UN GRANDE TRAGUARDO: SIAMO A QUOTA 500.000!!!


Sì, è un traguardo davvero importante, diremmo straordinario. Il sito-blog di Okay! ormai raggiunge e riunisce una grande platea di amici, che giorno dopo giorno è sempre più partecipe di attività, iniziative ed esperienze. Grazie per l’attenzione e per la partecipazione.  Anzi, 500.000 grazie!!!

500.000 okay!

“CONTEMPLAZIONI E LACER/AZIONI”: SCRITTI DI IERI E “SEGNI” DI OGGI…DA VEDERE, LEGGERE E ASCOLTARE


 

Ventisette immagini (Lacer/azioni) di Roberto Alborghetti accompagnano altrettanti pensieri, invocazioni ed aforismi scritti da Tommaso da Olera (1563-1631). “Contemplazioni e Lacer/azioni” – questo il titolo del progetto multimediale, lanciato nella circostanza della Beatificazione del “Fratello del Tirolo”, come era chiamato Tommaso Acerbis – comprende una galleria virtuale (slideshow), un album da sfogliare ed un video, condivisi sui più importanti social networks (WordPress, Facebook, YouTube, Twitter, LinkedIn, Pinterest, Google+) con migliaia di visualizzazioni: solo sulla piattaforma di WordPress gli utenti hanno superato in questi giorni quota  centomila. 

E’ la vasta platea del web, alla quale sono proposti colori e suggestioni visuali che attualizzano, con il linguaggio del “realismo astratto” di Roberto Alborghetti, gli scritti del cuore di un fratello cappuccino mistico e visionario, contemplativo sulle strade d’Europa, grande comunicatore, vissuto oltre 450 anni fa nel segno della rivoluzione di Francesco d’Assisi…

Le composizioni visuali create da Roberto Alborghetti non riproducono dipinti, e nemmeno elaborazioni grafiche realizzate al computer, ma immagini assolutamente realistiche, catturate dalla realtà, come le altre 40.000 che egli ha raccolto in tutti questi anni lungo le strade nel corso della sua ricerca-indagine sui manifesti pubblicitari strappati e decomposti e sui “segni” e sulle “crepe” (cracks) degli ambienti urbani…

Il videoclip, con la recitazione dello speaker Marco Minelli, (Station manager di Radio Kiss Kiss) dalla voce inconfondibile, dà corpo e forza ai pensieri di Tommaso da Olera, proponendosi come un singolare spazio di riflessione e di meditazione diffuso attraverso la multimedialità ed i social networks. 

Scritti di ieri, Immagini di Oggi, un’Esperienza visuale proiettata nel Futuro. Questo è “Contemplazioni e Lacer/azioni”, che porta alla luce il messaggio di solidarietà lasciato lungo le strade d’Europa da un semplice pastore di pecore diventato ambasciatore di bene e di pace. Il Centro Studi “Tommaso Acerbis”, Doriano Bendotti,Marco Daminelli e Marco Marcassoli  hanno collaborato nella realizzazione del progetto.

LA SEZIONE SPECIALE SU WORDPRESS

CONTEMPLAZIONI E LACER/AZIONI AT WORDPRESS #!

***

GUARDA IL VIDEO: UN’ESPERIENZA VISUALE

CONTEMPLAZIONI E LACER/AZIONI Video su YouTube

***

SFOGLIA LE PAGINE DELL’ALBUM

CONTEMPLAZIONI E LACER/AZIONI at ISSUU

AL TRAGUARDO LA MOSTRA DI ROBERTO ALBORGHETTI ALLA ROCCA ALDOBRANDESCA: UN SUCCESSO CHE GRAZIE AL WEB HA FATTO IL GIRO DEL MONDO – GUARDA IL CLIP!


***

Di Marco Rossi

 “Colori di un’Apocalisse”- la mostra di Roberto Alborghetti ospitata nell’antica e suggestiva Rocca Aldobrandesca (XIII secolo) sul Monte Amiata –  a Piancastagnaio, Siena – è giunta al suo traguardo. La chiusura era inizialmente prevista per lo scorso 5 novembre 2012, ma  la mostra è stata eccezionalmente prorogata fino al 15 gennaio 2013 in considerazione del grande interesse suscitato. 

