, ha origini francesi, nata a Milano nel 1915,

è stata la prima donna pianista a lavorare in Rai alla fine degli anni ’50. Propone poi un’organizzazione canora per bambini, ma l’idea le viene poi “copiata” e fatta a Bologna con il nome di Zecchino d’Oro, Niny scriverà anche diverse canzoni per lo Zecchino d’Oro e vincerà pure un’edizione con “I fratelli del Far West”. Trasferitasi poi a Milano decide di realizzare il suo sogno e organizza l’Ambrogino d’Oro, tenuto dal 1965 al 1984: faceva concorrenza allo Zecchino di Bologna. I Piccoli Cantori, così battezzati dallo stesso pubblico, sono un coro molto famoso e molto importante. Questo piccolo coro detiene un primato assoluto, quello di aver preso parte a un migliaio di sigle TV, affiancando anche diversi celebri artisti. Erano sempre artisti e discografici a contattarli, piacevano come lavoravano. I dischi dove sono presenti I Piccoli Cantori han venduto oltre 10 milioni di copie. Ha una nipote di nome Laura Marcora, avuta dal suo primo marito, che entra subito a far parte del piccolo coro come cantante, e nel 1983 lo seguirà con la sua nonna, nel 1986 diventano I Piccoli Cantori di Milano.

Questi grandi artisti sono stati ospiti in tanti programmi tv come: Più che altro un varietà, Canzonissima, Domenica in…, Superclassifica Show, Telethon, Viva l’allegria, TeleMike, Bis, Tutti a scuola, Sabato al circo, Holiday on ice, Festa della mamma, risate in famiglia, L’allegria fa ’90, Luna Party, San Valentino, Natale sotto l’albero… poi si sono esibiti anche al Teatro Nazionale, Palatrussardi, p.zza Duomo, Expo… (Il primo a svelare ed ad intervistare Niny Comolli fu proprio Gianni Soru all’inizio degli anni 2000 pubblicando diversi articoli su varie riviste: Cudowny, Il Giornale di Noi Ragazzi, Manga Club, Otaku, WooW, Scelta TV, Colori… e il sito di Koji and Cutei ndr).

Nel 1975 incidono diversi 45 giri come “Il tappeto volante”, “Conosco un cow boy”, “Il teatrino delle marionette”, “Nella vecchia fattoria”… Con Bruno Lauzi cantano un classico amatissimo “La tartaruga” (1975, sigla del programma Anteprima di un colpo di fortuna) un brano tormentone arrivato in cima alle classifiche con 2 milioni di copie vendute. Questa canzone nel 1983 diventa la sigla del cartone animato di “Cari amici animali”. Con Pippi Calzelunghe cantano la celebre sigla del telefilm “Pippi Calzelunghe” (1976, Rai), un classico che va in classifica con 300.000 copie. Con Jocelyn cantano “Virgola” (1976, Telemontecarlo, sigla di Un peu d’amour d’amitié et beaucoup de musiqueda), una hit da 700.000 copie; “Prendi un Fiorellino” (1977, Telemontecarlo, sigla di Un peu d’amour d’amitié et beaucoup de musiqueda), è la nuova hit da 500.000 copie che cantano assieme a Jocelyn; “Apri quella gabbia” (1978); e diverse canzoncine come “Rino Rino” (1979) e “Ton Kinese” (1979).

Con Paolo Dany cantano “Rocky Bubu” (1976), una canzone a favore della Lega Nazionale per la Difesa del Cane. Con Rita Pavone cantano “Siamo tutti Gian Burrasca” (1977, sigla di Rita ed io), in classifica con 300.000 copie e la scatenatissima “Paperita” (1979, sigla di Buonasera con Rita al Circo), ed è ancora una classifica con 300.000 copie. Con Mal cantano l’allegra “Machintosh” (1977, Rai, sigla de Il Dirigibile), e vanno in top-ten con 300.000 copie; “Il ritorno di Furia” (1978), e la bellissima “Uomo Squalo” (1979, Rai, sigla della nuova serie Il Dirigibile), e tornano in classifica con 200.000 copie. Con Alberto Lupo cantano “C’era una volta…” (1977, Rai, sigla del programma omonimo), una classifica da 140.000 copie. Con Silvia Annichiarico la simpatica “Mugghi” (1977,  Rai, sigla di Stasera con Silvan).

Con il Quartetto Cetra cantano la divertentissima “Pierino ha la febbre il sabato sera” e “Appuntamento spaziale con gli ufo robot” (1978, Rai, sigle di testa e di coda del programma Buonasera con il Quartetto Cetra), e vanno in classifica con 300.000 copie. Con Nino Manfredi l’amatissima e cantatissima “Tarzan lo fa” (1978, Rai, sigla di Noi no), una top-ten da 600.000 copie; la simpatica “Lei non sa chi sono io” (1980, Rai, sigla di Domenica in…) in classifica con 100.000 copie; e “Canzone pulita” (1983, Rai, sigla del Festival di Sanremo), in top-ten con 300.000 copie. Con Maria Giovanna Elmi la deliziosissima “Clic Clic” (1978, Rai, sigla di coda de Il Dirigibile), in classifica con 80.000 copie. Con Mino Reitano la simpatica “Keko il tricheco” (1978, Rai, sigla di Giococittà). Con Nino Fabbro “Il bosco dei perché” (1978, Telemontecarlo), sigla della serie a pupazzi. Con Vanna Bosio la romantica “L’aquilone” (1978, Rai, sigla del programma omonimo). Con Don Backy cantano la ritmatissima “La banda Carciofolli” (1978). Con Olivia cantano “Il mio eroe Braccio di Ferro” (1978) dedicata al celebre cartoons.

Con Orietta Berti e Claudio Lippi cantano la sigla della seconda serie “Ecco arrivare i Barbapapà” (1979, Rai 2). Il successo è tale che incideranno un intero album con canzoni nuove, le stesse che canteranno all’interno del cartone animato. Con Macario la simpatica “Ciao nonnino” (1979, Rai, sigla di Buonasera con Macario), e vanno in top-ten con 400.000 copie. Con Memo Remigi la divertente “Che tipo di topo” (1979, Rai, sigla di L’inquilino del piano di sotto), e tornano in classifica con 180.000 copie. Con Ewa Aulin la bella “Arizona” (1979, Rai, sigla di Sceriffi e banditi), in classifica con 80.000 copie. Con Gino Bramieri “Dai dai dai” (1979, Rai, sigla di Gran varietà). Con Piero Cotto incidono un disco per l’Unicef dal titolo “Concerto per un bambino” (1979).

Con Katia Svizzero” un classico intramontabile “L’ape Maia” (1980, Rai 2), che va in top-ten con 850.000 copie; ci saranno 2 copertine del disco, una di colore giallo ed una di colore arancione; poi la bella “L’ape Maia va” (1981, Rai  sigla di testa) e la splendida “L’ape Maia in concerto” (1981, Rai 2, sigla di coda), il nuovo disco entrerà in classifica con 300.000 copie. Con Enrico Beruschi cantano la divertente “Urca che bello” (1980, Rai, sigla di Alle cinque del sabato sera), e diventa una hit da 300.000 copie. con lo zio Pino cantano la famosa “Renna Kid” (1980), sigla del programma radio che va in classifica con 200.000 copie. Con Tino Scotti cantano “Il cavaliere della sera” (1980, Rai, sigla di Buonasera con Tino Scotti), in classica con 140.000 copie. Con Carlo D’Apporto cantano la romantica “La pioggia” (1980, Rai, sigla di Buonasera con…). Con Alberto Patrucco cantano “Gasparone” (1980, sigla di Classifica dei ragazzi).

