Immagine

ECCO COME SEGUIRE “OKAY!”


banner okay!

Annunci

MARCELLINA E LA SUA BOTTEGA SULL’AMIATA: UN ARTICOLO PER “CRONISTI IN CLASSE”


Marcellina e la sua magica bottega – raccontati nel libro di Roberto Alborghetti edito da Funtasy Editrice, con la grafica di Eleonora Moretti – hanno dato lo spunto agli studenti della Classe 3 B della Scuola secondaria “Da Vinci” di Abbadia S. Salvatore di redigere un articolo e partecipare al concorso “Cronisti in classe” indetto dal quotidiano  La Nazione. Tra l’altro, il libro era stato presentato, sempre nelle scuole di Abbadia SS., lo scorso dicembre, in collaborazione con OSA e Nicola Cirocco, suscitando l’interesse degli allievi, che conoscono molto bene Marcellina e la considerano, come tanti, un vero e proprio personaggio del Monte Amiata. L’attività giornalistica è stata coordinata dalla prof.ssa Roberta Mammolotti.

Ricordiamo che il libro “Marcellina e la Bottega del tempo sospeso” – in cui si racconta in modo fantastico di questo negozio meta di tanti visitatori – è sempre disponibile presso la stessa bottega di Marcellina, ad Abbadia SS. in via Cavour.

Qui presentiamo l’articolo realizzato dagli studenti di Abbadia. Sopra la versione pubblicata sull’edizione cartacea de La Nazione e qui sotto il link alla versione on line. Buona lettura.

Link all’articolo on line:

http://lanazione.campionatodigiornalismo.it/2019/04/03/il-mondo-sospeso-di-marcellina/

Annunci

22 APRILE: È LA GIORNATA DELLA TERRA 2019. È IN AGENDA ANCHE NE… “LAMIAGENDA”!


20190420_163032_resized

Lunedi 22 aprile 2019 si celebra l’annuale Earth Day (Giornata della Terra), la più grande manifestazione ambientale del pianeta, l’unico momento in cui tutti i cittadini del mondo si uniscono per celebrare la Terra e promuoverne la salvaguardia. Come noto, quest’anno, il tema dell’ambiente anima le pagine de “LamiAgenda”, l’innovativo diario scolastico pubblicato da I Quindici. Sono presentate schede, testi e notizie che, redatte da Roberto Alborghetti, fanno il punto sull’attuale situazione del degrado ambientale e propongono idee, buone pratiche, come il patto che ogni scuola è invitata a sottoscrivere, in un momento pubblico, coinvolgendo enti, istituzioni, territorio.

Terra Giornata

Da LAMIAGENDA 2018/2019

La Giornata della Terra, momento fortemente voluto dal senatore statunitense Gaylord Nelson e promosso ancor prima dall’allora presidente John Fitzgerald Kennedy, coinvolge ogni anno fino a un miliardo di persone in ben 192 paesi del mondo. Come riportato tra le pagine de LamiAgenda 2018/2019, le Nazioni Unite celebrano l’Earth Day ogni anno, un mese e due giorni dopo l’equinozio di primavera, il 22 aprile. Nata il 22 aprile 1970 per sottolineare la necessità della conservazione delle risorse naturali della Terra, come movimento universitario, nel tempo, la Giornata della Terra è divenuta un avvenimento educativo ed informativo. I gruppi ecologisti lo utilizzano come occasione per valutare le problematiche del pianeta: l’inquinamento di aria, acqua e suolo, la distruzione degli ecosistemi, le migliaia di piante e specie animali che scompaiono, e l’esaurimento delle risorse non rinnovabili.

Si insiste in soluzioni che permettano di eliminare gli effetti negativi delle attività dell’uomo; queste soluzioni includono il riciclo dei materiali, la conservazione delle risorse naturali come il petrolio e i gas fossili, il divieto di utilizzare prodotti chimici dannosi, la cessazione della distruzione di habitat fondamentali come i boschi umidi e la protezione delle specie minacciate.

