Immagine

ECCO COME SEGUIRE “OKAY!”


banner okay!

TI PARLO DELLA MIA FAMIGLIA 2020: ECCO LE SCUOLE PREMIATE DA KIWANIS


TI PARLO DELLA MIA FAMIGLIA – PREMIO KIWANIS 2020

ECCO I PREMIATI EX-AEQUO DA KIWANIS CLUB S. ALESSANDRO

La Cerimonia di Premiazione a Bergamo nel Palazzo della Provincia in data che verrà comunicata prossimamente. Il Premio è una somma che verrà conferita in forma di buono-assegno.

Scuole dell’Infanzia

SCUOLA INFANZIA

ISTITUTO COMPRENSIVO

DOCENTE REFERENTE: NON INDICATO

SAN GIOVANNI BIANCO, BG

*

SCUOLA INFANZIA “S. CARLO”

DOCENTE REFERENTE: NON INDICATO

SPINONE AL LAGO, BG
Scuole Primarie

CLASSE QUINTA, SCUOLA PRIMARIA “MAGREGLIO”

IC VIA PARETO

DOCENTE REFERENTE: ANNA CARICILLI

MILANO

*

CLASSI PRIMA E SECONDA

SCUOLA PRIMARIA PARITARIA

SUORE DOMENICANE

DOCENTI REFERENTI: DONATELLA BORCALLI BELTRAMO, MARIELLA SANTI, GABRIELLA GIORDANO

TESTONA DI MONCALIERI, TO

*

CLASSE SECONDA D,

SCUOLA PRIMARIA “F.MORETTI”

DOCENTE REFERENTE: LETTERINA OTTAVIO

ZANICA, BG

*

CLASSE PRIMA

CLASSI 1A E 2A, SCUOLA PRIMARIA

DOCENTE REFERENTE: ROSARIA PAPPONE

MONTEFALCONE VALFORTORE, BN

*

CLASSE 1 A

SCUOLA PRIMARIA “DUCA D’AOSTA” – PALESE

XXVII CIRCOLO DIDATTICO

DOCENTE REFERENTE: MARIELLA MAIORANO

BARI

*

SCUOLA PRIMARIA

CLASSI 3 A E B

DOCENTE REFERENTE:

FONTANIVA – PD

*

SCUOLA PRIMARIA “P. SARRO”

ISTITUTO COMPRENSIVO PONTECORVO 2

DOCENTI REFERENTI: VITTORIA CERRO, ANNA ABATECOLA

PONTECORVO, FR

*

SOFIA ANNA IORIO

SCUOLA PRIMARIA

DOCENTE REFERENTE: ANNITA SPIRITI

PICO, FR

*

SCUOLA PRIMARIA

CLASSI 3A e 5A

DOCENTI REFERENTI: ANNA MARIA CEDRONE e CARLA TANZI

S.GIOVANNI INCARICO, FR


Scuole secondarie 1°

SCUOLA SECONDARIA 1°

PLESSO VIA CAMPANIA, IC VIALE LIGURIA

DOCENTE REFERENTE: DANIELA SACCAGGI

ROZZANO, MI

*

SCUOLA SECONDARIA 1° “D. ALIGHIERI “

CLASSE 1° B

DOCENTE REFERENTE: MONICA RAPONI

ISOLA DEL LIRI, FR

*
SCUOLA SECONDARIA 1°

ISTITUTO COMPRENSIVO “G.PASCOLI

DOCENTE REFERENTE: GLEDIS BARAVELLI

APRILIA, LT

*

SCUOLA SECONDARIA 1° “BOIARDO“

CLASSI 2 C e 3B

ISTITUTO COMPRENSIVO “A. COSTA”

DOCENTE REFERENTE: NON INDICATO

FERRARA


Premio Speciale x Opera Speciale

SCUOLA INFANZIA “ARCOBALENO

LABORATORIO DEL COLORE – SERVIZIO SAPIS

DOCENTE REFERENTE: PATRIZIA SAPRI

APRILIA, LT

“SOCIAL O DIS-SOCIAL?”/ GIORNATA DI INCONTRI A SAN SALVO (CH) IL 18 FEBBRAIO


20200113_203950

 

Cattura

SPONSOR DELL’EVENTO:

metamer_logo_energiaTE_pos

 

Continuano in giro per l’Italia gli incontri formativi dedicati ai contenuti del libro “Social o dis-social? / Misura il tuo modo di stare (bene) nella Rete”. Martedi 18 Febbraio 2020, il libro di Roberto Alborghetti, edito da Funtasy Editrice, sarà al centro di una giornata di incontri a San Salvo (Chieti) promossa dall’IC1 “Salvo D’Acquisto” con la collaborazione di Metamer, sponsor ufficiale dell’evento.