Grandissimo successo per “Sally sì Sally ma” (1981, Antenna Nord, sigla di testa di Sally la maga che cantano assieme ad Andrea Lo Vecchio con lo pseudo di The Witch, la sigla cantatissima entra in classifica con 200.000 copie. Con Jona cantano l’allegra “Giumbolando” (1981, sigla del celebre programma Supergulp… fumetti in TV).  Con Cristina D’Avena canteranno cpiù di 300 sigle come “Canzone dei Puffi” (1982, Canale 5, sigla de I Puffi una hit tormentone da 500.000 copie; “John e Solfami” (1983, Italia 1), una hit da 250.000 copie; “Puffi la la la” (1984), in classifica con 100.000 copie; “Ciao Ciao” (1984, Retequattro, sigla del programma omonimo), “Là sui monti con Annette” (1984, Italia 1), l’amatissima “L’incantevole Creamy” (1985, Italia 1), sigla cantatissima che entra in classifica con 100.000 copie; “Il grande sogno di Maya” (1985, Italia 1), la graziosa “Che bello essere un Puffo” (1985, Italia 1); “Arrivano gli Snorky” (1985, Italia 1, sigla de Gli Snorky) che va in classifica con 50.000 copie; la bella “Evelyn e la magia di un sogno d’amore” (1985, Retequattro), l’amatissima “Kiss me Licia” (1985, Italia 1), sigla tormentone che va in top-ten con 150.000 copie; la splendida “Occhi di gatto” (1985, Italia 1), in classifica con 50.000 copie; la cantatissima “Memole dolce Memole” (1986, Italia 1) che va in classifica con 100.000 copie, la tenera “Lovely Sara” (1986, Italia 1), l’amatissima “Mila e Shiro due cuori nella pallavolo” (1986, Italia 1), sigla cantatissima che va in classifica con 100.000 copie; “Magica magica Emi” (1986, Italia 1), “Puffa di qua Puffa di la” (1986, Italia 1); “Love me Licia” (1986, Italia 1), in classifica con 30.000 copie, la bella “David gnomo amico mio” (1986, Italia 1) che va in classifica con 50.000 copie; “Noi Snorky incontrerai” (1986, Italia 1); “Sandy dai mille colori” (1987, Italia 1), “Vola mio Miniponi” (1987, Italia 1), in classifica con 30.000 copie; la frizzantissima “Jem” (1987, Italia 1), “Pollyanna” (1987, Italia 1), in classifica con 50.000 copie; “Licia dolce Licia” (1987, Italia 1) in classifica con 30.000 copie; “Teneramente Licia” (1987, Italia 1), in classifica con 30.000 copie; “Ogni Puffo pufferà” (1987, Italia 1), “Piccola bianca Sibert” (1987, Italia 1), in classifica con 30.000 copie; “Maple Town un nido di simpatia” (1987, Italia 1), in classifica con 30.000 copie; “Hilary” (1988, Italia 1), in classifica con 10.000 copie, “Una per tutte tutte per una” (1988, Italia 1), “Palla al centro per Rudy” (1988, Italia 1), “Prendi il mondo e vai” (1988, Italia 1),  “Balliamo e cantiamo con Licia” (1988, Italia 1), in classifica con 30.000 copie, “Arriva Cristina” (1988, Italia 1), in classifica con 50.000 copie; la bella “Viaggiamo con Benjamin” (1988, Italia 1), “Puffi qua e la” (1988, Italia 1), “Denny” (1988, Italia 1), “Milly un giorno dopo l’altro” (1989, Italia 1), in classifica con 30.000 copie, “D’Artagnan e i moschettieri del re” (1989, Italia 1), la bellissima “E’quasi magia Johnny” (1989, Italia 1), “Siamo fatti così” (1989, Italia 1), “Conte Dacula” (1989, Italia 1), la bella “I Puffi sanno” (1989, Itala 1), la simpatica “Ti voglio bene Denver” (1989, Italia 1), in classifica con 10.000 copie; “Cristina” (1889, Italia 1), in classifica con 50.000 copie; “Sabato al circo” (1989, Italia 1), “Niente paura c’è Alfred” (1990, Italia 1), “Amici Puffi” (1990, Italia 1), “Cri Cri” (1990, Italia 1), in classifica con 50.000 copie; “Alvin rock’n and roll” (1990, Italia 1), “Peter Pan” (1991, Italia 1), “Scuola di polizia” (1991, Italia 1), “Papà gambalunga” (1991, Italia 1), la bella “Il mistero della pietra azzurra” (1991, Italia 1), “Robin Hood” (1991, Canale 5), “L’Europa siamo noi” (1991, Italia 1), in classifica con 50.000 copie; “Bentornato topo Gigio” (1992, Italia 1), la bella “Gemelli nel segno del destino” (1992, Canale 5), “James Bond Junior” (1992, Italia 1), “Mary e il giardino dei misteri” (1993, Italia 1), la frizzantissima “Tazmania” (1993, Canale 5), “Bat-man” (1993, Canale 5), la bella “Cantiamo insieme” (1994, Canale 5), “Fiocchi di cotone per Jeanie” (1994, Italia 1), la famosissima “Sailor Moon” (1995, Canale 5), “E’ un po’ magia per Terry e Maggie” (1996, Italia 1), “Un fiocco per sognare un fiocco per cambiare” (1996, Italia 1), “Piccoli problemi di cuore” (1997, Italia 1), “Lisa e Seya un solo cuore per lo stesso segreto” (1996, Italia 1), “Una porta socchiusa ai confini del sole” (1997, Italia 1), “Un incantesimo dischiuso tra i petali del tempo per Rina “ (1997, Italia 1), “Curiosando nei cortili del cuore” (1998, Italia 1), “Pesca la tua carta Sakura” (1999, Italia 1), “Il laboratorio di Dexter’s” (1999, Italia 1), “Sabrina” (2000, Italia 1), “Franklin” (2001, Italia 1), “Magica Doremì” (2002, Italia 1), “Hamtaro piccoli criceti grandi avventure” (2002, Italia 1), “Simsalagrimm” (2002, Italia 1), “Yui ragazza virtuale” (2004, Italia 1), “Mew mew amiche vincenti” (2004, Italia 1), “Mirmo” (2005)…

Con l’omonimo Pepero cantano “Vola bambino” (1983, Italia 1, sigla di Pepero). Con Complotto cantano la bella e famosa “Sherlock Holmes” (1984, Rai 2, sigla de Il fiuto di Sherlock Holmes) Con Gianfranco D’Angelo la buffa “Has Fidanken” (1984, Italia 1, sigla di Drive in). Con Nadia Cassini la bella “Bum Bum Bum cantiano” (1985, Italia 1, sigla di Drive in). Con i vari conduttori di Bim Bum Bam canteranno diverse sigle del programma “Che avventure a Bim Bum Bam con il nostro amico Uan” (1985, Italia 1), “Tutti insieme noi guardiamo Bim Bum Bam” (1986, Italia 1), “Dai vieni a Bim Bum Bam” (1987, Italia 1), “Bim Bum Bam siamo qui tutti e tre” (1988, Italia 1), “Viva Bim Bum Bam” (1989, Italia 1), “Bim Bum Bam ma che magia” (1990, Italia 1)… Con i vari conduttori di Ciao Ciao canteranno diverse sigle del programma “Four e Giorgia Ciao Ciao” (1986, Retequattro), “Ciao Ciao gioca con noi” (1987, Retequattro), “Ciao Ciao siamo tutti tuoi amici” (1988, Retequattro), “Per me, per te, per noi Ciao Ciao” (1989, Retequattro), “Finalmente Ciao Ciao” (1990, Retequattro)… Con Packi cantano “Pac man” (1985, Rai 2). Con il piccolo Paolo cantano l’amatissima “Holly e Benji due fuoriclasse” (1986, Italia 1), sigla tormentone che va in classifica con 100.000 copie.

Con Vincenzo Draghi canteranno tante sigle come il classico “Lupin l’incorreggibile Lupin” (1987, Italia 1), la bellissima sigla va in classifica con 50.000 copie, “Street Sharks quattro pinne all’orizzonte” (1996, Italia 1), “Sulle ali dei Dragon Flyz” (1996, Italia 1), “Ivanhoe” (1998, Italia 1), “Mummies alive quattro mummie in metropolitana” (1998, Italia 1), “Extreme Dinosaures quattro dinosauri scatenati” (1998, Italia 1), “Evviva Zorro” (1998, Retequattro)…

Con Manuel De Peppe “Tutti in campo con Lotti” (1987, Italia 1). Con Gerry Scotti cantano la divertente “Smile” (1987, Italia 1, sigla di Dj Television), e vanno in top-ten con 350.000 copie.  Con la piccola Giorgia cantano la bellissima “Dolce Lassie” (1987, Rai). Con Marco Pavone la famosa “Io son Calimero” (1988, Rai 1, sigla di Calimero). Con Toto Cutugno cantano la frizzantissima “Piacere Rai 1” (1989, Rai). Con Arianna “Siamo forti” (1990), “Teenagers rap” (1991),  “Canta con Disney” (1992)… Con Gianna Nannini ed Edoardo Bennato incidono “Notti magiche”, l’inno dei mondiali di calcio. Con Elisabetta Viviani la sprizzante “E’ domenica” (1992, Italia 1), Con Marco Destro canteranno tante sigle, il fenomeno “Power Rangers” (1994, Italia 1), “Insuperabili X-Men” (1994, Canale 5), “Conan the adventure” (1994, Italia 1), la bella “Skeleton Warrios” (1995, Italia 1), “Masked Rider il cavaliere mascherato” (1999, Italia 1), “Superhuman samurai” (1999, sigla del telefilm di Italia 1), la bella “Ryo un ragazzo contro un impero” (1996, Italia 1), “La fabbrica dei mostri” (1996, Italia 1), “Action man” (1996, Italia 1), “Teknoman” (1997, Italia 1)…

Con i Cartoon Kids “Karate Kid” (1995, Telemontecarlo), “Zap Zap” (1996, Telemontecarlo, sigla del programma omonimo), la famosa “Ranma ½” (1996, Telemontecarlo), “Kangoo” (1996, Telemontecarlo), “La storia infinita” (1996, Telemontecarlo), “Arrivano i Superboys” (1996, Telemontecarlo)…

Con Giorgio Vanni cantano diverse sigle “Superman” (1998, Retequattro), la fenomenale “Pokemon” (2000, Italia 1), “Rossana” (2000, Italia 1), il tormentone “Dragon ball” (2000, Italia 1), “What’s my destiny Dragon Ball” (2000, Italia 1), “Dragon Ball G T” (2001, Italia 1), “All’arrembaggio” (2001, Italia 1), “Detective Conan” (2002, Italia 1), “Shin Chan” (2005, Italia 1), “Let’s and go sulle ali di un turbo” (2005, Italia 1), “Naruto” (2006, Italia 1), “Keroro” (2006, Italia 1)…

Con Mattia Pisanu la bella “Magician la giustizia non è un trucco” (1999, Italia 1). Con Francesca Sardella la sigla di testa del famoso “Tommy e Oscar” (1999, Rai 1).

