AGeSC: UN GESTO DI SOLIDARIETA’ PER LA SCUOLA DEI TERRITORI COLPITI DAL TERREMOTO


“Grazie per aver pensato a noi!”. Queste parole – scritte dagli scolari su un coloratissimo disegno – dicono già tutto. Raccontano il senso e lo spirito con cui, il 5 dicembre scorso, si è svolta ad Acquasanta Terme (AP) – nell’area geografica colpita da un terremoto che non vuol finire – la consegna da parte dell’AGeSC (Associazione Genitori Scuole Cattoliche) di un contributo per le spese di gestione della nuova scuola, allestita dopo il terremoto ed appena inaugurata. La somma è stata affidata alla locale Direzione Didattica della quale è responsabile Patrizia Palanca.L’incontro è stato reso possibile grazie al Comitato provinciale AGeSC di Ascoli Piceno e dalla sua Presidente Benedetta Fortuni.

Dopo una prima tappa presso la scuola paritaria dell’Istituto Preziosissimo Sangue di Ascoli, la delegazione AGeSC, guidata dal Presidente nazionale Roberto Gontero, ha compiuto una breve visita ad Arquata del Tronto – nella zona epicentro del sisma – nella scuola realizzata dopo le scosse di agosto, ma mai utilizzata poiché lo sciame successivo ha reso impraticabile l’intero centro storico, con l’allontanamento della popolazione. Anche Arquata, come altre località, è un borgo distrutto, dove dominano solo silenzio,  devastazione e tristezza.

Breve, ma intenso l’incontro ad Acquasanta Terme, dove è intervenuto anche il Vescovo di Ascoli, Giovanni D’Ercole. Era presente anche l’Assessore all’Istruzione Elisa Ionni. Sono stati i piccoli allievi della scuola cattolica Preziosissimo Sangue di Ascoli Piceno  a consegnare agli scolari di Acquasanta Terme la maxi riproduzione dell’assegno originale erogato da AGeSC . La Direttrice Didattica Patrizia Palanca ha avuto parole di grande apprezzamento per questo gesto di solidarietà dei genitori delle scuole cattoliche. Il Vescovo D’Ercole ha messo l’accento sulla qualità di un contributo che proviene dal volontariato delle famiglie cattoliche, rivolto alla scuola statale, in un momento di grave difficoltà per le popolazioni del luogo colpite da un sisma che sembra infinito.
Il Presidente Nazionale AGeSC Roberto Gontero ha sottolineato come “la vita di tutti i giorni può ricominciare proprio dalla scuola, dove i bimbi possono superare il trauma di questa situazione portando all’interno delle famiglie un sostegno determinante”. Su tutti un messaggio è rimasto scolpito nel cuore della rappresentanza AGeSC: la consapevolezza che ogni persona lotterà strenuamente per tornare alla normalità, nel più breve tempo possibile. L’incontro è stato animato dai volontari della ‘clown terapia’ dell’ospedale delle Suore Marcelline di Castrignano del Capo, che da agosto creano momenti di serenità per grandi e piccoli. Hanno donato alla scuola un presepio le cui statuine recano i volti e gli sguardi impauriti delle vittime del terremoto.

Annunci

ROMA, STADIO OLIMPICO: IL 12 OTTOBRE LA “PARTITA PER LA PACE” CON I GRANDI DEL CALCIO MONDIALE


Il prossimo 12 ottobre, allo stadio Olimpico di Roma, si svolgerà l’evento “Uniti per la Pace”, partita di calcio di solidarietà promossa da Papa Francesco, cui parteciperanno i migliori giocatori in attività e le leggende che hanno lasciato un’impronta nella storia di questo sport. L’evento è promosso da Scholas Occurrentes la Fondazione Internazionale di Diritto Pontificio voluta da Papa Francesco, in collaborazione con AMLIB – Comunità Amore e Libertà Onlus, CSI – Centro Sportivo Italiano e UNITALSI.

