INCREDIBILE, MA VERO: IL LIBROFONINO AL PRIMO POSTO DELLA CLASSIFICA AMAZON!


Amazon Top 1

Amazon 13 8 2018

Incredibile, ma vero! Nonostante il caldo, nonostante le vacanze (scolastiche), nonostante Ferragosto, il libro “Pronto? Sono il librofonino”, di Roberto Alborghetti, Illustrazioni di Eleonora Moretti (edizioni I Quindici) guadagna oggi la vetta della classifica Best Sellers di Amazon. Si colloca infatti al TOP 1, al Posto n.1, della Categoria Libri per Bambini su Temi Complessi. Ma non solo: arriva anche al 7° posto per la categoria dei libri sul tema del Bullismo.  E’ una notizia particolarmente significativa, anche perchè il libro – che racconta storie di smombies, smartphones e cyberbulli – è uscito nel gennaio 2017 e da allora è sempre rimasto nella Top 100 di Amazon, sostenuto anche dalla lunga serie di incontri che l’autore ha tenuto nelle scuole di tutta Italia, incontrando fino ad ora circa 40 mila alunni. Un grandissimo “grazie” ai sempre più numerosi lettori che hanno decretato il successo di questo “piccolo” libro che sta appassionando ragazzi e famiglie di tutta Italia! Per info e incontri nelle scuole con l’autore: sandinipaolo@gmail.com

20180516_130701_resized

Uno dei tantissimi disegni dedicati al libro “Pronto? Sono il librofonino”. E’ stato realizzato dagli studenti dell’IC 1 di Monte S.Giovanni Campano (FR).

 

 

Annunci

FENOMENO LIBROFONINO: I PROSSIMI INCONTRI DI UN “GIRO” CHE HA GIA’ COINVOLTO PIU’ DI 30 MILA ALLIEVI


Prossime tappe: Isola del Liri, Roma, Arce, Montano Lucino,Forte dei Marmi, Torino, Monza, Acqui Terme, Pontecorvo, Bovino, Ravenna…

*

Oltre 120 incontri per più di 30.000 presenze, nelle scuole di tutta Italia. Sono i dati, per certi aspetti sorprendenti, del “fenomeno librofonino”. Uscito un anno fa, “Pronto? Sono il librofonino”, di Roberto Alborghetti, con le illustrazioni di Eleonora Moretti, ha attivato l’interesse e la curiosità di allievi, docenti e famiglie sui temi dell’uso e dell’abuso delle nuove tecnologie. Un’attenzione che continua e che vedrà l’autore, in queste settimane, fare tappa in varie località, da nord a sud. Ecco l’agenda delle prossime giornate.

Locandine di Emilia Penati (I Quindici)

21 FEBBRAIO, ISOLA DEL LIRI (FR) 

L’iniziativa, organizzata dall’Istituto Comprensivo di Isola del Liri, con il patrocinio del Comune di Isola del Liri e del Comune di Castelliri, con la collaborazione dell’ ITIS “Nicolucci- Reggio” di Isola del Liri, si svolgerà secondo il seguente programma: Ore 8.45-10.15, incontri presso il Teatro Stabile di Isola del Liri; Ore 10.30- 11.45, incontri presso Aula Magna ITIS “Nicolucci- Reggio” di Isola del Liri. Parteciperanno: Alunni delle classi Quinte della Scuola Primaria dei plessi Forli, Garibaldi, Mazzini, Castelliri, Montemontano; Alunni delle classi Prime Scuola Secondaria di Primo grado “Baisi”, “D.Alighieri”, Castelliri. Porteranno i propri saluti: i Dirigenti scolastici Dott.ssa Gabriella Curato e Prof. Mario Luigi Luciani, le Autorità comunali; coordina la Prof.ssa Monica Raponi.

22 FEBBRAIO 2018, ROMA

“Pronto? Sono il librofonino”, di Roberto Alborghetti, sarà presentato a Roma, giovedi 22 febbraio 2018, presso l’Istituto Paritario San Gaetano delle Suore Orsoline, in viale di Trastevere 251. Sarà un’intera giornata, che coinvolgerà gli allievi e le loro famiglie. Al mattino (ore 9,00 – 10,30) è in programma un’animazione-laboratorio con le classi terze della Scuola Primaria. Alle ore 11,30 sarà la volta delle classi quarte e quinte, sempre della primaria. Nel pomeriggio, alle ore 17,30, si terrà un incontro pubblico per genitori ed educatori sul tema: “Nuove tecnologie tra comodità e dipendenza: una sfida per la famiglia e gli educatori”. Il programma prevede il saluto della Direzione dell’Istituto “San Gaetano” e l’intervento di Roberto Alborghetti.

23 FEBBRAIO 2018, ARCE (FR)

Venerdi 23 febbraio 2018, “Pronto? Sono il librofonino” approda anche ad Arce, in provincia di Frosinone, dove l’Istituto Comprensivo statale “Giovanni Paolo II” ha promosso una serie di incontri indirizzati agli allievi e alle famiglie. Oltre alla sede del capoluogo, l’iniziativa coinvolgerà anche il plesso di Strangolagalli. Questo il programma: Ore 9,15 – 10,30, Scuola Secondaria 1°, Strangolagalli (FR), Via Roma, Animazione-laboratorio con le Classi Prime e Seconde. Ore 11,00 – 12,30, Scuola Secondaria 1°, Arce (FR), Via Marconi snc, animazione-laboratorio con le Classi Prime e Seconde. Ore 17: presso la Scuola Secondaria 1°, di Arce (FR), in via Marconi snc, Incontro pubblico per genitori ed educatori sul tema: “Nuove tecnologie tra comodità e dipendenza: una sfida per la famiglia”. Saluto di benvenuto da parte della Dirigente scolastica Prof.ssa Nunzia Milite e intervento di Roberto Alborghetti.