Da soli, come coro, I Piccoli Cantori hanno inciso tante sigle utilizzando anche diversi pseudonimi come “Il ragionier Noè” (1977, Rai, sigla di Il Ragionier Noè, la barca se la fa da sé); il classico intramontabile di “Portobello” (1977, Rai), in classifica con 200.000 copie vendute; la simpaticissima “Il cavallino Michele” (1977, Rai, sigla di Scommettiamo…), in classifica con 150.000 copie; “Studio Polifonico n.2” (1977, sigla di Invito alla Musica); “Temple e Tam Tam” (1979, Antenna Nord), con lo pseudo di Temple e Tam Tam, che riscuote un buon successo; “Rataplam” (1979), sigla film omonimo; la bella “Judo boy” (1980, Milano TV), con lo pseudo di Il Coro di Judo Boy; la sigla tormentone amatissima “La canzone di Charlotte” (1980, Antenna Nord, sigla di Charlotte), che entra in classifica con 300.000 copie, e la canteranno con lo pseudo de I Papaveri blu (sul lato B del disco cantano l’inedito “A cavallo insieme a Tex”); “Kum Kum” (1980, Milano TV), la cantano con lo pseudo di I Piccoli Antenati; invece con lo pseudo de I Mini robot canteranno la bellissima “Gackeen magnetico robot” (1980, Telereporter, sigla di Gackeen il robot magnetico), “Space robot” (1980, Antenna Nord), “Getta robot” (1980, Milano TV, sigla di Jet robot) che va in classifica con 80.000 copie; e la divertente “George of the jungle” (1980, Telenova); il successo di “Starblazers” (1980, Videodelta) la firmeranno con lo pseudo de Gli Argonauti (esistono 2 copertine, una riporta solo il titolo di Starblazers, l’altra riporta sotto il titolo ‘i guerrieri delle stelle’); non ottiene fortuna invece “Emilie” (1980, Telenova. Sul lato B cantano un inedito “Tilt robot”); “Maghetta Sally” (1981, Antenna Nord), è la sigla di coda che I Piccoli Cantori cantano per Sally la maga, questa versione però non convince i discografici e la sigla non verrà pubblicata; la famosa “God Sigma” (1981, Telereporter), la cantano con lo pseudo de I Monelli Spaziali; l’amatissima “Baldios” (1981, Telereporter), la firmano con lo pseudo Il Coro di Baldios; con il nome di Somrisi incidono “Superbook” (1983, Retequattro), la sigla non viene pubblicata perché la serie non ottiene un buon successo e la famosa “Il magico mondo di Gigi” (1983, Retequattro), sigla ricercatissima, ma a causa della crisi discografica purtroppo questa sigla non verrà pubblicata la sigla e “Little” (1987, Italia 1); “Orzoro” (1983), un jigle pubblicitario tormentone, è uno dei più celebri della tv; la sigla ufficiale del parco divertimenti di “Gardaland” (1986); “Tao Tao” (1986, Rai 1), che cantano con lo pseudo Il Club dei Panda; “Flash Flash Gordon” (1986, Retequattro), il disco e la sigla non verranno mai pubblicati; la bellissima e cantatissima “Rosvita per colpa di Teddy” (1987, Junior TV, sigla del Baby Show), e vanno in classifica con 80.000 copie; l’allegra “Big” (1989, Rai, sigla del programma omonimo); “Papà non fumare” (1989), è una canzoncina incisa per l’associazione lotta per i tumori; “A carnevale ogni scherzo vale” (1989); “Capitan Planet” (1992, Rai 2), La frizzantissima “Solletico” (1993, Rai, sigla del programma omonimo); “La riproduzione sessuale” (1993; Rai 2, sigla del cartoons L’albero della vita), “Le fiabe son fantasia” (Italia 1), sigla del cartone animato…

I Piccoli Cantori hanno inciso canzoni anche con Gino Paoli, i Pooh, Antonella Ruggero, Iva Zanicchi, Romina Power, Jovanotti…

I Piccoli Cantori hanno inciso anche tanti dischi oltre ai 19 album dell’ ”Ambrogino d’Oro”, “Canzoncine di ieri per i bambini di oggi”, “I Piccoli Cantori e la musica classica”, “Mi piacerebbe che Gesù Bambino…”, “Viva fantasia”, “C’era una volta una filastrocca”, “Barbapapà”, “A mezza altezza”, “Rititi, cos’è una mamma”, “Ministar”, “I Piccoli Cantori di Milano in concerto”,  “Corriere dei Piccoli in musica”, “Gran Galà di Biancaneve”, “Buon Natale dai Piccoli Cantori”,  “Il concerto della vita”, “Trionfo di gala”, “Giocastrocche” (sono ben 6 volumi), “Natale con I Piccoli Cantori di Milano”…

GIANNI SORU

 

 

 

FENOMENI / I PROTAGONISTI DELLE SIGLE IN TV: VINCENZO DRAGHI


 

vincenzo-draghi

Guest Writer: GIANNI SORU

Nato a Voghera è nato a Voghera il 15 marzo 1952. Sposato, ha 2 figli; nel 1973 viene ingaggiato da Luigi Alberelli e da Enrico Riccardi come produttore ed arrangiatore, lavora per Drupi, Mal, Patty Pravo…. Nel 1975 a 23 anni incide il suo primo disco “Non chiedo più il perché”, dopo di che si da nella realizzazione di jingles pubblicitari radiofoniche, entra a far parte del coro di Paola Orlandi e lavorerà molto con I Piccoli Cantori di Milano diretti da Laura Marcora. (Il primo a svelare ed ad intervistare Vincenzo Draghi fu proprio Gianni Soru all’inizio degli anni 2000 pubblicando diversi articoli su varie riviste: Manga Club…ed il sito Koji and Cutei ndr).

1985: la sua voce si farà subito amare, Vincenzo sarà infatti la voce di Mirko dei Bee-Hive nel cartone animato di Kiss me Licia, interpretando le bellissime canzoni di “Freeway”, “Baby I Love You”, “Fire”, “Lonely boy”. Canzoni che verranno pubblicate nell’album Kiss me Licia e i Bee Hive ed il disco entrerà in classifica vendendo 100.000 copie.

1986: realizza alcuni brani cantati all’interno del cartone animato dei “Muppet Babies”; diventa poi la voce di Mirko per le canzoni interpretate nei telefilm di Love me Licia “Lovely Smile”, ”Nel grande cielo blu”, “Broken heart”, “Baciami kiss me with love”, “I need your love”…

1987: per Cristina D’Avena realizza “Juny peprina inventatutto” (Italia 1), “Gli amici Cercafamiglia” (Italia 1), che riscuotono un discreto successo; collabora alla realizzazione di nuovi brani per i monotematici di Maple Tonw un nido di simpatia e di Piccola bianca Sibert; ed è ancora la voce di Mirko per le canzoni interpretate nei telefilm di Licia dolce Licia “Love i need you love you want you”, “Oh Happyness”, “Cosa c’è Baby”, “Semplice semplice”, “Mio dolce amore”, “Senza di te”, “I love you, you love me”… e di Teneramente Licia in “La poesia sei tu”, “Nel tuo sorriso”, “Amore mio”, “Un sogno aspetta noi”, “E tante piccole cose fanno grande l’amore”…

Per Manuel De Peppe realizza “Tutti in campo con Lotti” (Italia 1), che riscuote un buon successo.

Draghi compone e canta la martellante e bellissima “Lupin l’incorreggibile Lupin” (Italia 1), sigla della terza serie di Lupin III, assieme ai Piccoli Cantori di Milano. La sigla entra in classifica con 50.000 copie. Sigla firmata con lo pseudo Gli Amici di Lupin.

Fino al 1994 realizza le musiche per le musicassette allegate ai fascicoli di “Storie e Cartoni in Tivù” per le serie di Mila e Shiro, David gmomo, Maple Town, Sibert, Benjamin, Milly, D’Artagnan, Denver, Tartarughe ninja, Teddy Ruxpin…

1988: compone per Cristina D’Avena le sigle di “Una sirenetta fra noi” (Italia 1), “Palla al centro per Rudy” (Italia 1, e collabora anche ad alcuni pezzi dell’album monotematico), “Conte Dacula” (Italia 1), e “Puffi qua e la” (Italia 1); per Giampi Daldello realizza “Sceriffi delle stelle” (Italia 7) e “Capitan Dick” (Italia 7);  per i conduttori di Bim Bum Bam realizza le sigle di “Bim Bum Bam siamo qui tutti e tre” (Italia 1) e per i conduttori di Ciao Ciao realizza “Ciao Ciao siamo tutti tuoi amici” (Retequattro).

E’ sempre la voce di Mirko per le canzoni interpretate nei telefilm di Balliamo e cantiamo con Licia come: “Il silenzio è”, “Con la primavera nel cuore”, “Pensare e sentire con te”…

E’ anche l’interprete di alcune canzoni dettate assieme a Cristina D’Avena per i suoi telefilm autobiografici di Arriva Cristina: “Dy day day”, “In un ricordo c’è”,  “Nasce un sogno”, “Meravigliosa libertà”,  “Fantasia”…

1989: per Giampi Daldello realizza “I Rangers delle galassie” (Italia 7), “A tutto gas” (Italia 7) e “Motori in pista” (Italia 7) e riscuotono un buon successo; per Cristina D’Avena realizza la bella “I Puffi sanno” (Italia 1). Per i conduttori di Bim Bum Bam compone “Viva Bim Bum Bam” (Italia 1), e per i conduttori di Ciao Ciao realizza “Per me, per te, per noi Ciao Ciao” (Retequattro). Assieme a Cristina D’Avena duetta nelle sue canzoni per i telefilm di Cristina “Rimani te stesso”, “Guarda un po’ più in là”, “Noi vorremmo”, “Evviva l’allegria”…

1990: per Cristina D’Avena realizza “Amici Puffi” (Italia 1); per i conduttori di Bim Bum Bam compone “Bim Bum Bam ma che magia” (Italia 1), e per i conduttori di Ciao Ciao realizza “Finalmente Ciao Ciao” (Retequattro).

Assieme a Cristina D’Avena duetta ancora nelle sue canzoni per i telefilm di Cri Cri “Dai parla un po’ con noi”, “Crescerai”, “Provaci pure tu”…

Draghi compone e canta la tanto ricercata “I 5 samurai” (Italia 7), nonostante il successo avuto la sigla non verrà mai pubblicata. a farle da coro sarà Paola Orlandi. Questa sigla la firmeranno con il nome de I Samurai.