Papa Francesco, lanciando ufficialmente quest’evento lo scorso 3 Febbraio, si è rivolto a tutti i giovani del mondo, sottolineando il valore del calcio e dello sport in generale per contribuire a cambiare l’educazione e rendere possibile la cultura dell’incontro per la pace, affermando: “È tempo di mostrare che siamo capaci di fare pace attraverso il gioco, e anche con l’arte.”

Obiettivo dei progetti che si finanzieranno con la raccolta fondi è quello di creare una cultura della Pace, diffondere cioè un’idea di Pace che non sia solamente opposizione alla guerra ma momento di giustizia sociale, di inclusione per gli emarginati e i più bisognosi, in particolare bambini e giovani, per garantire a tutti l’accesso ai servizi di istruzione, assistenza e formazione in ogni parte del mondo.

L’affermazione della cultura della Pace deve arrivare a permeare il tessuto sociale di tutti i Paesi e su questa fondare il loro sviluppo. Queste motivazioni sono a fondamento del progetto per il quale è stata chiesta l’attivazione di un numero solidale per la raccolta fondi. L’attenzione del progetto è rivolta alle periferie argentine nelle quali, partendo dallo sport, si vogliono diffondere i valori di pace e di rispetto delle diversità; ai bambini malati e alle loro famiglie in Italia, soprattutto quelle costrette a lasciare la propria abitazione per affrontare la malattia dei bambini e i disagi ad essa legati come lunghi periodi di degenza lontano da qualsiasi supporto familiare; alle periferie di Kinshasa per dare una formazione e propagare una cultura che conduca a fare scelte di solidarietà per costruire un futuro migliore degno delle aspirazioni nobili dell’essere umano.

A questo progetto iniziale si è aggiunta la volontà di dare un aiuto concreto alle zone colpite dal terremoto del 24 agosto (Amatrice, Accumuli, Arquata del Tronto) riattivando le strutture sportive di base, gli oratori e dando un impulso alla formazione di educatori e istruttori. Con questo si vogliono rendere concrete le parole di Papa Francesco: “La Pace si costruisce ogni giorno, perchè non è un prodotto industriale ma un prodotto artigianale”.

L’evento “Uniti per la Pace” sarà trasmesso il 12 ottobre 2016 in diretta su RAI 1 alle 21.15, in Italia e nel resto del mondo, ed avrà, inoltre, un’importante diffusione mediatica su quotidiani, radio, social media e nella APP ufficiale della partita.

Avendo a cuore e sottolineando l’importanza dell’evento e lo scopo benefico, gli organizzatori chiedono di sostenere questa iniziativa e di far sì che assieme si possa ottenere un successo per la Pace e la Solidarietà. Tutte le persone di buona volontà, le Istituzioni ed Autorità, gli Enti e le Associazioni laiche o religiose, sono invitate a vivere una serata di unità nella Pace facendo anche un piccolo gesto di solidarietà a favore dei più bisognosi.

Sollecitiamo la vostra adesione comunicando il numero dei partecipanti  a unitiperlapace@amlib.org per essere uno speciale testimone della Pace a questo evento mondiale.

A nome del Comitato Organizzatore.
Don Matteo Galloni

 9-cbf22a113d

“3° PREMIO D.A.NICOLI” / ECCO LE SCUOLE PREMIATE PER LA SOLIDARIETA’. DOMENICA 14/9 LA PREMIAZIONE


 

Il cuore nelle mani  1  (2)

 

Abbiamo le scuole campioni di solidarietà!  Sono stati infatti resi noti i risultati della III edizione de “Il Cuore nelle mani / Premio della Solidarietà don Aldo Nicoli” promossa dalla Onlus “Insieme con don Aldo”. Un lavoro non facile quello della giuria, coordinata dal giornalista e scrittore Gino Carrara, che ha valutato lavori giunti da varie parti d’Italia, confermando il consenso per questa iniziativa che da tre anni premia progetti ed esperienze di solidarietà avviate dalla scuola italiana, quella che davvero fa già la “buona scuola”. Ecco dunque la graduatoria dei premi assegnati:

  

1°Classificato Buono acquisto materiale

didattico del valore

di €500.00

 

Scuola Primaria di Aranco

(Borgosesia)

Ins.Paola Tavolai

 

Per il progetto: Integrazione di un bambino autistico.