PIGNATARO INTERAMNA (FR) SI AFFERMA NEL 21° CONCORSO INTERNAZIONALE SULLA SHOAH


Bella affermazione dell’Istituto Comprensivo di San Giorgio a Liri al XXI concorso internazionale polacco indetto dal museo di Auschwitz Birkenau e intitolato”Gli uomini agli uomini hanno preparato questo destino”. Come ci informa la docente Francesca Caruso, gli alunni di Pignataro Interamna, della classe V, hanno preso parte all’iniziativa e quattro allievi sono risultati vincitori: Cicillini Antonio, Maria Forlini, Aurora Sacco e Chiara Macario. Sono stati guidati nel loro lavoro dalle maestre Annamaria Blasi, Nadia Meta e Annamaria Scappaticcio. La premiazione dei vincitori si è svolta a Tychy, nel teatro Dom Kultury; ha consegnato i premi il direttore del museo di Auschwitz Birkenau, dove si è poi svolta una visita da parte degli alunni. Presente anche la dirigente scolastica Ida Colandrea. Complimenti vivissimi ai ragazzi di Pignataro!

GLI AUGURI PASQUALI DEI BIMBI DELLA SCUOLA DELL’INFANZIA DI ORIO AL SERIO (BG)


Davvero simpaticissimi e divertenti gli auguri pasquali realizzati dai bimbi della Scuola dell’Infanzia statale di Orio al Serio (Bg). Coniglietti, uova, uovetti, colombelle e ramoscelli di fiori e d’ulivo: immagini colorate che annunciano sogni, rinascita, futuro e speranza. Ci sono stati inviati dall’insegnante Maria Velardi e dal gruppo delle colleghe, che augurano, con tutti i loro piccoli allievi, una Buona Pasqua!

S.SEPOLCRO (AR): IN MOSTRA LE “VISIONS” DI LEONARDO DA VINCI, GENIO UNIVERSALE


E’ arrivata al Museo Civico di Sansepolcro, e vi rimarrà fino al 24 febbraio 2020, la mostra Leonardo da Vinci: Visions. Le sfide tecnologiche del genio universale, promossa dal Comune di Sansepolcro e allestita da Opera Laboratori Fiorentini-Civita.

Leonardo da Vinci: Visions è il risultato di un ampio percorso progettuale ideato dal Museo Galileo di Firenze diretto dal prof. Paolo Galluzzi e rappresenta la sintesi di tre mostre – Gli ingegneri del Rinascimento (1995), L’automobile di Leonardo (2004) e La mente di Leonardo (2006) – allestite in prestigiose sedi in Italia e nel mondo. Per il direttore del Museo Galileo: “questa mostra propone al visitatore un punto di vista diverso, invitando ad esplorare il modo di pensare di Leonardo e la sua concezione unitaria della conoscenza come sforzo di assimilare, con ardite sintesi teoriche e con geniali esperimenti, le leggi che governano tutte le meravigliose operazioni dell’uomo e della natura”.

La mostra, omaggio al grande genio in occasione del cinquecentesimo anniversario della sua morte, invita i visitatori a esplorare alcuni ambiziosi progetti di Leonardo, che ben illustrano la sua attitudine a cimentarsi con temi di inaudita complessità. Il volo, il conferire movimento a oggetti inanimati, il progetto della più grande statua equestre mai realizzata: sogni che fanno parte della storia dell’umanità da tempi remoti e prendono forma nei suoi disegni e nelle macchine da lui ideate. La mostra è un contributo alla conoscenza della genialità e della tenacia con cui Leonardo affrontava le più audaci sfide tecnologiche e artistiche.