1991: realizza per i conduttori di Bim Bum Bam “Quando è in onda Bim Bum Bam” (Italia 1) e per quelli di Ciao Ciao “Corre il treno di Ciao Ciao” (Retequattro).

Ancora sssieme a Cristina D’Avena nei duetti per i telefilm di L’Europa siamo noi: “Chi lo sa che moda andrà”, “Non voltarti di là”…

Per Cristina D’Avena scrive “Ciao Sabrina” (Canale 5) ed assieme a Paola Orlandi, realizza le canzoni all’interno del cartone animato di Ciao Sabrina, che canterà anche assieme a Paola Tovaglia ed a Nadia Biondini: “Dream”, “Hearthbreak tonigh”, “I Love you”, “Midnight city”, “Rolling Night”, “True love”, “Blue moon”, “Ormai sei grande”

Lavora per la De Agostini, realizzando le colonne sonore della loro collana Le Fiabissime, assieme ai Piccoli Cantori di Milano, alcuni titoli: “Aladino”, “Cenerentola”, “La Bella e la Bestia”, “Il gatto con gli stivali”, “Hansel e Gretel”, “La piccola fiammiferaia”, “Biancaneve”, “I tre porcellini”, “La bella addormentata nel bosco”, “Alice nel paese delle meraviglie”, “Pollicina”, “La sirenetta”, “Cappuccetto rosso”….

1992: sempre per i conduttori di Bim Bum Bam realizza “Arriva Bim Bum Bam” (Italia 1) e per quelli di Ciao Ciao “Afferra la magia di Ciao Ciao” (Reteaquattro).

1994: “Transformers Generation” (Italia 1) è la sigla dei Transformers che Vincenzo ha scritto e fatto cantare a suo figlio Cristian di 11 anni, purtroppo non otterrà fortuna e la sigla non verrà mai pubblicata.

1996: per il 16’ enne Marco Destro realizza: “Exosquad” (Italia 1), “Quattro tatuaggi per un super guerriero” (Italia 1).

1997: Viene ricontattato Vincenzo Draghi per cantare alcune sigle nuove, e questa volta decide di firmarle con il proprio nome senza usare pseudonimi. “Street Sharks quattro pinne all’orizzonte” (Italia 1), riscuote un buon successo; “Sulle ali dei Dragon Flyz” (Italia 1), “Ultraforce” (Italia 1), “Una giungla di stelle per Capitan Simian” (Italia 1), e per i telefilm di “Rombo di tuono e cieli di fuoco per i Bio Combat” (Italia 1) e “Beetle Borg quando si scatena il vento dell’avventura” (Italia 1). Per Marco Destro realizza “Teknoman” (Italia 1).

1998: scrive ed incide “Ivanhoe” (Italia 1), la frizzante “Mummies alive quattro mummie in metropolitana” (Italia 1), “Extreme Dinosaucers quattro dinosauri scatenati” (Italia 1), che riscuote un buon successo; la bella sigla di “Evviva Zorro” (Italia 1), “Skysurfer le stelle della galassia” (Italia 1, questa sarà forse il suo più grande flop). Per Marco Destro realizza “La sfera del tempo orientale” (Telenova).

1999: le sue nuove sigle saranno “Batman il cavaliere della notte” (Italia 1), sigla delle nuove puntate di Bat-man, “Tartarughe ninja il ritorno” (Italia 1) e del telefilm flop “Mysthich Nigh il giustiziere della notte” (Italia 1).

Dopo il periodo sigle Vincenzo Draghi collaborerà con diversi programmi tv delle reti Fininvest come “Sabato al circo”, “Risate in famiglia”, “Simpaticissima”, “Luna party”, “Festa della mamma”, “Canzoni sotto l’ albero”, “Buon pomeriggio”, “44 gatti”…

GIANNI SORU

 

FENOMENI / I PROTAGONISTI DELLE SIGLE IN TIVU’: TUTTI I SUCCESSI DELLE “MELE VERDI”


 

le-mele-verdi

Guest Writer: GIANNI SORU

Maria Letizia Amoroso, più nota come Mitzi Amoroso, è nata a Roma il 15 agosto del 1937, nel 1957 si diploma al conservatorio e si iscrive alla S.I.A.E. è una delle primissime donne italiane cantautrici. Negli anni ’60 diventa famosa incidendo diverse canzoni come “L’orologio”, “Un cuore da vendere”, “Spegni la luce”, “Il mio vestito”, “Scendi alla mia fermata”, “Bagno di mare a mezzanotte”, “Ruggine”… Ha vinto anche il Festival di Cassano ed il Festival di Lucca. Mitzi per Nino Manfredi scrive 2 canzoni “La frittata” e “La ballata di sedie e poltrone”.

Diventa poi mamma di 3 bimbi (2 femmine ed un maschietto) e decide di interrompere la sua carriera di artista per dedicarsi alla famiglia. Decide poi di dedicarsi al mondo dei più piccoli. Nel 1974 scrive per l’Ambrogino d’Oro la canzone “Il supertimidissimo” e l’anno seguente, durante una festa di compleanno forma un gruppo vocale di sole bambine, a cui prepara magliettine bianche con disegnata dietro una mela. Fonda così il suo gruppo de Le Mele Verdi (nome scelto perché erano giovanissime, composte da 10-14 bambine dai 6 ai 12 anni). Un discografico le aveva sentite esibire e le fa incidere una sigla per la tv. Da lì parte il loro grandissimo successo di fama e popolarità. Porteranno diversi spettacoli nei più importanti teatri di Milano come Teatro Smeraldo, Teatro San Calimero, Teatro Ciack, Teatro Gnomo, Teatro dell’Elfo…, ad ogni spettacolo ovviamente abbineranno una canzone; ma Le Mele Verdi doppieranno e presteranno la loro immagine anche a tantissime pubblicità per la TV come “Chicco”, “Prenatal”, “Panettone Bauli”, “Panettone Paluani”,  “Shampo Clear”, “Tè Twinning”, “Cioccolato Galak”, “Bastoncini Findus”, “Burghy”, “Mc Donald’ s”, “Nesquik”, “Danone”, “Kellogg’s”, “Fruttolo”, “Invernizzina”, “Cucciolone”, “Barilla”…

Tanti i programmi che le hanno ospitate come Superclassifica Show, Il Trenino, Tandem, Vai col verde, Bim Bum Bam, Ambrogino d’Oro, Cartoni Magici, Jo Jo, Pista, TeleMike, Junior TV… Tutti i giornali parleranno di loro Bolero, Il Giornale, Il Monello, Il Giorno, Il Corriere, L’Avvenire, Oggi, Repubblica, Corriere dei Piccoli, Topolino, TV Sorrisi e Canzoni, Telesette, Famiglia Cristiana… Mitzi insegnerà alle Mele Verdi a ballare ed a recitare e scriverà i testi delle loro sigle musicate dal suo amico Corrado Castellari, che ogni tanto si divertirà a mettere la sua voce nelle loro sigle.

(All’inizio degli anni ’90 Gianni Soru riparlerà delle Mele Verdi, svelando cose nuove, pubblicando diversi articoli su svariati giornali come Di Tutti i Colori, Japan Magazine, Cudowny, Il Giornale di Noi Ragazzi, Manga Club, Otaku, WooW, Scelta TV, Colori… e per il sito Koji and Kutei ndr).

Le Mele Verdi con i loro dischi hanno venduto quasi 2 milioni di dischi.

1975: assieme al cantautore Roberto Vecchioni incidono la strafamosa e cantatissima “La famiglia di Barbapapà” (Rai 1, sigla di Barbapapà, tradotta dal quella originale francese), e il disco non poteva mancare nelle classifiche vendendo 300.000 copie. Questa è la prima sigla ufficiale di un cartone animato per la TV.

1976: il successo dei Barbapapà è sempre più crescente che verrà chiesto agli stessi interpreti di incidere un album tutto dedicato ai Barbapapà e comprenderà tutte le canzoncine che Le Mele Verdi e Vecchioni cantano all’interno del cartone animato come  “Come mi diverto aiutare Barbapapà”, “La canzone di Barbottina”, “Il miglior amico degli animali”, “Rosso, bianco, verde e blu”, “Barbapapà rock”, “La canzone di Barbalalla”, “La canzone di Barbadura”, “Barbatella bella bella”…

1978: incidono il “Cantagioco” un disco 45 giri con 4 canzoni “Capricci colorati”, “Lupo rimbambito”, C’era un vecchio re”, “Filastrocca 1,2,3,” e le 4 basi musicali (Mitzi inventa così il Karaoke). Il Cantagioco diverrà anche uno spettacolo teatrale. Incidono la stra-popolare e cantatissima “Woobinda” (Rai) sigla del telefilm cantata assieme a Riccardo Zara, che va in top-ten con 550.000 copie. La voce del bambino solista è quella di Paolo, figlio di Mitzi che a soli 3 anni entra a far parte del gruppo (unico maschietto delle Mele Verdi). Questa parte all’inizio toccava ad un altro bimbo, ma la sua voce non convinceva Mitizi, non sembrava spontanea; così la fece provare a suo figlio e la parte fu sua. Con lo Zio Tobia invece incidono la simpatica “Il pelo nell’uovo”.

1979: con Lino Toffolo incidono “Andiamo a ballare” e la divertente “Centomila perché”.