 

 2°Classificato Buono acquisto materiale

didattico del valore di €300.00

 

Liceo Scientifico

di Casarano, Lecce

 

Per il progetto: Inserimento sociale dei giovani

 *

 3°Classificato Buono acquisto materiale

didattico del valore di €200.00

 

Scuola dell’Infanzia

“Cavagnis”, Zogno, Bergamo

 

Per il progetto: Quando gli animali danno lezione agli uomini.

 *

Segnalazione d’onore

Istituto Comprensivo di Casalette(To)

 

Per il progetto: Solidarietà tutto campo.

*

Segnalazioni speciali

Classe 5^Scuola

“Don L.Minali”, Pontina, Latina

 

Scuola dell’infanzia

Crespi-Zilioli, Nembro, Bergamo

 

Classi 5^Scuola “GianniRodari”

Seriate, Bergamo

 

*

 Attestazione per l’impegno socioculturale

 Classi2^a/b Scuola Media

Mercatino Conca, Pesaro Urbino

 

Classi 3^ Scuola di

Squinzano, Lecce

 

*

Onore al merito degli insegnanti

Scuola “Arcobaleno”Aprilia-­Latina

 Istituto“A.Guaraschi”, Rogliano, Cosenza

 

 

Nell’annunciare i risultati, il presidente di  “Insieme con Don Aldo Onlus “, EleuterioTomassoni, così ha scritto alle scuole: “Non è stato facile per la giuria identificare i tre lavori da premiare perché il materiale ricevuto è veramente di un ottimo livello qualitativo. La maggior parte di voi non ha avuto la gioia e la grazia di conoscere Mons.AldoNicoli,un sacerdote colmo di gioia,speranza,gratitudine verso il Signore che credeva tanto nei giovani e nelle loro potenzialità! Soprattutto un Sacerdote che si affidava in modo del tutto particolare alla Provvidenza Divina, ricevendo grandi doni che gioiosamente elargiva chi bussava alla sua porta! Ecco perché abbiamo creduto in questa iniziativa, certi che lo stimolo a riflettere sulla solidarietà e la provvidenza aprisse i vostri cuori rendendovi più sensibili alle necessità dei fratelli bisognosi”.

La premiazione, come noto, si svolgerà a Sotto il Monte Giovanni XXIII, domenica prossima 14 settembre. Questo il programma della giornata: Ore 10 Ritrovo presso la Casa del Pellgrino per un breve filmato di presentazione; Ore 11 Santa Messa presso la Chiesa di Santa Maria di Brusicco, presieduta da don Damiano Ghiraldini e concelebrata da altri sacerdoti amici di don Aldo. Sarà animata dai canti del coro Anghelion di Nembro. Ore 12,30 Pranzo conviviale presso Sala ristoro Casa del Pellegrino Ore 14,30 Incontro con le scolaresche che hanno partecipato alla 3° edizione del concorso nazionale “Il cuore nelle mani/ Premio solidarietà Mons. Aldo Nicoli”. Ore 15 Visita guidata nei luoghi natali di Papa Giovanni. Ore 16,30 Premiazione del concorso “Il cuore nelle mani”. Per ragioni organizzative, confermare la partecipazione al nr 339.15.21.522 oppure all’indirizzo email info@insiemecondonaldo.org .  

IL CUORE NELLE MANI:SCUOLE PREMIATE PER PROGETTI ED ESPERIENZE DI SOLIDARIETA’


A Nembro la cerimonia di premiazione per la seconda edizione del “Premio Nazionale don Aldo Nicoli”