Siamo orgogliosi di ospitare quella che sarà una mostra innovativa e inedita nel suo genere – dichiara il Sindaco Mauro Cornioli – questo evento rappresenta uno degli appuntamenti di un calendario ricco di iniziative di livello con il coinvolgimento di personalità e realtà associative di altissimo spessore legate alla figura Leonardo. La città di Sansepolcro sarà uno dei poli culturali di riferimento di questo Cinquecentenario, e ciò non può che renderci orgogliosi.”

Sognato dall’uomo fin dai tempi più antichi, il volo prende forma nei suoi studi e nelle macchine che ha disegnato. Leonardo si misura anche con l’idea di conferire il movimento a oggetti inanimati: il carro semovente e il leone meccanico sono eloquenti testimonianze dei risultati che egli raggiunse, dal potenziale fortemente innovativo. Infine, il progetto per la gigantesca statua equestre in bronzo in memoria di Francesco Sforza costituisce un’ulteriore prova dell’eccezionale intelligenza con cui affrontava le sfide più audaci.

Video di approfondimento e animazioni 3D realizzati dal Museo Galileo di Firenze fanno da corredo al percorso espositivo consentendo sia di approfondire i temi affrontati che di comprendere i principi che governano il funzionamento delle macchine esposte.

Un particolare ringraziamento va rivolto al Museo Leonardiano di Vinci e la sua Direttrice dott.ssa Roberta Barsanti per la collaborazione ai contenuti della sezione sull’Automobile e alla Banca Cambiano 1884 per l’importante prestito concesso. “Con questa mostra – commenta l’Assessore alla Cultura Gabriele Marconcini – il nostro museo si arricchisce di una sezione specificamente incentrata sulla sconfinata genialità del genio di Vinci. Siamo pertanto entusiasti perché grazie a questa proposta possiamo mettere in evidenza l’ostinata tendenza dell’uomo del Rinascimento a superare i limiti del suo tempo: una propensione che ha caratterizzato anche l’opera dei nostri due più illustri concittadini, Piero e Luca, che avevano precedentemente contribuito, in maniera decisiva, a ridefinire il paradigma culturale entro il quale poi Leonardo si esprimerà brillantemente.”

L’esposizione dall’alto valore scientifico ha il patrocinio del Comitato Nazionale per la celebrazione dei 500 anni dalla morte di Leonardo da Vinci.

TERAMO: CHE FARE NELLA GRANDE RIVOLUZIONE DEI SOCIAL?


 

Grande partecipazione a Teramo all’incontro finale delle due giornate di formazione (15-16 aprile 2019) abbinate al libro “Social o dis-social?” sui temi dell’uso responsabile e consapevole delle nuove tecnologie, iniziativa promossa dall’Istituto Comprensivo “Savini-San Giuseppe-San Giorgio” guidato dalla dott.ssa Adriana Sigismondi.

Presso l’Auditorium del Parco della Scienza, davanti ad un folto pubblico di docenti e genitori, insieme all’autore e relatore Roberto Alborghetti e alla DS Adriana Sigismondi, sono intervenuti rappresentanti dell’amministrazione comunale, tra cui Maria Cristina Marroni, Assessore all’Istruzione.Le due giornate di Teramo sono state coordinate da Edit Inform e da Funtasy Editrice, rappresentate da Antonio Modesti e Paolo Sandini. Roberto Alborghetti ha proposto alla riflessione i temi del libro, focalizzando l’attenzione su ciò che la comunità educante (famiglia, scuola, docenti, territorio e discenti) può e deve fare per vivere con senso di responsabilità la rivoluzione digitale e dei social.

UFFIZI DI FIRENZE: CRESCE L’OFFERTA EDUCATIVA, ECCO L’ELENCO PER GLI EDUCATORI MUSEALI


4f5c862d-091f-46d0-82db-aa0efb91c86a 

Un elenco di operatori con esperienza nell’educazione museale, realizzato con l’obiettivo di reperire professionisti ai quali affidare incarichi di progettazione e conduzione di attività didattiche e laboratori con bambini, ragazzi, famiglie, disabili.