1980: incidono “Melomania” e ne diventa anche uno spettacolo per il teatro e poi 2 sigle l’amatissima “La banda dei ranocchi” (Antenna 3), sigla tormentone che va in classifica con 150.000 copie. Per cantare questa sigla in TV e nei loro spettacoli si vestiranno da ranocchie. Incidono poi un’altra sigla martellante, si tratta di “Ippotommaso” (Telemontecarlo).

1981: incidono 2 successi, l’allegra “Gli gnomi delle montagne” (Antenna 3) e la simpatica “Lo scoiattolo Banner” (Telemontecarlo), che canteranno nei loro spettacoli vestite da scoiattoli. Mitzi scrive per Donno la sigla del cartone animato di “Flash Gordon Flash” (Antenna 3, sigla di Flash Gordon). A teatro portano “Fantaltà”.

1982: incidono la bella e tanto cantata “Belfy e Lillibit” (Italia 1) che va in classifica con 80.000 copie, che canteranno nei loro spettacoli vestiti da gnomi; vengono bocciate le sigle di “Chobin il principe stellare”, “L’isola del tesoro” e “La macchina del tempo”, piace la loro “Angie girl” (Italia 1), i discografici però, ritengono la sigla più adatta ad una voce maschile ed adulta, così la versione di Mitzi verrà affidata ai Kelli Kelli che riscuoteranno un buon successo. Segue “La canzone di Rin Tin Tin” (Rai, sigla del celebre telefilm Le avventure di Rin Tin Tin), e vincono l’Ambrogino d’Oro con “Spazio 12”. Con Sbirulino incidono “Tagallo” (Italia 1, sigla de Il circo di Sbirulino) e compaiono anche nella videosigla, il disco va in top-ten con 400.000 copie. Incidono così la simpaticissima “Sabato al supermercato” che diverrà anche il titolo dell’album omonimo che ospiterà nel lato A tutte le loro sigle. A teatro portano lo spettacolo “Fichi e fantasia”.

1983: incidono la famosa “Pat la ragazza del baseball” (Telereporter) che nei loro spettacoli proporranno vestite da giocatrici di baseball; e la bellissima “Sandybell” (Rai 1, sigla di Hello Sandybell), che va in classifica con 80.000 copie, che canteranno nei loro spettacoli vestite da scozzesi. Incidono anche “La mela verde”. A teatro portano “Cappuccetto Rosso Story”. Sono ospiti fisse del programma Rai Cartoni Magici, dove ballano e cantano le loro canzoni.

1984: incidono la splendida “Madesmoiselle Anne” (Telereporter), una sigla amatissima, che canteranno nei loro spettacoli con gonnellina e maglietta e “Ikkiusan” (Euro TV, sigla di Ikkiusan il piccolo Bonzo, incisa nel 1983). Tornano all’Ambrogino d’Oro con 2 brani la spettacolare “Africa bambina”, che canteranno nei loro spettacoli vestite con abitini africani colorati e “Che sballo”. A teatro portano “Magico Flash”.

1985: salgono sul palco dell’Ariston per cantare la sigla di apertura del Festival di Sanremo con la simpatica “L’amore è un topolino”. A teatro portano “Fantaltà”.

1986: incidono la sigla “Stadio giovane” per i campionati mondiali di calcio, canzone che porteranno nei loro spettacoli vestite da ballerine pom-pom. Sono ospiti fisse del programma Junior Star su Junior TV dove balleranno e canteranno le loro canzoni. A teatro portano “Chi ha paura della paura”.

1987: a teatro portano “La favola delle stelle”. A causa della grande crisi discografica Mitzi e costretta, con grande dolore, a sciogliere il gruppo delle Mele Verdi. Fonderà una scuola di recitazione; suoi sono i numerosi bambini che vediamo in tv in molti spot.

2007: Si radunano alcune delle celebri Mele Verdi per farle incidere una nuova sigla, quella di “Robottino”. Incideranno anche 2 nuove canzoni autobiografiche “La canzone delle Mele Verdi” e “Al tempo delle Mele Verdi”, che dà anche il titolo al loro cd che raccoglie tutti i loro provini.

2009: Mitzi pubblica il suo libro “Donna di carta velina”.

Nel 2010 la canzone di Mitzi Amoroso “Un topolino, un gatto e… un grande papà”, vince lo Zecchino D’Oro.

Ogni tanto Mitzi e Le Mele Verdi compaiono in qualche programma Tv e in qualche concerto.

GIANNI SORU

 

I SESSANT’ANNI DELLA RAI / LE SIGLE TV DEGLI ANNI ’80: DA “FANTASTICO” A “INDIETRO TUTTA”


RAI '80

 

Di GIANNI SORU

Nascono anche le reti Fininvest (Canale 5, Italia 1 e Rete 4), che gli danno del gran filo da torcere per i primi anni ’80. Con moltissimi cartoni animati bellissimi e portandogli via molti dei suoi più grandi personaggi, per tanti show nuovi e di successo. Nascono tanti altri canali di successo cone Antenna 3, Euro TV, Telereporter. Ma la RAI continua sempre la sua fama per programmi tv e cartoni animati. Sempre sigle storiche. Ecco i suoi prodotti più importanti.

 

1980: <Mi spendo tutto> sigla di ‘Millemilioni’cantata da Raffaella Carrà; <La balena> divertente canzoncina tormentone per bambini sigla di ‘Domenica in…’ cantata da Orietta Berti; <Ciao> è la sigla di ‘Giochiamo al varità’ cantata dai Gatti di Vicolo Miracolo; <Prendi la fortuna per la coda> è la sigla di ‘Scacco matto’ cantata da Pippo Franco e Laura Troschel; <Ty Uan> è la sigla del programma per ragazzi ‘3, 2,1, contatto’ cantata dagli Atomi. Arrivano gli amatissimi cartoni animati di ‘L’ape Maia’ è la sigla stra popolare cantata da Katia Svizzero; ‘Mazinga Z’ è la famosissima sigla cantata dai Galaxy Group; <Huck e Jim> sigla di  ‘Le avventure di Huckleberry Finn’ è la bella sigla cantata dai Louisiana Group; ‘Astro robot contatto Ypsilon’ è cantata dagli Ypsilon; ‘Anna dai capelli rossi’ è l’amatissima sigla cantata da I Ragazzi dai capelli rossi;  <Attenti Luni> sigla cantata da Eddy Toad Cabano. Tra i telefilm ‘Lancillotto 008’ cantata da Lino Toffolo e ‘Pronto emergenza’, ‘Bat-man’, ‘Billy il bugiardo’.

 

1981: <Cicale> è la sigla tormentone di apertura di ‘Fantastico 2’ cantata da Heather Parisi; <Il ballo del qua qua> invece è la divertente sigla di coda cantata da Romina Power; <Aria i casa> è la bellissima sigla di ‘Happy Circus’ cantata da Sammy Barbot; <Gioca Jouer> è l’allegra sigla del ‘Festival di Sanremo’ cantata da Claudio Cecchetto; <Ti rockerò> è la sigla di ‘Stasera niente di nuovo’ cantata da Heather Parisi; <Lo stellone> invece è la sigla di ‘Fantastico bis’ cantata da Sbirulino; <Come vorrei> invece è la nuova bellissima sigla di ‘Portobello’ cantata dai Ricchi e Poveri;  <Patatrac> è l’allegra sigla del programma per ragazzi omonimo cantata dalle 3 gemelle Trix;  <Giumbolando> è la nuova divertente sigla di ‘Supergulp… i fumetti in TV> cantata sempre da Jona; <E mi pareva strano> è la divertente sigla di ‘Drim’ cantata da Franco e Ciccio; <Con i piedi all’insù> invece è la simpaticissima sigla di coda cantata da Barbara Boncompagni; <Boing Boing> è la simpatica sigla del programma per ragazzi ‘Direttissima con la tua antenna’ cantata da Jasmine. Tra i bellissimi cartoni animati ci stanno ‘Capitan Futuro’ sigla cantatissima interpretata da I Micronauti; ‘Bia la sfida della magia’ amatissima sigla cantata ad I Piccoli Stregoni; ‘Tom story’ è  cantata da La Banda di Tom; e poi ‘Shirab il marinaio’.

 

1982: <Ballo ballo> è la sigla tormentone di apertura di ‘Fantastico 3’ cantata da Raffaella Carrà; <Carletto> invece è l’allegra canzoncina per bambini, sigla di coda, cantata da Corrado; <W la Rai> è un’altra bella sigla di ‘Fantastico 3’ cantata da Renato Zero; <Gomma Gomma> è la simpatica canzoncina per bambini sigla di ‘Domenica in…’ cantata da Luca e Manuela; <Piccolo amore> è la bellissima nuova sigla di ‘Portobello’ cantata dai Ricchi e Poveri; <Che fico> è la nuova e divertente sigla del ‘Festival di Sanremo’ cantata da Pippo Franco; <E’ strano ti amo> è la sigla di apertura del programma per ragazzi di ‘Fresco Fresco’, la sigla di coda <Con semplicità> è cantata da Katia Svizzero. Tra gli amatissimi cartoni animati arrivano: ‘Galaxy Express 999’ sigla molto amata cantata dagli Oliver Onions; ‘Marco’ cantata da Gli Amici di Marco; ‘Doraemon’ la sigla di testa è cantata dagli Oliver Onions, quella di coda dal Coro dei Nostri Figli, ‘Nils Holgersson’ cantata dai Fratelli Grimm e poi ‘Astroboy’.