Pomeriggio di festa  a Nembro (Bg) sabato 21 settembre per la cerimonia di conferimento del Premio Don Aldo Nicoli / Il Cuore nelle Mani, promosso per il secondo anno consecutivo dalla Onlus “Insieme con don Aldo” e da Okay! La manifestazione si è tenuta all’aperto, presso la sede della stessa Onlus (nella bella cornice verde del  colle di Ca’ Foì) dove erano stati anche allestiti gli elaborati che si sono affermati nel Premio lanciato nel segno della solidarietà e del ricordo di don Aldo. Sono intervenute alcune delle scuole premiate – a cominciare dalle classi quinte della Primaria “Rodari” di Seriate (Bg) presente con una nutrita delegazione – insieme a docenti, famiglie ed alunni. Insomma, una bella  festa, che ha visto la presenza dei familiari di don Aldo, con la sorella Clara, amici della Onlus, il giornalista Gino Carrara (cordinatore della giuria), il parroco di Nembro don Santino Nicoli, Renzo Testa, il pittore Maurizio Bonomi, che ha pure partecipato ai lavori di selezione, ed Emilio Marcassoli, consigliere di “Insieme con don Aldo”; Roberto Alborghetti, direttore di Okay!, ha condotto la manifestazione. Come noto la Scuola “Rodari” si è aggiudicata il primo premio (500 euro in prodotti scolastici); Alle piazze d’onore si sono classificate: la Classe 3 H della Scuola Primaria “Pascoli” di Aprilia (Latina) e la Scuola dell’Infanzia “Santi Innocenti” di Gaverina Terme (Bg). Menzioni d’onore sono andate a: Classe V Scuola Primaria “Duca d’Aosta” di Bari Palese, all’ICS “Sanzio” di Mercatino Conca (PU) ed al Laboratorio Colori ed Emozioni della Onlus “Il Senso della Vita” di Aprilia (LT).

Galleria

“IL CUORE NELLE MANI / PREMIO SOLIDARIETA’ D.A. NICOLI”: DICIOTTO POESIE DALLA SCUOLA “SAFFI” DI PONTEDERA (PISA)… E LA GIURIA E’ AL LAVORO…

Questa galleria contiene 18 immagini.


SI PREMIANO PROGETTI ED ESPERIENZE DI SOLIDARIETA’ DELLE SCUOLE – INVIATE LE PROPOSTE ENTRO IL 15 GIUGNO!


PAG 22 - PREMIO NICOLI

IL CUORE NELLE MANI

PREMIO NAZIONALE DI SOLIDARIETA’ “DON ALDO NICOLI”

II edizione

Una iniziativa a livello nazionale indirizzata alle nuove generazioni (scuole, gruppi giovanili, Oratori) 

Raccontare esperienze, progetti, testimonianze ed azioni concrete di solidarietà. Questa la finalità della 2a edizione del “Premio Nazionale di Solidarietà” intitolato a Don Aldo Nicoli, che la Onlus “Insieme con Don Aldo” promuove a livello nazionale con la collaborazione del mensile Okay! dopo la felice riuscita della sua prima edizione, svoltasi nell’anno scolastico 2011/2012.

FINALITA’ DEL “PREMIO”

La finalità è quella di commemorare la figura e l’opera di don Aldo Nicoli nel modo concreto e dinamico che gli avrebbe desiderato. Ossia, invitando il mondo della scuola, le nuove generazioni, gli Oratori di tutta Italia, a raccontare e proporre progetti ed azioni di solidarietà, attualmente in atto o allo studio, da parte degli stessi soggetti partecipanti/candidati al Premio.

Nel nome di Don Aldo Nicoli, l’iniziativa vuole invitare a documentare e valorizzare realtà, esperienze e forme di solidarietà nate e sviluppate nelle comunità scolastiche, tra le realtà giovanili e tra la rete degli oratori.

MODALITA’ DI ADESIONE

Attraverso temi, composizioni, disegni, testimonianze  e reportages, i ragazzi italiani dovranno raccontare le proprie storie ed avventure sulle vie della solidarietà e dell’aiuto dato al prossimo, illustrando – attraverso fome creative ed espressive – le proprie esperienze e le proprie testimonianze.

I lavori potranno riguardare tutti gli ambiti del mondo della solidarietà; ossia: azioni espresse a sostegno delle realtà e dei soggetti  più vari (anziani, persone in difficoltà, ammalati, disabili,  missionari) e delle esperienze più diverse nei vari settori della società e delle comunità (educazione, cultura, ambiente, accoglienza, infanzia e così via)

PRESENTAZIONE DEGLI ELABORATI

Gli elaborati potranno essere presentati nelle forme e con i supporti più vari: album, opuscoli, fascicoli, giornali scolastici, audiocassette, videocassette, cd-rom e così via. Tutti i lavori dovranno pervenire entro e non oltre il 15 GIUGNO  2013 (fa fede il timbro postale) al seguente indirizzo: Okay!, presso Casa M.E.Mazza, via Nullo 48, 24128 Bergamo.