Primo nel suo genere, se ne sono dotate le Gallerie degli Uffizi, dopo aver stilato un apposito bando, con la volontà di potenziare i servizi educativi a disposizione del complesso; all’elenco potranno attingere non solo gli Uffizi ma anche altri musei o luoghi della cultura statali al fine di reclutare personale per realizzare iniziative del settore. La creazione ed organizzazione dell’elenco è stata effettuata grazie all’impegno congiunto delle Gallerie e della Direzione Generale Educazione e Ricerca del Mibac.

L’elenco sarà aggiornato ogni anno, attraverso l’indizione di un apposito bando. Tale strumento permetterà al Dipartimento per l’Educazione delle Gallerie degli Uffizi di svolgere le proprie attività nella pienezza dell’autonomia scientifica e metodologica, diffondendo le pratiche didattiche che lo hanno caratterizzato nella sua lunga storia. Il dipartimento per l’Educazione, composto dall’area Scuola e Giovani e da quella per l’Accessibilità e la Mediazione culturale, è stato il primo organismo museale di questo tipo ad essere fondato in Italia nel 1970.

“Siamo lieti di aver condiviso con le Gallerie degli Uffizi l’avvio di uno strumento che certamente contribuirà a dare ulteriore impulso alla promozione dell’educazione al patrimonio culturale, valorizzando nello stesso tempo le tante competenze professionali che operano in quest’ambito”, ha commentato Francesco Scoppola, responsabile direttore Generale Educazione e Ricerca Mibac a Roma. E adesso, come aggiunge il Direttore degli Uffizi Eike Schmidt, “grazie a questa iniziativa la crescita delle attività didattiche delle Gallerie degli Uffizi, una priorità fin dal mio arrivo a Firenze nel 2015, si amplia, creando la possibilità di attingere ad operatori del settore per aumentare e diversificare la nostra offerta formativa, dando anche opportunità di lavoro a professionisti di tutte le generazioni e livelli di esperienza e specializzazioni”.

E’ stata intensa, lo scorso anno, l’attività educativa portata avanti nel complesso. Nel 2018 gli incontri didattici organizzati sono stati

881 e vi hanno preso parte 19.669 partecipanti. Le iniziative dedicate al tema dell’accessibilità dei musei per tutti e quelle legate alla mediazione culturale sono state 173,  1308 persone hanno preso parte agli eventi. Inoltre 1200 studenti hanno trascorso agli Uffizi il loro periodo di alternanza scuola-lavoro.

È possibile scaricare dal seguente link l’elenco completo degli operatori:

https://trasparenza.uffizi.it/contenuto6548_elenco-operatori-economici-per-laffidamento-di-servizi-di-educazione-museale_566.html