 

1983: <Fatalità> è la sigla cantatissima di ‘Pronto…Raffaella?’, cantata da Raffaella Carrà; <Che dolor> invece è la sigla di coda del programma cantata sempre da Raffaella Carrà; <Ceralacca> è la nuova sigla di ‘Fantastico 4’ cantata da Heather Parisi; <Grazie perché> è la nuova sigla di ‘Domenica in…’ cantata da Gianni Morandi ed Amii Stewart; <Savana> è la nuova bella sigla del ‘Festival di Sanremo’ cantata da Superleo; <Radiostelle> è la sigla di ‘Al Paradise’ cantata da Heather Parisi. Arrivano i cartoni animati di ‘Ulysse 31’ cantata dalla Superbanda, ‘D’Artacan ei tre moschettieri’ cantata dagli Oliver Onions; ‘Sandybell’ cantata da Le Mele Verdi e poi ‘La Pimpa’. Come telefilm ‘Benedetta e company’ sigla cantata dagli Oliver Onions.

 

1984: <Rockfeller> è la sigla tormentone di ‘Fantastico 5’ e di ‘Domenica in…’, cantata da Rockfeller; <Crilù> invece è la sigla di chiusura di ‘Fantastico 5’ cantata da Heather Parisi; <Dolce far niente> è la nuova sigla di ‘Pronto… Raffaella?’, cantata sempre da Raffaella Carrà; <Rose su rose> è la nuova sigla del ‘Festival di Sanremo’, questa volta affidata a Mina; <Pinocchio chiò> invece è la sigla di coda cantata da Pippo Franco; <Jo Iho> è la simpatica sigla dello ‘Zecchino d’oro’ cantata da La Banda del Sabato; <Come si fa> invece è la sigla dello stra popolarissimo programma per bambini ‘Piccoli Fans’ cantata da Sandra Milo. Arriva il cartone animato di ‘Il fiuto di Sherlock Holmes’ cantata da i Complotto.

 

1985: <Ma la notte no> e <Il materasso> sono le famosissime sigle di apertura e di chiusura del programma ‘Quelli della notte’ cantate da Enzo Arbore; <Fidati> è una nuova sigla di ‘Pronto… Raffaella?’ cantata sempre da Raffaella Carrà; <Sugar Sugar> è la sigla di ‘Fantastico 6’ cantata da Lorella Cuccarini; <Sole papà> invece è la sigla di ‘Fantastico bis’ cantata da Pompeo e Carlotta; <L’amore è un topolino> è la nuova sigla del ‘Festival di Sanremo’ cantata da Le Mele Verdi; <Pane e marmellata> è la simpatica sigla del programma per ragazzi cantata da Fabrizio Frizzi. Come cartoni animati ‘L’ispettore Gadget’ cantata da Gadget.

 

1986: <Tutto matto> è la nuova sigla di apertura di ‘Fantastico 7’ cantata da Lorella Cuccarini; <L’amore è> invece è la stra popolare sigla di chiusura cantata da Alessandra Martinez e Lorella Cuccarini; <Io nascerò> è la nuova sigla del ‘Festival di Sanremo’, questa volta affidata a Loretta Goggi; <Telebù> è la sigla di ‘Serata d’onore’ cantata da Heather Parisi; <Curiosità> invece è la nuova sigla di ‘Domenica in…’ cantata da Raffaella Carrà. Tra i cartoni animati arrivano ‘I Gummi’ cantata da Sergio e Francesca.

 

1987: <Una domenica italiana> è l’allegra sigla di ‘Domenica in…’ cantata da Toto Cutugno; <Cantare> è la nuova sigla del ‘Festival di Sanremo’ cantata dai Mediterranea; <La famiglia di Topolino> è invece la sigla del programma per ragazzi ‘Pista’, cantata da Daniela Goggi.

 

1988: <Sì la vita è tutt’un quiz> e <Vengo dopo il Tiggì>, sono le divertenti sigle di testa e di coda di ‘Indietro tutta’, cantate da Enzo Arbore. Tra i cartoni animati ‘Calimero’ cantata da Marco Pavone e Ignazio Colnaghi e ‘Duck Tails’.

 

1989: <Piacere Rai 1> è l’allegra sigla del programma omonimo cantata da Toto Cutugno.

 

 

GIANNI SORU

FENOMENI/ SIGLE TV: MA VI RICORDATE DEI “SANREMINI”?


I SANREMINI

Di GIANNI SORU

Un gruppo di bambini ‘celebri’ che ha inciso tante classiche canzoncine per bambini. Nati nel 1970, sono stati diretti fino al 1990 da Ornella Bazzini. Il gruppo nasce per far riscoprire e conoscere ai bambini, le celebri canzoncine che tutti ormai conosciamo e cantiamo ai nostri figli o che loro stessi cantano quando giocano con i loro amichetti. I Sanremini hanno inciso tanti 45 giri come <Madama Dorè> che faceva così “Oh quante belle figlie Madama Dorè, oh quante belle figlie. Se son belle me le tengo Madama Dorè, se son belle me le tengo…”; la celeberrima <Le belle statuine> che diceva  “Le belle statuine d’oro e d’argento, sono il monumento della città. Io sono la regina, che vado a governare, e tu sei piccolina, e sotto devi stare (e sotto devi stare)…”; oppure la classica <Oh Susanna> “Dall’Alabama vengo ed ho il benjo qui con me, sto andando in Louisiana in cerca del mio amor. La notte in cui partii c’era il sole su nel ciel,  no non piangere Susanna no non piangere per me…”; la celeberrima <La bella lavanderina> che fa: “La bella lavanderina che lava i fazzoletti per i poveretti della città…”; e ancora la celebre conta <Ambaraba ciccì coccò> che fa “Ambarabà Ciccì Coccò, tre civette sul comò, che facevano rumore nella casa del fattore, il fattore s’ammalò, Ambarabaà Ciccì Coccò, Ambarabà. Ambarabà. Ambarabaà Ciccì Coccò…”; e tante altre come <Apelle>, <All’asilo no no no>, <Le ochette>, <Pinco Pallino>,  <Risotto allo zoo>, <Cin Cin Ping Pong>, <Kansas City>, <La mucchetta colorata>, <Il violino magico>,<Il codino del topino>,  <Iho Miao Bau Cip>, <I giorni della settimana>, <Bovi Bovi dove andate>…

Ma questi 45 giri spesso erano anche il retro di qualche sigla già nota da loro ricantata, sì, perché il mini gruppo vocale era specializzato nel fare le cover di grandi successi, per sigle di cartoni animati o telefilm come ‘La famiglia di Barbapapà’, ‘Orzowei’, ‘Furia cavallo del west’, ‘Pinocchio perché no?’, ‘Kum Kum’, ‘Peline story’, ‘La canzone di Paul’, ‘John e Sofami’ etc…

Per la TV hanno piazzato 2 sigle, tra cui <Le avventure di Mari Rosa>  (la più celebre, è del 1976) fu il jingle per la pubblicità della bimba che sponsorizzava il lievito Bertolini e che faceva così: “Brava brava Mariarosa ogni cosa sai far tu, qui la vita è sempre rosa solo quando ci sei tu…” altro jingle è stato quello de <Il paese dell’incontrario> (del 1976) che faceva così “Ma che paese straordinario, è il paese dell’incontrario, dove sia non si sa. Io lo so ma non lo dico…”; poi hanno piazzato 2 sigle per 2 programmi TV nel 1980 <Bolle il pentolone> (dal programma omonimo) e <Che cosa c’è papà> dal programma Occhio per Occhio.

Invece tra gli inediti hanno dedicato canzoncine a celebri personaggi come <Pinocchio>, <Ma Tarzan cosa fai> al celebre telefilm <La casa nella prateria> “Io sogno una casa nell’immensità, dei pascoli senza confin. Dove il bufalo va nella sua libertà, dove il cielo è sempre più blu…”;  <Sandogatt> è una parodia del celebre Sandokan che fa così “Sandogatt (miao). Sandogatt (miao). E’ in arrivo il flagello dei rat. Sandogatt (miao). Sandogatt (miao) E’ in arrivo il flagello dei rat…”; <W le bambine> è dedicata a tutte le femminucce che fa così “Evviva le bambine indipendenti. Abbasso i maschietti prepotenti. Evviva le bambine stavolta tocca a noi, non siamo le regine dei lavandini tuoi…”; invece <W le comiche> è una canzone dedicata ai film muti che fa così: “W le comiche le pazze comiche che ridere ci fanno a crepapelle. Oh quanto ridere come divertono vederle noi vogliam…”; e poi è da ricordare <Teleimbranato>, una canzoncina incisa nel 1981 e dedicata ai personaggi dei cartoni animati e che faceva così: “Io rimango qui ci sto tutto il dì, c’è Remì, Peline e poi Mazinga, Candy e Tekkaman e Megaloman con Arsenio Lupin e Zenigata, dopo Heidi c’è Gozzilla che si batte con un gran gorilla. Non mi muovo più viva la tv non ho proprio il tempo per studiare…”.

Questo divertente e simpatico mini compleanno ha inciso anche diversi album dover raccoglievano le loro canzoncine o le cover di cartoni animati.

GIANNI SORU

FENOMENI / DAI “CARTOONS” ALLE SIGLE TV: GIANNI SORU RISPONDE ALLE VOSTRE DOMANDE


In questi anni sono giunte diverse email indirizzate a Gianni Soru, autore di centinaia di articoli apparsi su Internet ed anche su questo Blog, su argomenti molto cari a tutte le generazioni. Ne approfittiamo ora per rispondere alle vostre domande.

PRIMA PARTE

<Mi piacerebbe poter conoscere di persona Gianni Soru per poterlo ringraziare. Di cosa? Beh, sei stato il primo ad aver ‘riportato’ alla luce, e fatto ‘conoscere’ chi si celava dietro a grandi sigle come i mitici Albertelli e Tempera, la favolosa Paola Orlandi, lo straordinario Douglas Meakin (dei Superobots e Rocking Horse), poi i bravissimi fratelli Balestra e gli intramontabili Cavalieri del Re e tanti altri. Hai aperto un mondo a siti internet, programmi TV e altri. Sei un pioniere. Un abbraccio forte da Simona>.