CERIMONIA DI PREMIAZIONE

Una commissione giudicatrice selezionerà i migliori lavori pervenuti. Le scuole saranno premiate – con prodotti di utilità didattica – nel corso di un evento che si terrà nell’ambito della ricorrenza annuale della scomparsa di Don Aldo (settembre). Nel corso della medesima manifestazione – dedicata a ricordare e ad attualizzare la testimonianza di don Aldo Nicoli – verrà organizzata una mostra dei migliori lavori pervenuti.

INFORMAZIONI

Informazioni e regolamento sono reperibili sul mensile  OKAY! che dedica ogni mese uno spazio all’iniziativa del Premio. Notizie ed anticipazioni sono presenti anche sui  siti:

www.okayscuola.wordpress.com/

www.insiemecondonaldo.org

ECCO I PREMI!

1° PREMIO: EURO 500

IN PRODOTTI SCOLASTICI

2° PREMIO: EURO 300

IN PRODOTTI SCOLASTICI

3° PREMIO: EURO 100

IN PRODOTTI SCOLASTICI

“IL CUORE NELLE MANI / PREMIO D.ALDO NICOLI”: PARTE LA 2A EDIZIONE – MANDA PROGETTI, ESPERIENZE ED ATTIVITA’ DI SOLIDARIETA’


***

IL CUORE NELLE MANI

PREMIO NAZIONALE DI SOLIDARIETA’ “DON ALDO NICOLI”

II edizione

 

Una iniziativa a livello nazionale indirizzata alle nuove generazioni (scuole, gruppi giovanili, Oratori) 

 

Raccontare esperienze, progetti, testimonianze ed azioni concrete di solidarietà. Questa la finalità della 2a edizione del “Premio Nazionale di Solidarietà” intitolato a Don Aldo Nicoli, che la Onlus “Insieme con Don Aldo” promuove a livello nazionale con la collaborazione del mensile Okay! dopo la felice riuscita della sua prima edizione, svoltasi nell’anno scolastico 2011/2012.

 

FINALITA’ DEL “PREMIO”

La finalità è quella di commemorare la figura e l’opera di don Aldo Nicoli nel modo concreto e dinamico che gli avrebbe desiderato. Ossia, invitando il mondo della scuola, le nuove generazioni, gli Oratori di tutta Italia, a raccontare e proporre progetti ed azioni di solidarietà, attualmente in atto o allo studio, da parte degli stessi soggetti partecipanti/candidati al Premio. 

Nel nome di Don Aldo Nicoli, l’iniziativa vuole invitare a documentare e valorizzare realtà, esperienze e forme di solidarietà nate e sviluppate nelle comunità scolastiche, tra le realtà giovanili e tra la rete degli oratori. 

MODALITA’ DI ADESIONE

Attraverso temi, composizioni, disegni, testimonianze  e reportages, i ragazzi italiani dovranno raccontare le proprie storie ed avventure sulle vie della solidarietà e dell’aiuto dato al prossimo, illustrando – attraverso fome creative ed espressive – le proprie esperienze e le proprie testimonianze.

I lavori potranno riguardare tutti gli ambiti del mondo della solidarietà; ossia: azioni espresse a sostegno delle realtà e dei soggetti  più vari (anziani, persone in difficoltà, ammalati, disabili,  missionari) e delle esperienze più diverse nei vari settori della società e delle comunità (educazione, cultura, ambiente, accoglienza, infanzia e così via)           

 

PRESENTAZIONE DEGLI ELABORATI

Gli elaborati potranno essere presentati nelle forme e con i supporti più vari: album, opuscoli, fascicoli, giornali scolastici, audiocassette, videocassette, cd-rom e così via. Tutti i lavori dovranno pervenire entro e non oltre il 3 GIUGNO  2013 (fa fede il timbro postale) al seguente indirizzo: Okay!, presso Casa M.E.Mazza, via Nullo 48, 24128 Bergamo.