Roberto Alborghetti incontrerà le classi 5^A e 5^B della scuola Primaria, dalle ore 10.30 alle ore 11.45. Poi, le classi della Scuola Secondaria 1°: la 1^D, la 1^E e la 1^G, dalle ore 11.45 alle ore 13.00. Nel pomeriggio, alle ore 16,30, avrà luogo un pubblico incontro con i genitori degli alunni, le istituzioni del territorio e lo sponsor, sempre sui temi dell’uso consapevole della tecnologia, nell’ottica della prevenzione dei fenomeno del bullismo e cyberbullismo. Gli incontri – aperti dalla Dirigente Annarosa Costantini – si terranno  presso la Scuola Secondaria di 1° grado dell’IC1 “Salvo D’Acquisto”, in via Scopelliti. L’iniziativa è realizzata con la collaborazione di Edit Inform. 

La cartella info:

https://www.academia.edu/37588835/SOCIAL_O_DIS-SOCIAL_Cartella_Stampa.pdf

“Social o dis-social?” non è disponibile nel normale circuito distributivo. Per copie e  informazioni sugli incontri, contattare: funtasyeditrice@gmail.com

LANCIANO (CH): IL CALENDARIO “EMOZIONABILE” DELL’I.C. DON MILANI


Calendario 2020 IC Lanciano

Davvero bello e coinvolgente il calendario 2020, da appendere, realizzato dall’IC Don Milani di Lanciano (CH). L’idea è di grande efficacia: ogni mese è accompagnato da un’opera grafica realizzata da Giovanna Baricci, che fa parte dell’Associazione “Amici del Don Milani”, che ha sostenuto la realizzazione del calendario insieme ad “Emozionabile Diversamente Uguali”. Ogni mese è interpretato con il linguaggio dei colori, delle forme e di materiali tattili. Vuole diffondere un messaggio di inclusione ed un invito alla solidarietà: “Il mio cuore sarà il tuo rifugio e le mie braccia saranno la tua casa”. Prodotto in più copie, il calendario è anche un veicolo di aggregazione e di promozione per il stesso Istituto Comprensivo.

LIVORNO: IL PRESIDENTE MATTARELLA ALLA MOSTRA DEDICATA A MODIGLIANI


Ecco alcune immagini della visita privata del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella alla mostra Modigliani e l’avventura di Montparnasse, aperta a Livorno. 

Il presidente Mattarella si è trattenuto a lungo all’interno della mostra e in particolare ad ammirare l’opera della fanciulla con il vestito azzurro, icona dell’esposizione. Alla fine della visita, rivolgendosi al Sindaco di Livorno Luca Salvetti, all’Assessore alla Cultura Simone Lenzi, al coordinatore della mostra Sergio Risaliti e alle autorità ha espresso grande gioia, con l’affermazione che quella di oggi è stata per lui una giornata indimenticabile. Il Presidente è giunto a Livorno anche per le celebrazioni del centenario della nascita di Carlo Azeglio Ciampi, di Livorno, che fu Presidente della Repubblica dal 18 maggio 1999 al 15 maggio 2006.

Link ad articolo mostra Modiagliani a Livorno:

https://okayscuola.wordpress.com/2019/11/21/livorno-mostra-no-stop-su-modigliani-e-lavventura-di-montparnasse/

LAMIAGENDA 2020/2021: INVITO ALLA COLLABORAZIONE ALLE SCUOLE


20190921_105617_resized

LAMIAGENDA propone un tema annuale che anima le settimane dell’intero anno scolastico. “Fate il vostro Gioco!” è il motivo conduttore dell’annata 2020/202I. È la frase-messaggio che vuole portare i giovanissimi in un percorso di scoperta e di conoscenza della realtà del gioco in un mondo in cui, il gioco, ha subito e continua a subire trasformazioni, spesso contrarie al benessere personale e agli obiettivi di crescita. Le scuole che desiderano comunicare le proprie esperienze sul tema del gioco, possono inviare il materiale entro il 15 marzo 2020 a: okayredazione@gmail.com. Gli elaborati (testi ed immagini) più curiosi ed interessanti potranno avere il privilegio di essere pubblicati nell’edizione nazionale de LamiAgenda!

ARABESCHI IMMAGINARI… MA SONO SOLO CREPE SU UN CESTINO DI RIFIUTI AD ABBADIA S. SALVATORE (SI)


L’usura del tempo, nel suo inarrestabile incedere, provoca corrosioni, crepe e screpolature. Così capita anche ai cestini per i rifiuti collocati nel centro di un sorprendente villaggio medioevale, Abbadia San Salvatore, situato sul monte Amiata, nel cuore della Toscana. La verniciatura gialla, nel corso degli anni, si è scrostata e corrosa, lasciando poi spazio a crepe e corrosioni che sembrano immaginari arabeschi: l’occhio della mia fotocamera li ha colti a distanza ravvicinata, per il mio progetto Lacer/actions o Lacer/azioni. Perchè anche le crepe possono assumere un nuovo e diverso significato. Lo scrisse, in una bellissima canzone, un grande artista come Leonard Cohen. E lo dice la tradizione dell’Estremo Oriente. In Giappone si parla di “wabi-sabi“, ossia di come accogliere e valorizzare le imperfezioni, a qualsiasi livello.