<Messaggio per il mitico Gianni Soru, mi chiamo Marco, da anni seguo e leggo i tuoi numerosi articoli che appaiono ovunque. Aspetto di poterti conoscere di persona. Marco>.

<Una domanda, ma Gianni Soru è lo stesso che scriveva per Japan magazine e Manga club? Per me sei un fenomeno, perché hai aperto e scoperto strade nuove sul mondo dei cartoni animati e sigle, e poi tanti altri hanno seguito le tue orme. Complimenti vivissimi da Susanna ‘75>.

<Ricordo bene, erano i primi anni ’90 e sui giornali iniziarono a sbocciare articoli sui cantanti delle sigle, ricordo JM (mitica rivista!), Di tutti i colori, Il giornale di noi ragazzi, Manga Club (grandiosa!) … e poi su Internet. Erano tutti firmati da te: Gianni Soru. Sei stato il primo a svelare questi reconditi ed ad illuminarci su tante cose. Sei un mito! Davide>.

<Mi piacciono molto le interviste che facevi sugli interpreti sigle (adoro quelle fatte ai I Cavalieri del Re). Grazie a te adesso li possiamo ascoltare e vedere anche ai concerti. Barbara>.

<Davvero molto belli e interessanti gli articoli dedicati a chi cantava le sigle, alle case discografiche ed ai giocattoli. Bisogna ammetterlo Gianni: arrivi prima di tutti. Arrivi dove nessuno ci ha mai pensato. Senza fare commenti personali o obiettivi. Davvero molto bravo e professionale. Elena>.

<Gianni! Gianni! Gianni! Non finisci mai di sorprendermi, non ci conosciamo, ma tu ormai sei diventato un PERSONAGGIO per tutti noi fanatici di cartoni animati. Ivan M.>.

<Molto belli gli articoli sugli interpreti delle sigle. Sempre diversi e dici sempre cose nuove. Mi sono piaciuti molto anche i tuoi articoli sul merchandising. Un salutone da Luca ‘80>.

<Partiamo dalle Origini. Tutto è cominciato con il Fantastico Gianni Soru. E a te che devo dire grazie, se adesso non dobbiamo sorbirci più Cristina D’Avena, ora possiamo ascoltare tutti i nostri mitici idoli delle sigle anni ’70 e ’80 come I Cavalieri del Re, Douglas Meakin, Tempera e Albertelli, Le mele verdi, e altri ancora che si esibiscono in concerti in giro per l’Italia. Tutto è partito da te, che ci hai illuminato con i tuoi articoli su queste fantastiche persone che si ‘nascondevano’ dietro a sigle storiche, bellissime, indimenticabili e intramontabili. Grazie! Grazie! E ancora grazie! Mario>.

RISPOSTA

“E’ vero, Gianni Soru è stato il primo in Italia ad aver pubblicato, ‘svelando’ molti segreti e dando bellissime notizie sugli interpreti delle sigle. I suoi articoli sono stati pubblicati all’inizio degli anni ’90 (fino ad oggi) su numerose riviste (Japan Magazine, La Gazzetta della Martesana, Cudowny, Di Tutti i Colori, Il giornale di Noi Ragazzi, Manga Club, Souvenir, Solo TV, Al Bazar, Okay, Scelta TV, Woow….). Gianni ha anche aiutato molti nel realizzare nuove interviste. Ancora oggi Gianni scrive per molti, e da quasi 10 anni fa… TV (ospite in tanti programmi tv, ha fatto anche tanti sketch e diverse pubblicità come Sky, Trenitalia, Costa Crocere, Vodafone, Infostrada, Valleverde, maglie Ragno etc…), produce riviste e si occupa di merchand sui cartoni animati”.

SECONDA PARTE

“Ho una domanda da fare, Gianni Soru è lo stesso ragazzo che si è visto varie volte in TV?. Grazie. Thomas>.

<Il ragazzo che firma gli articoli e che si vede spesso in Tv, sono la stessa persona?. Ely>.

<Ricordo di aver visto Gianni Soru in alcuni programmi dove mostrava la sua collezione, volevo sapere perché non fa una grande esposizione anche per il pubblico. Per noi appassionati sarebbe una bella cosa. Ciao Fabbry>.

<Mi chiamo Patrizia, ho 35 anni e mi piacciono molto i cartoni animati. Ho anche i segnalibri e gli adesivi di Gianni Soru, e volevo fargli una proposta (non è indecente, non preoccupatevi), sai fare delle cose (e anche tante), molto bene, ti ho visto pure in tv diverse volte, perché non fai una bella mostra di tutto il materiale che hai (e se ho visto bene, ne hai davvero tanto!!!). Sai quanta gente verrebbe a vederla? Io ci sarei. Pensaci. Ciao da Patrizia>.

<Gianni, ha mai pensato di scrivere un libro? La sua conoscenza sul mondo dei cartoni animati è vastissima, potrebbe dire cose che nessuno ha ancora pubblicato. Claudia>.

<Volevo chiedere al caro Gianni Soru, qual è la sua serie tv preferita. Ogni volta che gli viene chiesto in tv non nomina mai un titolo. G. Marco>

RISPOSTA

“Chi firma gli articoli e chi avete visto in TV è sempre Gianni Soru, lo stesso che avete visto in numerosi programmi TV come ospite a Close up, Gente sull’orlo di una crisi di nervi, I Fatti Vostri, Incredibile, Pomeriggio 5, La Vita in diretta, G Day…; ed anche in diversi sketch tv The Club, Quelli che il Calcio, Bivio, L’Italia sul 2, Festa in Piazza, Lista d’attesa, Italia allo specchio, Vieni via con me… e altri ancora. Son sempre opera sua i numerosissimi articoli che vedete anche su Internet. A Gianni è stato già chiesto più volte di fare una mostra, un’esposizione della sua collezione, e di scrivere libri, ma per ora continua a rifiutare queste offerte. Gianni ha seguito più di 700 serie di cartoni animati, ma gli piacciono tutti nello stesso modo. Non ha una preferenza”.

FENOMENI: “MEETING”, L’ETICHETTA DI “JEEG ROBOT”


FENOMENI: “MEETING”, L’ETICHETTA DI “JEEG ROBOT”

 di GIANNI SORU

Una delle prime etichette musicali che si è dedicata con interesse alle sigle dei cartoni animati. Nel suo repertorio ha avuto tanti successi, amatissimi e vendutissimi.

1979: “Jeeg robot”, tormentone tradotta da quella originale giapponese, la versione italiana verrà affidata a Fogus, che si piazzerà ai vertici delle classifiche. “Ryù il ragazzo delle caverne”, anche questa tradotta da quella originale giapponese, la versione italiana verrà sempre affidata a Fogus, ed entrerà in classifica. “Un milione di anni fa”, è la sigla di coda amatissima di Ryù il ragazzo delle caverne, a cantarla è la splendida voce di Georgia Lepore. Il 45 giri di Ryù avrà 2 stampe,una solo con la sigla di testa, e l’altro invece le ospiterà entrambe. “Don Chuck il castoro”, brano tormentone amatissimo, entrerà nelle classifiche di vendita, a cantarla è Nico Fidenco. “Temple e Tam Tam”, è cantata dal Coro di Temple e Tam Tam. “Pierino a quadretti”, canzoncina cantata sempre da Nico Fidenco, doveva essere la sigla per il cartone animato italiano dedicato a Pierino, la serie tv non si fa più, ma la canzone viene ugualmente pubblicata. “La voce della verità” è la sigla del programma Uffa il teatrino delle storie di casa, a cantarla sono Alessandro e Rossella.

1980: Mazinga Z viene tradotta da quella originale giapponese, e la versione italiana cantata dai Galaxy Group entra in classifica. Dall’enorme successo ottenuto verrà fatta una ristampa del 45 giri con copertina diversa. “Gundam”, sigla amatissima, destinata alle classifiche, a cantarla è Peter Rai. “Judo boy”, sigla molto cantata, gli interpreti sono Il Coro di Judo Boy. “Piccola Lulù”, è la simpatica sigla del cartone animato americano ispirato ad un fumetto, a cantarla sono i Sorrisi. “Luni il lupo col dentone”, la sigla è cantata da Eddy Toad Cabano. “Astro Ganga”, anche questa sigla viene cantata dai Galaxy Group. “Giorno per giorno” è la sigla di un telefilm americano, a cantarle la simpatico canzone è Alessandra Volpe. “Lucy Show” è la sigla di un altro celebre telefilm comico americano, la sigla viene affidata questa volta a Bobby Solo.

1981: “Don Chuck story” è la seconda serie del celebre castoro, la nuova sigla viene affidata sempre a Nico Fidenco, che la riporta in classifica. Baldios”, bellissima sigla cantata dal Coro di Baldios.

1982: “I bom bom magici di Lilly” è una dolcissima sigla cantata dal Piccolo Coro di Lilly.

Con le sue sigle la MEETING venderà più di 2 milioni di copie.

GIANNI SORU

FENOMENI: SIGLE PER “CARTOONS” INDIMENTICABILI


 

di GIANNI SORU

La Disney è famosa in tutto il mondo per i suoi intramontabili cartoni animati, lungometraggi e film. Ma ha anche un’etichetta musicale la Walt Disney Records. Ma questa potenza mondiale ha sempre avuto una regola da rispettare, per ogni paese che acquistava la messa in onda di un suo capolavoro, doveva essere accompagnato dalla stessa canzone, mantenendo la melodia invariata potevano tradurla nella lingua che più si preferiva. Questo per far sì che in tutto il mondo le melodie fossero le stesse da poter poi ricordare e tramandare. Nessuno può sostituire o creare una musica inedita che non sia fedele all’originale. Ecco quali sono le loro canzoni più belle ed importanti e che hanno avuto fortuna nel nostro paese.