 

CERIMONIA DI PREMIAZIONE

Una commissione giudicatrice selezionerà i migliori lavori pervenuti. Le scuole saranno premiate – con prodotti di utilità didattica – nel corso di un evento che si terrà nell’ambito della ricorrenza annuale della scomparsa di Don Aldo (settembre). Nel corso della medesima manifestazione – dedicata a ricordare e ad attualizzare la testimonianza di don Aldo Nicoli – verrà organizzata una mostra dei migliori lavori pervenuti.

 

INFORMAZIONI

Informazioni e regolamento sono reperibili sul mensile  OKAY! che dedica ogni mese uno spazio all’iniziativa del Premio. Notizie ed anticipazioni sono presenti anche sui  siti:

www.okayscuola.wordpress.com/

www.insiemecondonaldo.org

 

 

ECCO I PREMI!

 

1° PREMIO: EURO 500

IN PRODOTTI SCOLASTICI

 

2° PREMIO: EURO 300

IN PRODOTTI SCOLASTICI

 

3° PREMIO: EURO 100

IN PRODOTTI SCOLASTICI

 

 

GRANDE PARTECIPAZIONE A NEMBRO (BG) ALLA CERIMONIA DI PREMIAZIONE DE “IL CUORE NELLE MANI / PREMIO NAZIONALE D.A. NICOLI”


Grandissima partecipazione di gente (Teatro Modernissimo strapieno) a Nembro (Bg) sabato 22 settembre per la Cerimonia di conferimento del Premio Don Aldo Nicoli / Il Cuore nelle Mani, promosso  dalla Onlus “Insieme con don Aldo” e da Okay!, m(ore 16,30,, Nembro, Bergamo). E’ stato un pomeriggio di emozioni e di momenti di condivisione nel segno della solidarietà e del ricordo di don Aldo, al quale è stato dedicato il Premio.

Sono intervenute alcune delle scuole premiate – a comimciare dalla Primaria del Circolo Didattico di Bari Palese, al quale è andato il primo premio – con docenti, famiglie, alunni. Insomma, una grande festa ed una straordinaria cornice di pubblico, con rappresentanti delle istituzioni locali (il vice sindaco Candida Mignani ed il Consiglio comunale dei Ragazzi), i familiari di don Aldo, con la sorella Clara, amici della Onlus come il giornalista Gino Carrara (cordinatore della giuria), Franco Morotti, Renzo Testa, Giuseppe Belloli, Oscar Serra (Editrice Velar), Mario Zenoni di Interpack Italia, che ha partecipato alla formazione del ricco montepremi (utilissimi prodotti didattici), il parroco don Santino Nicoli.

Ha fatto gli onori di casa Marco Quaranta, presidente della Onlus “Insieme con don Aldo”; Roberto Alborghetti, direttore di Okay!, ha condotto la manifestazione. Nei momenti di intrattenimento sono intervenuti gli animatori del Dutur Clown, il mago-prestigiatore Andrea J. Joker assistito da Davide (uno dei protagonisti di alcuni famosi spot in onda in tv). Bravissimi anche i bimbi della Scuola materna Crespi Zilioli di Nembro, che hanno eseguito due canti. Il primo premio è andato al progetto-esperienza presentato dal CIRCOLO DIDATTICO, Direzione 27 di BARI-PALESE, presente con una delegazione guidata dalla docente Mariella Maiorano.Le Scuole premiate hanno saputo rispondere alla finalità dell’iniziativa che, come noto, è quella di commemorare la figura e l’opera di don Aldo Nicoli nel modo concreto e dinamico che gli avrebbe desiderato. Ossia, invitando il mondo della scuola, le nuove generazioni, a raccontare e proporre progetti ed azioni di solidarietà, attualmente in atto o allo studio. L’iniziativa – pur ai suoi primi passi e meritevole di essere continuata e sviluppata ulteriormente – ha di fatto contribuito a documentare e valorizzare realtà, piccole e grandi, esperienze e forme di solidarietà.