VIAREGGIO: EVENTO DI MUSICA E SOLIDARIETÀ PER LA RICERCA SCIENTIFICA


Life - Lucrezia

Il Comitato Provinciale Agesc di Lucca in collaborazione con la Delegazione
di Viareggio di Fondazione Veronesi, assieme a Rotaract Club Viareggio-
Versilia, il Msac e Agesci, ha promosso una giornata di sensibilizzazione
sull’importanza di sostenere la ricerca scientifica, dedicata alla memoria di
Edoardo Pistoresi, studente universitario di Viareggio di 21 anni, affetto da
sarcoma osseo e mancato nel luglio 2018.
L’evento è stato ideato dalla giovane pianista e compositrice Lucrezia
Eleonora dell’Aquila, che durante la serata si esibirà al pianoforte eseguendo
brani di musica classica e contemporanea. Si è svolto venerdì scorso, 12 aprile 2019, patrocinato dal Comune di Viareggio, presso il Grand Hotel Principe di Piemonte a Viareggio. Il progetto #fattivedere, ideato da Fondazione Umberto
Veronesi, intende sensibilizzare gli studenti circa il fatto che i tumori possano
insorgere anche durante l’adolescenza e quindi sottolineare l’importanza di
prendersi cura della propria salute e di rivolgersi senza vergogna né paura a
un medico se ci sono dubbi.
L’incontro di Viareggio, rivolto agli studenti delle scuole secondarie di II
grado, ha visto la proiezione del film “Quel fantastico peggior anno della mia
vita” ed è stato seguito da un dibattito sul tema della prevenzione oncologica.
La giornata si è chiusa con un gala dinner presso il Grand Hotel
Principe di Piemonte: sono intervenuti il professor Paolo Veronesi,
Presidente di Fondazione, la professoressa Michela del Carlo, Presidente del
Premio “Educazione alla Pace e ai Diritti Umani” e Vice-Presidente
Provinciale Agesc di Lucca, la dottoressa Marina Gridelli, Responsabile della
Delegazione di Viareggio ed altri ospiti.

“SOCIAL O DIS-SOCIAL?” A TERAMO: INCONTRI PER STUDENTI E CONVEGNO-EVENTO AL PARCO DELLA SCIENZA


20190409_194017

Fa tappa anche a Teramo l’innovativa formula degli incontri di formazione abbinati al libro “Social o dis-social?” sui temi dell’uso responsabile e consapevole delle nuove tecnologie. Saranno 2 le giornate che vedranno l’Istituto Comprensivo “Savini-San Giuseppe-San Giorgio” (sede: P.zza Aldo Moro) – guidato dalla dott.ssa Adriana Sigismondi – invitare alla riflessione studenti, docenti, genitori e, attraverso un incontro pubblico, anche la cittadinanza, che sarà rappresentata dal Sindaco, dott. Gianguido D’Alberto, e da esponenti della Giunta. Gli eventi sono in programma per il 15 ed il 16 aprile. Questo il programma:

Lunedi 15 Aprile 2019, Ore 10.30: Incontro – laboratorio animato da Roberto Alborghetti con le classi 1°C-1°D-1°E-1°F-1°G-2°G scuola secondaria di 1° grado “Savini”. Ore 11.30: Incontro – laboratorio con le classi 2°A-2°B-2°C-2°D-2°E-2°F-2°H scuola secondaria di 1° grado “Savini”

Martedi 16 Aprile 2019, Ore 09.00: Incontro – laboratorio con le classi IV e V scuola primaria “San Giuseppe”; Ore 10.15: Incontro – laboratorio con le classi IV e V scuola primaria “San Giorgio”; Ore 11.30: Incontro – laboratorio con le classi IV e V scuola primaria “C. Sarti” e 1°A e1°B scuola secondaria di 1° grado “Savini”. Gli incontri saranno introdotti dalla Dirigente Scolastica Dott.ssa Adriana Sigismondi

Sempre martedi  16 Aprile 2019, alle ore 18.00, presso il Parco della Scienza, in Via A. De Benedictis 1, Teramo, avrà luogo il convegno “Noi genitori al tempo di  Internet” rivolto a tutti i docenti e i genitori degli allievi dell’Istituto Comprensivo “Savini – San Giuseppe – San Giorgio”. Insieme all’autore Roberto Alborghetti e alla Dirigente Scolastica Dott.ssa Adriana Sigismondi, interverranno: dott. Gianguido D’Alberto,  Sindaco di Teramo; Prof.ssa Maria Cristina Marroni, Assessore all’Istruzione del Comune di Teramo; Dott. Luigi Ponziani, Assessore alla Cultura del Comune di Teramo.

Le due giornate di Teramo sono coordinate da Edit Inform e da Funtasy Editrice, che sarà presente con il dott.Paolo Sandini.

  • Per info: IC “Savini-San Giuseppe-San Giorgio”, /Fax +39 0861244208  Email: teic833006@istruzione.it