Circa 7.000 visitatori si sono alternati nelle stanze dell’affascinante maniero toscano alla scoperta del provocatorio linguaggio artistico di Roberto Alborghetti,  giornalista professionista e scrittore, che da anni  documenta con immagini realistiche la “decomposizione dei manifesti pubblicitari e dei segni urbani”. 

Proposto e promosso dal Comune di Piancastagnaio, Osa Onlus e Pro Loco, con il patrocinio della Provincia di Siena, “Colori di un’ Apocalisse” ha suscitato un inaspettato interesse al di fuori del tradizionale circuito del panorama artistico italiano. Anche con scelte controcorrenti, come quelle di rivolgersi al pubblico dei giovani e degli studenti (in mille hanno partecipato a visite guidate e workshops). Grande l’interesse dei media,  delle testate web e dei blogs internazionali.

Le immagini della mostra e gli eventi collegati hanno fatto il giro del mondo, anche grazie al rilancio dei bloggers e del tam-tam della rete. C’è stato anche il caso di due reporters di Brisbane (Australia) i quali, trovandosi in Italia, hanno voluto espressamente visitare l’esposizione. Un dato: in questi giorni, il Blog di Roberto Alborghetti su WordPress ha superato le 80.000 visite; ed i downloads dei suoi videoclips su YouTube stanno raggiungendo quota 15.000. Senza contare le visualizzazioni su Linkedin, Facebook, Twitter e ArtSlant.  

“Colori di un’Apocalisse” ha presentato una quarantina di opere: tele, litografie, collages e tre speciali sciarpe di seta in edizione limitata creati da Roberto Alborghetti per il suo “Progetto Lacer/azioni”. Lungo le sette

sale della mostra, i visitatori hanno avuto il modo di conoscere il significato di una ricerca insolita basata sull’osservazione e la riproduzione della decomposizione di manifesti pubblicitari e dei segni urbani sulle mura delle città di varie parti del mondo. Roberto Alborghetti entra con i suoi occhi nella babele di colori, forme e parole, strappati e lacerati, al fine di cogliere l’energia cromatica – ed emozioni – in quello che di solito consideriamo un rifiuto o un elemento di disturbo, per gli occhi e il paesaggio urbano.

ROBERTO ALBORGHETTI - DALLA MOSTRA "COLORI DIUN'APOCALISSE"

TUTTO PRONTO AL CENTRO LE DUE TORRI DI STEZZANO PER LA FESTA DI DOMENICA 14 OTTOBRE: PIANTE, MERENDINE, GADGETS E UTILISSIMI PREMI PER LE SCUOLE PRESENTI


Tutto pronto per la Grande festa al Centro Le Due Torri di Stezzano (Via Guzzanica, Bergamo, uscita casello Dalmine,  autostrada Milano-Venezia) domenica 14 ottobre. Il direttore Roberto Speri, i suoi collaboratori, l’Ufficio Olandese dei Fiori ed Okay!, hanno preparato premi, fiori e…sorprese. Sollecitiamo le scuole invitate a confermare le presenze, con alunni, famiglie e nonni.

L’orario di inizio è alle ore 10,30 (dunque suggeriamo di arrivare una decina di minuti prima; ma nessun problema per i posti). La Festa si svolge al piano superiore del Centro Le Due Torri, con accesso dalle scale mobili centrali o dagli ascensori per chi ha problemi di movimento. Sul podio, le scuole che hanno trionfato per “La Painta che mi Piace” e nell’iniziativa “Un Fiore per Voi”.      

 Come previsto dal regolamento, alle scuole che sono state selezionate per “La Pianta che mi piace” – vedi l’elenco  sul sito www.okayscuola.wordpress.com/ – vanno in dono bellissime piante, che potrano essere ritirate nella Festa del 14 ottobre, dove tra i presenti saranno assegnati dei bellissimi premi… a sorpresa, messi a disposizione dal Centro Le Due Torri di Stezzano. Ben 4.200 i disegni pervenuti all’iniziativa. Ne mostriamo alcuni in questa pagina. Dunque: vi aspettiamo puntuali, e portate i vostri nonni, perchè l’Ufficio Olandese dei Fiori ha in serbo sorprese…