Si parla anche, sempre in Giappone, della tecnica del kintsugi consente di trasformare degli oggetti corrosi e con crepe  in ‘oggetti preziosi’. Una tecnica che, sul piano umano e psicologico, rappresenta una perfetta metafora del concetto di resilienza, ossia della“capacità di un individuo di affrontare e superare un evento.  Un messaggio che, appunto, arriva dal progetto “Lacer/azioni”. Attraverso le crepe (cracks) è possibile vedere qualcosa di nuovo e di sorprendente. Guarda queste immagini:

https://robertoalborghetti.wordpress.com/new-laceractions-the-cracks-gallery/

r.a

© Roberto Alborghetti

© Roberto Alborghetti 

INIZIATIVA KIWANIS SULLA FAMIGLIA: PRESTO L’ANNUNCIO DELLE SCUOLE PREMIATE


ALICE (3)

L’iniziativa “Ti parlo della mia famiglia”, promossa da Kiwanis, si sta avvicinando al traguardo con l’annuncio delle scuole premiate. La giuria, in settimana, chiuderà la valutazione dei tanti lavori pervenuti. E poi comunicheremo l’elenco dei vincitori. Come anticipatoci da Kiwanis e dai Presidenti Anna Scarpellini e Carlo Bruno, i premi consisteranno in buoni-acquisto di materiali per le scuole. Un’opportunità che le scuole premiate potranno utilizzare secondo le proprie esigenze. Intanto, nelle foto qui sopra, scelto in modo del tutto casuale, ecco uno dei lavori pervenuti per “Ti parlo della mia famiglia”: è realizzato dalla Scuola Primaria di S. Giovanni Incarico (Frosinone), con la docente Carla Tanzi. Per info: okayredazione@gmail.com

FORNO CAVALLI: DAL1882 A MONTEROTONDO (ROMA) NEL SEGNO DELLA TRADIZIONE


Foto d’epoca che è il simbolo della storia del Forno Cavalli di Monterotondo.

Le tradizionali ciambelline di Sant’Antonio, che il Forno Cavalli produce per la ricorrenza e le celebrazioni del 17 gennaio.

Dal 1882 a Monterotondo, città alle porte di Roma, è in attività il forno della famiglia Cavalli. Qui, ogni mattina, alle prime luci dell’alba, la gente fa tappa come attirata dal profumo del pane fragrante, preparato con cura e dedizione nel corso della notte. Un rito, questo, che sta lentamente scomparendo di fronte all’avanzata dei prodotti surgelati o pre-confezionati. Al Forno Cavalli, il pane è fresco. E si sente. Come sono genuini i dolci e tantissimi tipi di pane tradizionale. O le squisite pizza, come la romana, e la pizza rossa. I fratelli Gigi e Peppino Cavalli – che hanno ricevuto il testimone della panetteria dal padre Ippolito e dallo zio Peppino –  sfornano oggi biscotti, dolci freschi e secchi. Per ogni ricorrenza e per le feste comandate. A Natale preparano una ciambella con i fichi secchi, a Pasqua un dolce chiamato “carciofo” (per la forma) dagli ingredienti semplicissimi (farina, uova, burro, latte, zucchero, lievito e vaniglia).

In queste giornate di gennaio, subito dopo l’Epifania, fanno invece bella mostra di sé cesti ricolmi di un’altra specialità: le ciambelline di Sant’Antonio abate, prodotte artigianalmente in occasione di una ricorrenza che a Monterotondo è festeggiata con grande concorso di gente e con una serie di riti e usanze mantenute vive dalla Pia Unione dedicata al Santo protettore degli animali.  Tutto culmina nella variopinta e pittoresca “Cavalcata”, con i cavallari ed i loro cavalli, bardati sempre con fantasia e creatività.  Il corteo si snoda per circa due ore e mezzo ed accompagna la statua del Santo lungo un percorso che ha come tappe obbligate le chiese del convento dei frati cappuccini, di Gesù operaio e di Santa Maria delle Grazie. La gente accorre numerosa e prende parte a quella che è una vera e propria festa di piazza.

Ed immancabili, sulle tavole, sono appunto le ciambelline, note come le “ciambelle a zampa”, con  semi di anice, a forma di zoccolo bovino, da accompagnare con le tradizionali “coppiette”, strisce di carne piccante essiccata. Il Forno Cavalli, dal 1882, partecipa a questa tradizionale manifestazione, producendo quantità di gustose ciambelle, che trovate accanto ad una grande varietà di prodotti tipici del territorio laziale. Se passate da Monterotondo (Scalo) lasciate che le fragranze e i profumi del pane e dei dolci vi portino al Forno Cavalli, che Golosario ha riconosciuto come Top Panetteria 2020.

 

Sul tema del cibo e della sana alimentazione, ricordiamo il diario scolastico LamiAgenda, adottato in tantissime scuole di tutta Italia.