1977: “Zorro” è la sigla dello stra popolare telefilm americano, a cantarla è Arturo Zitelli che l’ha portata nelle classifiche.

1978: “La marcia di Topolino” è la sigla del programma TV Topolino show a cantarla sono i The Mickey Mouse March. Questa sigla martellante entrerà nelle classifiche.

1986: “Gummi” è la sigla del cartone animato a puntate che andò in onda nel 1986 sulle reti Rai. Gli interpreti sono Sergio e Francesca.

1990: “Duck Tails” (la nuova serie di Paperino) è cantata da Ermavilo che canterà la sigla anche per la nuova serie “Quack Pack” nel 1997.

1991: “Cip e Ciop agenti speciali” è cantata da Ermavilo. Invece “Tale Spin” (con protagonista l’orso Baloo del Libro della giungla), sarà cantata da Arianna, la ragazzina 15’enne diverrà la portavoce Disney per 5 anni, inciderà 5 album, sarà ospite in tutti i programmi TV e su tutti i giornali, darà anche tanti spettacoli in giro per l’Italia cantando i grandi successi della Disney e canzoni sue inedite come “Un altro giorno di scuola”, “Aria di vacanze”, “A mamma e papà”, “Buon Natale”, “Onda blu”, “Colori”, “Giovani”, “Vuoi essere mia amica”, ed alcune legati ai lungometraggi Disney come “Oliver”, “Bianca e Bernie nella terra dei canguri”, “Bambi”, “Bella non lo sa” etc…

1993: “Ecco Pippo” e “Bonkers gatto combinaguai” (entrambi andati in onda su Canale 5), sono cantate da Ermavilo. Invece la serie tv “Darkwing Duck” (nuova serie di Paperino in versione super eroe mascherato) è cantata da Arianna.

1995: Il più che celebre “Winnye the Pooh” avrà una sigla italiana e sarà cantata da Ermavilo. Gli verranno dedicati ben 2 cd con canzoni nuove negli anni 2000.

1996: “Marsupilami” cantata da Ermavilo.

2005: “American Dragon” cantata da Ermavilo.

2006: “Little Einstein” cantata dai Little Einstein, “Monster Allergy” è cantata dai Monster Allergy “A scuola con l’imperatore“ (ispirato al lungometraggio Le follie dell’imperatore), e il 3d “A casa di Topolino” e “Topo Club” e “Manny tuttofare” del 2004  sono cantate da Ermavilo.

2008: “Phineas e Ferb” cantata da Ermavilo.

2011: esce il cd La casa di Topolino e Amici che raccoglie alcune sue sigle di cartoni animati e canzoni cantate interne ad essi come “Jake e i pirati dell’isola che non c’è”, Manny tuttofare” (“Tutti dentro”, “Lavora insieme a noi”), “La casa di Topolino” (“Strumentopolo”, “Il ballettopolo”), “Agente speciale Oso” (“Le tre fasi”), “In giro per la giungla” (“Sprint”),  “Little Einstein” etc…

Le più famose, le più amate e le più ricordate sono però quelle legate ai suoi lungometraggi tra tutti primeggiano quelle di Mary Poppins e il suo scioglilingua ‘Supercalifragilistichespiralidoso’, oppure la classica ‘Un poco di zucchero’ o ‘Cam Cam Camin’.

Un classico lo è diventato anche la bellissima ‘Il mondo è mio’ del cartone animato di Alladin. (E’ seguita anche una serie tv a puntate nel 1994, e la sigla di apertura è “Le notti d’oriente”, cantata da Ermavilo, anche questa sigla ha riscosso un grande successo.

Di enorme successo è stata anche ‘Infondo al mar’ della Sirenetta. (è seguita anche una serie TV a puntate  nel 1993, come sigla di apertura la musica di Infondo al mar).

Di grandissimo successo è stato anche ‘Il cerchio della vita’ dal Re Leone (in Italia la canzone è cantata da Ivana Spagna. Da questa cartone è stata realizzata una serie tv a puntate dal titolo Timon e Pumbaa nel 1996, con protagonisti solo il facocero e il suricace; la sigla di apertura è la strapopolare “Akuna matata”, anche questa divenuta quasi un inno, a cantarla è ancora una volta Ermavilo.

Da Biancaneve e i 7 nani son diventate famose ‘Impara a fischiettar’ e ‘Andiamo a lavorar’.  Del Libro della Giungla è diventata popolare ‘Lo stretto indispensabile’. Degli Aristogatti ‘Romeo er meglio del colosseo’. Di Cenerentola è famosa la sua “I sogni son desideri”.

Tanti celebri artisti sono stati convocati per lavorare per la grande casa Disney però non hanno ottenuto gli stessi risultati dei precedenti come Riccardo Cocciante per “Toy Story”, Massimo Ranieri e Mietta per “Il gobbo di Notre Dame”, gli 883 per “Il pianeta del tesoro”, Paola e Chiara per “Hercules” (che poi ha avuto una serie tv nel 1999), “Tarzan” (la canzone italiana è cantata da Phil Collins e diverrà anche la sigla per la serie tv che gli dedicheranno nel 2003), etc…

 

GIANNI SORU

 

FENOMENI: CINEVOX RECORD, L’ETICHETTA DELLE SIGLE TV


 

DI GIANNI SORU

Cinevox Record è una Etichetta musicale a cui sono legate molte sigle tv. In cima alle classifiche ha avuto 7 canzoni: “Isotta” (1977) (cantata da Pippo Franco) tormentone ancora oggi cantata che fu la sigla del programma Anteprima di secondo voi. “Mi scappa la pipì papà” (1979) cantata da Pippo Franco in gara al Festival di Sanremo, divenuta oggi un classico. “La balena” (1980) sigla di Domenica in… fu cantata da Orietta Berti fu cantata da tutti. “Gomma Gomma” (1982), anche questa fu una sigla per Domenica in… a cantarla furono Luca e Manuela. “Rockfeller” (1984), fu la nuova sigla di Domenica in… e di Fantastico 5, a cantarla fu il corvo Rockfeller e diventa il nuovo tormentone. “La pappa non mi va” (1985), cantata anche questa dal corvo Rockfeller e presentata al Festival di Sanremo altra sigla cantatissima. “Sole papà” (1985), fu la sigla di Fantastico Bis, a cantarla furono Pompeo e Carlotta, cantata da tutti.

Altre loro celebri sigle sono state: “La marcia della frutta” (entrata in classifica), “Il pulcino”, “San Qualcuno”, “Ufo Ufetto”, “Il Millepiedi”, “La storia di una caramella”, “Il Barone e il Passerotto” e “Il Re della Polonia”, sono state tutte sigle del programma Le favole di Luna Park nel 1979, e sono state cantate tutte da Enrico Montesano.

Pippo Franco ha cantato altre canzoni per la Cinevox come “Dai lupone dai” (1979), che fu la sigla di Buonasera con Alberto Lupo; “Pinocchio chiò” (1984 entrata in classifica) fu la sigla del Festival di Sanremo; e “Pepè” (1986), sigla di Ottantasei.

Anche il celebre corvo Rockfeller di Josè Luis Moreno ha cantato altre canzoni “Il corvo Kra Kra Krai” (1984) e “La banda Rockfeller” (1985). Nel 1984 incide l’album “Fantastico Rockfeller” dove canta i suoi successi, e contiene anche canzoni di altri artisti. nel 1985 incide un nuovo album dal titolo “Rockfeller a Pentatlon” contenente tutte sue canzoni nuove (“Svegliati Muchacho”, “Un trombone in fa”, “Beccato”, “Nereide”, “Corvo il pennuto furbo”, “Cara carogna cara”, “Rockenstein” e “Lupin il ladro gentiluomo”).

Sono da ricordare anche “Raffreddore da fieno” (1977), cantata da Anna Mazzamauro; “Cisco Kid” (1981) cantata dagli Italian Sound; “Kangarù” (1986) sigla di Saint Vincent Estate, cantata da Lorella Cuccarini.

Nel 1980 pubblica l’album “La balena e altre favolose sigle televisive” (che raccoglie alcuni successi della Cinevox più alcune cover di altre case discografiche).

Nel 1985 pubblica il disco “Le sigle originali di Fantastico” (una raccolta delle sigle del celebre programma).

Nel 1986 pubblica l’album “Le sigle originali di Fantastico 7” (contenente le sigle e le canzoni presentate per questa edizione).

Nel 1987 pubblica un nuovo album dal titolo “Gomma Gomma e altri successi per bambini” (che comprende alcuni successi Cinevox e qualche brano di altre etichette musicali).

Nel 2000 pubblica i cd di “Super sigle TV vol. 1, vol. 2, vol. 3”, contenenti tutte le loro canzoni e sigle per bambini (tra le quali anche “Trippy”, “Settimo giorno”, “Dai compra”, “Di questo bel terzetto”, “Pippo nonna”, “Ninna nanna nonna”, “Veloce veloce”, “La zebra Maria”, “Il pappagallo ficcanaso”,  “Nonna papera” etc…)

Nel 2009 esce il cd “Bimbolandia” che racchiude i più grandi successi della Cinevox.

Nel 2010 esce un uovo cd dal titolo “Mi scappa la pipì, Johnny il bassotto, Il ballo del qua qua, Furia, La tartaruga, Sei forte papà, La balena, Isotta e altre canzoni per bambini” che raccoglie i più grandi successi della Cinevox e quelle di altre etichette.

Con i suo dischi la Cinevox Record ha venduto oltre 5 milioni di dischi.

GIANNI SORU