26 FEBBRAIO 2018, MONTANO LUCINO (CO)

Una intera giornata presso l’Istituto Comprensivo “Don Carlo San Martino”, Villa Olginati, in via al Monte 11, a Montano Lucino (Como), lunedi 26 febbraio 2018,  coinvolgerà gli allievi e le loro famiglie. Al mattino (ore 10 – 12) è in programma un’animazione-laboratorio con le classi della scuola secondaria di 1° grado. Nel pomeriggio (ore 13,15-14,45) sarà la volta delle classi quarte e quinte della scuola primaria. In serata, alle ore 20,45, l’autore incontrerà genitori ed educatori  sul tema “Nuove tecnologie tra comodità e dipendenza: una sfida per la famiglia”. Dopo il saluto del prof. Attilio Bergamini,  Roberto Alborghetti terrà il suo intervento. Gli incontri sono promossi dalla direzione dell’Istituto Comprensivo “Don Carlo San Martino” in collaborazione con I Quindici, che saranno rappresentati da Giuseppe Catania e Barbara Mascheroni.

2 MARZO 2018, ROMA

Gli incontri di “Pronto? Sono il librofonino”, di Roberto Alborghetti, fanno tappa di nuovo a Roma il 2 marzo 2018, presso l’Istituto Paritario “Caterina Cittadini” in via del Gran Paradiso 31. Sarà un’intera giornata, che coinvolgerà gli allievi e le loro famiglie. Il programma prevede: Ore 9,00 – 10,30 – Animazione-laboratorio con le Classi Quinte della Scuola Primaria e con le Classi Prime della Scuola Secondaria di 1° grado; Ore 11,00 – 13,00 – Animazione-laboratorio con le Classi Seconde e Terze della Scuola Secondaria di 1° grado. Alle ore 17,30, si terrà un incontro pubblico per genitori ed educatori sul tema: “La nostra vita in cella (digitale). Nuove tecnologie tra comodità e dipendenza”. Il programma prevede il saluto della Direzione dell’Istituto Paritario e l’intervento di Roberto Alborghetti.

  • Successivi incontri sono previsti a Forte dei Marmi (5 marzo 2018), Torino, Moncalieri, Fossano e Giaveno (dal 12 al 15 marzo 2018), Monza (23 marzo), Acqui Terme (27 marzo), Pontecorvo (9-10 aprile 2018), Bovino (16 aprile 2018), San Giovanni Valdarno (17 aprile 2018), Ravenna (19 aprile 2018), Monte San Giovanni Campano (16 maggio 2018). 

Per informazioni e organizzazione incontri: sandinipaolo@gmail.com 

 

 

“PRONTO? SONO IL LIBROFONINO”: IL POST DI UNA MAMMA (DA “COCCHETTI NEWS”)


La specie umana ha faticato per ere intere, nel suo processo evolutivo, per conquistare la capacità di camminare in posizione eretta. Capacità che non è solo un modo di stare, ma rappresenta massimamente un modo di essere, di sentire, di approcciare gli altri e il mondo. É qualcosa direttamente collegato all’autostima.

Ora, in poco più di un decennio, siamo a un tempo testimoni, protagonisti e vittime di un processo involutivo innescato dalle ultime e più innovative invenzioni tecnologiche “di massa”: gli smartphone, veri e propri computer tascabili, che ci ostiniamo a chiamare “telefonini”.

Su tale processo involutivo il giornalista professionista Roberto Alborghetti ha voluto richiamare l’attenzione durante un momento di riflessione per i convenuti all’incontro “Pronto? Sono il Librofonino” che si è tenuta lunedì 6 novembre presso l’auditorium del Centro Asteria.

Diversamente da precedenti incontri dedicati alle nuove tecnologie, sempre proposti dal nostro Istituto, in questo si è voluto sottolineare tutti gli elementi negativi collegati a un utilizzo scorretto dello strumento tecnologico. Forse stanco di modi di dire dietro i quali sempre più spesso ci nascondiamo, e stufo delle giustificazioni sulle quali ci accoccoliamo per continuare a fare quello che ci viene più facile, Alborghetti ha voluto passare in rassegna gli effetti più negativi di uno scorretto utilizzo del cellulare: dalla miopia giovanile (provocata dalla luce blu dei video) alla gobba dei ragazzi (che non si staccano dallo smartphone e stanno perennemente curvi su di esso), dall’epilessia fotosensibile alle diverse forme di disfunzionalità che coinvolgono il 25% degli studenti nelle scuole statali (da un’indagine ISTAT). Tutti questi fenomeni, in aumento tra le nuove generazioni, nascono prima di tutto dal comportamento permissivo e dal pessimo esempio che diamo come genitori.

Quanti di noi, dovendo comprare uno smartphone, si informano sul TAS o SAR (acronimo inglese di Tasso di Assorbimento) per scegliere lo strumento che sia meno invasivo? E quanti genitori sono consapevoli del fatto che il maggior numero di adescamenti in rete avvengono attraverso gruppi WhatsApp? Mentre Instagram è passato in testa alle classifiche quale veicolo di cyberbullismo?

Di elementi su cui riflettere ne sono stati offerti parecchi, non ultimo il giornalista ci ha consigliato di andare a dare un’occhiata (magari nemmeno troppo rapida!) alle regole che i nostri ragazzi delle medie hanno suggerito a noi genitori per un buon utilizzo dei telefonini: forse abbiamo qualche cosa da imparare.

Barbara Malliani,                                                                                                          mamma del Liceo